Concorso per 1 istruttore tecnico amministrativo (toscana) AGENZIA DI PROMOZIONE ECONOMICA DELLA TOSCANA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti Formazione di una graduatoria.
Fonte: DIR N. 7 del 25-01-2012
Sintesi: AGENZIA DI PROMOZIONE ECONOMICA DELLA TOSCANA Concorso (Scad. 9 febbraio 2012) CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L’ASSUNZIONE DI PERSONALE A TEMPO DETERMINATO CON INQUADRAMENTO NELLA ...
Ente: AGENZIA DI PROMOZIONE ECONOMICA DELLA TOSCANA
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: FIRENZE
Data di pubblicazione 26-01-2012
Data Scadenza bando 09-02-2012
Condividi

AGENZIA DI PROMOZIONE ECONOMICA DELLA TOSCANA

Concorso (Scad. 9 febbraio 2012)

CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L’ASSUNZIONE DI PERSONALE A TEMPO DETERMINATO CON INQUADRAMENTO NELLA CATEGORIA C, PROFILO PROFESSIONALE C1 “ASSISTENTE ALLA PROMOZIONE ECONOMICA” CON MANSIONI “SUPPORTO TECNICO AMMINISTRATIVO”, TRATTAMENTO ECONOMICO TABELLARE C1.


ART. 1
Oggetto del concorso e procedura
L’Agenzia di Promozione Economica della Toscana indice un concorso pubblico per la formazione di una graduatoria da utilizzare per l’assunzione a tempo determinato di personale con inquadramento nella categoria C profilo professionale “Assistente alla promozione economica” con mansioni “supporto tecnico amministrativo”, trattamento economico tabellare C1.
Le assunzioni a tempo determinato avverranno secondo le disposizioni della vigente normativa (art. 36 D.Lgs.165/2001, L.R. 1/2009 e Regolamento di attuazione approvato con d.p.g.r. 33/R/2010).
Le modalità di partecipazione alla selezione e quelle di svolgimento della medesima sono disciplinate dal presente bando e, per quanto non espressamente previsto, dalla legge regionale 8 gennaio 2009, n. 1 e dal regolamento regionale 24 marzo 2010, n.33/R.
L’Agenzia di Promozione Economica della Toscana garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi dell’art. 35 della citata l.r. 1/2009.
ART. 2
Requisiti per la partecipazione
Per la partecipazione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
1. cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero cittadinanza di stato membro dell’Unione Europea purché con adeguata conoscenza della lingua italiana da accertare durante lo svolgimento delle prove;
2. godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza;
3. età non inferiore a quella prevista per l’iscrizione nelle liste elettorali (18 anni) e non superiore ai 65 anni;
4. non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;
5. idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni inerenti l’impiego. Per gli appartenenti alle categorie riservatarie di cui alla L.68/1999 ad esclusione di orfani o vedove o equiparati ad esclusione di orfani o vedove o equiparati, dovrà essere accertata la capacità lavorativa e che il grado di invalidità non sia di pregiudizio alla salute o all’incolumità dei compagni di lavoro od alla sicurezza degli impianti. E’ fatta salva la tutela per i portatori di handicap di cui alla L. 104/1992;
6. non essere stati destituiti dall'impiego ovvero licenziati oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento. Di non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
7. essere in possesso alternativamente di uno dei seguenti requisiti:
a) diploma di scuola media superiore (diploma di maturità quinquennale) con votazione finale non inferiore a 54/60 o 90/100;
b) diploma di scuola media superiore (diploma di maturità quinquennale) e un’esperienza lavorativa (contratto a tempo indeterminato, contratto a tempo determinato co.co.co., co.co.pro., borsa di studio, stage) per un periodo minimo di 12 (dodici) mesi avente ad oggetto attività legate alla promozione economica (organizzazione fiere, eventi, workshop … );
8. di avere un’ottima conoscenza della lingua inglese;
9. di avere una buona conoscenza di una seconda lingua straniera da indicare a scelta tra: francese, tedesco, spagnolo, russo o cinese;
10. non aver riportato condanne penali passate in giudicato né di avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;
11 di essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo (Distretto Militare, Capitaneria di Porto, ecc.)1;
I requisiti suddetti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso.
ART. 3
Domanda di partecipazione al concorso
La domanda di partecipazione al concorso, redatta in carta semplice utilizzando esclusivamente l’apposito modulo (allegato A del bando), deve essere spedita a mezzo di raccomandata e pervenire entro il termine perentorio di 15 giorni a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana.
A tal fine NON fa fede la data del timbro postale di partenza.
Sull’esterno della busta dovrà essere riportata la seguente dicitura: DOMANDA DI CONCORSO.
Le domande spedite e/o pervenute oltre il termine di scadenza sopra indicato sono irricevibili.
La domanda può essere consegnata a mano presso l’Agenzia di Promozione Economica della Toscana, all’indirizzo di cui sopra, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle ore 17.00.
L’Agenzia non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda (che dovrà essere comunicato tempestivamente esclusivamente mediante raccomandata A.R.), né per eventuali disguidi o ritardi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Nella domanda di partecipazione i candidati devono dichiarare sotto la propria responsabilità:
1. il nome e cognome, data e luogo di nascita e luogo di residenza;
1. di possedere la cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o di uno Stato membro della Unione Europea (U.E.). I cittadini della U.E. devono altresì dichiarare di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana, da accertare durante lo svolgimento delle prove concorsuali, e di essere in possesso dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza;
2. di avere il godimento dei diritti politici;
3. non essere stati destituiti dall'impiego ovvero licenziati oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento. Di non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
4. il riferimento al concorso a cui intendono partecipare;
5. essere in possesso alternativamente di uno dei seguenti requisiti:
c) diploma di scuola media superiore (diploma di maturità quinquennale) con votazione finale non inferiore a 54/60 o 90/100;
d) diploma di scuola media superiore (diploma di maturità quinquennale) e un’esperienza lavorativa (contratto a tempo indeterminato, contratto a tempo determinato co.co.co., co.co.pro., borsa di studio, stage) per un periodo minimo di 12 (dodici) mesi avente ad oggetto attività legate alla promozione economica (organizzazione fiere, eventi, workshop … );
6. di avere una ottima conoscenza della lingua inglese;
7. di avere una buona conoscenza di una seconda lingua straniera da indicare a scelta tra: francese, tedesco, spagnolo, russo o cinese;
8. di non aver riportato condanne penali passate in giudicato né di avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
9. di essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo (Distretto Militare, Capitaneria di Porto, ecc.)2;
10. di essere a conoscenza della necessità di possedere il requisito di cui all’art.2, punto 5) del presente bando;
11. l'eventuale possesso dei titoli che conferiscono preferenza a parità di punteggio ai sensi della vigente normativa, con specificazione dei titoli stessi (vedi art. 8);
12. l'indirizzo presso il quale devono pervenire a ogni effetto le comunicazioni relative al concorso con esatta indicazione del numero di C.A.P. e del recapito telefonico. I candidati sono tenuti a comunicare tempestivamente l’eventuale variazione esclusivamente per iscritto mediante raccomandata A.R.
13. che le dichiarazioni rese nella domanda di ammissione al concorso sono documentabili;
14. di allegare il proprio curriculum datato e firmato.
I candidati riconosciuti portatori di handicap ai sensi dell’art.20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, devono fare esplicita richiesta nella domanda di partecipazione al concorso dell'ausilio eventualmente necessario, nonché dell'eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l'espletamento delle prove.
In fondo alla domanda l’interessato deve apporre la propria firma.
Le dichiarazioni sottoscritte nella domanda di ammissione hanno valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto di notorietà3. In caso di atti e/o dichiarazioni false, si applicano le sanzioni penali di cui all’art. 76 del D.P.R. 445/2000.
Alla domanda dovrà essere allegata fotocopia non autenticata di un documento di identità valido del sottoscrittore4.
La firma in fondo alla domanda, non soggetta ad autenticazione5, deve essere fatta per esteso ed in modo leggibile.
Non è sanabile e comporta l’esclusione dal concorso l’omissione nella domanda della firma del concorrente a sottoscrizione della domanda stessa, e/o di una delle dichiarazioni riportate dal punto 1 al punto 10, a meno che tali indicazioni non siano desumibili dalla domanda stessa o dalla documentazione eventualmente allegata.
L’ammissione dei candidati al concorso è effettuata sulla base dei dati dichiarati nella domanda di partecipazione, salvo quanto stabilito all’art. 7 del presente bando.
ART. 4
Valutazione curricula
Qualora il numero delle domande sia superiore a 30, l’Agenzia può procedere, tramite la Commissione di selezione nominata per lo svolgimento del presente concorso, alla preselezione dei concorrenti mediante valutazione del curriculum allegato alla domanda.
Saranno pertanto ammessi al colloquio solo i candidati che riporteranno nella valutazione del curriculum un punteggio minimo pari a 5 pt (max 10 punti).
La commissione di selezione procederà alla valutazione del curriculum con particolare riferimento alle esperienze formative e lavorative attinenti al profilo messo a selezione.
Il punteggio eventualmente conseguito nella valutazione del curriculum sarà sommato al punteggio riportato dal candidato nel colloquio.
Il curriculum sarà valutato solo ed esclusivamente nel caso in cui il numero di domande pervenute sia superiore a trenta.
ART. 5
Commissione di selezione e determinazione dei punteggi
La Commissione esaminatrice è costituita da tre esperti in conformità delle disposizioni di cui all'art. 35 del D.Lgs.165/01.
La Commissione esaminatrice dispone complessivamente di 30 (trenta) punti per la prova orale e 10 punti per la valutazione del curriculum (vedi art.4).
ART. 6
Prova orale
La prova orale consiste in un colloquio volto ad approfondire le esperienze maturate dal candidato tenuto conto del ruolo che andrà a ricoprire all’interno dell’ente.
Sarà oggetto del colloquio anche la conoscenza della normativa riguardante l’Agenzia di Promozione Economica della Toscana nonché dei suoi compiti istituzionali Nel corso della prova orale sarà anche verificata la conoscenza della lingua inglese e della seconda lingua indicata dal candidato.
Il colloquio è superato dai candidati che ottengono una votazione minima non inferiore a 18/30.
I candidati ammessi a sostenere il colloquio che fossero impossibilitati a sostenerlo alla data stabilita per infortunio, malattia, parto o altra causa di forza maggiore, dovranno darne tempestiva comunicazione al Presidente della Commissione esaminatrice c/o Agenzia di Promozione Economica della Toscana, pena la esclusione dalla selezione, entro la data stabilita per lo svolgimento della prova, recapitando alla Commissione medesima idonea documentazione probatoria entro i tre giorni successivi a quello della comunicazione stessa. La Commissione, valutata la documentazione, ove ritenga giustificata l’assenza alla prova, può disporre a suo insindacabile giudizio in relazione alle esigenze organizzative della selezione, di invitare gli interessati a sostenere il colloquio in data successiva purché non oltre 15 giorni dalla prima convocazione.
Le donne che hanno partorito o subito interruzioni di gravidanza nel giorno stabilito per lo svolgimento del colloquio o nella settimana che la precede, possono chiedere di effettuare la prova in una data diversa. La proroga è concessa su richiesta dell’interessata da comunicare al Presidente della Commissione, pena la perdita di tale diritto, entro e non oltre il giorno successivo alla data fissata per lo svolgimento della prova, tenuto conto della certificazione medica rilasciata dalla A.S.L. competente per territorio, da presentare alla Commissione entro i tre giorni successivi a quello della richiesta. La richiesta di rinvio della prova può essere presentata anche dalle candidate gestanti che si trovano nella settimana che precede la data presunta del parto, previa presentazione di specifica certificazione rilasciata dal medico specialista. Il periodo di proroga non può essere superiore, in nessun caso, alle cinque settimane a decorrere dal giorno del parto o della interruzione di gravidanza.
La Commissione esaminatrice può disporre in qualunque momento visita fiscale nei confronti dei candidati di cui ai precedenti commi.
ART. 7
Diario delle prove
Il diario delle prove sarà pubblicato sul sito dell’Agenzia di Promozione economica della Toscana www.toscanapromozione.it dal giorno 20 febbraio 2012 unitamente all’elenco dei candidati ammessi a sostenere la prova.
L’Agenzia di Promozione Economica della Toscana per il perseguimento di obiettivi di celerità ed economicità dispone, ai sensi dell’art.11 del regolamento della R.T. n. 5/1999, l’ammissione con riserva alla selezione di tutti i candidati che hanno presentato domanda, i quali si intendono tacitamente ammessi alla prova e pertanto sono tenuti a presentarsi nel giorno, nel luogo, e nell’orario indicati al precedente capoverso, ad eccezione di coloro ai quali prima dello svolgimento della stessa sia stata inviata apposita comunicazione di esclusione per irricevibilità della domanda (domanda pervenuta oltre il termine).
In ogni caso l’Agenzia si riserva la facoltà di effettuare, in qualunque momento della procedura, con provvedimento motivato, l’esclusione dalla selezione dei candidati per difetto dei requisiti prescritti dal bando, ovvero per mancata dichiarazione degli stessi nella domanda di ammissione. La comunicazione ai candidati esclusi dalla selezione è effettuata a cura dell’Agenzia.
Per essere ammessi a sostenere la prova i candidati dovranno essere muniti di idoneo documento di riconoscimento.
Sono esclusi dal concorso i candidati che non si presenteranno alla prova nel luogo, data e negli orari stabiliti.
L'Agenzia non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda (che dovrà essere comunicato tempestivamente esclusivamente mediante raccomandata A.R.), né per eventuali disguidi o ritardi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
ART. 8
Formazione e approvazione della graduatoria
Espletata la prova d’esame la Commissione redige la graduatoria di merito dei candidati con l'indicazione della votazione complessiva conseguita da ciascuno.
Il concorso darà luogo alla formazione di una graduatoria sulla base del punteggio attribuito ai candidati nel colloquio. La Commissione esaminatrice redige la graduatoria di merito dei candidati con l'indicazione della votazione conseguita da ciascuno.
Gli atti relativi alla procedura concorsuale sono trasmessi dal Presidente della Commissione al competente ufficio dell'Agenzia per i provvedimenti di competenza.
A parità di merito i titoli di preferenza in ordine di priorità, ai sensi dell’art.10 del regolamento d.p,g.r. 33/R/2010, sono:
a) gli insigniti di medaglia al valore militare;
b) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
c) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
d) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
e) gli orfani di guerra;
f) gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
g) gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
h) i feriti in combattimento;
i) gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa;
l) i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
m)i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
n) i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
o) i genitori vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti di guerra;
p) i genitori vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra;
q) i genitori vedovi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
r) coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
s) coloro che abbiano prestato senza aver riportato sanzioni disciplinari servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell’amministrazione che ha indetto il concorso;
t) i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
u) gli invalidi ed i mutilati civili;
v) i militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma.
A parità di merito e di titoli la preferenza è determinata:
a) dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
b) dall’aver prestato senza aver riportato sanzioni disciplinari servizio nelle amministrazioni pubbliche;
c) dalla maggiore anzianità di disoccupazione;
d) dalla più giovane età.
Il dirigente competente, riconosciuta la regolarità del procedimento, approva la graduatoria applicando gli eventuali diritti di preferenza.
Il decreto di approvazione della graduatoria è pubblicato sul sito dell’agenzia e sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Da tale data decorrono i tempi per eventuali impugnative.
La graduatoria resta aperta per tre anni a decorrere dalla data del provvedimento di approvazione ai sensi della normativa vigente.
Le assunzioni sono fatte secondo l’ordine di graduatoria.
ART. 9
Accertamento dei requisiti
Ai fini dell’assunzione, qualora siano scaduti i termini di validità delle dichiarazioni rese nella domanda di concorso, tali dichiarazioni dovranno essere riconfermate attraverso la sottoscrizione di un apposito modulo.
Qualora la documentazione comprovante la veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati nella domanda di partecipazione al concorso non venga fornita all’Agenzia da parte dei soggetti titolari delle informazioni, la stessa dovrà essere prodotta direttamente dall’interessato.
ART. 10
Assunzione e trattamento economico
L’assunzione dei vincitori risultati in possesso dei prescritti requisiti, avviene mediante stipula di contratto individuale di lavoro a tempo determinato ai sensi del vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro “Regioni - Autonomie Locali”.
Il trattamento economico spettante al personale assunto è quello previsto per la categoria C, trattamento economico tabellare C1 - dal C.C.N.L. del comparto “Regioni - Autonomie Locali” vigente alla data di stipulazione del contratto individuale di lavoro.
ART. 11
Informativa ex art.13 del Codice in materia di protezione dei dati personali – D.Lgs.
196/2003
Il D.Lgs. 196/2003 – Codice in materia di protezione dei dati personali prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
Secondo quanto previsto dalla normativa, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza.
Ai candidati spettano tutti i diritti previsti dall’art. 7 del codice.
L’utilizzo dei dati che riguardano il candidato ha come finalità la gestione delle procedure concorsuali per l’assunzione a tempo indeterminato presso l’Agenzia di Promozione economica della Toscana.
I dati comunicati dai candidati sono utilizzati dall’Agenzia per le operazioni relative allo svolgimento della procedura di selezione, conformemente al D.Lgs. 196/2003.
La gestione dei dati è informatizzata e manuale.
Responsabile del trattamento dei dati è il Dirigente responsabile dei Servizi generali, bilancio e personale.
Il responsabile del procedimento concorsuale viene individuato nel Dirigente responsabile dei Servizi generali, bilancio e personale.
Il presente avviso è disponibile presso l’Agenzia di Promozione Economica della Toscana, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e sul sito www.toscanapromozione.it
Il Dirigente Servizi generali, bilancio e personale
Dr.ssa Silvia Burzagli