Concorso per 1 dirigente medico chirurgia generale (marche) ASUR ZONA TERRITORIALE N.8 - CIVITANOVA MARCHE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Mobilita'
Posti 1
Fonte: DIR N. 32 del 11-05-2011
Sintesi: ASUR ZONA TERRITORIALE N.8 - CIVITANOVA MARCHE Concorso (Scad. 4 giugno 2011) Avviso di mobilità per n. 1 posto di Dirigente Medico di Chirurgia Generale. Si rende noto che questa Zona Territoriale, in ...
Ente: ASUR ZONA TERRITORIALE N.8 - CIVITANOVA MARCHE
Regione: MARCHE
Provincia: MACERATA
Comune: CIVITANOVA MARCHE
Data di pubblicazione 16-05-2011
Data Scadenza bando 04-06-2011
Condividi

ASUR ZONA TERRITORIALE N.8 - CIVITANOVA MARCHE

Concorso (Scad. 4 giugno 2011)

Avviso di mobilità per n. 1 posto di Dirigente Medico di Chirurgia Generale.


Si rende noto che questa Zona Territoriale, in esecuzione della determina del Direttore di Zona n. 180 del 07.04.2011, procederà, mediante mobilità, ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e dell'art. 20 del CCNL della Dirigenza Medica e Veterinaria 8.06.2000, alla copertura a tempo indeterminato di N. 1 POSTO DI DIRIGENTE MEDICO DI CHIRURGIA GENERALE (Ruolo: Sanitario - Profilo professionale: Medici - Area Chirurgica e delle Specialità chirurgiche - Disciplina: Chirurgia Generale)
Possono presentare istanza di trasferimento i dipendenti delle Aziende Sanitarie e delle Aziende Ospedaliere, nonché degli altri Enti del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale, con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, che siano inquadrati nel profilo professionale di Dirigente Medico della disciplina in oggetto e che abbiano superato il periodo di prova.
I suddetti requisiti dovranno essere posseduti, oltre che alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande, anche alla data del successivo ed effettivo trasferimento.
Gli aspiranti sono invitati a far pervenire domanda in carta semplice, (secondo il fac-simile allegato), presentandola direttamente o inviandola tramite raccomandata con avviso di ricevimento (non sono consentite altre modalità di invio), indirizzata al Direttore della Zona Territoriale n. 8 di Civitanova Marche, P.zza Garibaldi n. 8 - 62013 Civitanova Marche Alta (MC), entro e non oltre il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche del presente bando.
Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo. Per le domande inviate a mezzo servizio postale farà fede la data del timbro dell'Ufficio Postale accettante. Non saranno comunque ammessi al concorso i candidati le cui domande, sebbene spedite entro il termine sopra indicato, perverranno all'Ufficio Protocollo di questo Ente con un ritardo superiore a 7 giorni dal termine stesso. Il termine per l'invio delle domande, nonché dei documenti e titoli, è perentorio. Nella domanda l'aspirante dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità e consapevole delle pene stabilite per false certificazioni e mendaci dichiarazioni dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000:
a) il cognome, nome, data, luogo di nascita e residenza;
b) l'Azienda o Ente di appartenenza;
c) l'attuale profilo e disciplina di inquadramento;
d) il domicilio presso il quale, ad ogni effetto, dovrà essere inviata ogni necessaria comunicazione ed il recapito telefonico.
Per la formulazione della graduatoria i candidati dovranno documentare, ovvero autocertificare, ai sensi del DPR 445/2001, i seguenti stati fatti e qualità personali:
1) servizi prestati;
2) situazione familiare;
3) residenza anagrafica;
4) situazioni personali particolari (es.: presenza nel nucleo familiare di figli minori, ovvero di portatori di handicap, ecc...);
5) titoli di studio posseduti;
6) eventuali altri titoli che il candidato ritenga opportuno far valere ai fini della formulazione della graduatoria.
La mancanza anche di una sola delle dichiarazioni di cui ai punti a), b), c), sempre che non siano desumibili dalle altre dichiarazioni o dalla documentazione allegata alla domanda, comporterà l'esclusione dalla procedura.  La firma il calce alla domanda non deve essere autenticata, ai sensi dell'art. 39 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000. La mancanza della sottoscrizione dell'istanza determina l'esclusione dalla procedura. Alla domanda dovranno essere allegati un curriculum formativo e professionale redatto in carta semplice, datato e firmato, ed un elenco in carta semplice, dei documenti e dei titoli presentati. Le dichiarazioni contenute nel curriculum non costituiranno oggetto di valutazione se non formalmente autocertificate o documentate Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. I titoli possono essere autocertificati ai sensi della normativa vigente, in alternativa alla presentazione dei certificati in originale o in copia legale. Non saranno, comunque, prese in considerazione le autocertificazioni che non contengano tutti gli elementi necessari per procedere ad una esatta valutazione. La documentazione allegata alle domande verrà restituita ai concorrenti che ne faranno richiesta, entro e non oltre due anni dalla data di scadenza del presente bando. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all'ultimo comma dell'art. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761. In caso positivo, l'attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio di anzianità. L'Amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dell'Amministrazione stessa. Si informa, inoltre, che chi ha già presentato domanda di trasferimento a questa Zona Territoriale n. 8 dovrà ripeterla per essere ammesso alla procedura di cui al presente avviso. Per l'individuazione del soggetto/i avente/i titolo alla mobilità, verrà formulata una graduatoria sulla base della valutazione dei titoli posseduti dai candidati; i titoli verranno valutati in conformità alle norme generali contenute nel DPR 483/97 recante la disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del SSN. Verranno inoltre tenuti in considerazione, ove applicabili, i criteri di valutazione stabiliti con determina n. 436 del 27.10.2004.
La graduatoria verrà formulata da una Commissione composta dal Direttore della U.O.C, di destinazione, in qualità di esperto per la valutazione dei titoli di studio, pubblicazioni, curriculum e colloquio e da un Dirigente o Funzionario Amministrativo del Servizio Gestione Risorse Umane in qualità di Esperto per la valutazione dei titoli di carriera e della situazione personale e familiare.
Per la valutazione di titoli la Commissione dispone di 20 punti così ripartiti:
a) titoli di carriera punti 10
b) titoli accademici e di studio punti 03
c) pubblicazioni e titoli specifici punti 03
d) curriculum formativo e professionale punti 04
In base al numero delle istanze pervenute l'Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare un eventuale colloquio attitudinale con i candidati, vertente su materie attinenti l'incarico da conferire; per la valutazione del colloquio la
Commissione disporrà di ulteriori 30 punti. I candidati che non raggiungeranno nel colloquio una valutazione di sufficienza pari ad almeno 21/30 non saranno considerati idonei nella relativa graduatoria di merito. Al fine di effettuare il colloquio gli aspiranti, le cui domande siano pervenute nei termini previsti dal presente bando, verranno convocati a mezzo telegramma, con almeno 7 giorni di anticipo rispetto alla data fissata per il colloquio stesso. In caso di parità di punteggio fra due o più candidati verrà presa in esame la situazione personale e familiare con l'attribuzione dei seguenti punteggi che andranno ad aggiungersi a quelli sopra indicati:
A) SITUAZIONE FAMILIARE E PERSONALE (max punti 7,5)
- coniuge convivente a carico punti 2
- per ogni figlio minore di anni 14 punti 2
- per ogni figlio minore fra i Mei 18 anni punti 1
- per ogni altra persona convivente a carico punti 0,5
- coniuge portatore di handicap punti 4
- per ogni figlio a carico portatore di handicap punti 4
- per ogni altro familiare a carico portatore di handicap punti 3
- mancanza del coniuge nello stato di famiglia in presenza di figli minori punti 4
- soggetto interessato al trasferimento portatore di handicap punti 4
Il familiare si considera a carico qualora dia diritto alla detrazione di imposta. Si considera portatore di handicap il soggetto cui sia riconosciuta una riduzione della capacità fisica pari o superiore ai 3/4.
B) RESIDENZA (max punti 7,5)
- coincidenza della sede di servizio di destinazione con quella di residenza punti 7,5
In caso di avvicinamento verrà attribuito il punteggio risultante dal prodotto tra il coefficiente 0,10 ed il numero dei Km che per effetto del trasferimento abbrevia la distanza tra luogo di lavoro e residenza. I vincitori della procedura dovranno assumere servizio entro i termini di cui all'art. 20, comma 2, del CCNL della Dirigenza Medica e Veterinaria del 08.06.2000, pena decadenza dall'assunzione. Il trattamento economico sarà quello previsto dal vigente CCNL per l'area della Dirigenza Medica e Veterinaria. Decadrà dal diritto al trasferimento chi l'abbia conseguito mediante la presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Questa Zona Territoriale, si riserva, in ogni caso, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di prorogare o sospendere la mobilità, ovvero, anche una volta formulata la graduatoria, di non procedere ad alcuna assunzione. Si precisa inoltre che non si terrà conto delle domande pervenute prima della pubblicazione del presente avviso.
Per eventuali ulteriori informazioni rivolgersi al numero telefonico 0733/894-721, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 09,30 alle ore 13,30.

IL DIRIGENTE AMMINISTRATIVO

(Dott.ssa Laura Abbruzzese)