Concorso per 1 ricercatore universitario (lazio) ISPRA - ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 67 del 23-08-2011
Sintesi: ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE CONCORSO   (scad.  22 settembre 2011) Selezione per titoli e colloquio per il conferimento di un assegno di ricerca per titolari di laurea in chimica nell'area ...
Ente: ISPRA - ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 29-08-2011
Data Scadenza bando 22-09-2011
Condividi

ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE

CONCORSO   (scad.  22 settembre 2011)
Selezione per titoli e colloquio per il conferimento di un assegno di
  ricerca per titolari di laurea  in  chimica  nell'area  scientifica
  riguardante gli studi  per  lo  sviluppo  di  analisi  chimiche  ad
  elevata produttivita'  per  la  determinazione  di  microinquinanti
  organici in matrici ambientali marine a scopo di  caratterizzazione
  e monitoraggio. 

 
    E'  indetta  una  selezione  per  titoli  e  colloquio   per   il
conferimento di un assegno di  ricerca  per  titolari  di  laurea  in
chimica nell'area scientifica riguardante gli studi per  lo  sviluppo
di analisi chimiche ad elevata produttivita' per la determinazione di
microinquinanti organici in matrici  ambientali  marine  a  scopo  di
caratterizzazione e monitoraggio. 
    Requisiti: 
    Possono partecipare al concorso i cittadini italiani o dei  paesi
dell'Unione Europea che alla data  di  scadenza  del  presente  bando
abbiano: 
    a) Laurea specialistica, o laurea conseguita secondo  il  vecchio
ordinamento in Chimica o titolo dichiarato  equipollente,  conseguita
presso un'Universita' italiana o estera. In  quest'ultimo  caso  tale
titolo dovra' essere riconosciuto equipollente alla  laurea  italiana
in base alla legislazione vigente in materia; 
    b) Documentata esperienza nell'attivita' di ricerca relativa allo
sviluppo, validazione ed applicazione di metodologie  analitiche  per
la determinazione di composti organici in  tracce  in  matrici  reali
complesse; 
    c) Documentata esperienza nella  determinazione  di  contaminanti
organici  persistenti  a  scopo  di  caratterizzazione  ambientale  e
monitoraggio; 
    d)  Documentata  esperienza  nello  sviluppo  di  metodologie  di
estrazione e purificazione  per  la  determinazione  di  composti  in
tracce in matrici ambientali; 
    e)   Documentata   esperienza   nell'ottimizzazione   di   metodi
strumentali cromatografici in GC/MS, GC/ECD, LC/MS, LC/FLD/DAD; 
    f)  Documentata  esperienza  nel   controllo   di   qualita'   ed
elaborazione informatizzata del dato analitico; 
    g) Conoscenza del pacchetto Office; 
    h) Buona conoscenza, parlata e scritta, della lingua inglese; 
    i) possesso  della  cittadinanza  italiana  (sono  equiparati  ai
cittadini gli italiani non appartenenti alla  Repubblica)  o  di  uno
degli stati membri della Comunita' europea; 
    j) che abbiano superato il diciottesimo anno di eta'  e  che  non
abbiano superato il sessantacinquesimo anno di eta',  con  esclusione
qualsiasi beneficio di elevazione dei limiti di eta'; 
    k) che non siano stati interdetti dai pubblici uffici nonche' non
siano stati destituiti o dispensati  ovvero  licenziati  dall'impiego
presso  una  pubblica  amministrazione,  ovvero   non   siano   stati
dichiarati   decaduti   da   un   impiego    pubblico    a    seguito
dell'accertamento che l'impiego stesso e' stato  conseguito  mediante
la produzione  di  documenti  falsi  o  viziati  da  invalidita'  non
sanabili. 
    Saranno  valutabili  dalla  Commissione   esaminatrice,   laddove
posseduti,  e  dimostrati  i   seguenti   titoli   di   merito,   che
concorreranno alla formazione del giudizio: 
    1. Dottorato di ricerca o titolo equivalente conseguito in Italia
o all'estero; 
    2. documentata attivita' di ricerca  in  relazione  all'attinenza
scientifica nella quale si svolge la selezione; 
    3. le pubblicazioni scientifiche. 
    Scadenza: 30 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica Italiana. 
    Durata: l'assegno, eventualmente rinnovabile, avra' una durata di
dodici mesi. 
    Sede: ISPRA di Roma. 
    Importo mensile lordo dell'assegno:  1.614,00. 
    Per ulteriori informazioni e' possibile consultare il sito  ISPRA
all'indirizzo www.isprambiente.it