Concorso per 2 operatori professionali sanitari infermieri (veneto) CENTRO SERVIZI ANZIANI 'FELICE FEDERICO CASSON'

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: DIR N. 63 del 22-09-2011
Sintesi: CENTRO SERVIZI ANZIANI 'FELICE FEDERICO CASSON' Concorso (Scad. 24 ottobre 2011) Bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, con riserva al personale interno del 50% dei posti, per la copertura di 2 (due) posti di ...
Ente: CENTRO SERVIZI ANZIANI 'FELICE FEDERICO CASSON'
Regione: VENETO
Provincia: VENEZIA
Comune: CHIOGGIA
Data di pubblicazione 26-09-2011
Data Scadenza bando 24-10-2011
Condividi

CENTRO SERVIZI ANZIANI 'FELICE FEDERICO CASSON'

Concorso (Scad. 24 ottobre 2011)

Bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, con riserva al personale interno del 50% dei posti, per la copertura di 2 (due) posti di responsabile di struttura cat d1, a tempo indeterminato, pieno.


IL DIRETTORE
Visto il Regolamento per l'accesso ai posti ed ai profili professionali della dotazione organica dell'Ente, approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 10 del 07.04.2006, così come modificato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.7 del 23.02.2007
Visto il vigente C.C.N.L. del personale del Comparto Regioni/Enti Locali;
In esecuzione della deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 42 del 10.12.2010 e deliberazione n. 1 del 18.01.2011;
In esecuzione del decreto n. 46 del 25.03.2011, come modificato dal decreto n.131del 10/08/2011 del Direttore;
RENDE NOTO
Che è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, con riserva al personale interno del 50% dei posti, per la copertura di 2 (due) posti di Responsabile di struttura cat. D1, a tempo indeterminato, pieno.
Secondo quanto disposto dal comma 1 dell' art. 7 del D.Lgs. 165/2001, questa Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
Sono fatte salve le percentuali da riservare alle categorie di cui alla Legge 12 marzo 1999, n. 68, nonché ad ogni altra vigente disposizione di legge in materia.
Ai sensi dell'art.1014, commi 3 e 4, e dell'art.678, comma 9, del D.Lgs 66/2010, con il presente concorso si determina una frazione di riserva di posto a favore dei volontari delle FF.AA. che verrà cumulata ad altre frazioni già verificatesi e che si dovessero verificare nei prossimi provvedimenti di assunzione.
Dette riserve non possono complessivamente superare il 30% dei posti messi a concorso.
TRATTAMENTO ECONOMICO
Al predetto profilo professionale è attribuito iltrattamento giuridico ed economico previsto per lo stesso dal vigente CCNL, in particolare:
- Retribuzione tabellare iniziale prevista dalla categoria D1;
- 13^ mensilità;
- Indennità per particolari responsabilità;
- Indennità di comparto;
- Assegno per il nucleo familiare, se e in quanto dovuto.
Tutti gli emolumenti sono sottoposti alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali a norma di legge.
Potranno partecipare al concorso coloro i quali siano in possesso dei seguenti requisiti:
REQUISITI GENERALI
a) cittadinanza italiana (sono equiparati, ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero della cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione Europea, purchè con adeguata conoscenza della lingua italiana da accertare durante lo svolgimento delle prove concorsuali ed in possesso dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza;
b)età non inferiore ad anni 18 così come previsto dal Regolamento per l'accesso ai posti ed ai profili professionali della dotazione organica dell'Ente;
c) idoneità fisica specifica all'impiego. L'accertamento della idoneità fisica specifica all'impiego è effettuato da una struttura pubblica del Servizio Sanitario Nazionale, prima dell'immissione in servizio.
REQUISITI SPECIFICI PER L'AMMISSIONE AL CONCORSO
1. I requisiti specifici sono:
- diploma di laurea in scienze infermieristiche o titolo equipollente conseguito in base al precedente ordinamento e Master di primo livello in management o coordinamento infermieristico;
ovvero
- diploma di laurea in scienze infermieristiche o titolo equipollente conseguito in base al precedente ordinamento ed esperienza lavorativa, nel corrispondente profilo professionale in strutture residenziali per anziani pubbliche o private convenzionate, da almeno cinque anni a tempo pieno;
- iscrizione all'Albo del Collegio Infermieristico;
- patente di guida di tipo B per conduzione di autovetture.
Ai titoli professionali richiesti, quali requisiti per l'ammissione, non verrà attribuito alcun punteggio.
I candidati, in possesso di titoli di studio e/o professionali equiparati a quelli richiesti dal presente bando, dovranno indicare nella domanda gli estremi della legge o della normativa che ha conferito l'equipollenza al titolo di studio posseduto. I candidati che hanno conseguito il titolo di studio all'estero dovranno allegare il titolo stesso tradotto e autenticato dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana, indicando l'avvenuta equipollenza del proprio titolo di studio con quello italiano richiesto ai fini dell'ammissione.
2. Non possono accedere all'impiego coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso pubbliche amministrazioni, ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto nazionale collettivo di lavoro.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilitodal presente bando, determinato dalla sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.
DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO
La domanda per la partecipazione al concorso non è soggetta all'imposta di bollo.
L'istanza di ammissione al concorso, indirizzata al Segretario-Direttore, dovrà pervenire all'Ufficio Protocollo dell'Ente, entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 30° giorno successivo a quello della pubblicazione del bando nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto. Si terrà conto delle domande che perverranno dopo tale termine (e comunque non oltre quindici giorni dallo stesso), purché spedite a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine medesimo.
Il termine per la presentazione della domanda e dei documenti è perentorio.
Pertanto l'eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto. Non saranno, di conseguenza, presi in considerazione i documenti che perverranno o che saranno spediti dopo il termine utile per la presentazione della domanda.
Qualora la scadenza coincida con un sabato o con un giorno festivo, il termine per la presentazione delle  domande è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo feriale.
MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE:
consegnate direttamente, a cura e responsabilità dell'interessato:
- all'Ufficio Protocollo dell'Ente – situato in Via Boschetto, 4/F – Chioggia (VE)– con orario di apertura: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08.00 alle ore 12.00, esclusivamente per la consegna della domanda;
spedite a mezzo di raccomandata
- con avviso di ricevimento; in tal caso la data e l'ora (ore 12 del 30° giorno) di spedizione è comprovata dal timbro a data dell'Ufficio postale accettante.
L'indirizzo a cui inviare la domanda è il seguente:Al DirettoreCentro Servizi Anziani di Chioggia “F.F.Casson”– Via Boschetto 4/F – 30015 Chioggia (VE).
Il mancato rispetto, da parte dei candidati, del termine sopra indicato per la presentazione delle domande comporterà la non ammissibilità al concorso.
Nella domanda, della quale si allega uno schema esemplificativo (modulo “A”), l'interessato dovrà indicare, sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, per il caso di dichiarazione mendace e falsità in atti, nel seguente ordine con chiarezza e precisione:
- il cognome, nome, la data, il luogo di nascita e la residenza;
- il possesso della cittadinanza italiana, o equivalenti;
- il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
- le eventuali condanne penali riportate; in caso negativo dovrà essere dichiarata espressamente l'assenza;
- i titoli di studio e professionaliposseduti, con l'indicazione della data, sede e denominazione completa dell'istituto o degli istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti;
- l'eventuale posizione nei riguardi degli obblighi militari;
- di avere o non avere prestato servizio alle dipendenze di pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti di pubblico impiego;
- di essere o non essere incorso/a nella dispensa, o destituzione, o licenziamento da precedenti pubblici impieghi;
- l'applicazione dell'art. 20 della legge 5.2.92, n. 104, specificando l'ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l'eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d'esame (esplicita richiesta);
- i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze;
- il domicilio presso il quale devono essere recapitate, ad ogni effetto, le necessarie comunicazioni. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al precedente punto a) del presente elenco. Il candidato ha facoltà di indicare il proprio numero telefonico e/o indirizzo di posta elettronica;
- di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, al fine della gestione della presente procedura, ai sensi del D. Lgs 196/2003.
La domanda deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili. La firma in calce alla domanda, ai sensi dell'art. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non deve essere autenticata.
La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione dal concorso.
L'omissione nella domanda anche di una sola dichiarazione relativa ai requisiti richiesti, non altrimenti rilevabili, determina l'esclusione dal concorso.
Il candidato deve comunicare, con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo e/o recapito.
L'Amministrazione declina, fin d'ora, ogni responsabilità per l'eventuale dispersione di comunicazioni dovute ad inesatte indicazioni di recapito da parte del candidato, oppure alla mancata, o tardiva, comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, ovvero ad eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell'Amministrazione stessa.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE (OBBLIGATORIA)
Alla domanda di partecipazione al concorso i candidati dovranno allegare:
a) il titolo di studio e/o professionale richiesto dal bando in originale o copia autenticata nelle forme previste dal D.P.R. 445/2000, nonché copia della patente di guida e copia di documento di identità; il possesso del titolo può essere oggetto di dichiarazione sostitutiva, così come previsto dall'art. 46 del medesimo Decreto, (vedi schema domanda allegato B);
b)ricevuta originale di versamento di€ 25,00 (non rimborsabili) a favore del Centro Servizi Anziani “F.F. Casson” di Chioggia, a titolo di partecipazione al concorso, da effettuarsi mediante bollettino di conto corrente postale sul conto n. 13916309 intestato allo stesso Ente apponendo la dicitura: ”Partecipazione al concorso pubblico per Responsabile di Struttura”;
c) gli eventuali documenti comprovanti il diritto a precedenza o preferenza nella nomina. Ove non allegati o regolari, detti documenti non saranno considerati per i rispettivi effetti;
d) tutte le certificazioni relative ai titoli di servizio, ai titoli accademici e di studio, nonché le pubblicazioni che il candidato riterrà opportune agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria;
e) per i candidati dipendenti del Centro Servizi Anziani “F.F. Casson”, dichiarazione dalla quale risulti che gli stessi intendono avvalersi della riserva del 50% dei posti. In difetto della suddetta dichiarazione, il candidato non potrà beneficiare della riserva;
f) un elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli presentati;
g)curriculum formativo e professionale datato e firmato dal candidato. Tale curriculum sarà valutato dalla Commissione esaminatrice nell'ambito dei titoli vari e culturali, con riguardo ai singoli elementi documentali formalmente prodotti.
INFORMATIVA AISENSIDELL'ART. 13 DEL D.lgs. 30.06.2003 n. 196
Con riferimento all'art. 13 del D.Lgs. 30.06.2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, si forniscono nel seguito le informazioni relative al trattamento dei dati personali dei candidati:
- I dati raccolti rispondono esclusivamente all'esigenza di selezionare le persone più idonee a coprire i posti messi a concorso dall'Ente o per assunzioni straordinarie a tempo determinato e saranno trattati sia con l'ausilio che senza mezzi elettronici;
- Il conferimento dei dati è obbligatorio;
- La mancata o parziale comunicazione dei dati richiesti dal bando potrà comportare l'esclusione dal concorso;
- I dati saranno utilizzati all'interno dell'Ente e saranno comunicati all'esterno solamente per ottemperare ad obblighi di trasparenza, con le modalità indicate dal Regolamento dei concorsi o da altre disposizioni di legge, e in caso di richiesta di altri Enti od organizzazioni ai fini di avviamento al lavoro;
- Il candidato ha diritto di conoscere, di ottenere la cancellazione, la rettifica e l'aggiornamento, nonché di opporsi al trattamento dei dati;
- Il titolare del trattamento dei dati è il Centro Servizi Anziani di Chioggia “F.F. Casson”, con sede in via del Boschetto n. 4/f 30019 Sottomarina (VE) ed il responsabile è il Direttore del medesimo Centro.
MATERIE OGGETTO DELLA PROVA
Le prove d'esame consisteranno in:
PROVA SCRITTA:
- organizzazione del lavoro e del personale;
- legislazione statale e regionale sulle IPAB e sui servizi socio-assistenziali con riferimento, in particolare, alle case di riposo;
- rapporto di lavoro nelle IPAB;
- organizzazione delle risorse di reparto (personale, approvvigionamenti, turnazioni).
PROVA ORALE:
- materie della prova scritta;
- le problematiche della non autosufficienza e le funzioni delle IPAB;
- elementi di geriatria e gerontologia;
- analisi degli aspetti psicologici, clinici e delle dinamiche familiari connesse all'invecchiamento.
VALUTAZIONE PSICO-ATTITUDINALE:
- La valutazione, effettuataamezzodicolloquio da una specifica sub commissione, consisterà nella verifica di tratti psichici del candidato, quali socievolezza, comunicatività, affettività ricca, differenziata e controllata,capacità introspettiva, capacità empatica, atteggiamentopositivo verso la vita, significativa motivazione professionale, presenza di valori positivi, assenza di sintomatologia nevrotica, disponibilità alla collaborazione, capacità di controllo dell'impulsività, tolleranza, capacità di valorizzare le potenzialità psicofisiche dell'ospite.
Il superamento di ciascuna delle previste prove d'esame è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza corrispondente a 21/30 per la prova scritta e a 21/30 per la prova orale.
L'esito dellavalutazione psicoattitudinale viene espresso mediante attribuzione di un punteggio da un minimo di 18 ad un massimo di 30 punti.
L'ammissione dei candidati alla prova orale è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova scritta.
La prova orale si svolge, nel giorno stabilito, alla presenza dell'intera commissione in sala aperta al pubblico.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni e nell'ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati decaduti dal concorso, quale sia la causa dell'assenza, anche se non imputabile alla volontà dei singoli concorrenti.
VALUTAZIONE DEI TITOLI
Saranno valutate le seguenti categorie di titoli secondo le disposizioni regolamentari ed a discrezione della Commissione esaminatrice:
a. Titolo di studio: max punti 2.
b. Titolo di servizio: max punti 5.
c. Titoli vari e culturali: maxpunti 3.
per un totale di max punti 10 (dieci)
Non sarà valutato alcun titolo se non confermato da documenti originali o autenticati anche con le modalità previste dal D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.
DATE DELLE PROVE
L'elenco dei concorrenti ammessi sarà pubblicato sull'Albo dell'Ente e sul sito web dell'Ente: www.ipachioggia.it
I candidati ammessi saranno invitati a sostenere la prova scritta in data e luogo da stabilirsi, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno.
I candidati che avranno superato la prova scritta saranno altresì invitati ad effettuare la prova orale, in data da stabilirsi, previa formale comunicazione.
Per sostenere le prove i candidati dovranno presentarsi muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità, ad esempio carta di identità o altro documento di cui al D.P.R. 28/12/2000 n°445.
Il candidato che non si presenti per qualsiasi motivo alle prove, nel giorno stabilito per ciascuna di esse, si considera rinunciatario e viene escluso.
GRADUATORIA
Le graduatorie di merito del concorso saranno formulate da apposita Commissione Giudicatrice, composta come da regolamento.
La graduatoria di merito dei candidati – salvo che il posto riservato agli esterni non venga ricoperto per mobilità ex art. 34bis del D.Lgs. 165/2001 e successive modificazioni - è formata secondo l'ordine decrescente del punteggio riportato da ciascun candidato, con osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall'art. 5 del D.P.R. 9.05.1994, n. 487 e successive modificazioni e art. 2 comma 9 legge 191/1998.
Nel formulare la graduatoria si applica la riserva del 50% dei posti messi a selezione in favore dei concorrenti dipendenti da questo Ente che abbiano dichiarato di volersi avvalere della stessa.
La graduatoria verrà pubblicata all'Albo del Centro Servizi Anziani “F.F. Casson” e nel sito web istituzionale www.ipachioggia.it
La graduatoria di merito dei candidati rimane efficace per un termine di tre anni dalla data di pubblicazione all'albo del Centro Servizi Anziani “F.F. Casson” come previsto dall'art. 6, comma 21, della Legge 127/97 e potrà essere utilizzata per l'assunzione di ulteriori unità di personale che si rendessero necessarie nel corso di validità della stessa.
L'inserimento nella graduatoria di merito non darà luogo a dichiarazione di idoneità.
I candidati hanno facoltà di esercitare il diritto di accesso agli atti del procedimento concorsuale ai sensi della Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni.
DISPOSIZIONI GENERALI
Il concorrente dichiarato vincitore sarà invitato a presentare sotto pena di decadenza,nel termine di 15 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui avrà ricevuto l'invito stesso, i documenti (in carta legale ove occorra) necessari al perfezionamento del rapporto.
Qualora i nominati non assumano servizio, senza giustificato motivo, entro 15 giorni dalla partecipazione di nomina e non sia loro concesso proroga dall'Amministrazione medesima, si intenderanno decaduti e l'Amministrazione avrà la facoltà di nominare i concorrenti classificatisi immediatamente dopo, secondo l'ordine della graduatoria.
Il rapporto di impiego si instaura dalladata indicata nel contratto individuale di lavoro e diverrà definitivo dopo il superamento del periodo di prova di mesi sei.
Il rapporto di lavoro è disciplinato dal Regolamento Organico dell'Ente, dalle norme di legge e dal CCNL vigente per la categoria di appartenenza.
L'Amministrazione ha la facoltà insindacabile di prorogare il termine di scadenza del concorso prima della scadenza medesima ed anche di revocare il concorso quando l'interesse dell'Ente lo richieda.
Dell'avvenuta proroga sarà data comunicazione al pubblico con la stessa modalità di diffusione del bando, mentre l'avvenuta revoca sarà direttamente comunicata a ciascun concorrente.
Il Centro Servizi Anziani di Chioggia “F.F. Casson” si riserva la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo, in conformità alla vigente normativa, il vincitore della selezione e gli altri soggetti da assumere utilizzando la relativa graduatoria, per accertare il possesso dell'idoneità fisica necessaria e sufficiente per poter esercitare utilmente le funzioni a cui è chiamato. Non si darà luogo all'assunzione qualora il vincitore non si presenti agli accertamenti. Le spese per visite specialistiche, eventualmente richieste dal Medico Competente, saranno interamente a carico dei concorrenti.
Il personale dipendente di questo Ente non sarà sottoposto a visita medica di controllo pre assuntiva da parte del Medico Competente.
Per quanto non esplicitamente previsto nel presente bando si fa rinvio alla vigente normativa in materia di selezione del personale nel pubblico impiego (D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive modifiche), al D.P.R. 445/2000 ed al D.Lgs. 165/2001 e successive modifiche).
Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 8 della L. 7.8.90, n. 241, si informa che il Responsabile del Procedimento relativo alla selezione in oggetto è il Direttore, direttore pro tempore del Centro Servizi Anziani “F.F. Casson” tel. 041/4966855-int 110.
Per ulteriori informazioni gli interessati potrannorivolgersi all'Area dei Servizi del Personale, viale Tirreno 33 - Sottomarina, tel. 041/4966855-int.122 e-mail: coordinatrice@ipachioggia.it

Chioggia, 10/08/2011

Il Direttore

dott. Matteo De Marchi