Concorso per 1 professore universitario 1^ fascia (lombardia) IULM - LIBERA UNIVERSITA' DI LINGUE E COMUNICAZIONE DI MILANO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Mobilita'
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 42 del 27-05-2011
Sintesi: LIBERA UNIVERSITA' DI LINGUE E COMUNICAZIONE CONCORSO   (scad.  27 giugno 2011) Vacanza di un posto di professore di ruolo di I fascia da coprire mediante trasferimento Presso la Facolta' di Turismo, ...
Ente: IULM - LIBERA UNIVERSITA' DI LINGUE E COMUNICAZIONE DI MILANO
Regione: LOMBARDIA
Provincia: MILANO
Comune: MILANO
Data di pubblicazione 27-05-2011
Data Scadenza bando 27-06-2011
Condividi

LIBERA UNIVERSITA' DI LINGUE E COMUNICAZIONE

CONCORSO   (scad.  27 giugno 2011)
Vacanza di un posto di professore di ruolo di  I  fascia  da  coprire
  mediante trasferimento 

 
    Presso la Facolta' di Turismo, eventi e  territorio  si  e'  reso
disponibile il seguente posto di professore  universitario  di  prima
fascia per il  settore  scientifico-disciplinare  sotto  specificato,
alla  cui  copertura  la  Facolta'  interessata  intende   provvedere
mediante trasferimento: M-GGR/01 - Geografia. 
    Il settore comprende competenze relative ai  processi  attraverso
cui le societa' umane connettono gli ambienti  le  risorse  esistenti
sulla superficie terrestre integrandole nelle proprie trasformazioni.
A partire dalle conoscenze sulla natura del territorio e sui processi
evolutivi e trasformativi che lo concernono vengono raffigurate,  con
il  supporto  della  Cartografia,  le  forme  e  i  contenuti   della
superficie terrestre rappresentando l'insieme degli insediamenti  che
vi sono contenuti.  Il  settore  e'  caratterizzato  da  integrazioni
interdisciplinari con l'analisi e l'organizzazione territoriale delle
componenti ambientali, storiche e culturali. 
    Gli aspiranti al  trasferimento,  professori  universitari  di  I
fascia  inquadrati  nel  settore   scientifico-disciplinare   oggetto
dell'avviso  presso  altro  Ateneo,   potranno   presentare   domanda
solamente se in servizio presso altra sede  universitaria  da  almeno
tre anni accademici al momento della presentazione della domanda (che
puo' essere prodotta anche nel corso del  terzo  anno,  anche  se  in
aspettativa  ai  sensi  degli  articoli  12  e  13  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 11.7.1980 n. 382) . 
    La  domanda  di  partecipazione  alla  procedura  di  valutazione
comparativa alla copertura del  posto  anzidetto,  redatta  in  carta
libera, dovra'  essere  indirizzata  al  Preside  della  Facolta',  e
inviata  al  seguente  indirizzo:  Libera  Universita'  di  Lingue  e
Comunicazione IULM.  Affari  Istituzionali  e  Legali  -  Valutazioni
Comparative - Via Carlo Bo 1 - 20143 Milano, entro trenta giorni  dal
giorno  successivo  alla  pubblicazione  dell'avviso  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica Italiana. 
    Alla domanda, che dovra' contenere espressamente la dichiarazione
di essere in regola con l'obbligo relativo al triennio di  permanenza
presso l'ateneo di provenienza, devono essere allegati: 
      fotocopia  di  un  documento  di  riconoscimento  in  corso  di
validita'; 
      fotocopia del codice fiscale; 
      curriculum dell'attivita' didattica e scientifica; 
      elenco dei titoli posseduti alla  data  della  domanda  che  il
candidato ritenga utili ai fini della valutazione; 
      elenco e copia delle pubblicazioni scientifiche alla  data  del
trasferimento  che  il  candidato  ritiene  utili   ai   fini   della
valutazione; 
      ogni altro titolo che il candidato ritenga utile ai fini  della
valutazione della candidatura, unito all'elenco di tali titoli. 
    Per le pubblicazioni stampate all'estero deve risultare la data e
il luogo di  pubblicazione  o,  in  alternativa,  il  codice  ISBN  o
equivalente. Per le pubblicazioni stampate in Italia anteriormente al
2  settembre  2006  devono  essere  assolti  gli  obblighi   previsti
dall'art. 1 decreto legislativo luogotenenziale 31.08.1945 n. 660 che
consistono nella  consegna  da  parte  dello  stampatore  di  quattro
esemplari di ogni suo stampato o pubblicazione alla prefettura  della
Provincia nella quale ha sede l'officina grafica e  di  un  esemplare
alla Procura della Repubblica. Per le opere  edite  dal  2  settembre
2006, devono essere osservate le forme previste dalla legge 15.4.2006
n. 106 e dal decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 2006 n.
252. L'assolvimento  di  tali  obblighi  va  certificato  con  idonea
documentazione da unire ai  lavori  stessi,  che  attesti  l'avvenuto
deposito oppure con dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta'. 
    Le pubblicazioni effettuate con mezzi diversi dalla stampa (opere
elettroniche)  sono  suscettibili  di  essere   valutate   senza   la
necessita' di osservare le formalita' previste per i lavori a stampa.
Gli  articoli  scientifici,  (estratti  di  stampa),  possono  essere
ritenuti validi ai fini della valutazione, qualora  siano  presentati
in  semplice  fotocopia,  purche'  rechino  le  indicazioni  relative
all'autore,  titolo  dell'opera,  luogo  di  pubblicazione  e  numero
dell'opera da cui sono ricavati e siano accompagnati da dichiarazione
sostitutiva dell'atto di  notorieta'  avente  ad  oggetto,  ai  sensi
dell'art. 2 del decreto del Presidente della  Repubblica  403/98,  la
conoscenza del fatto che la copia  della  pubblicazione  e'  conforme
all'originale. 
    I lavori redatti in  collaborazione  possono  essere  considerati
come titoli utili, solo ove sia  possibile  scindere  ed  individuare
l'apporto dei singoli autori, in modo che siano valutabili, a  favore
del candidato, per la parte che lo riguarda. Le pubblicazioni debbono
essere prodotte nella lingua di  origine  e  tradotte  in  una  delle
seguenti lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo,  nel
caso in cui l'originale non sia in una delle lingue citate.  I  testi
tradotti possono essere presentati in  copie  dattiloscritte  insieme
con il testo stampato nella lingua originale. 
    Non saranno presi in considerazione eventuali titoli o  documenti
spediti, come da timbro postale, a  questo  Ateneo  dopo  il  termine
utile per la  presentazione  delle  domande  di  partecipazione  alle
valutazioni comparative. Non e' inoltre consentito il  riferimento  a
documenti e pubblicazioni gia' presentati all'Universita'. 
    Il trasferimento e' disposto con Decreto del Rettore e decorre di
norma dal primo novembre successivo alla data di deliberazione  della
Facolta', ovvero da una data anteriore in caso di motivata  richiesta
della Facolta', previo nulla osta dell'Universita' di provenienza. 
    Il presente avviso sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale,  IV
serie speciale Concorsi  ed  Esami  e  disponibile  anche  per  via
telematica sul sito www.iulm.it 
    Ulteriori  informazioni  possono  essere  richieste   all'Ufficio
Affari Istituzionali e Legali - Dott.ssa Giuseppina  Mastro  -  email
affari.generali@iulm.it tel. 02/891412320).