Concorso per 10 allievi ufficiali di complemento (lazio) MINISTERO DELLA DIFESA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 10
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 66 del 19-08-2011
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESA CONCORSO   (scad.  19 settembre 2011) ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 19-08-2011
Data Scadenza bando 19-09-2011
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA

CONCORSO   (scad.  19 settembre 2011)
Concorso, per esami, per l'ammissione di 10 (dieci) allievi ufficiali
  di complemento dell'Arma aeronautica  ruolo  naviganti  speciale  -
  piloti - dell'Aeronautica militare ad un corso di pilotaggio aereo,
  con obbligo di ferma di anni 12 - anno 2011. 

 
 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9  maggio  1994,
n. 487, concernente il regolamento recante  norme  sull'accesso  agli
impieghi  nelle  pubbliche  amministrazioni   e   le   modalita'   di
svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre  forme  di
assunzione nei pubblici impieghi e successive modificazioni; 
    Vista  la  direttiva  tecnica  in  data  5  dicembre  2005  della
Direzione generale della sanita' militare, e successive modificazioni
e integrazioni, riguardante l'accertamento delle imperfezioni e delle
infermita' che sono causa di inidoneita' al servizio militare; 
    Vista  la  direttiva  tecnica  in  data  5  dicembre  2005  della
Direzione generale della sanita'  militare  che  delinea  il  profilo
sanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare; 
    Vista la direttiva n. 80 e successive modificazioni  del  Comando
scuole dell'Aeronautica militare, concernente norme per la  selezione
psicoattitudinale  dei  candidati  partecipanti  ai  concorsi   della
medesima Forza armata; 
    Visto il decreto  legislativo  15  marzo  2010,  n.  66,  recante
"codice dell'ordinamento militare" ed, in particolare, i titoli II  e
III del  libro  IV,  concernenti  norme  per  il  reclutamento  e  la
formazione del personale militare, e l'articolo  2186  che  fa  salva
l'efficacia  dei  decreti  ministeriali  non   regolamentari,   delle
direttive, delle istruzioni, delle  circolari,  delle  determinazioni
generali del Ministero  della  difesa,  dello  Stato  maggiore  della
difesa, del Segretariato generale della difesa, degli Stati  maggiori
di Forza armata e del  Comando  generale  dell'Arma  dei  carabinieri
emanati  in  attuazione  della  precedente  normativa  abrogata   dal
predetto codice, fino alla loro sostituzione; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  "testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia di ordinamento militare", come modificato  ed  integrato  dal
decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2010, n. 270, con
particolare riguardo ai titoli II e III  del  libro  IV,  concernenti
norme per il reclutamento e la formazione del personale militare; 
    Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante  disposizioni  per
l'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze armate e di polizia; 
    Vista la direttiva applicativa del decreto dirigenziale 9  agosto
2010, impartita dalla Direzione generale della  sanita'  militare  in
data 10 agosto 2010 in applicazione  della  citata  legge  12  luglio
2010,  n.  109,  concernente  modifiche   alle   direttive   tecniche
riguardanti l'accertamento  delle  imperfezioni  e  delle  infermita'
determinanti  l'inidoneita'  al  servizio  militare,  ed  il  profilo
sanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare; 
    Vista la legge 13 dicembre 2010, n. 221, concernente il  bilancio
di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2011 ed il  bilancio
pluriennale per il triennio 2011-2013; 
    Ravvisata la necessita' di indire per l'anno 2011 un concorso per
il reclutamento  di  complessivi  10  (dieci)  allievi  ufficiali  di
complemento dell'Arma aeronautica ruolo naviganti speciale - piloti -
dell'Aeronautica militare ad un corso di pilotaggio aereo con obbligo
di ferma di anni dodici; 
    Ravvisata altresi' l'opportunita'  che  venga  svolta  una  prova
scritta di selezione da  parte  di  tutti  i  concorrenti  e  che  ai
successivi  accertamenti  psicofisici  venga  ammesso  un  numero  di
concorrenti non superiore a 15  (quindici)  volte  quello  dei  posti
messi a concorso; 
    Visto il decreto ministeriale 1 febbraio 2010 - registrato  alla
Corte dei conti il 27 aprile 2010, registro n. 4,  foglio  n.  281  -
concernente, tra l'altro, struttura  ordinativa  e  competenze  della
Direzione generale per il  personale  militare  ed,  in  particolare,
l'articolo 15, comma 3 che prevede le modalita'  di  sostituzione  in
caso - tra gli altri - di temporanea assenza del  Direttore  generale
per il personale militare; 
    Visto il  decreto  del  Ministro  della  difesa  7  aprile  2010,
concernente la nomina del generale di divisione aerea Roberto ZAPPA a
Vice Direttore generale della Direzione  generale  per  il  personale
militare, 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
                          Posti a concorso 
 
 
    1. E' indetto un concorso, per  esami,  per  l'ammissione  di  10
(dieci) allievi ufficiali di complemento dell'Arma aeronautica  ruolo
naviganti speciale - piloti - dell'Aeronautica militare ad  un  corso
di pilotaggio aereo, con obbligo di ferma di anni 12. 
    2. Dei posti a concorso di cui al  precedente  comma  1,  uno  e'
riservato al coniuge e ai figli  superstiti,  ovvero  ai  parenti  in
linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale
delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto  in  servizio  e
per causa di servizio. 
    3. Al concorso di cui al precedente comma 1 possono partecipare i
cittadini  della  Repubblica  di  entrambi  i  sessi.  Pertanto,   le
disposizioni  del  presente  decreto,   in   mancanza   di   espressa
indicazione, devono intendersi riferite ai concorrenti di entrambi  i
sessi. 
    4. Il numero di posti disponibili  potra'  subire  modificazioni,
fino alla data di approvazione della relativa graduatoria di  merito,
se sara' necessario soddisfare esigenze della Forza  armata  connesse
alla consistenza dei ruoli  degli  ufficiali  piloti  di  complemento
dell'Aeronautica militare. 
    5. Resta impregiudicata  per  l'Amministrazione  la  facolta'  di
revocare il presente bando di  concorso,  modificare  il  numero  dei
posti,  annullare,  sospendere  o  rinviare  lo   svolgimento   delle
attivita' previste dal concorso o l'incorporamento dei vincitori,  in
ragione di  esigenze  attualmente  non  valutabili  ne'  prevedibili,
ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarie
o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica. In tal  caso,
l'Amministrazione provvedera' a dare formale  comunicazione  mediante
avviso pubblicato nella gazzetta ufficiale - 4^ serie speciale. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
                              Requisiti 
 
 
    1.  Al  concorso  di  cui  al  precedente  articolo   1   possono
partecipare i giovani che: 
    a) hanno compiuto il diciassettesimo anno di eta' e non  superato
il giorno di compimento del ventitreesimo alla data di  scadenza  del
termine di presentazione delle domande. Eventuali aumenti dei  limiti
di eta' previsti dalle vigenti disposizioni di legge per l'ammissione
ai pubblici impieghi non si applicano al limite di eta' sopracitato; 
    b) sono in possesso della cittadinanza italiana; 
    c) hanno una statura non inferiore a m. 1,65 e non superiore a m.
1,90; 
    d) godono dei diritti civili e politici; 
    e) hanno, se minorenni il  consenso  a  contrarre  l'arruolamento
volontario nell'Aeronautica militare  espresso  dai  genitori  o  dal
genitore esercente la potesta' o dal tutore; 
    f) non sono stati destituiti, dispensati  o  dichiarati  decaduti
dall'impiego in una pubblica amministrazione, licenziati  dal  lavoro
alle  dipendenze  di   pubbliche   amministrazioni   a   seguito   di
procedimento   disciplinare,   ovvero   prosciolti,   d'autorita'   o
d'ufficio,  da  precedente  arruolamento  nelle  Forze  armate  o  di
polizia,  per  motivi  disciplinari  o  di  inattitudine  alla   vita
militare,  ad  esclusione   dei   proscioglimenti   per   inidoneita'
psicofisica; 
    g) non sono stati espulsi da corsi per allievi ufficiali piloti o
navigatori di una delle Forze armate o dell'Arma  dei  carabinieri  o
dei Corpi armati dello Stato perche' giudicati inidonei a  proseguire
i corsi stessi per insufficiente  attitudine  al  pilotaggio  o  alla
navigazione aerea o per motivi psicofisici; 
    h) sono in possesso di un diploma  di  istruzione  secondaria  di
secondo  grado  di  durata  quinquennale  o  di  durata  quadriennale
integrato dal corso annuale, previsto dall'articolo 1 della legge  11
dicembre 1969, n. 910 e successive modificazioni ed integrazioni, per
l'ammissione ai corsi universitari. Sono altresi' ritenuti titoli  di
studio validi i diplomi di istruzione  secondaria  di  secondo  grado
conseguiti all'estero e riconosciuti  equipollenti,  ai  sensi  delle
vigenti disposizioni di legge, a quelli conseguiti in Italia.  A  tal
fine  i   concorrenti   dovranno   consegnare,   al   momento   della
presentazione alla prova scritta di  selezione  in  caso  di  domanda
inoltrata on-line, o da allegare alla domanda se spedita  via  posta,
una dichiarazione di equipollenza rilasciata da un Ufficio scolastico
regionale   nell'ambito   provinciale   di   loro   scelta,    ovvero
dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del  decreto  del  Presidente
della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; 
    i) non sono stati condannati per delitti non colposi,  anche  con
sentenza  di  applicazione  della   pena   su   richiesta,   a   pena
condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non
sono in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi; 
    j) non sono stati sottoposti a misure di prevenzione; 
    k) hanno tenuto condotta incensurabile; 
    l)  non  hanno  tenuto   comportamenti,   nei   confronti   delle
istituzioni  democratiche  che  non  diano  sicuro   affidamento   di
scrupolosa fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni  di
sicurezza dello Stato; 
    m) hanno riportato esito negativo agli  accertamenti  diagnostici
per l'abuso di alcool, per l'uso, anche saltuario od occasionale,  di
sostanze stupefacenti, nonche' per l'utilizzo di sostanze  psicotrope
a scopo non terapeutico. Tale requisito verra' verificato nell'ambito
degli accertamenti psicofisici. 
    2. Ai fini  dell'ammissione  al  corso  di  pilotaggio  aereo,  i
concorrenti dovranno essere riconosciuti in possesso dei requisiti di
idoneita'  psicofisica  ed  attitudinale  al  servizio  militare  per
l'ammissione ai corsi  di  pilotaggio  aereo  per  allievi  ufficiali
piloti dell'Aeronautica militare. Detta idoneita' sara' accertata con
le modalita' indicate nei successivi articoli  7  e  8  del  presente
decreto. 
    3. L'ammissione dei vincitori al corso nonche' le nomine  di  cui
al successivo articolo 10, comma 6, lettere b) e c) sono  subordinate
all'accertamento d'ufficio, anche successivo all'ammissione al  corso
di pilotaggio, del possesso  delle  qualita'  morali  e  di  condotta
stabilite per l'ammissione ai concorsi  nella  magistratura,  con  le
modalita' previste dalla vigente normativa. 
    4.  I  requisiti  di  cui  al  presente  articolo  devono  essere
posseduti  alla  data  di  scadenza  del   termine   utile   per   la
presentazione delle domande di partecipazione indicato nel successivo
articolo 3, comma 1 e, fatta eccezione per quello dell'eta' di cui al
precedente comma 1, lettera a), devono  essere  mantenuti  fino  alla
nomina a sottotenente pilota di complemento. 

        
      
                               Art. 3 
 
 
                      Domanda di partecipazione 
 
 
    1. La domanda di partecipazione, che costituisce  anche  atto  di
impegno a contrarre, in caso di superamento del concorso, la ferma di
anni dodici, dovra' essere: 
    a) compilata ed inviata con modalita' on-line, fatti salvi i casi
previsti dalla successiva lettera b), nonche' dai successivi commi  2
e   3,   a   mezzo   della    procedura    disponibile    sul    sito
www.difesa.it/concorsi entro il  termine  di  30  (trenta)  giorni  a
decorrere  dal  giorno  successivo  a  quello  di  pubblicazione  del
presente decreto  nella  gazzetta  ufficiale  -  4^  serie  speciale,
seguendo le istruzioni per la compilazione che  saranno  fornite  dal
sistema  automatizzato.  Terminata  la  compilazione  on-line   della
domanda e ricevuta la notifica di acquisizione della stessa da  parte
del sistema informatico del Ministero della  difesa,  il  concorrente
ricevera'  automaticamente,  all'indirizzo   di   posta   elettronica
indicato, il modello  della  domanda  gia'  precompilato  che  dovra'
essere stampato. La predetta domanda in formato cartaceo,  riportante
la registrazione in ogni foglio  del  protocollo  web  assegnato  dal
sistema, non deve essere modificata e non necessita di essere spedita
a mezzo  raccomandata  con  avviso  di  ricevimento.  La  domanda  di
partecipazione al concorso dovra' essere  consegnata  all'atto  della
presentazione alla prova di selezione, di cui al successivo  articolo
6, previa sottoscrizione del candidato. Il concorrente che, alla data
di presentazione  della  domanda,  e'  minorenne  dovra'  aver  fatto
vistare la sua firma, apposta in calce alla domanda,  da  entrambi  i
genitori o  dal  genitore  che  esercita  legittimamente  l'esclusiva
potesta' o, in mancanza di essi, dal tutore, unitamente alla copia di
un documento d'identita' dei sottoscrittori in  corso  di  validita',
pena la mancata ammissione al concorso. L'amministrazione  procedera'
al confronto dei dati dichiarati nella domanda  cartacea  con  quelli
dichiarati nella domanda compilata con la procedura on-line e in caso
di difformita'  degli  stessi,  ai  fini  concorsuali,  terra'  conto
esclusivamente di quanto dichiarato in quest'ultima domanda. Nel caso
in cui non sia possibile accedere alla procedura on-line, il  sistema
automatizzato provvedera' ad informare il candidato della  temporanea
indisponibilita' del servizio con l'invito a riprovare in un  secondo
momento. 
    b) compilata sul modulo di cui all'allegato  A,  che  costituisce
parte integrante del presente decreto, in caso di indisponibilita' di
sistemi informatici  ovvero  qualora  il  sistema  automatizzato  dia
informazione di un'avaria  permanente  della  procedura  on-line.  La
domanda dovra' essere firmata  per  esteso  dal  candidato,  pena  la
mancata ammissione al concorso, che, ai sensi dell'articolo 38, comma
3 del decreto del Presidente della Repubblica 28  dicembre  2000,  n.
445, dovra' allegare copia di un documento di identita' in  corso  di
validita'; se minorenne, la citata domanda dovra' essere  vistata  da
entrambi i  genitori  o  dal  genitore  che  esercita  legittimamente
l'esclusiva potesta' o, in mancanza di essi, dal  tutore,  unitamente
alla copia di un documento di identita' dei sottoscrittori  in  corso
di validita', pena la mancata  ammissione  al  concorso.  La  domanda
cosi' perfezionata, deve  essere  spedita  entro  il  termine  di  30
(trenta) giorni  a  decorrere  dal  giorno  successivo  a  quello  di
pubblicazione del presente decreto  nella  gazzetta  ufficiale  -  4^
serie speciale (a tal fine fara' fede la  data  apposta  dall'ufficio
postale accettante), esclusivamente a mezzo raccomandata  con  avviso
di ricevimento con esclusione di qualsiasi altro mezzo  o  procedura,
all'Accademia aeronautica - Ufficio concorsi - Via San Gennaro Agnano
n. 30 - 80078 Pozzuoli (NA). Se il trentesimo giorno e'  festivo,  il
termine di  scadenza  e'  prorogato  al  primo  giorno  seguente  non
festivo.  Non  sono,  quindi,  prese  in  considerazione  le  domande
inoltrate oltre il termine suindicato. Il  concorrente  dovra'  avere
cura  di  conservare  copia  della  domanda  e  la   ricevuta   della
raccomandata che dovranno essere esibite all'atto della presentazione
alla  prova  scritta  di  selezione,  come  indicato  nel  successivo
articolo 6, comma 3. 
    2. I concorrenti militari in servizio dovranno, prima  dell'invio
della domanda con  le  modalita'  indicate  al  precedente  comma  1,
lettera b), far vistare la stessa dal  Comando  del  reparto/ente  di
appartenenza. 
    3. I militari in  servizio,  impiegati  presso  unita'  dislocate
all'estero, entro il medesimo termine, dovranno presentare la domanda
al Comando di appartenenza che provvedera' a vistarla apponendo sulla
stessa il numero di protocollo e la data di presentazione. Lo  stesso
Comando  comunichera'  telegraficamente  al  Comando   dell'Accademia
aeronautica l'avvenuta presentazione della domanda, assicurandone  il
successivo inoltro. 
    4. I concorrenti che si trovano  all'estero  e  che  non  possono
usufruire dell'invio con modalita'  on-line,  potranno  compilare  la
domanda di partecipazione e inoltrarla, entro  il  medesimo  termine,
per il tramite  delle  Autorita'  diplomatiche  o  consolari  che  ne
cureranno l'inoltro al Comando dell'Accademia  aeronautica  entro  il
terzo giorno, dopo avervi apposto il visto di avvenuta presentazione. 
    5.  E'  fatto  obbligo  ai  concorrenti   che   sono   ufficiali,
sottufficiali e volontari dell'Aeronautica militare in congedo di far
pervenire copia della domanda al Comando della  1^  Regione  aerea  -
Milano o al Comando scuole dell'Aeronautica militare/3^ Regione aerea
- Bari presso il quale sono in forza. Tali Comandi, ricevuta la copia
della domanda di partecipazione  al  concorso  degli  ufficiali,  dei
sottufficiali  e  dei  volontari  in  congedo  a   loro   in   forza,
comunicheranno tempestivamente all'Accademia  aeronautica  -  Ufficio
concorsi - ogni notizia in loro possesso  riguardante  la  situazione
penale  e  disciplinare  dei  medesimi  ed  ogni  variazione  che  si
verifichera' sino all'eventuale loro incorporazione in Accademia. 
    6. Nella domanda il concorrente,  consapevole  delle  conseguenze
penali derivanti da dichiarazioni mendaci, ai sensi dell'articolo  76
del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n.  445
e successive modificazioni e integrazioni, dovra' dichiarare: 
    a) il  cognome  e  nome  (da  riportare  con  la  stessa  dizione
dell'estratto per riassunto dell'atto di nascita, incluse le  virgole
o i trattini di separazione degli eventuali doppi nomi); 
    b) il codice fiscale; 
    c) di essere cittadino italiano, la localita', provincia  e  data
di nascita. In  caso  di  doppia  cittadinanza  dovra'  indicare,  in
apposita dichiarazione da consegnare al momento  della  presentazione
alla prova scritta di selezione in caso di domanda inoltrata on-line,
o  da  allegare  alla  domanda  se  spedita  via  posta,  la  seconda
cittadinanza ed in quale Stato e' soggetto agli obblighi militari,; 
    d) il preciso recapito (comune, provincia,  c.a.p.,  indirizzo  e
numero  civico)  presso  il  quale   desidera   ricevere   tutte   le
comunicazioni  relative  al  concorso  e  ove  possibile,  il  numero
telefonico e l'indirizzo di posta elettronica.  Il  concorrente  che,
successivamente  alla   presentazione   della   domanda,   e'   stato
incorporato in un reparto/ente militare  sara'  tenuto  a  comunicare
subito,  per  telegramma  o  fax  (numero   081/7355083)   o   e-mail
(aeroaccademia.concorsi@am.difesa.it), all'Accademia  aeronautica  il
reparto/ente presso il quale presta servizio e il relativo indirizzo.
Il   concorrente   dovra'    altresi'    segnalare    tempestivamente
all'Accademia aeronautica, per telegramma o fax (numero  081/7355083)
o  e-mail   (aeroaccademia.concorsi@am.difesa.it),   ogni   eventuale
variazione  del  recapito  indicato  nella  domanda  che   verra'   a
verificarsi durante l'espletamento  del  concorso.  L'amministrazione
militare  non   assume   alcuna   responsabilita'   per   l'eventuale
dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta  indicazione  del
recapito da  parte  del  concorrente  ovvero  da  mancata  o  tardiva
comunicazione del cambiamento  del  recapito  stesso  indicato  nella
domanda,  ne'  per  eventuali  disguidi  postali  o  telegrafici   o,
comunque, imputabili a fatto di terzi, a  caso  fortuito  o  a  forza
maggiore; 
    e) il titolo di studio posseduto con l'indicazione  dell'istituto
scolastico presso il quale ha conseguito  il  diploma  di  istruzione
secondaria di secondo grado. Il  concorrente  che  ha  conseguito  il
titolo di studio all'estero  dovra'  documentare  l'equipollenza  del
medesimo a  quello  prescritto  per  la  partecipazione  al  concorso
secondo le modalita' di  cui  al  precedente  articolo  2,  comma  1,
lettera h); la dichiarazione di equipollenza dovra'  comunque  essere
consegnata entro la data di inizio del tirocinio di cui al successivo
articolo 8; la mancata consegna  di  tale  dichiarazione  comportera'
l'esclusione del candidato dal concorso; 
    f) la propria posizione nei riguardi degli obblighi di  leva  (se
in possesso della  doppia  cittadinanza).  Se  militare  in  servizio
dovra' indicare la data di inizio del servizio, il  proprio  grado  e
l'indirizzo del reparto/ente presso  il  quale  presta  servizio.  Le
comunicazioni  relative  al  concorso  saranno  inviate  al  recapito
indicato  nella  domanda  e  non  per  il  tramite  del  Comando   di
appartenenza,  che  tuttavia   dovra'   essere   informato   a   cura
dell'interessato. Il concorrente  che  e'  gia'  stato  collocato  in
congedo dovra' indicare le date di inizio e  di  fine  del  servizio,
nonche' il grado rivestito all'atto del congedamento.  I  concorrenti
di sesso femminile che hanno prestato  o  stanno  prestando  servizio
militare volontario riporteranno  i  dati  chiesti  negli  spazi  del
modulo di domanda relativi alla posizione militare; 
    g) il proprio stato civile e gli eventuali figli a carico; 
    h) di non aver riportato condanne penali o applicazioni  di  pena
ai sensi dell'articolo 444 del codice di  procedura  penale,  di  non
avere in corso procedimenti penali  ne'  procedimenti  amministrativi
per l'applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione,  ne'  che
risultano  a  proprio  carico  precedenti  penali   iscrivibili   nel
casellario giudiziale ai sensi  dell'  articolo  3  del  decreto  del
Presidente della  Repubblica  14  novembre  2002,  n.  313.  In  caso
contrario, dovra' indicare in apposita dichiarazione da consegnare al
momento della presentazione alla prova scritta  di  selezione  se  la
domanda e' stata inoltrata on-line, o da  allegare  alla  domanda  se
spedita via posta, le  condanne  e  le  applicazioni  di  pena  ed  i
procedimenti a carico ed  ogni  altro  eventuale  precedente  penale,
precisando la data del provvedimento e l'Autorita' giudiziaria che lo
ha emanato, ovvero presso la quale pende  un  eventuale  procedimento
penale  per  aver  acquisito  la  qualifica   di   imputato.   Dovra'
impegnarsi,  altresi',   a   comunicare   all'Accademia   aeronautica
qualsiasi variazione della sua posizione giudiziaria  che  intervenga
successivamente alla dichiarazione di  cui  sopra.  La  dichiarazione
resa nella domanda dovra'  comunque  essere  reiterata  con  apposita
dichiarazione  sostitutiva   da   sottoscrivere,   ai   sensi   delle
disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 28  dicembre
2000, n. 445, durante la frequenza del tirocinio psicoattitudinale  e
comportamentale e all'atto dell'incorporazione; 
    i) l'eventuale possesso di uno o piu' dei  titoli  di  preferenza
previsti dall'articolo 5 del decreto del Presidente della  Repubblica
9 maggio 1994,  n.  487:  il  concorrente  dovra'  fornire  tutte  le
indicazioni utili a consentire all'amministrazione  di  esperire  con
immediatezza i controlli previsti su tali titoli di  preferenza,  che
devono  essere  posseduti  alla  data  di  scadenza  del  termine  di
presentazione delle domande di  partecipazione.  Il  concorrente  che
dichiara, inoltre, il possesso del titolo di  preferenza  concernente
il lodevole servizio prestato a qualunque titolo, per non meno di  un
anno, nell'amministrazione della difesa dovra' consegnare, al momento
della presentazione alla  prova  scritta  di  selezione  in  caso  di
domanda inoltrata on-line, o da allegare alla domanda se spedita  via
posta, una dichiarazione rilasciata  dalla  medesima  amministrazione
entro la data di scadenza del termine di presentazione della  domanda
di  partecipazione  al  concorso,  attestante  il  lodevole  servizio
prestato. La mancata presentazione nei termini  e  con  le  modalita'
predette di tale dichiarazione  non  consentira'  all'interessato  di
beneficiare del relativo titolo di preferenza; 
    j) di godere dei diritti civili e politici; 
    k) di  non  essere  stato  destituito,  dispensato  o  dichiarato
decaduto dall'impiego presso una pubblica amministrazione, licenziato
dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito  di
procedimento   disciplinare,   ovvero   prosciolto,   d'autorita'   o
d'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia
dello Stato per motivi  disciplinari  o  di  inattitudine  alla  vita
militare,  a   esclusione   dei   proscioglimenti   per   inidoneita'
psicofisica; 
    l) l'eventuale diritto alla riserva di posti di cui  all'articolo
645 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66; 
    m) di non essere stato  dimesso  da  Accademie,  Scuole  o  altri
Istituti anche di formazione delle Forze armate o polizia dello Stato
per insufficiente attitudine al pilotaggio; 
    n) la residenza  e  il  comune  nelle  cui  liste  elettorali  e'
iscritto, ovvero i motivi della non iscrizione o della  cancellazione
dalle liste medesime. I  concorrenti  residenti  all'estero  dovranno
indicare,  nella  domanda  di  partecipazione  al  concorso  di   cui
all'allegato A, l'ultima residenza in Italia e la data di espatrio; 
    o) di essere a conoscenza che, in caso di  ammissione  al  corso,
sara' cancellato dal ruolo di provenienza (se militare in servizio  o
in congedo), ai sensi della normativa vigente con conseguente perdita
del grado rivestito; 
    p) di accettare, se ammesso al corso, l'obbligo di  permanere  in
servizio  fino  alla  scadenza  del  periodo  di  ferma  previsto  al
precedente articolo 1, comma 1; 
    q)  di  prestare  il  proprio  consenso  alla  raccolta   ed   al
trattamento  dei  dati  personali  necessari  allo  svolgimento   del
concorso ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196; 
    r)  di  aver  preso  conoscenza  del  bando  di  concorso  e   di
acconsentire, senza riserve, a tutto cio' che in esso e' stabilito; 
    7.  Le  variazioni  e/o  le  integrazioni  riguardanti   i   dati
anagrafici e/o i titoli  di  preferenza  indicati  nella  domanda  di
partecipazione al concorso saranno ritenute valide solo se effettuate
perentoriamente  non  oltre  la  data  di  scadenza  del  termine  di
presentazione della stessa e, ferme restando  le  procedure  previste
dal sistema di presentazione on-line (seguire le istruzioni  indicate
dal   sistema   automatizzato),   dovranno   essere   tempestivamente
comunicate all'Accademia aeronautica - Ufficio  concorsi  -  via  San
Gennaro Agnano n. 30 - 80078 Pozzuoli (NA)  ovvero  a  mezzo  fax  al
numero 081/7355083, con dichiarazione sottoscritta dall'interessato e
corredata da copia fotostatica di un documento di identita' in  corso
di validita'. L'Amministrazione  non  assume  alcuna  responsabilita'
circa possibili disguidi  derivanti  da  errate,  mancate  o  tardive
segnalazioni di variazione del recapito, da  ritardate  ricezioni  da
parte dei candidati di  avvisi  di  convocazioni  dovute  a  disguidi
postali, da altre cause non imputabili a  proprie  inadempienze  o  a
cause di forza maggiore. 
    8. L'Accademia aeronautica ha facolta' di  far  regolarizzare  le
domande che, spedite nei termini,  risultano  formalmente  irregolari
per vizi sanabili, inesatte o non conformi al modello di domanda,  di
cui al citato allegato A al presente decreto. 

        
      
                               Art. 4 
 
 
        Svolgimento del concorso, spese di viaggio e licenza 
 
 
    1. Lo svolgimento del concorso prevede le seguenti fasi: 
    a) prova scritta di selezione; 
    b) accertamenti psicofisici; 
    c) tirocinio psicoattitudinale e comportamentale; 
    d)  prova  di  lingua  inglese  (svolta  durante   il   tirocinio
psicoattitudinale e comportamentale). 
    2. Alle fasi di cui al precedente comma 1, lettere a), b) e c) il
concorrente deve esibire la carta d'identita' o  altro  documento  di
riconoscimento, provvisto di fotografia ed  in  corso  di  validita',
rilasciato da una amministrazione dello Stato. 
    3. All'atto dell'approvazione della  graduatoria  di  merito  del
concorso con il decreto dirigenziale di cui al successivo articolo 9,
comma 3 (presumibilmente entro il mese di  febbraio  2012),  tutti  i
concorrenti - compresi quelli di  sesso  femminile  per  i  quali  la
positivita'  del   test   di   gravidanza   comportera',   ai   sensi
dell'articolo 580 del decreto  del  Presidente  della  Repubblica  15
marzo   2010   n.   90,   temporaneo   impedimento   all'accertamento
dell'idoneita' al  servizio  militare  -  dovranno  essere  risultati
idonei in tutte le prove ed in  tutti  gli  accertamenti  di  cui  al
precedente comma 1. 
    4. Le spese per i viaggi da e per le sedi presso le quali avranno
luogo le fasi di cui al precedente comma 1, lettere a), b) e c), sono
a carico dei concorrenti. Essi fruiranno di vitto e alloggio a carico
dell'amministrazione durante il periodo di svolgimento del tirocinio. 
    5. I concorrenti che sono gia' alle armi  potranno  fruire  della
licenza  straordinaria  per  esami   limitatamente   ai   giorni   di
svolgimento di tali fasi, nonche' al  tempo  strettamente  necessario
per il raggiungimento della sede ove si svolgeranno e per il  rientro
alla sede di servizio. 

        
      
                               Art. 5 
 
 
                   Composizione delle commissioni 
 
 
    1. Con successivi decreti saranno nominate: 
    a) la commissione esaminatrice per la prova di selezione, per  il
tirocinio attitudinale e comportamentale,  per  la  prova  di  lingua
inglese e per la formazione della graduatoria; 
    b) la commissione per gli accertamenti psicofisici; 
    c) la commissione per gli ulteriori accertamenti psicofisici. 
    2. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera a)  sara'
composta da: 
    a) Comandante dell'Accademia aeronautica, ovvero un ufficiale  di
grado  non  inferiore  a  generale  di  brigata  aerea  in   servizio
permanente, presidente; 
    b) Comandante del corso, membro; 
    c)  un  ufficiale  superiore  in  servizio  permanente  dell'Arma
aeronautica, abilitato all'esercizio della professione di  psicologo,
qualificato per le "selezioni speciali" o, in alternativa, del  Corpo
sanitario aeronautico, neuro psichiatra  o  psicologo  clinico,  capo
gruppo psicoattitudinale, membro; 
    d)  un  ufficiale  superiore  in  servizio  permanente  dell'Arma
aeronautica, capo gruppo osservazione comportamentale, membro; 
    e)  uno  o  piu'  ufficiali  superiori  in  servizio   permanente
dell'Aeronautica militare, ovvero docenti civili, o funzionari  delle
amministrazioni pubbliche o estranei  alle  medesime,  esperti  della
lingua inglese, membri aggiunti per la prova di lingua; 
    f) un ufficiale in servizio permanente dell'Aeronautica  militare
e un insegnante di educazione fisica, membri aggiunti per le prove di
efficienza fisica in ambito sportivo; 
    g) un ufficiale inferiore in servizio permanente dell'Aeronautica
militare, segretario senza diritto di voto. 
    I membri aggiunti avranno diritto di voto o esprimeranno  giudizi
per  le  sole  prove/materie  per  le  quali  sono  aggregati.  Detta
commissione potra' avvalersi del supporto di  personale  in  servizio
presso  l'Aeronautica  militare  ovvero  convenzionato,  laureato  in
psicologia ed iscritto all'albo professionale, nonche'  di  ufficiali
qualificati perito selettore e  di  sottufficiali  qualificati  aiuto
perito selettore dell'Aeronautica militare,  di  personale  abilitato
alla somministrazione ed alla correzione del test di lingua inglese e
di ufficiali ed aspiranti  ufficiali  addetti  all'inquadramento  dei
concorrenti  nonche'  di  istruttori  sportivi   e/o   di   personale
qualificato per l'espletamento delle prove di efficienza fisica. 
    3. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera b)  sara'
composta da: 
    a) un ufficiale di grado non inferiore a colonnello  in  servizio
permanente del Corpo sanitario aeronautico, presidente; 
    b) due ufficiali  superiori  in  servizio  permanente  del  Corpo
sanitario aeronautico, membri; 
    c) un sottufficiale dell'Aeronautica militare, segretario. 
    Detta commissione potra'  avvalersi  del  supporto  di  ufficiali
medici specialisti dell'Aeronautica militare o di medici  specialisti
esterni. 
    4. La commissione di cui al precedente comma 1, lettera c)  sara'
composta da: 
    a) un ufficiale di grado non inferiore a colonnello  in  servizio
permanente del Corpo sanitario aeronautico, presidente; 
    b) due ufficiali  superiori  in  servizio  permanente  del  Corpo
sanitario aeronautico, membri; 
    c) un sottufficiale dell'Aeronautica militare, segretario. 
    Detta commissione potra'  avvalersi  del  supporto  di  ufficiali
medici specialisti dell'Aeronautica militare o di medici  specialisti
esterni. Gli ufficiali medici  e  gli  eventuali  medici  specialisti
esterni facenti parte di detta commissione dovranno essere diversi da
quelli che hanno fatto parte della commissione di cui  al  precedente
comma 3. 

        
      
                               Art. 6 
 
 
                     Prova scritta di selezione 
 
 
    1. I concorrenti saranno sottoposti,  a  cura  della  commissione
esaminatrice di cui all'articolo 5, comma 1, lettera a) - con riserva
di  accertamento  del  possesso  dei  requisiti  prescritti  per   la
partecipazione al concorso - alla prova scritta di selezione, di  cui
all'allegato  B,  che  costituisce  parte  integrante  del   presente
decreto, che avra' luogo, presumibilmente nel mese di  ottobre  2011,
presso il Centro di selezione dell'Aeronautica militare  -  Aeroporto
militare di Guidonia (Roma) - via Tenente Colonnello Di  Trani  (gia'
via Sauro Rinaldi n. 3), secondo il calendario che verra'  pubblicato
nella gazzetta ufficiale del 27 settembre 2011, ovvero in quella alla
quale la stessa dovesse fare rinvio. 
    2. L'ora di presentazione e'  quella  dell'orario  ufficiale.  Il
suddetto calendario delle prove ha valore di  notifica  a  tutti  gli
effetti  e  nei  confronti  di  tutti  i  concorrenti.  Pertanto,   i
concorrenti ai  quali  non  sia  stata  comunicata  l'esclusione  dal
concorso  sono  tenuti  a   presentarsi,   senza   attendere   alcuna
convocazione, nella sede, nell'ora e nel giorno per ciascuno  fissati
nel calendario. 
    3.  Alla  prova  scritta  di  selezione  i  concorrenti  dovranno
presentarsi muniti della copia della  domanda  di  partecipazione  al
concorso, nonche', per coloro  che  non  hanno  usufruito  dell'invio
della stessa tramite  la  modalita'  on-line,  della  ricevuta  della
raccomandata rilasciata dalle Poste italiane, comprovante  il  giorno
di  spedizione  della  stessa.  I  concorrenti  assenti  al   momento
dell'inizio della prova saranno esclusi dal concorso, quali che siano
le ragioni dell'assenza, comprese quelle  dovute  a  causa  di  forza
maggiore. 
    4. Per quanto concerne le modalita' di  svolgimento  della  prova
saranno  osservate,   per   quanto   applicabili,   le   disposizioni
dell'articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio
1994, n. 487, nonche' quelle contenute nell'allegato  B  al  presente
decreto. La prova consistera'  nella  somministrazione  collettiva  e
standardizzata di questionari, a risposta  multipla,  finalizzati  ad
accertare, attraverso un'adeguata  articolazione  della  prova,  come
dettagliatamente indicato nel gia'  citato  allegato  B  al  presente
decreto, il livello  di  cultura  generale,  nonche'  a  valutare  le
capacita' logiche e le attitudini mentali dei concorrenti,  utili  ad
intraprendere con successo le attivita'  formative  previste  per  il
ruolo di cui al precedente articolo 1.  La  banca  dati  dalla  quale
saranno estratti i quesiti per le materie elencate al citato allegato
B, numero 1, lettera a), punti 1), 2) e 3), sara' pubblicata nei siti
web www.aeronautica.difesa.it e www.persomil.difesa.it non  oltre  la
quarta settimana precedente la data di inizio della prova scritta  di
selezione. 
    5. Sulla base dei punteggi riportati  nella  predetta  prova,  la
preposta commissione  compilera'  una  graduatoria  provvisoria  allo
scopo di individuare coloro che  saranno  ammessi  agli  accertamenti
psicofisici. 
    6. Saranno ammessi a sostenere gli  accertamenti  psicofisici  di
cui al successivo articolo 7, secondo l'ordine della  graduatoria  di
cui al precedente comma 5, i primi 150 concorrenti. Saranno, inoltre,
ammessi  i  concorrenti  che  avranno   riportato,   nella   predetta
graduatoria, lo stesso punteggio dell'ultimo concorrente ammesso. 
    I punteggi relativi  alla  prova  scritta  di  selezione  saranno
affissi, a cura della commissione, all'albo del Centro di  selezione,
e contribuiranno alla formazione della graduatoria di merito  di  cui
al successivo articolo 9. 
    7. L'esito  della  prova  scritta  di  selezione  e  la  data  di
convocazione agli accertamenti psicofisici saranno  resi  disponibili
nei  siti  web  www.aeronautica.difesa.it  e   www.persomil.difesa.it
nonche' presso il Ministero della difesa - Direzione generale per  il
personale militare -  Ufficio  relazioni  con  il  pubblico  -  viale
dell'Esercito n. 186 - 00143 Roma - tel. 06/517051012. Nella gazzetta
ufficiale - 4^ serie speciale - del 21 ottobre 2011, ovvero in quella
alla quale la stessa avesse fatto rinvio, sara' comunicata la data di
pubblicazione dell'esito della prova scritta di selezione. Solo detta
comunicazione avra' valore di notifica a  tutti  gli  effetti  e  per
tutti i concorrenti. Ai concorrenti che hanno utilizzato la procedura
on-line per la compilazione della domanda di partecipazione di cui al
precedente articolo 3, comma 1, l'esito della prova,  a  puro  titolo
informativo, sara'  reso  noto  anche  per  e-mail,  se  disponibile,
all'indirizzo  di  posta  elettronica  indicato  nella   domanda   di
partecipazione. 
    8. I verbali delle prove di selezione  dovranno  essere  inviati,
entro il terzo giorno  della  conclusione  delle  prove  di  tutti  i
concorrenti, per il tramite del Comando  dell'Accademia  aeronautica,
al Ministero della difesa  -  Direzione  generale  per  il  personale
militare - I Reparto - 1^ Divisione reclutamento ufficiali. 

        
      
                               Art. 7 
 
 
                      Accertamenti psicofisici 
 
 
    1. I concorrenti risultati idonei alla prova scritta di selezione
saranno convocati ai  sensi  del  precedente  articolo  6,  comma  7,
presumibilmente nel mese di novembre 2011, presso  l'Istituto  medico
legale, ubicato in Roma  in  via  Piero  Gobetti  n.  2,  per  essere
sottoposti, a cura della commissione di cui all'articolo 5, comma  1,
lettera b), all'accertamento del possesso dei  requisiti  psicofisici
richiesti dalla normativa  vigente  per  l'idoneita'  ai  servizi  di
navigazione  aerea.  Coloro  che  non  si  presenteranno  nel  giorno
indicato  nella  convocazione  saranno  considerati  rinunciatari  ed
esclusi dal  concorso,  quali  che  siano  le  ragioni  dell'assenza,
comprese quelle dovute a causa di forza maggiore. 
    2. Il suddetto accertamento, in relazione ai tempi necessari  per
la definizione della graduatoria di cui  al  successivo  articolo  9,
avverra' non oltre la data di inizio del tirocinio psicoattitudinale.
I concorrenti che alla data  predetta  non  avranno  potuto,  per  un
qualsiasi motivo, riportare il prescritto giudizio di  idoneita'  non
saranno ammessi a proseguire le selezioni. 
    3.   I   concorrenti   dovranno   consegnare,   all'atto    della
presentazione all'Istituto medico legale di Roma per  l'effettuazione
degli accertamenti psicofisici, i seguenti documenti: 
    a) certificato, in originale o in copia conforme, di idoneita' ad
attivita' sportiva agonistica  di  tipo  B  in  corso  di  validita',
rilasciato  da  medici  iscritti  alla  Federazione  medico  sportiva
italiana ovvero da strutture sanitarie pubbliche,  anche  militari  o
private accreditate  con  il  Servizio  sanitario  nazionale  in  cui
esercitano  medici  specializzati  in  medicina   dello   sport.   Il
documento, con validita' annuale, dovra' avere una data  di  rilascio
non antecedente al 1 maggio 2011. La mancata presentazione di  detto
certificato determinera'  la  non  ammissione  del  concorrente  agli
accertamenti psicofisici; 
    b) esame  radiografico  del  torace  in  due  proiezioni,  se  il
concorrente ne e' gia'  in  possesso,  con  il  relativo  referto  in
originale,  effettuato  da  non  oltre  sei  mesi  presso   strutture
sanitarie pubbliche, anche militari o private accreditate  presso  il
Servizio sanitario nazionale; 
    c) esame radiografico  del  tratto  lombo-sacrale  della  colonna
vertebrale in due proiezioni, qualora gia' in possesso, con  relativo
referto  in  originale,  ovvero,  a  pena  di  esclusione,  risonanza
magnetica del tratto lombo-sacrale della colonna  vertebrale  in  due
proiezioni, con relativo referto, effettuato per  lo  studio  di  una
eventuale spondilolisi o schisi di un arco. I predetti esami dovranno
essere stati effettuati  da  non  oltre  sei  mesi  presso  strutture
sanitarie pubbliche, anche militari o private accreditate  presso  il
Servizio sanitario  nazionale.  La  mancata  presentazione  di  detta
documentazione  determinera'  l'esclusione  del   concorrente   dagli
accertamenti psicofisici; 
    d) atto di assenso, in carta semplice, conforme  all'allegato  C,
che costituisce parte integrante del presente  decreto,  sottoscritto
da entrambi i genitori o dal  genitore  che  esercita  legittimamente
l'esclusiva potesta' o, in mancanza di  essi,  dal  tutore  (solo  se
ancora minorenni alla data di presentazione presso il centro per  gli
accertamenti  psicofisici).  La  mancata   presentazione   di   detto
documento determinera' l'esclusione del concorrente  minorenne  dagli
accertamenti psicofisici; 
    e)  certificato  rilasciato  dal  proprio  medico  di  fiducia  e
controfirmato dagli interessati, che attesti lo stato di buona salute
ed   eventuali    pregresse    manifestazioni    emolitiche,    gravi
manifestazioni immunoallergiche, gravi intolleranze ed  idiosincrasie
a farmaci o alimenti. Tale  certificato  dovra'  avere  una  data  di
rilascio non anteriore a sei mesi a quella di presentazione ed  avra'
una  validita'  semestrale.   Dovra',   altresi',   essere   conforme
all'allegato  D,  che  costituisce  parte  integrante  del   presente
decreto.   La   mancata   presentazione   di   detta   documentazione
determinera'  l'esclusione   del   concorrente   dagli   accertamenti
psicofisici; 
    f)  referto,  rilasciato  in  data  non  anteriore  ai  tre  mesi
precedenti la visita  da  una  struttura  sanitaria  pubblica,  anche
militare, o privata accreditata con il Servizio sanitario  nazionale,
attestante l'esito del test per l'accertamento della positivita'  per
anticorpi per HIV. La mancata presentazione di  detta  documentazione
determinera'  l'esclusione   del   concorrente   dagli   accertamenti
psicofisici; 
    g) referto delle analisi del sangue concernente i markers virali:
anti  HAV,  HbsAg,  anti  HBs,  anti  HBc  e  anti  HCV.  La  mancata
presentazione di detta documentazione determinera'  l'esclusione  del
concorrente dagli accertamenti psicofisici; 
    h) ecocardiogramma  color  doppler,  comprensivo  di  referto  ed
immagini  effettuato  presso  strutture  sanitarie  pubbliche,  anche
militari o private accreditate con il  Servizio  sanitario  nazionale
entro i sei mesi precedenti la data della visita medica.  La  mancata
presentazione di detta documentazione determinera' la non  ammissione
del concorrente agli accertamenti psicofisici; 
    i) tracciato elettroencefalografico standard, preferibilmente  su
supporto  cartaceo,  comprensivo  di  referto  eseguito  presso   una
struttura sanitaria pubblica, anche militare, o  privata  accreditata
con il Servizio sanitario nazionale effettuato in data non  anteriore
a  sei  mesi.  La  mancata  presentazione  di  detta   documentazione
determinera'  l'esclusione   del   concorrente   dagli   accertamenti
psicofisici. 
    Le concorrenti dovranno anche consegnare: 
    j) ecografia pelvica, comprensiva di immagini e relativo referto,
in originale  od  in  copia  conforme  eseguita,  entro  i  tre  mesi
precedenti la  data  di  presentazione,  presso  strutture  sanitarie
pubbliche, anche militari  o  private  accreditate  con  il  Servizio
sanitario nazionale. La mancata presentazione di detta documentazione
determinera'  l'esclusione  della  concorrente   dagli   accertamenti
psicofisici; 
    k) referto del test di gravidanza (sangue o urine),  eseguito  in
data  non  anteriore  a  cinque  giorni  lavorativi  precedenti   gli
accertamenti psicofisici, presso strutture sanitarie pubbliche, anche
militari o private accreditate con il Servizio  sanitario  nazionale.
La  mancata  presentazione  di  detta   documentazione   determinera'
l'esclusione della concorrente dagli accertamenti psicofisici. 
    La  commissione,  in  sede  di  visita  medica  generale,  potra'
disporre  ogni  ulteriore  indagine  ritenuta  utile  per  consentire
un'adeguata valutazione clinica e medico-legale dei  concorrenti  ivi
compreso, in caso dubbio diagnostico, l'eventuale esame  radiografico
del  torace  in  due  proiezioni.  Il  concorrente   maggiorenne   da
sottoporre a detto esame dovra' sottoscrivere apposita  dichiarazione
di consenso all'effettuazione dell'esame stesso, secondo  il  modello
riportato nell'allegato E al presente decreto. Il concorrente, che e'
ancora  minorenne  all'atto  della  presentazione  agli  accertamenti
psicofisici,  invece,  avra'  cura   di   portare   al   seguito   la
dichiarazione di consenso compilata e sottoscritta in conformita'  al
citato allegato E per l'eventuale effettuazione  del  predetto  esame
radiografico.  La  mancata  presentazione  di   detta   dichiarazione
determinera' l'impossibilita' di sottoporre il concorrente agli esami
radiologici  ed  al  prosieguo  del  concorso.  Se  gli  accertamenti
elencati nel presente comma vengono svolti presso strutture sanitarie
accreditate con il  Servizio  sanitario  nazionale,  sara'  cura  del
concorrente produrre anche attestazione in originale della  struttura
sanitaria medesima  comprovante  detto  accreditamento.  Per  evitare
difficolta' di lettura si consiglia di non portare la  documentazione
sanitaria  su  supporto  informatico.  La  documentazione   sanitaria
presentata non verra' restituita, ad eccezione  delle  radiografie  e
del tracciato elettroencefalografico (a meno che  non  saranno  causa
dello specifico giudizio di inidoneita'). 
    4.  I  concorrenti  che  si   presenteranno   agli   accertamenti
psicofisici saranno invitati a sottoscrivere apposite dichiarazioni -
secondo i  modelli  di  cui  all'allegato  F  che  costituisce  parte
integrante del presente decreto - di consenso informato al protocollo
diagnostico in uso presso l'Istituto medico  legale  di  Roma  ed  al
protocollo  vaccinale  previsto  per  il  personale   militare   dopo
l'eventuale arruolamento. 
    5. L'accertamento dell'idoneita' verra' eseguito in ragione delle
condizioni del soggetto al momento della visita.  I  concorrenti  che
durante la visita risulteranno privi anche di uno solo dei  requisiti
prescritti saranno giudicati inidonei ed esclusi  dal  concorso.  Nel
gia' citato allegato F al presente decreto e' riportato il protocollo
diagnostico che  sara'  praticato  ad  ogni  concorrente.  L'Istituto
medico legale prevedera' la successione temporale degli  accertamenti
secondo criteri di  razionalita'  ed  economicita',  riservandosi  di
escludere dalla  prosecuzione  degli  stessi  i  candidati  risultati
inidonei anche in uno solo degli accertamenti previsti. 
    6.  I  concorrenti  che   hanno   conseguito   l'idoneita'   agli
accertamenti psicofisici del concorso per l'Arma  aeronautica,  ruolo
naviganti, specialita' pilota, svoltosi  nel  2011  (bando  Accademia
aeronautica corso Orione  V)  indetto  con  decreto  dirigenziale  n.
266/10 e pubblicato nella gazzetta ufficiale 4^ serie speciale n. 103
del 28 dicembre  2010  dovranno  produrre,  oltre  alla  copia  della
notifica della predetta  idoneita'  rilasciata  dall'Istituto  medico
legale,  esclusivamente  la  documentazione  riportata  al   presente
articolo, comma 3, lettere a), c) e k)  e  verranno  sottoposti  agli
accertamenti che  la  commissione  riterra'  utili  per  la  conferma
dell'idoneita' accertata nella precedente verifica. 
    7. In caso di accertato stato di gravidanza del  concorrente,  la
commissione non potra' in nessun  caso  procedere  agli  accertamenti
psicofisici in quanto, ai sensi dell'articolo  580  del  decreto  del
Presidente della  Repubblica  15  marzo  2010,  n.  90  lo  stato  di
gravidanza  costituisce   temporaneo   impedimento   all'accertamento
dell'idoneita' al servizio  militare.  Pertanto,  nei  confronti  dei
concorrenti in stato di gravidanza, la Direzione generale  procedera'
ad  una  nuova  convocazione  al  predetto   accertamento   in   data
compatibile con l'inizio del tirocinio psicoattitudinale  di  cui  al
successivo articolo 8. Se in occasione della seconda convocazione  il
temporaneo impedimento perdura,  la  preposta  commissione  ne  dara'
notizia  alla  citata  Direzione  generale  che,  con   provvedimento
motivato, escludera' il concorrente dal concorso  per  impossibilita'
di procedere all'accertamento del possesso dei requisiti previsti dal
presente bando. 
    8. In sede di visita medica generale, la commissione  giudichera'
inidoneo il candidato che presenta tatuaggi i quali, per la loro sede
o natura, siano deturpanti o contrari al decoro dell'uniforme o siano
indice di personalita' abnorme (in tal caso da accertare  con  visita
psichiatrica e con appropriati test psicodiagnostici). 
    9. Il presidente della commissione di cui al precedente  articolo
5, comma  1,  lettera  b),  seduta  stante,  comunichera'  a  ciascun
concorrente l'esito degli accertamenti  psicofisici,  sottoponendogli
il verbale contenente uno dei seguenti giudizi: 
    a) idoneo agli accertamenti psicofisici quale  allievo  ufficiale
pilota di complemento; 
    b) inidoneo agli accertamenti psicofisici quale allievo ufficiale
pilota di complemento, con indicazione del motivo. 
    10. Il  giudizio  riportato  negli  accertamenti  psicofisici  e'
definitivo. Pertanto, i concorrenti giudicati  inidonei  non  saranno
ammessi a sostenere le ulteriori prove concorsuali. 
    11. I concorrenti giudicati inidonei potranno, tuttavia,  inviare
con lettera raccomandata all'Accademia aeronautica - Ufficio concorsi
-  via  San  Gennaro  Agnano   n.   30   -   80078   Pozzuoli   (NA),
improrogabilmente entro il decimo giorno calendariale successivo alla
data degli accertamenti psicofisici, specifica istanza, corredata  di
idonea documentazione in originale rilasciata da struttura  sanitaria
pubblica o privata accreditata con il  Servizio  sanitario  nazionale
(nel qual caso sara' cura del concorrente produrre anche attestazione
in originale della struttura  sanitaria  medesima  comprovante  detto
accreditamento), relativamente a tutte le cause che hanno determinato
il giudizio di  inidoneita',  allo  scopo  di  essere  sottoposti  ad
ulteriori accertamenti psicofisici.  Dette  istanze  dovranno  essere
anticipate all'Accademia aeronautica a mezzo fax (081/7355083). 
    12. Non saranno  prese  in  considerazione  istanze  prive  della
prevista documentazione ovvero spedite oltre  il  termine  perentorio
sopra indicato. 
    13.  In  caso  di  accoglimento   dell'istanza,   i   concorrenti
riceveranno dall'Accademia aeronautica la relativa comunicazione  per
l'invio  presso  la  commissione  per  gli   ulteriori   accertamenti
psicofisici di cui al precedente articolo 5, comma 1, lettera c).  In
caso di mancato accoglimento dell'istanza, o di mancata presentazione
alla visita per gli ulteriori  accertamenti  eventualmente  disposta,
invece, l'Accademia aeronautica comunichera' agli interessati che  il
giudizio di  inidoneita'  riportato  al  termine  degli  accertamenti
psicofisici rimane confermato. 
    14. Il giudizio circa l'idoneita' fisica dei concorrenti  di  cui
al precedente comma 11 - in caso di accoglimento dell'istanza - sara'
espresso dalla commissione di cui all'articolo 5,  comma  1,  lettera
c),  a  seguito  di   valutazione   della   documentazione   allegata
all'istanza degli ulteriori accertamenti psicofisici ovvero, solo  se
ritenuto necessario, a seguito di ulteriori accertamenti  psicofisici
disposti. 

        
      
                               Art. 8 
 
 
            Tirocinio psicoattitudinale e comportamentale 
 
 
    1.   L'idoneita'   sotto   il   profilo    psicoattitudinale    e
comportamentale dei concorrenti risultati idonei alle  prove  di  cui
agli articoli 6 ed 7 sara' accertata - ai sensi della direttiva n. 80
del Comando scuole dell'Aeronautica militare citata nelle premesse  -
dalla commissione  esaminatrice  di  cui  all'articolo  5,  comma  1,
lettera a), durante un periodo di tirocinio di  durata,  di  massima,
non superiore a dieci giorni calendariali, che verra'  svolto  presso
l'Accademia aeronautica, presumibilmente nel mese di gennaio 2012.  I
concorrenti sono tenuti a presentarsi nell'ora e nel giorno  indicati
nella comunicazione per la  convocazione.  La  mancata  presentazione
determinera' l'esclusione dal concorso. 
    2.  All'atto  della  presentazione  al  tirocinio  i  concorrenti
dovranno consegnare originale o copia conforme del certificato di cui
al precedente articolo 7, comma 3, lettera a).  Il  documento  dovra'
avere una data di rilascio non antecedente al 1 maggio  2011.  Sara'
ammessa la consegna in  copia  conforme  del  certificato  rilasciato
all'atto degli accertamenti psicofisici. La mancata presentazione  di
detto certificato determinera' la non ammissione del  concorrente  al
tirocinio attitudinale. 
    3. I concorrenti di sesso femminile dovranno, inoltre, presentare
referto  rilasciato  da  una  struttura  sanitaria  pubblica,   anche
militare,  o  privata  accreditata  presso  il   Servizio   sanitario
nazionale attestante l'esito del test di gravidanza mediante  analisi
su sangue o urine, effettuato entro i 5 giorni lavorativi  precedenti
la data di presentazione, per lo svolgimento in piena sicurezza delle
prove concorsuali. In caso  di  accertato  stato  di  gravidanza  del
concorrente, la commissione non potra' in nessun caso procedere  alle
prove di efficienza fisica, in quanto, ai sensi dell'articolo 580 del
decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90 lo stato
di gravidanza  costituisce  temporaneo  impedimento  all'accertamento
dell'idoneita' al servizio militare. Pertanto la Direzione  generale,
con provvedimento motivato, escludera'  i  concorrenti  in  stato  di
gravidanza   dal   concorso   per   impossibilita'    di    procedere
all'accertamento del possesso dei  requisiti  previsti  dal  presente
bando. 
    4. Se insorgono per taluni concorrenti  dubbi  sulla  persistenza
della idoneita' psicofisica precedentemente riconosciuta, per  eventi
frattanto verificatisi, all'atto della presentazione al  tirocinio  o
durante il tirocinio stesso, e' facolta'  dell'Accademia  aeronautica
inviare detti concorrenti all'osservazione della commissione  di  cui
all'articolo 5, comma 1, lettera b),  del  presente  decreto  per  un
supplemento  di  indagini  e  conseguente   espressione   di   parere
medico-legale circa la persistenza o meno dell'idoneita' medesima. 
    5. Durante la permanenza presso l'Istituto, i concorrenti: 
    a) dovranno attenersi alle norme  disciplinari  di  vita  interna
dell'Istituto previste per gli allievi dell'Accademia aeronautica; 
    b) effettueranno un programma di attivita', di cui al gia' citato
allegato B al presente decreto, inteso a verificare il possesso delle
doti di carattere e delle qualita' richieste  dall'articolo  676  del
decreto legislativo 15 marzo 2010, n.  66  per  la  futura  nomina  a
ufficiale  pilota  di  complemento  dell'Aeronautica   militare.   In
particolare, essi saranno sottoposti a specifici accertamenti  intesi
a  valutare  nel  concorrente  il  possesso  delle  qualita'  di  cui
all'allegato B, paragrafo 2, lettera a), numeri 1), 2), 3) e 4); 
    c) fruiranno di vitto e alloggio  a  carico  dell'Amministrazione
della difesa e riceveranno in uso un corredo ridotto da restituire al
termine del tirocinio; 
    d) sosterranno una prova tesa ad accertare  la  conoscenza  della
lingua inglese, somministrata dal personale della  scuola  di  lingue
estere  dell'Aeronautica  militare  secondo  le  modalita'   indicate
nell'allegato B. Per i concorrenti giudicati idonei il  punteggio  di
detta prova concorrera' alla formazione della graduatoria  finale  di
merito di cui all'articolo 9 del presente bando di concorso. 
    6.  L'Accademia  aeronautica  indichera'  nella  convocazione  la
quantita' e il tipo di indumenti che i concorrenti dovranno avere con
se' all'atto della presentazione per il tirocinio. 
    7. Durante il tirocinio  i  frequentatori  saranno  ulteriormente
selezionati  sulla  base  del  rendimento  fornito  nelle   attivita'
programmate di cui al gia' citato allegato B al presente decreto. 
    8. Saranno giudicati inidonei ed esclusi dalla prosecuzione delle
prove concorsuali coloro che: 
    a) non otterranno  nel  giudizio  conclusivo  i  punteggi  minimi
indicati nel citato allegato B; 
    b) rinunceranno alla prosecuzione del tirocinio; 
    c)  non  supereranno  con  esito  favorevole  le  prove  sportive
indicate nel predetto allegato B; 
    d) matureranno assenze,  anche  non  continuative,  che  superano
complessivamente  un  terzo  della  durata  del  tirocinio  medesimo.
Saranno  considerate  assenze  anche  i  giorni  di  ricovero  o   di
permanenza  in  una  struttura   sanitaria,   compresa   l'infermeria
polifunzionale ubicata presso l'Accademia aeronautica, a  seguito  di
provvedimenti medici adottati nei confronti dei concorrenti; 
    e) parimenti, saranno esclusi i concorrenti per i quali,  durante
il tirocinio,  verra'  accertata  la  positivita'  agli  accertamenti
diagnostici per l'abuso di alcool,  per  l'uso,  anche  saltuario  od
occasionale, di sostanze  stupefacenti,  nonche'  per  l'utilizzo  di
sostanze  psicotrope  a  scopo  non  terapeutico.  Il   giudizio   di
inidoneita' e' definitivo. 
    9. Il tirocinio si intendera' superato solo dai concorrenti  che,
al termine dello stesso, saranno giudicati idonei  dalla  commissione
di cui al precedente articolo 5, comma 1 lettera a). Il  giudizio  di
idoneita' o di inidoneita', unitamente  ai  risultati  conseguiti  in
ogni  singola  prova  che  determinera'  il  giudizio  stesso,  sara'
comunicato per iscritto a tutti i concorrenti. 

        
      
                               Art. 9 
 
 
                        Graduatoria di merito 
 
 
    1. La commissione esaminatrice di cui al precedente  articolo  5,
comma 1, lettera a),  al  termine  del  tirocinio,  provvedera'  alla
formulazione della graduatoria di merito formata in base  alla  media
dei punteggi conseguiti nelle seguenti prove: 
    a) prova scritta di selezione; 
    b) prova di lingua inglese. 
    2. Nella formazione della predetta graduatoria si terra' conto: 
    a) della riserva di posti prevista dall'articolo 1  del  presente
decreto; 
    b) a parita'  di  merito,  dei  titoli  di  preferenza,  previsti
dall'articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9  maggio
1994, n. 487 e posseduti alla data di scadenza  del  termine  per  la
presentazione delle domande, che i concorrenti hanno dichiarato nella
domanda di partecipazione o  in  apposita  dichiarazione  sostitutiva
allegata alla  medesima.  A  parita'  od  in  assenza  di  titoli  di
preferenza, sempre a parita' di merito, e' preferito  il  concorrente
piu' giovane d'eta', in applicazione dell'articolo 3, comma  7  della
legge 15 maggio 1997, n. 127, come modificato dall'articolo 2,  comma
9 della legge 16 giugno 1998, n. 191. 
    3. La graduatoria  di  merito  sara'  approvata  dalla  Direzione
generale  per  il  personale  militare  con  decreto  dirigenziale  e
pubblicata nel giornale ufficiale della difesa. Di tale pubblicazione
sara' dato avviso nella  gazzetta  ufficiale  -  4^  serie  speciale.
Inoltre essa sara' pubblicata, a puro titolo  informativo,  nel  sito
www.persomil.difesa.it. Saranno dichiarati  vincitori  i  concorrenti
che, nei limiti dei posti  disponibili,  si  collocheranno  utilmente
nella predetta graduatoria di merito. 
    4. Il Comando dell'Accademia aeronautica sara' autorizzato  dalla
Direzione generale per il  personale  militare  a  convocare  per  la
frequenza del corso di pilotaggio aereo  i  vincitori  del  concorso,
sotto riserva dell'accertamento dei prescritti requisiti.  Se  alcuni
dei posti rimangono scoperti per  rinuncia,  decadenza  o  dimissione
degli ammessi, il Comando dell'Accademia aeronautica ha  facolta'  di
procedere ad  altrettante  ammissioni  di  idonei  al  corso  secondo
l'ordine della graduatoria fino al quindicesimo giorno dalla data  di
inizio del corso stesso. 
    Coloro  che  non  riceveranno   alcuna   comunicazione   dovranno
ritenersi non ammessi al corso di pilotaggio aereo. 
    5. La graduatoria definitiva degli ammessi al corso di pilotaggio
aereo sara' approvata  con  decreto  dirigenziale  e  pubblicata  nel
giornale ufficiale della difesa. 
    6. Informazioni sull'esito del concorso potranno  essere  chieste
alla  Direzione  generale  per  il  personale  militare  -   Servizio
relazioni con il pubblico (tel.: 06/517051012; fax: 06/517052779; 
    e-mail: urp@persomil.difesa.it). 

        
      
                               Art. 10 
 
 
                        Svolgimento del corso 
 
 
    1. I concorrenti utilmente collocati nella graduatoria di  merito
di  cui  al  precedente  articolo  9  saranno  ammessi  al  corso  di
pilotaggio aereo sotto riserva  dell'accertamento,  anche  successivo
all'ammissione, dei requisiti di  cui  all'articolo  2  del  presente
decreto.  Gli  ammessi  riceveranno,  all'indirizzo  indicato   nella
domanda, raccomandata o telegramma  o,  se  possibile,  messaggio  di
posta elettronica contenente  l'invito  a  presentarsi  per  assumere
servizio presso l'Accademia aeronautica di Pozzuoli (NA). 
    2.  E'  fatto  loro  obbligo  di   presentarsi   il   giorno   di
convocazione. 
    3. Gli ammessi dovranno presentarsi muniti di: 
    a)  carta  d'identita'  o  altro  documento  di   riconoscimento,
provvisto di fotografia ed in corso di validita', rilasciato  da  una
amministrazione dello Stato; 
    b) certificato anamnestico vaccinale, rilasciato da una struttura
pubblica,  attestante  le  vaccinazioni  precedentemente   effettuate
(obbligatorie dell'infanzia e successive); 
    c) certificato attestante il gruppo sanguigno ed il fattore Rh; 
    d) copia conforme dei certificati di cui al  precedente  articolo
7, comma 3, lettere a) e f) consegnati  all'atto  degli  accertamenti
psicofisici. 
    Se militari in servizio dovranno indossare l'uniforme. 
    4. All'atto  dell'ammissione  al  corso  di  pilotaggio  aereo  i
concorrenti gia' alle armi e quelli richiamati  dal  congedo  saranno
cancellati dal ruolo di appartenenza,  con  conseguente  perdita  del
grado rivestito, a cura della Direzione  generale  per  il  personale
militare. La cancellazione avra' effetto dalla data di ammissione  al
corso in qualita' di allievo ufficiale pilota di complemento. 
    5. Allo scopo l'Accademia aeronautica,  al  termine  della  prima
settimana di corso, dovra' fornire alle  competenti  Divisioni  della
Direzione generale per il personale militare gli elenchi  dettagliati
degli allievi gia' alle armi e di quelli richiamati dal congedo. 
    6. Il corso, con presumibile inizio nel mese di febbraio 2012, si
svolgera' con le seguenti modalita', previste dalla sezione II,  capo
III, titolo III del libro IV del decreto legislativo 15  marzo  2010,
n. 66 citato nelle premesse: 
    a) gli ammessi al corso, inclusi i militari in servizio,  saranno
assunti, e quindi assoggettati alle leggi ed ai regolamenti militari,
con il grado di aviere allievo  ufficiale  pilota  di  complemento  e
dovranno obbligatoriamente sottoscrivere una ferma  di  dodici  anni,
decorrente dalla data di inizio del corso suddetto.  Coloro  che  non
sottoscriveranno  tale   ferma   saranno   considerati   rinunciatari
all'ammissione al corso di pilotaggio aereo e rinviati dall'Accademia
aeronautica; 
    b) gli stessi saranno promossi aviere scelto  al  compimento  del
terzo mese  di  servizio  e  sergenti  di  complemento  all'atto  del
conseguimento del brevetto di pilota di aeroplano; 
    c) al termine dei corsi, i sergenti di  complemento  che  avranno
superato le prove prescritte per  il  conferimento  del  brevetto  di
pilota militare e  gli  esami  teorici  conseguiranno,  se  giudicati
idonei ad assumere il grado, la nomina a sottotenente di complemento. 
    7. La Direzione generale per il personale militare,  su  proposta
del Comando scuole dell'Aeronautica  militare/3^  Regione  aerea,  ha
facolta'  di  espellere  dal  corso  gli  allievi  che,  per   motivi
psicofisici o per mancanza di attitudine al pilotaggio o  per  motivi
disciplinari, saranno ritenuti non pienamente idonei a  proseguire  i
corsi stessi. 
    I suddetti  frequentatori  perderanno  la  qualifica  di  allievo
ufficiale  pilota  e  saranno  prosciolti,  a  cura  della  Direzione
generale per il personale militare, dalla ferma dodecennale contratta
all'inizio del corso. 
    Gli allievi provenienti dagli ufficiali, dai sottufficiali e  dal
ruolo  dei  volontari  di  truppa  delle   Forze   armate,   se   non
conseguiranno  la  nomina  a  sottotenente  pilota  di   complemento,
rientreranno nella categoria di provenienza e, se tale categoria  non
prevede il ricollocamento in congedo, il periodo di durata del  corso
sara' computato per intero ai fini dell'anzianita' di servizio. 
    Gli allievi che non avranno superato gli  esami  teorici,  o  che
saranno giudicati inidonei ad assumere il grado  di  sottotenente  di
complemento,  pur  avendo  superato  le  prove  prescritte   per   il
conferimento del brevetto di pilota militare, conseguiranno la nomina
a pilota  militare.  In  tale  qualita'  saranno  tenuti  a  prestare
servizio con il grado di sergente di complemento per  un  periodo  di
sei anni, decorrente dalla data di inizio del corso di pilotaggio. 
    8. Durante  il  periodo  di  frequenza  del  corso  agli  allievi
provenienti dagli ufficiali, dai sottufficiali  e  dai  volontari  di
truppa, in servizio permanente, in servizio continuativo o in ferma o
in rafferma  competono  gli  assegni  del  grado  rivestito  all'atto
dell'ammissione. 

        
      
                               Art. 11 
 
 
                     Accertamento dei requisiti 
 
 
    1. Ai fini dell'accertamento dei requisiti di cui  al  precedente
articolo 2  del  presente  decreto,  la  Direzione  generale  per  il
personale  militare  provvedera'  a  chiedere  alle   amministrazioni
pubbliche  ed  enti  competenti,   per   il   tramite   del   Comando
dell'Accademia aeronautica, la conferma di  quanto  dichiarato  nella
domanda  di  partecipazione  al  concorso   e   nelle   dichiarazioni
sostitutive, eventualmente sottoscritte e allegate  alla  domanda  di
partecipazione, dai vincitori del concorso medesimo, ai  sensi  delle
disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 28  dicembre
2000, n. 445. 
    2. Fermo restando quanto previsto in materia  di  responsabilita'
penale dall'articolo 76 del predetto  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  se  dal  controllo  di  cui  al
precedente comma emergera' la mancata veridicita' del contenuto della
dichiarazione, il dichiarante  decadra'  dai  benefici  eventualmente
conseguiti al provvedimento emanato sulla  base  della  dichiarazione
non veritiera. 
    3. Verranno acquisiti dal Comando dell'Accademia aeronautica: 
    a) il certificato generale del casellario giudiziale; 
    b) il nulla osta per l'arruolamento nell'Aeronautica militare per
coloro che sono in servizio presso altra Forza armata o Corpo  armato
dello Stato. 

        
      
                               Art. 12 
 
 
                             Esclusioni 
 
 
    1. I  concorrenti  che  risulteranno  in  difetto  anche  di  uno
soltanto  dei  requisiti  richiesti  per  l'ammissione  al  corso  di
pilotaggio aereo  saranno  esclusi  con  provvedimento  motivato  dal
Comando dell'Accademia aeronautica. 
    2.  La  Direzione  generale  per  il  personale  militare  potra'
escludere  con  provvedimento  motivato,  in  qualsiasi  momento,   i
concorrenti dal concorso o dal corso  di  pilotaggio  aereo,  nonche'
potra' dichiarare i medesimi decaduti dalla nomina ad aviere  scelto,
a sergente di complemento o a  sottotenente  di  complemento,  se  il
difetto dei prescritti  requisiti  verra'  accertato  durante  l'iter
selettivo, durante il corso di pilotaggio aereo o  dopo  le  predette
nomine. 
    3. La  Direzione  generale  per  il  personale  militare  potra',
inoltre, prima della scadenza della ferma dodecennale,  collocare  in
congedo illimitato gli ufficiali  piloti  di  complemento  per  gravi
infrazioni disciplinari, per insufficienti  prestazioni  operative  o
per scarso rendimento tecnico-professionale. 

        
      
                               Art. 13 
 
 
          Prospettive di carriera - premio di congedamento 
 
 
    1. I sottotenenti piloti di complemento, dopo aver  maturato  due
anni di anzianita' nel grado, saranno valutati per  l'avanzamento  e,
se idonei, promossi al grado di tenente ai sensi  dell'articolo  1243
del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 citato nelle premesse. 
    2. Gli ufficiali collocati in congedo illimitato al termine della
ferma dodecennale hanno diritto ad un premio di congedamento ai sensi
dell'articolo 1797 del decreto  legislativo  15  marzo  2010,  n.  66
citato nelle premesse. 
    3. Gli ufficiali piloti di complemento in ferma  dodecennale,  se
in  possesso  dei  prescritti  requisiti,  potranno   partecipare   a
specifici concorsi, per titoli, per il transito nel ruolo speciale in
servizio permanente effettivo ai sensi dell'articolo 667 del  decreto
legislativo 15 marzo 2010, n. 66 citato nelle premesse. 

        
      
                               Art. 14 
 
 
                   Trattamento dei dati personali 
 
 
    1. Ai sensi degli articoli 11 e 13  del  decreto  legislativo  30
giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai concorrenti saranno
raccolti  presso  il  Comando  dell'Accademia  aeronautica,  per   le
finalita' di gestione del concorso  e  saranno  trattati  presso  una
banca  dati   automatizzata   anche   successivamente   all'eventuale
instaurazione del rapporto di lavoro per le finalita'  inerenti  alla
gestione del rapporto medesimo. 
    2. Il conferimento di tali dati e'  obbligatorio  ai  fini  della
valutazione dei requisiti di partecipazione. Le medesime informazioni
potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni  pubbliche
direttamente  interessate  allo  svolgimento  del  concorso  o   alla
posizione giuridico-economica del concorrente, nonche',  in  caso  di
esito positivo del concorso, ai soggetti di carattere previdenziale. 
    3. L'interessato gode dei  diritti  di  cui  all'articolo  7  del
citato decreto legislativo, tra i quali il diritto di accesso ai dati
che lo riguardano, il diritto di rettificare, aggiornare,  completare
o cancellare i dati erronei, incompleti o  raccolti  in  termini  non
conformi  alla  legge,  nonche'  il  diritto  di  opporsi   al   loro
trattamento per motivi legittimi. 
    4. Tali diritti potranno essere fatti valere  nei  confronti  del
Direttore  generale  per  il   personale   militare,   titolare   del
trattamento,  che  nomina,  ognuno  per  le  parti   di   competenza,
responsabile del trattamento dei dati personali: 
    a) i responsabili dei reparti/enti di cui al precedente  articolo
3 comma 2; 
    b) i presidenti delle commissioni di cui al  precedente  articolo
5; 
    c)  il  Comandante  del  Centro  di  selezione   dell'Aeronautica
militare. 
    Il presente  decreto,  sottoposto  al  controllo  previsto  dalla
normativa vigente,  e'  pubblicato  nella  gazzetta  ufficiale  della
Repubblica italiana. 
      Roma, 10 agosto 2011 
 
                                   Generale di divisione aerea: Zappa