Concorso per 1 laureato in medicina e chirurgia (puglia) A.U.S.L. LE/1 LECCE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 7 del 10-02-2011
Sintesi: A.U.S.L. LE/1 LECCE Concorso (Scad. 25 febbraio 2011) Avviso pubblico per n. 1 incarico per attività di screening dei tumori della cervice uterina. In esecuzione della delibera del Direttore Generale dell'Azienda ...
Ente: A.U.S.L. LE/1 LECCE
Regione: PUGLIA
Provincia: LECCE
Comune: LECCE
Data di pubblicazione 11-02-2011
Data Scadenza bando 25-02-2011
Condividi

A.U.S.L. LE/1 LECCE

Concorso (Scad. 25 febbraio 2011)

Avviso pubblico per n. 1 incarico per attività di screening dei tumori della cervice uterina.


In esecuzione della delibera del Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Locale di Lecce n. 139 del 19/01/2011 è indetto avviso pubblico, per titoli e prova specifica, per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa per l'espletamento dell'attività di screening dei tumori della cervice uterina.
L'incarico di cui trattasi, di durata annuale, decorrerà dalla stipula del contratto ed è incompatibile con altri incarichi o convenzioni con altri Enti, Istituti o Aziende Pubbliche, le cui prestazioni superino le 18 ore settimanali. L'incarico è, altresì, incompatibile con incarichi interni che possano prefigurare un conflitto di interessi con la ASL Lecce o concorrenzialità.
L'attività oggetto dell'incarico consiste in: lettura e refertazione di Pap-test da programma di screening prevenzione di I livello c.a del collo dell'utero.
L'attività stessa sarà svolta presso il Laboratorio di Citologia del Distretto Socio Sanitario di Lecce. I collaboratori utilizzeranno i mezzi e gli strumenti in dotazione al Laboratorio stesso.
Requisiti generali di ammissione
Per l'ammissione alla presente procedura sono prescritti i seguenti requisiti:
Cittadinanza italiana: sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Per i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea sono richiamate le disposizioni di cui all'art. 37 del d.lgs. n. 29/93 e successivo D.P.C.M. n. 174/94.
Idoneità fisica all'impiego: l'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego è effettuato a cura della Azienda Sanitaria di Lecce, prima dell'immissione in servizio;
Godimento dei diritti politici: non possono accedere agli impieghi coloro che sono stati esclusi dall'elettorato politico attivo.
Non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale.
Non essere sottoposto a procedimenti penali.
Per effetto della disposizione di cui all'art. 3, comma 6 della L. 15/05/1997 n. 127 la partecipazione all'avviso oggetto del presente bando non è soggetta a limiti d'età.
Requisiti specifici di ammissione
1. Laurea in Medicina e Chirurgia;
2. Specializzazione nella disciplina di Anatomia Patologica ovvero specializzazione in una delle discipline riconosciute equipollenti o affini alla suddetta disciplina dal D.M. 30/01/1988 e successive modifiche ed integrazioni.;
3. Iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Medici Chirurghi, attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando;
4. Documentata formazione ed esperienza specifica in citologia cervico-vaginale presso strutture pubbliche, comprovata da apposita certificazione.
Tutti i requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente avviso per la presentazione delle domande. Il mancato possesso, anche solo di uno dei requisiti prescritti, comporta la non ammissione all'avviso pubblico.
Non sono ammessi a partecipare alla predetta selezione coloro che siano stati esclusi dall'elettorato politico attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall' impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale e coloro che siano stati licenziati per aver conseguito l'impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti.
L'esclusione dall'Avviso è deliberata con provvedimento del Direttore Generale dell'Azienda, da notificarsi entro 30 giorni dalla esecutività della relativa decisione.
Modalità e termini di presentazione delle domande di partecipazione
Per l'ammissione al presente Avviso gli aspiranti dovranno far pervenire al Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Locale, via Maglietta n. 5 - 73100 Lecce, entro e non oltre il termine di quindici giorni dalla data di pubblicazione dello stesso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, domanda redatta in carta semplice, nella quale, sotto la propria personale responsabilità, ai sensi dell'art 76 del DPR 445/2000, dovranno dichiarare:
1. la data, il luogo di nascita e la residenza;
2. il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
3. il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
4. le eventuali condanne penali riportate;
5. i titoli di studio posseduti;
6. la posizione nei riguardi degli obblighi di leva;
7. i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
8. i titoli che conferiscono diritto di preferenza o precedenza, in caso di parità di punteggio;
9. l'indirizzo presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al punto 1 del presente elenco.
La domanda deve essere datata e sottoscritta dal candidato; la mancanza di sottoscrizione determina la nullità della domanda. La firma in calce alla domanda non richiede l'autenticazione ai sensi dell'art. 3, comma 5, della legge n. 127/1997.
Nella domanda i candidati dovranno esprimere, ai sensi dell'art. 23 del D.Lgs. 30/06/2003 n. 196, il consenso al trattamento dei propri dati personali compresi quelli sensibili, ai fini dell'avviso e successivamente, nella eventualità di costituzione del rapporto di lavoro, per finalità di gestione del rapporto stesso.
Il presente bando viene pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Il termine per la presentazione delle domande è perentorio e scade il 15° (quindicesimo) giorno successivo a quello della data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Le domande devono essere inoltrate esclusivamente a mezzo del servizio postale per raccomandata con avviso di ricevimento. La data di spedizione è comprovata dal timbro a data dell'ufficio postale accettante.
Non saranno prese in considerazione in nessun caso le domande e gli eventuali documenti trasmessi oltre i termini di presentazione prescritti dal presente Avviso.
L'Amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato e da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell'Amministrazione stessa.
Gli interessati dovranno avere cura di comunicare immediatamente, con lettera contenente il chiaro riferimento alla domanda di partecipazione al presente avviso pubblico, le successive variazioni del domicilio indicato.
Documentazione da allegare alla domanda
1. Diploma di laurea in Medicina e Chirurgia;
2. Specializzazione nella disciplina di Anatomia Patologica o in disciplina equipollente ai sensi del D.M. 30/01/1998 e successive modifiche ed integrazioni. Per il personale di ruolo della disciplina messa a concorso, certificato di servizio rilasciato dalla ASL o dall'Azienda Ospedaliera di appartenenza;
3. Iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Medici Chirurghi attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando;
4. Certificazione comprovante i requisiti di esperienza e conoscenza di cui al punto 4 dei requisiti specifici di ammissione.
Alla domanda di partecipazione all'Avviso devono inoltre essere allegati:
1. titoli che conferiscono il diritto di precedenza o preferenza alla nomina;
2. curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice, datato e firmato; il curriculum ha unicamente uno scopo informativo e non costituisce autocertificazione, le attività professionali e i corsi di studio indicati nel curriculum saranno presi in esame, ai fini della valutazione di merito, solo se formalmente documentati;
3. Iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Medici Chirurghi attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando;
4. Certificazione comprovante i requisiti di esperienza e conoscenza di cui al punto 4 dei requisiti specifici di ammissione;
5. tutti i documenti e titoli scientifici e di carriera che il candidato ritenga opportuno presentare nel proprio interesse agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria (stati di servizio, pubblicazioni, corsi di aggiornamento, ecc...);
6. elenco, redatto in carta semplice, dei titoli e documenti presentati.
Qualora il candidato intenda avvalersi di dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atto di notorietà in luogo dei documenti, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 28/12/2000 n. 445, perché possano essere prese in considerazione, devono risultare da atto formale distinto dalla domanda ed allegato alla stessa e contenere tutti gli elementi necessari che sarebbero stati presenti nel documento rilasciato dall'autorità competente se fosse stato presentato. In questo caso il candidato deve allegare alla domanda la fotocopia di un valido documento di riconoscimento. Saranno prese in considerazione solo le pubblicazioni in stampa originale o in copia autenticata ai sensi di legge o in dattiloscritto provvisto di documento attestante l'accettazione per la stampa da parte della casa editrice.
Per quanto attiene i titoli per la cui valutazione di merito è necessaria la conoscenza di determinati elementi essenziali; gli stessi, qualora genericamente indicati o resi in forma di autocertificazione, carente di elementi conoscitivi essenziali per l'attribuzione del previsto punteggio, non saranno presi in considerazione.
Criteri di valutazione
La graduatoria di merito dei candidati sarà formulata secondo l'ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato nella valutazione dei titoli e nella prova specifica.
La valutazione dei titoli e della prova specifica sarà effettuata dalla Commissione esaminatrice, nominata dal Direttore Generale, con l'attribuzione dei punteggi di seguito indicati:
- punti 20 per i titoli;
- punti 30 per la prova specifica.
La prova specifica consiste in: refertazione di un preparato citologico e istologico della cervice uterina
I 20 punti riferiti ai titoli sono così ripartiti:
a. titoli di carriera..punti 10;
b. titoli accademici e di studio punti 3;
c. pubblicazioni e titoli scientifici punti 3;
d. curriculum formativo e professionale punti 4.
Conferimento dell'incarico
Il conferimento dell'incarico di prestazione d'opera professionale avverrà mediante la stipula di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa ai sensi e per gli effetti degli artt. 2222-2229 e seguenti del Codice Civile, trattandosi di prestazioni professionali di natura intellettuale, senza vincolo di subordinazione.
Il predetto contratto sarà stipulato tra il Direttore Generale ed il soggetto utilmente collocatosi nella graduatoria, il quale sarà invitato, ai fini della stipula del contratto, a presentare, entro 30 gg., in carta legale, i documenti comprovanti il possesso di tutti i requisiti richiesti per la partecipazione all'avviso oltre che, ai sensi di quanto previsto dall'art. 1, comma 1 lett. b) del DPR n. 483/1997, il certificato di idoneità fisica all'impiego.
Il contratto è soggetto a registrazione solo in caso d'uso, ai sensi dell'art 10, parte seconda, della tariffa di cui al DPR 131/86 ed è esente dall'imposta di bollo, ai sensi dell'art. 25 della tabella di cui all'allegato B del DPR 642/72 e s.m.i.
In caso di registrazione le spese relative saranno a carico del richiedente.
Il candidato verrà considerato rinunciatario qualora non si presenti entro il termine fissato e verrà dichiarato decaduto nel caso non produca la documentazione richiesta. In entrambi i casi l'incarico potrà essere conferito mediante scorrimento della graduatoria.
Durata dell'incarico
L'incarico avrà la durata di dodici mesi. Non è ammesso il rinnovo del contratto di collaborazione. L'Azienda può prorogare la durata del contratto solo al fine di completare il progetto e per ritardi non imputabili al collaboratore, fermo restando il compenso definito.
Corrispettivo
Il compenso annuo per la collaborazione prestata è determinato in Euro 30.000 (trentamila), al lordo degli oneri riflessi quali Inps, Inail ed IRAP. La spesa troverà copertura con i finanziamenti regionali espressamente dedicati al progetto screening c.a. cervice uterina-Piano della Prevenzione 2005-2007. Detto importo è espresso al lordo di qualsiasi ritenuta fiscale, previdenziale ed assistenziale.
Tali somme saranno corrisposte, previa verifica da parte del dirigente della struttura che fruisce della collaborazione e dichiarazione sullo stato di avanzamento dell'attività, inviata all'Area Gestione delle Risorse Finanziarie, in rate mensili posticipate, entro il giorno 5 del mese successivo.
Modalità di svolgimento dell'incarico
L'attività sarà prestata per 30 ore settimanali e l'articolazione dell'orario sarà svolta nel rispetto degli indirizzi fissati dalla Direzione Sanitaria Aziendale.
Trattamento dei dati personali
Ai fini dell'applicazione del D.Lgs. 30/06/2003 n. 196 sulla tutela della riservatezza si informa che i dati personali raccolti da questa Azienda Sanitaria Locale, titolare del trattamento, saranno utilizzati per le sole finalità inerenti lo svolgimento della selezione ed alla gestione degli eventuali contratti di collaborazione, nel rispetto delle disposizioni vigenti.
Il presente bando non costituisce vincolo finanziario per l'Azienda Sanitaria Locale di Lecce che, espressamente, al fine di non determinare l'insorgenza di incaute obbligazioni, procederà alla formale sottoscrizione del contratto solo a seguito di corrispondente comunicazione da parte dell'Assessorato alle Politiche della Salute dell'avvenuto trasferimento dei fondi che di fatto non rientrano nei fondi ordinari dell'Azienda.
L'Azienda Sanitaria Locale di Lecce si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di modificare, prorogare, sospendere o annullare il presente bando, senza l'obbligo di comunicare i motivi e senza che i concorrenti possano avanzare pretese o diritti di sorta.
Per informazioni e chiarimenti i candidati potranno rivolgersi all'Area Gestione del Personale - U.O. Assunzioni, Concorsi e Gestione del Ruolo della ASL Le - tel. 0832/215248-5890-5854

Il Direttore Generale
Dr. Guido Scoditti