Concorso per 2 assistenti amministrativi (puglia) ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 2
Fonte: DIR N. 88 del 21-12-2011
Sintesi: ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Concorso (Scad. 7 gennaio 2012) Avviso pubblico per incarico triennale a n. 2 Assistenti amministrativi In ...
Ente: ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: BARI
Data di pubblicazione 23-12-2011
Data Scadenza bando 07-01-2012
Condividi

ISTITUTO TUMORI 'GIOVANNI PAOLO II' ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

Concorso (Scad. 7 gennaio 2012)

Avviso pubblico per incarico triennale a n. 2 Assistenti amministrativi


In esecuzione della deliberazione del Commissario Straordinario n. 530 del 21.11.2011 è indetto:
AVVISO PUBBLICO per il conferimento di un incarico triennale a n. 2 Assistenti Amministrativi Cat. C, in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado per lo svolgimento delle attività di segreteria - amministrazione per il centro di Coordinamento del Registro Tumori della Regione Puglia, in Bari.
ART. 1:
REQUISITI GENERALI E SPECIFICI DI AMMISSIONE
a) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
b) idoneità fisica all’impiego:
c) diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
 Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
I predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso.
ART. 2:
MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Le domande di partecipazione all’avviso pubblico redatte in carta libera, devono essere inviate entro il termine di scadenza del presente bando, al Commissario Straordinario dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” IRCCS - Viale Orazio Fiacco, 65 - 70124 Bari - trasmesse esclusivamente a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno.
Le domande si considerano prodotte in tempo utile se spedite, come innanzi, entro il termine di 15 (quindici) giorni dal giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.
Sulla busta deve essere specificato: domanda per Avviso Pubblico di Assistente Amministrativo Registro Tumori.
A tal fine farà fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
ART. 3:
MODALITA’ DI FORMULAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE DOCUMENTAZIONE RICHIESTA: FORME E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
Nella domanda di ammissione, redatta secondo lo schema di domanda cui all’allegato”A”, gli aspiranti devono dichiarare ai sensi della normativa in materia di autocertificazione di cui al D.P.R. n. 445/2000, quanto segue:
• Cognome, nome, data, luogo di nascita e residenza;
• Il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
• Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
Il non aver riportato condanne penali o le eventuali condanne penali riportate;
• I titoli di cui al punto e) dell’art. 1 del presente bando;
• La posizione nei riguardi degli obblighi militari;
• Gli eventuali servizi prestati presso pubbliche amministrazioni con indicazione della qualifica e le cause di risoluzione dei precedenti rapporti di pubblico impiego (tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa, in tal caso il candidato deve dichiarare di non aver mai prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni);
• Codice fiscale;
• Di non essere stato escluso dall’elettorato politico attivo;
• Di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
• Il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003. L’aspirante dovrà, inoltre, indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta pervenire ogni comunicazione inerente all’avviso pubblico. In caso di mancata indicazione, vale ad ogni effetto, la residenza dichiarata in domanda.
ART. 4:
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
A corredo della domanda, i concorrenti dovranno allegare:
1) fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità;
2) Diploma di istruzione secondaria di secondo grado previsto nei requisiti di ammissione come specificati alla lettere c del precedente art. 1;
3) tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportune presentare nel proprio interesse ai fini della loro valutazione per la formazione della graduatoria di merito tra cui: titoli di carriera, accademici e di studio, titoli scientifici, curriculum formativo professionale (partecipazione a congressi, convegni o seminari, incarichi di insegnamento conferiti da Enti Pubblici ecc.);
4) i titoli che danno diritto ad usufruire della precedenza o preferenza a parità di valutazione indicati dall’art. 5 comma 4 del D.P.R. 487/94.
 La succitata documentazione potrà essere prodotta in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge; in alternativa alle modalità innanzi indicate, la stessa dovrà essere resa:
 a) mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000 e da una fotocopia di un proprio documento di identità, (schema “B” allegato al presente bando).
 ovvero  b) in fotocopia corredata da una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che dichiari la conformità della copia all’originale, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 e da una fotocopia di un proprio documento di identità (schema “C” allegato al presente bando).
5) le pubblicazioni.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e prodotte in originale ovvero in fotocopia autocertificata con le modalità descritte alla precedente lettera b).
 Nel caso non dovessero utilizzarsi i predisposti schemi B e C, le suddette dichiarazioni sostitutive di certificazione, ai fini della loro validità, dovranno essere formulate nel seguente modo: “Dichiaro sotto la mia responsabilità, consapevole delle sanzioni penali e civili in cui posso incorrere in caso di false dichiarazioni, che........”. Devono essere, inoltre, datate e firmate.
L’Istituto si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dal candidato, con le modalità e nei termini previsti dalle vigenti disposizioni.
Il candidato dovrà, altresì, allegare:
6) un curriculum formativo e professionale datato e firmato; quanto dichiarato nel curriculum sarà valutato unicamente se supportato da formale documentazione o da regolare autocertificazione.
7) un elenco contenente l’indicazione dei documenti e dei titoli allegati alla domanda di partecipazione.
 Tutti i documenti allegati alla domanda devono essere numerati progressivamente;
tali numeri dovranno corrispondere esattamente a quelli riportati nel citato elenco di cui al precedente punto 6).
Si precisa che per quanto attiene ai titoli per la cui valutazione di merito è necessaria la conoscenza di determinati elementi essenziali, gli stessi, qualora genericamente indicati o resi in forma di autocertificazione carente di elementi conoscitivi essenziali per l’attribuzione del previsto punteggio, non saranno presi in considerazione (es. servizi, corsi di agg.to).
Non saranno presi in considerazione documenti titoli o pubblicazioni che perverranno a questa Amministrazione dopo il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione all’avviso pubblico.
In ogni caso il candidato deve indicare esattamente l’Amministrazione competente e tutti gi elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni relative alle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o alle dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà rese ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 e ciò al fine di consentire all’Istituto di procedere agli eventuali controlli ai sensi dell’art. 71.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dal candidato. Qualora dal controllo emersa la non veridicità di quanto dichiarato e prodotto, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste in ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci.
I titoli redatti in lingua straniera devono essere corredati da una traduzione in lingua italiana certificata, conforme al testo straniero, redatta dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero, da un traduttore ufficiale.
ART. 5
MOTIVI DI ESCLUSIONE
Costituiscono, inoltre, motivi di esclusione:
- il mancato possesso di uno dei requisiti per l’ammissione;
- la mancata sottoscrizione della domanda;
- la mancata presentazione della copia fotostatica di valido documento di riconoscimento.
ART. 6
PUNTEGGIO PER I TITOLI ED IL COLLOQUIO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLA SELEZIONE
Ai sensi del D.P.R. 220/2001 la Commissione dispone complessivamente di 100 punti così ripartiti:
- 40 punti per i titoli;
- 60 punti per la prova d’esame;
 I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti categorie:
- titoli di carriera punti 15 - titoli accademici e di studio punti 6 - pubblicazioni e titoli scientifici punti 4 - curriculum formativo e professionale punti 15 il colloquio dispone di 60 punti, pertanto, sarà escluso dalla graduatoria di merito il candidato che nella prova avrà conseguito un punteggio inferiore alla sufficienza fissata in punti 42/60.
La selezione prevede un colloquio che verterà su elementi di Diritto Amministrativo, Legislazione sanitaria nazionale e regionale con particolare riferimento alla legge istitutiva del Registro Tumori della Puglia.
ART. 7:
AMMISSIONE E CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI L’ammissione e l’esclusione dal concorso è effettuata dal Commissario Straordinario.
La data della prova colloquio verrà comunicata ai candidati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, non meno di quindici giorni prima dello svolgimento della prova medesima.
I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova d’esame nel giorno, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati decaduti dalla selezione, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
ART. 8
GRADUATORIA
La graduatoria di merito, sarà formulata secondo l’ordine del punteggio totale conseguito dai candidati per la valutazione della documentazione presentata e per il voto del colloquio.
ART. 9:
TRATTAMENTO ECONOMICO
Il trattamento economico annuo lordo sarà quello previsto, per il profilo professionale di appartenenza, dal CCNL del Comparto del personale del Servizio Sanitario Nazionale, vigente al momento della stipula del contratto.
ART. 10:
TRATTAMENTO DATI PERSONALI
I dati personali che saranno raccolti con la domanda di partecipazione e il curriculum vitae saranno trattati esclusivamente per finalità di selezione del personale e per l’espletamento delle relative procedure concorsuali.
I dati saranno trattati sia con mezzi cartacei, sia automatizzati, nel rispetto delle regole previste dalla Legge sulla privacy, adottando specifiche misura di sicurezza.
Il conferimento dei dati necessari alla partecipazione alle procedure di selezione o concorsuali è necessario, pena l’esclusione o la non ammissione.
I dati personali che saranno trasmessi all’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” ai fini della partecipazione ai concorsi saranno trattati dagli uffici di pertinenza dell’area del personale, nonché dai componenti la commissione giudicatrice.
Il Titolare del Trattamento è l’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” con sede in Bari alla Viale Orazio Fiacco, 65 - Bari.
Il Responsabile è il Direttore Amministrativo dell’Istituto.
L’elenco completo ed aggiornato dei Responsabili è disponibile presso l’URP, o sul sito www.oncologico.bari.it A conclusione delle procedure, la graduatoria di merito verrà affissa all’albo pretorio dell’Istituto.
Esaurite le procedure del concorso la documentazione personale presentata potrà essere ritirata previa richiesta all’Ufficio personale.
Il diritto di cui all’art. 7 del Regolamento Aziendale sull’accesso ai documenti amministrativi potrà essere esercitato presentando istanza al Responsabile del trattamento e utilizzando l’apposito modulo disponibile presso l’Ufficio URP o scaricato dal sito internet aziendale all’indirizzo sopra riportato.
ART. 11:
DISPOSIZIONI FINALI
La partecipazione alla presente selezione implica da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte la disposizioni contenute nel presente bando nonché delle disposizioni di legge vigenti in materia.
L’Istituto si riserva la facoltà di modificare, sospendere e/o revocare il presente bando a suo insindacabile giudizio, senza che gli interessati stessi possano avanzare pretese o diritti di sorta.
Per quanto non specificatamente espresso nel presente bando, valgono le disposizioni di legge che disciplinano la materia concorsuale, con particolare riferimento al D.P.R. 9.5.1994 n. 487, al D.P.R. 220/2001, al vigente CCNL dell’Area del Comparto e all’art. 9 della Legge 20.5.1985 n. 207.
Per ulteriori informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’Area Gestione Risorse Umane dell’Istituto — Viale Orazio Fiacco, 65 — 70124 Bari — 0805555148/149.
 Il Commissario Straordinario Avv. Luciano Lovecchio