Concorso per 1 dirigente medico di pediatria (piemonte) AZIENDA OSPEDALIERA MATERNO INFANTILE 'O.I.R.M.- S. ANNA' DI TORINO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 27 del 05-04-2012
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA MATERNO INFANTILE 'O.I.R.M.- S. ANNA' DI TORINO Concorso (Scad. 20 aprile 2012) Avviso pubblico per n. 1 posto di Dirigente Medico di Pediatria da assegnare alla S.C.D.U. In ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA MATERNO INFANTILE 'O.I.R.M.- S. ANNA' DI TORINO
Regione: PIEMONTE
Provincia: TORINO
Comune: TORINO
Data di pubblicazione 05-04-2012
Data Scadenza bando 20-04-2012
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA MATERNO INFANTILE 'O.I.R.M.- S. ANNA' DI TORINO

Concorso (Scad. 20 aprile 2012)

Avviso pubblico per n. 1 posto di Dirigente Medico di Pediatria da assegnare alla S.C.D.U.


In esecuzione della deliberazione n. 156 del 22.3.2012, è indetto avviso pubblico per soli titoli, ai sensi dell’art. 10 comma 4 del D.Lgs 6.9.2001, n. 368, per l’assunzione a tempo determinato di:
N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI PEDIATRIA da assegnare alla S.C. Direzione Universitaria di Neonatologia La procedura relativa all’espletamento dell’avviso in argomento è disciplinata dal D.P.R. 483/97 nonché dai seguenti articoli:
ART. 1
Per essere ammessi all’avviso i candidati devono essere in possesso, alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande, dei seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
b) idoneità fisica all’impiego. L’accertamento della idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – è effettuato, a cura dell’Azienda Ospedaliera, prima dell’immissione in servizio. E’ dispensato dalla visita medica il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli artt. 25 e 26, primo comma, del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761;
c) Laurea in Medicina e Chirurgia;
d) Specializzazione in Pediatria;
Il requisito della specializzazione richiesta può essere sostituito dalle specializzazioni nelle discipline equipollenti, ove esistenti, ai sensi del D.M. 30.1.98 e successive modificazioni ed integrazioni.
Ai sensi dell’art. 8 del D.Lgs 28.7.2000 n. 254 il requisito della specializzazione richiesta può essere altresì sostituito dalle specializzazioni nelle discipline affini, ove esistenti, così come previsto dal D.M. 30.01.1998 e successive modificazioni ed integrazioni.
Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 56, comma 2 del D.P.R. 483/97, per il personale di ruolo in servizio alla data del 1° febbraio 1998 non è richiesta la specializzazione nella disciplina relativa al posto messo a concorso purché ricopra, alla medesima data, un posto di ruolo presso altra U.S.L. o Azienda nella disciplina dell’avviso pubblico.
e) iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando. L’iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
ART. 2
Le domande di ammissione all’avviso, redatte su carta semplice devono pervenire a pena di esclusione dalla procedura a mezzo raccomandata A.R. ovvero altro mezzo sostitutivo (corriere) al Commissario dell’Azienda Ospedaliera O.I.R.M. – S. Anna Struttura Complessa Amministrazione del Personale, Sezione Concorsi, Corso Spezia, 60, 10126 Torino, nel termine perentorio di 15 giorni a decorrere dal giorno successivo a quello della data di pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.
Qualora la scadenza coincida con un giorno festivo, il termine di presentazione si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo.
L’Azienda declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. La domanda deve essere redatta secondo lo schema esemplificativo di cui all’allegato A1) al presente bando con la presentazione di una copia fotostatica, ancorchè non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.
Per l’ammissione all’avviso, gli aspiranti devono presentare domanda indicando:
a) il cognome ed il nome;
b) la data, il luogo di nascita e la residenza;
c) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
d) il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
e) le eventuali condanne penali riportate;
f) i titoli di studio posseduti;
g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
h) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione;
i) i precedenti rapporti di pubblico impiego.
Nella domanda di ammissione all’avviso, l’aspirante deve indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata alla lettera b).
Ai sensi del D. Lgs 30.6.2003 n. 196, i dati forniti dai candidati saranno raccolti presso la Struttura Complessa Amministrazione del Personale – Sezione Concorsi, per le finalità di gestione dell’avviso e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla procedura medesima. Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridico-economica del candidato. L’interessato gode, inoltre, dei diritti di cui all’art. 7 della citata legge. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti del Commissario dell’Azienda.
Le domande di partecipazione dovranno contenere in forma completa le dichiarazioni prescritte dal presente articolo 2 e dovranno essere sottoscritte. Non saranno accolte le domande che perverranno all’Azienda oltre il termine stabilito al comma 1 del presente articolo.
ART. 3
Alla domanda di ammissione all’avviso devono essere allegati i seguenti documenti:
- diploma di laurea in Medicina e Chirurgia;
- certificato di abilitazione all’esercizio della professione medico chirurgica;
- specializzazione nella disciplina richiesta ovvero la documentazione prevista in luogo della specializzazione (art. 1 lettera d);
- iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici, attestata da certificato rilasciato in data non anteriore a sei mesi rispetto alla data di scadenza del bando;
- eventuali titoli che danno diritto, ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni a precedenza o preferenza a parità di punteggio.
Alla domanda di partecipazione all’avviso i concorrenti devono, altresì, allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito, ivi compreso un curriculum formativo e professionale, datato e firmato.
I titoli devono essere presentati in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente esclusivamente secondo lo schema esemplificativo di cui all’allegato “A2” del presente bando.
Al di fuori dei casi sopraindicati non saranno considerati utilmente prodotti, ai fini della presente procedura, i titoli presentati dai candidati in altre forme.
Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’articolo 46 del D.P.R. 761/79, in presenza delle quali il punteggio di anzianità viene ridotto. In caso positivo, l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e devono essere prodotte in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificate secondo lo schema di cui all’allegato “A3”.
Alla domanda deve essere unito un elenco, in duplice copia e in carta semplice, dei documenti e dei titoli presentati.
L’attività svolta durante l’espletamento del servizio militare, dovrà essere certificata dal foglio matricolare, ovvero autocertificata ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445..
ART. 4
I titoli saranno valutati dall’apposita commissione esaminatrice secondo le disposizioni di cui al D.P.R n. 483/97.
Non saranno valutati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando né saranno prese in considerazione copie di documenti non autenticate ai sensi di legge ovvero non autocertificate nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.
Non saranno valutati i servizi le cui attestazioni siano prive di sottoscrizione del legale rappresentante dell’Ente o suo delegato.
ART. 5
Il candidato dichiarato vincitore sarà invitato dall’Azienda Ospedaliera, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, ovvero autocertificare ai sensi di legge, nel termine di trenta giorni e alla Struttura Complessa Amministrazione del Personale, a pena di decadenza nei diritti conseguenti:
a) i documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione all’avviso;
b) certificato generale del casellario giudiziale.
Il candidato vincitore sarà tenuto, altresì nel termine di trenta giorni dalla data di ricezione della lettera di invito, a presentare la dichiarazione di incompatibilità, ai sensi dell’art. 53 del D.L.vo n. 165/2001 ovvero, in caso contrario di optare per il rapporto di lavoro con l’Azienda Ospedaliera O.I.R.M. – S. Anna.
Decade dall’impiego chi abbia conseguito l’assunzione mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
ART. 6
L’assunzione decorre a tutti gli effetti, dalla data di effettiva presa di servizio.
A seguito dell’assunzione nel profilo professionale di Dirigente Medico è attribuito il trattamento economico previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro vigente.
ART. 7
Per quanto non previsto espressamente dal presente bando, si fa riferimento alla legislazione statale in materia, nonché alle disposizioni contenute nella Legge 10 aprile 1991, n. 125, sulle pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.
L’Azienda si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare il presente bando, o parte di esso, qualora se ne rilevasse la necessità o l’opportunità.
A conclusione della procedura i candidati potranno richiedere la restituzione della documentazione presentata a corredo della domanda di partecipazione all’avviso. La restituzione potrà essere effettuata anche per via postale con tassa a carico del destinatario.
Per informazioni e per ricevere copia integrale del presente bando, gli interessati potranno rivolgersi alla Sezione Concorsi dell’Azienda Ospedaliera O.I.R.M. – S. Anna – Corso Spezia, 60 – 10126 Torino – Tel. 011/3134.616 – 3134.747 – dal lunedì al venerdì – dalle ore 8,15 alle ore 10,00 e dalle ore 14,30 alle ore 15,30.
Per delega del Commissario Il Direttore S.C. Amministrazione del personale
Antonio Jannelli