Avviso MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 42 del 27-05-2011

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Avviso

Nota Bene: trattandosi di 'Avviso' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilitÓ di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarÓ visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich´┐Ż ´┐Ż scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Avviso
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 42 del 27-05-2011
Sintesi: MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE AVVISO Modifica dell'articolo 9, comma 8 del concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'ammissione al 14░ corso biennale (2011-2013) di 72 allievi marescialli della Marina ...
Ente: MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 27-05-2011
Condividi

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

AVVISO
Modifica dell'articolo 9, comma 8 del concorso pubblico,  per  titoli
  ed esami, per l'ammissione al 14░ corso biennale (2011-2013) di  72
  allievi marescialli della Marina militare, di cui 56 per  il  Corpo
  equipaggi militari marittimi e 16 per il Corpo delle capitanerie di
  porto. 

 
 
                     IL VICE DIRETTORE GENERALE 
 
 
                           di concerto con 
 
 
                     IL VICE COMANDANTE GENERALE 
                del corpo delle capitanerie di porto 
 
    Visto il decreto  interdirigenziale  n.  45  del  29  marzo  2011
emanato  dalla  Direzione  generale  per  il  personale  militare  di
concerto con il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto
con il quale e' stato indetto il concorso  pubblico,  per  titoli  ed
esami, per l'ammissione al  14░  corso  biennale  (2011-2013)  di  72
allievi marescialli  della  Marina  militare  di  cui  56  del  Corpo
equipaggi marittimi e 16 del Corpo delle capitanerie di porto; 
    Visto il foglio prot. M_D MISCLRO 0003699 del 5 aprile  2011  con
il quale l'Ispettorato delle Scuole della Marina militare,  ritenendo
necessaria una contrazione della tempistica concorsuale  al  fine  di
consentire l'incorporamento dei vincitori in tempo utile per  l'avvio
del corso,  ha  chiesto,  tra  l'altro,  di  modificare  il  comma  8
dell'articolo 9 del suddetto bando di concorso nel senso  di  ridurre
da  trenta  a  dieci  giorni  l'intervallo  massimo  di  rinvio  agli
ulteriori accertamenti sanitari per i candidati che, al momento della
visita medica, risultano affetti  da  malattie  o  lesioni  acute  di
recente insorgenza e di presumibile breve durata,  per  le  quali  e'
scientificamente probabile un'evoluzione migliorativa tale da lasciar
prevedere il possibile recupero dei requisiti prescritti; 
    Ravvisata la necessita' di procedere  alla  modifica  del  citato
comma 8 dell'articolo 9; 
    Visto il decreto  legislativo  15  marzo  2010,  n.  66,  recante
"codice dell'ordinamento militare" e, in particolare, i titoli  II  e
III del  libro  IV,  concernenti  norme  per  il  reclutamento  e  la
formazione del personale militare, e l'articolo  2186  che  fa  salva
l'efficacia  dei  decreti  ministeriali  non   regolamentari,   delle
direttive, delle istruzioni, delle  circolari,  delle  determinazioni
generali del Ministero  della  difesa,  dello  Stato  maggiore  della
difesa,  del  Segretariato  generale  della  difesa,  e  degli  Stati
maggiori di  Forza  armata  e  del  Comando  generale  dell'Arma  dei
carabinieri,  emanati  in  attuazione  della   precedente   normativa
abrogata dal predetto codice, fino alla loro sostituzione; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15  marzo  2010,
n. 90, recante  "testo  unico  delle  disposizioni  regolamentari  in
materia di ordinamento militare", come modificato  ed  integrato  dal
decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2010, n. 270, ed,
in particolare, i titoli II e III del libro IV, concernenti norme per
il reclutamento e la formazione del personale militare; 
    Visto l'articolo 1 del decreto dirigenziale emanato  dal  comando
del Corpo delle capitanerie di porto il 25 ottobre 2010,  concernente
la delega al Vice Comandante generale del Corpo delle capitanerie  di
porto, ammiraglio ispettore (CP) CACIOPPO Pierluigi, di  taluni  atti
di  gestione  amministrativa  in  materia  di   reclutamento,   stato
giuridico e  avanzamento  del  personale  militare  del  Corpo  delle
capitanerie di porto; 
    Visto  l'articolo  1  del  decreto  dirigenziale  emanato   dalla
Direzione generale per il  personale  militare  il  22  giugno  2010,
concernente la delega al  Vice  Direttore  generale  della  Direzione
generale per il personale militare, generale di divisione aerea ZAPPA
Roberto, di taluni atti di  gestione  amministrativa  in  materia  di
reclutamento  del  personale  delle  Forze  armate  e  dell'Arma  dei
carabinieri, 
 
                               Decreta 
 
 
                           Articolo unico 
 
    Il comma 8 dell'articolo 9 del decreto  interdirigenziale  n.  45
del 29 marzo 2011, citato in premessa, e' cosi' modificato: 
      "I candidati che all'atto dell'accertamento sanitario risultano
affetti da malattie o  lesioni  acute  di  recente  insorgenza  e  di
presumibile breve durata, per le quali e' scientificamente  probabile
un'evoluzione migliorativa tale da  lasciar  prevedere  il  possibile
recupero  dei  requisiti  prescritti  in  tempi  compatibili  con  lo
svolgimento del  concorso  e,  comunque,  entro  i  successivi  dieci
giorni, saranno sottoposti ad ulteriori accertamenti sanitari a  cura
della stessa commissione medica, per verificare l'eventuale  recupero
dell'idoneita' fisica; nel frattempo detti candidati potranno  essere
ammessi con riserva a sostenere l'accertamento attitudinale di cui al
successivo articolo 10. Se  i  candidati  non  hanno  recuperato,  al
momento della nuova visita, la  prevista  idoneita'  fisica,  saranno
giudicati  "inidonei"  e   l'esito   dell'accertamento   attitudinale
eventualmente  disposto  sara'  considerato  nullo.  Il  giudizio  di
inidoneita', comunicato seduta stante agli interessati, e' definitivo
e comporta l'esclusione dal concorso senza ulteriori comunicazioni. I
candidati  che   risulteranno   assenti   il   giorno   della   nuova
convocazione,  saranno  considerati  rinunciatari  ed   esclusi   dal
concorso." 
    Il presente decreto sara' sottoposto al controllo previsto  dalla
normativa vigente. 
      Roma, 25 maggio 2011 
 
                        Il Generale di divisione aerea: Roberto ZAPPA 
L'Ammiraglio ispettore (CP): Pierluigi CACIOPPO