Concorso per 1 categoria c area amministrativa (veneto) UNIVERSITA' 'CA' FOSCARI' DI VENEZIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 9 del 01-02-2011
Sintesi: UNIVERSITA' «CA' FOSCARI» DI VENEZIA CONCORSO   (scad.  3 marzo 2011) Concorso pubblico per esami per la copertura di un posto di cat. C - area amministrativa, profilo di collaboratore del settore ricerca nazionale ed ...
Ente: UNIVERSITA' 'CA' FOSCARI' DI VENEZIA
Regione: VENETO
Provincia: VENEZIA
Comune: VENEZIA
Data di pubblicazione 02-02-2011
Data Scadenza bando 03-03-2011
Condividi

UNIVERSITA' «CA' FOSCARI» DI VENEZIA


CONCORSO   (scad.  3 marzo 2011)

Concorso pubblico per esami per la copertura di un posto di cat. C  -
  area amministrativa, profilo di collaboratore del  settore  ricerca
  nazionale   ed   internazionale,   trasferimento   tecnologico    e
  valutazione delle attivita' per le esigenze della divisione ricerca
  dell'Universita' Ca' Foscari di Venezia. 

 

 

                                                            
 
                     IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO 
 
    Vista la Costituzione della Repubblica Italiana, e in particolare
gli articoli 3 e 97; 
    Visto il D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3; 
    Visto il D.P.R. 3 maggio 1957, n. 686; 
    Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168; 
    Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e  successive  modificazioni
ed integrazioni; 
    Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  e  successive
modificazioni ed integrazioni; 
    Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104; 
    Visto il D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174; 
    Visto il D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive  modifiche  ed
integrazioni,  le  cui  norme  regolamentano  l'accesso  ai  pubblici
impieghi nella pubblica amministrazione e le modalita' di svolgimento
dei concorsi; 
    Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127; 
    Vista la legge 27 dicembre 1997, n.449 ed in  particolare  l'art.
51 comma 4; 
    Visto il D.P.R. 28 dicembre 2000,  n.  445,  «Testo  unico  delle
disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione
amministrativa»; 
    Visto il d.lgs.30 giugno 2003,  n.  196  «Codice  in  materia  di
protezione dei dati personali»; 
    Visto il decreto legislativo 8 maggio 2001, n.215; 
    Visto il decreto legislativo n. 66/2010 artt. 1014 comma 3 e 4  e
678 co. 9; 
    Visto il vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro  (CCNL)
del comparto universita' stipulato in data 16 ottobre 2008; 
    Vista  la  legge  6  agosto  2008  n.133  di   conversione,   con
modificazioni, del decreto-legge 25 giugno 2008, n.112; 
    Vista  la  legge  9  gennaio  2009,  n.1  di   conversione,   con
modificazioni, del decreto-legge 10 novembre 2008, n.180; 
    Visto il decreto legge 29  dicembre  2010,  n.  225  «Proroga  di
termini previsti da disposizioni legislative e di interventi  urgenti
in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie»; 
    Visto il DDA n. 987/ prot. n. 28914 del 16 dicembre 2010  con  il
quale si autorizza  l'indizione  di  un  concorso  pubblico  a  tempo
indeterminato per l'assunzione  di  una  unita'  di  cat.  C  -  area
amministrativa,  profilo  di  collaboratore   del   settore   ricerca
nazionale ed internazionale, trasferimento tecnologico e  valutazione
delle attivita' di ricerca per le esigenze della  Divisione  Ricerca,
subordinandone lo svolgimento all'esito negativo delle  mobilita'  di
legge; 
    Vista la nota n. 29070- VII/2 del 17 dicembre 2010 con  la  quale
l'Amministrazione  ha  trasmesso  al  Dipartimento   della   Funzione
Pubblica l'avviso di mobilita' ex art. 34-bis del decreto legislativo
n. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni per il profilo
di collaboratore del settore  ricerca  nazionale  ed  internazionale,
trasferimento tecnologico e valutazione delle attivita' di ricerca; 
    Vista la nota n.29568 -VII/2 del 22/12/2010 con la quale si avvia
la mobilita' ex art. 57 del CCNL del comparto Universita' e ex art.30
decreto legislativo n.  165/01,  la  cui  attuazione  e'  subordinata
all'esito negativo della mobilita' ex art. 34-bis; 
    Considerato che la mobilita' di comparto e volontaria  e'  andata
deserta; 
    Valutate le esigenze di urgenza nel  reperimento  dell'unita'  di
personale; 
    Ritenuto di poter procedere all'indizione di un concorso pubblico
per esami  per  la  copertura  di  n.  1  posto  di  cat.  C  -  area
amministrativa,  profilo  di  collaboratore   del   settore   ricerca
nazionale ed internazionale, trasferimento tecnologico e  valutazione
delle attivita' di  ricerca  dell'Universita'  Ca'  Foscari  Venezia,
subordinando l'attivazione della procedura selettiva all'esito  della
comunicazione ex art. 34-bis del decreto legislativo n. 165/2001; 
 
                               Decreta 
 
 
                               Art. 1 
 
 
                          Posto a concorso 
 
 
    1. L'Universita' Ca' Foscari Venezia indice un concorso  pubblico
per esami per la copertura di n. 1 posto  a  tempo  indeterminato  di
cat. C - area amministrativa, profilo di  collaboratore  del  settore
ricerca nazionale  ed  internazionale,  trasferimento  tecnologico  e
valutazione  delle  attivita'  di  ricerca  per  le  esigenze   della
Divisione Ricerca, il cui espletamento  viene  subordinato  all'esito
negativo della mobilita' ex art. 34-bis del  decreto  legislativo  n.
165/2001. 
    2. L'Amministrazione garantisce parita' e pari  opportunita'  tra
uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento  sul  lavoro
ai sensi dell'art. 7 del decreto legislativo n. 165/2001. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
                       Ruolo e responsabilita' 
 
 
    Scopo del ruolo: collaborare  alle  attivita'  di  supporto  alla
ricerca di carattere nazionale ed  internazionale,  al  trasferimento
tecnologico e alla valutazione delle attivita' di ricerca secondo  le
indicazioni del Responsabile della Struttura. 
Attivita' e responsabilita' in capo al ruolo 
    Supportare i docenti dell'Ateneo nell'utilizzo del  modulo  U-Gov
Catalogo dei prodotti di  ricerca  e  gestione  estrazione  dati  per
attivita' di monitoraggio e valutazione delle attivita' di ricerca 
    Supportare    la    gestione     delle     attivita'     relative
all'implementazione del portale per la ricerca Uni Service; 
    Collaborare alla gestione delle attivita' amministrative relative
ai finanziamenti di ateneo e ministeriali per la ricerca  erogati  da
MIUR - MISE - MAE e altri bandi nazionali; 
    Collaborare alla gestione delle attivita' amministrative relative
agli Assegni di Ricerca: pubblicita' dei bandi di selezione, supporto
alle  strutture  nelle  fasi  di  gestione   amministrativo-contabile
dell'assegno e procedure di rinnovo; 
    Contribuire alla  predisposizione  (o  modifica)  di  regolamenti
procedure e modulistica relativa alle tematiche della ricerca; 
    Collaborare alle attivita' di  informazione  e  promozione  della
ricerca; 
    Provvedere al mantenimento dell'archivio informatico  e  cartaceo
d'ufficio, del sito web di  Ateneo  (area  ricerca)  e  gestione  del
protocollo informatico. 
Conoscenze e capacita' 
    Il sistema universitario 
    il  sistema  della  ricerca  nazionale   e   sue   modalita'   di
finanziamento 
    Conoscenza dello Statuto e  dell'organizzazione  dell'Ateneo  con
particolare riguardo agli aspetti relativi alla ricerca 
    Conoscenze informatiche legate al pacchetto Office, ad  internet,
alla posta elettronica e content management system. 
    Conoscenza della lingua inglese 
    modalita' e procedure per la  gestione  delle  risorse  destinate
alla ricerca 
    strumenti per  la  gestione  informatizzata  dei  prodotti  della
ricerca 
    valutazione della ricerca 
Competenze comportamentali 
    Capacita' di relazione e di comunicazione 
    Capacita' organizzative 
    Orientamento all'utente 
    Lavorare in team 
    Disponibilita' all'apprendimento dei software nqcontent,  Titulus
'97 e degli applicativi in uso presso la Struttura. 
    Il ruolo recepisce il grado di  autonomia  e  di  responsabilita'
stabiliti dal CCNL del comparto  universita'  del  16  ottobre  2008,
tabella  A,  che  prevede  lo  svolgimento  di   attivita'   inerenti
procedure, con diversi livelli di  complessita',  basate  su  criteri
parzialmente  prestabiliti  e  la   correttezza   complessiva   delle
procedure gestite. 

        
                               Art. 3 
 
 
                  Requisiti generali di ammissione 
 
 
    1. Per l'ammissione al concorso  e'  richiesto  il  possesso  dei
seguenti requisiti: 
      A) Titolo  di  studio:  diploma  di  istruzione  secondaria  di
secondo grado. 
    Per coloro che hanno conseguito il titolo di  studio  all'estero,
e' richiesta la dichiarazione di equipollenza ovvero la dichiarazione
di  equivalenza  ai  sensi  dell'art.  38   del decreto   legislativo
n. 165/01. 
      B) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani
gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza  di  un
altro Stato membro dell'Unione Europea; 
      C) godimento dei diritti politici; 
      D) eta' non inferiore a 18 anni; 
      E) idoneita' fisica all'impiego. L'Amministrazione  sottoporra'
a visita medica di controllo i vincitori della  selezione,  da  parte
del medico competente dell'Universita'; 
      F) di essere in posizione regolare nei  confronti  dell'obbligo
di leva, per i nati fino al 1985; 
      G)  di  non  aver  riportato  condanne  penali  ne'   di   aver
procedimenti penali pendenti, ovvero le  indicazioni  delle  condanne
riportate, la data di sentenza dell'Autorita'  Giudiziaria  che  l'ha
emessa (anche se sia stata  concessa  amnistia,  condono,  indulto  o
perdono giudiziale). 
    2. Non possono essere ammessi alle  selezioni  coloro  che  siano
esclusi dall'elettorato politico attivo  e  coloro  che  siano  stati
destituiti   o   dispensati   dall'impiego   presso   una    pubblica
amministrazione  per  persistente  insufficiente  rendimento,  ovvero
siano stati dichiarati decaduti da altro impiego  statale,  ai  sensi
dell'art.  127,  primo  comma,  lettera  d)  del  testo  unico  delle
disposizioni concernenti lo  statuto  degli  impiegati  civili  dello
Stato, approvato con D.P.R. 10.1.1957, n. 3 ovvero abbiano risolto un
precedente rapporto di lavoro per giusta causa o giustificato motivo. 
    3. I cittadini degli stati membri  dell'Unione  Europea  dovranno
possedere, ai fini della partecipazione alla  selezione,  i  seguenti
requisiti: 
      1) godere dei diritti civili e politici anche  negli  Stati  di
appartenenza o di provenienza; 
      2) essere in possesso, fatta eccezione della titolarita'  della
cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti  previsti  per  i
cittadini della Repubblica; 
      3) avere un'adeguata conoscenza della lingua italiana. 
    4. I requisiti prescritti devono essere posseduti  alla  data  di
scadenza del termine utile per  la  presentazione  delle  domande  di
ammissione alla selezione. 
    5. I candidati sono ammessi alle selezioni con riserva. 
    6.  L'esclusione  dalla  selezione,  per  difetto  dei  requisiti
prescritti,  puo'  essere  disposta  in  qualsiasi   momento,   anche
successivamente allo svolgimento delle prove,  con  motivato  decreto
del dirigente e sara' notificata all'interessato. 

        
      
                               Art. 4 
 
 
                 Domanda e termine di presentazione 
 
 
    1. Gli interessati  dovranno  far  pervenire  di  persona  o  con
raccomandata con avviso di ricevimento, la domanda di  partecipazione
alla   selezione,    indirizzata    al    Direttore    Amministrativo
dell'Universita' Ca' Foscari Venezia, redatta  in  carta  semplice  e
sottoscritta in originale dal candidato, secondo lo  schema  allegato
A) unitamente al curriculum formativo e professionale - con  allegato
B) (curriculum europeo), entro il termine di 30  giorni  a  decorrere
dal giorno successivo alla data di pubblicazione del  presente  bando
nella Gazzetta Ufficiale - 4ª serie speciale.  Non  si  terra'  conto
delle domande presentate o spedite a mezzo raccomandata con avviso di
ricevimento oltre il termine stabilito. 
    2. La  domanda  dovra'  essere  inviata  al  seguente  indirizzo:
Universita' Ca' Foscari Venezia - Divisione Organizzazione e Gestione
delle Risorse Umane - Sezione PTA / Settore Concorsi - Dorsoduro,  n.
3246 - 30123 Venezia. 
    3. La data di spedizione delle domande e' stabilita e  comprovata
dal timbro a data dell'Ufficio postale accettante. 
    4. Sono altresi' ritenute valide le domande inviate tramite PEC (
Posta Elettronica Certificata)  all'indirizzo  di  posta  elettronica
certificata        dell'Universita'        Ca'Foscari        Venezia:
protocollo@pec.unive.it entro il suddetto termine. 
    5. Il bando e' pubblicato nella home page del sito WEB di  questo
Ateneo al seguente indirizzo: http://www.unive.it/concorsi  
    Nella domanda di ammissione  al  concorso  i  candidati  dovranno
dichiarare, sotto la propria personale responsabilita' ai  sensi  del
D.P.R. n. 445/2000, art. 46: 
      a) il cognome e il nome; 
      b) la data e il luogo di nascita; 
      c) il possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza
di uno Stato membro dell'Unione Europea; 
      d) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i
motivi della mancata iscrizione o  della  cancellazione  dalle  liste
medesime; 
    I candidati cittadini degli  Stati  Membri  dell'Unione  Europea,
devono inoltre dichiarare di godere dei  diritti  civili  e  politici
anche negli Stati di appartenenza o  di  provenienza,  di  essere  in
possesso di tutti  gli  altri  requisiti  previsti  per  i  cittadini
appartenenti alla Repubblica, fatta  eccezione  per  la  cittadinanza
italiana, nonche' di  avere  una  adeguata  conoscenza  della  lingua
italiana; 
      e) le eventuali condanne  penali  riportate  o  i  procedimenti
penali eventualmente pendenti; 
      f) il possesso  del  titolo  di  studio  richiesto  all'art.  3
lettera A) del presente bando, con l'indicazione dell'anno in cui  e'
stato conseguito e dell'Istituto che lo ha rilasciato. Se  il  titolo
di  studio  e'  stato  conseguito  all'estero,  il  candidato  dovra'
indicare   l'autorita'   competente,   nonche'   gli   estremi    del
provvedimento che ha riconosciuto tale titolo equipollente al  titolo
italiano o con il quale e' stato richiesto il riconoscimento; 
      g) idoneita' fisica all'impiego; 
      h) aver ottemperato agli obblighi militari per i nati  fino  al
1985; 
      i)   gli   eventuali   servizi   prestati   presso    pubbliche
amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti  rapporti  di
impiego pubblico; tale dichiarazione dovra' essere redatta  anche  se
negativa; 
      l) di non essere stati  destituiti  o  dispensati  dall'impiego
presso una pubblica  amministrazione  per  persistente  insufficiente
rendimento, di non essere  stati  dichiarati  decaduti  da  un  altro
impiego  statale  per  averlo  conseguito  mediante   produzione   di
documenti falsi o viziati da invalidita' insanabile; 
      m) il  possesso  di  eventuali  titoli  validi  ai  fini  della
preferenza di cui al successivo art. 8 posseduti  alla  scadenza  del
termine utile per la presentazione della  domanda  di  ammissione  al
concorso. 
    6. I titoli di preferenza saranno presi  in  considerazione  solo
qualora  siano  stati  dichiarati  dal  candidato  nella  domanda  di
partecipazione al concorso  con  specificazione  della  categoria  di
appartenenza. 
    7.  Dalle  domande  deve  risultare  altresi'  il  recapito   cui
indirizzare  eventuali  comunicazioni,  numero  di   telefono,   fax,
indirizzo e-mail. 
    8. I candidati portatori di  handicap  devono  specificare  nella
domanda  l'eventuale  ausilio  necessario  in  relazione  al  proprio
handicap,  nonche'  segnalare   l'eventuale   necessita'   di   tempi
aggiuntivi per l'espletamento delle prove, da documentarsi entrambi a
mezzo  idoneo  certificato  rilasciato  dalla   struttura   sanitaria
pubblica competente per territorio, ai sensi degli artt. 4 e 20 della
L. 104/92. 
    9. L'Amministrazione non assume  alcuna  responsabilita'  per  la
dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta  indicazione  del
recapito da  parte  del  concorrente  o  da  mancata  oppure  tardiva
comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella  domanda,
ne'  per  eventuali  disguidi  postali  o  telegrafici   o   comunque
imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. 
    10. Non si terra' conto delle  domande  presentate  o  spedite  a
mezzo  raccomandata  con  avviso  di  ricevimento  oltre  il  termine
stabilito. 
    11. Non si terra' conto  delle  domande  che  non  contengano  le
indicazioni precisate nel presente articolo, se non sanabili. 
    12. Ai sensi di  quanto  disposto  dall'art.  39  del  D.P.R.  n.
445/2000  la  sottoscrizione  della  domanda  non  e'   soggetta   ad
autenticazione. 
    13. La firma in calce alla domanda e'  apposta  in  presenza  del
dipendente addetto a ricevere la domanda,  previa  esibizione  di  un
valido documento di identificazione. Per le domande inviate per posta
o consegnate da terze persone, alla domanda firmata va  allegata  una
fotocopia semplice (fronte retro) di un  documento  di  identita'  in
corso di validita'. 
    14. La  mancanza  della  sottoscrizione  nella  domanda  comporta
l'esclusione dal concorso. 

        
      
                               Art. 5 
 
 
                      Commissione esaminatrice 
 
 
    1.  La  Commissione  esaminatrice  e'  nominata  ai  sensi  della
normativa vigente in materia. 

        
      
                               Art. 6 
 
 
Pubblicazione  dello   svolgimento   della   procedura   concorsuale,
calendario delle prove d'esame e data di pubblicazione dei  risultati
                         delle prove scritte 
 
 
    1. Questa Universita' comunichera' il giorno lunedi' 22  febbraio
2011 sul proprio sito  internet  all'indirizzo  www.unive.it/concorsi
l'avviso  riguardante  l'effettuazione   o   meno   della   procedura
concorsuale, in base agli esiti della  mobilita'  ex  art.34-bis  del
d.lgs.n. 165/2001 nonche'  pubblichera'  il  calendario  delle  prove
d'esame previste al successivo articolo 7 ovvero eventuale  rinvio  e
la  data  di  pubblicazione  dei  risultati  delle  prove  scritte  e
l'ammissione dei candidati alla prova orale. 
    2. La suddetta  pubblicazione  riguardante  il  calendario  delle
prove d'esame e la data di pubblicazione dei  risultati  delle  prove
scritte e l'ammissione dei candidati alla prova orale  ha  valore  di
notifica a tutti gli effetti. 

        
      
                               Art. 7 
 
 
         Programma di esame, convocazione e calendario prove 
 
 
    1. Le prove sono  finalizzate  ad  accertare  il  possesso  delle
competenze indicate nel bando e ritenute necessarie per assicurare il
corretto svolgimento  delle  funzioni  richieste.  Le  prove  d'esame
consistono  in  due  prove  scritte,   di   cui   una   a   contenuto
teorico-pratico, e in una prova orale vertenti sulle  responsabilita'
e le competenze richieste per l'espletamento del  ruolo  ed  indicate
all'art. 2 del bando. 
    La prima prova scritta, sara' volta ad accertare  le  conoscenze,
le capacita' e le competenze richieste per il profilo  descritto  nel
presente bando e potra' consistere anche nella risoluzione di domande
a risposta aperta e/o multipla. 
    La seconda prova scritta, a contenuto teorico  pratico,  vertera'
nella risoluzione di un caso pratico  inerente  l'applicazione  delle
conoscenze caratterizzanti il ruolo. 
    Per la valutazione di ciascuna prova la commissione dispone di 30
punti. Le prove si intendono superate qualora  il  candidato  riporti
una votazione non inferiore a 21/30 in ciascuna di esse. L'ammissione
alla prova orale e' subordinata al superamento di entrambe  le  prove
scritte. 
    La prova orale vertera' sulle materie  delle  prove  scritte  e/o
sulle  conoscenze,  capacita'  e  competenze  richieste  dal   ruolo.
Verranno inoltre verificate le  conoscenze  della  lingua  inglese  e
delle applicazioni informatiche piu' diffuse. 
    Per la valutazione della prova orale la commissione dispone di 30
punti. La prova  orale  si  intende  superata  qualora  il  candidato
riporti  una  votazione  non  inferiore  a  21/30.  Le  sedute  della
Commissione esaminatrice durante lo  svolgimento  della  prova  orale
sono pubbliche. 
    2. Al termine della valutazione di tutti i candidati ammessi alla
prova  orale  la  Commissione  esaminatrice  formera'  l'elenco   dei
candidati  esaminati,  con  l'indicazione  dei   voti   da   ciascuno
riportati, che verra' affisso nella sede  degli  esami,  nonche'  nel
sito internet all'indirizzo: www.unive.it/concorsi 
    3. Il punteggio finale e' dato dalla somma della media  dei  voti
conseguiti nelle prove scritte, e della  votazione  conseguita  nella
prova orale. 
    4. Il calendario delle prove d'esame, ovvero  l'eventuale  rinvio
del calendario nonche' la data in cui saranno pubblicati i  risultati
delle prove scritte per l'ammissione dei candidati alla prova  orale,
saranno   pubblicati   nel   sito   web   di   Ateneo   all'indirizzo
www.unive.it/concorsi il giorno lunedi' 22 febbraio 2011. 
    5. La pubblicazione del suddetto calendario ha valore di notifica
a tutti gli  effetti  ai  fini  della  convocazione  alla  selezione.
Pertanto  i  candidati  sono  tenuti  a  presentarsi,   senza   alcun
preavviso, nei locali, nei giorni e  nell'ora  indicati  nell'avviso.
L'assenza  del  candidato  ad  una  qualsiasi   delle   prove   sara'
considerata come rinuncia alla selezione quale ne sia la causa. 
    6. Per essere ammessi a sostenere le prove di esame  i  candidati
dovranno essere muniti  di  uno  dei  seguenti  validi  documenti  di
riconoscimento: 
      a) carta d'identita', passaporto, porto d'armi; 
      b) tessera di riconoscimento rilasciata da una  Amministrazione
dello Stato, a norma del D.P.R. 28 luglio 1967, n. 851  e  successive
modificazioni; 
      c) fotografia recente applicata su prescritto foglio  di  carta
da bollo con firma autenticata dell'aspirante. 

        
      
                               Art. 8 
 
 
                        Titoli preferenziali 
 
 
    1. Al fine  della  formazione  della  graduatoria  di  merito,  i
concorrenti  che  abbiano  superato  la  prova  orale  dovranno   far
pervenire per loro diretta  iniziativa  all'Universita'  Ca'  Foscari
Venezia, Divisione Organizzazione e Gestione delle  Risorse  Umane  -
Sezione PTA/Settore Concorsi -  Dorsoduro  3246,  Venezia,  entro  il
termine perentorio di 15 giorni che decorrono dal giorno successivo a
quello in  cui  hanno  sostenuto  la  prova  orale,  i  documenti  in
originale  o  in  copia  autenticata  in  carta  libera,  ovvero   le
dichiarazioni sostitutive di certificazione  attestanti  il  possesso
dei titoli di preferenza, a parita'  di  valutazione,  gia'  indicati
nella domanda, dai quali risulti altresi' il possesso  del  requisito
alla data di scadenza del termine utile per  la  presentazione  della
domanda  di  ammissione  al  concorso.  I  documenti  si  considerano
prodotti in tempo utile anche se spediti  a  mezzo  raccomandata  con
avviso di ricevimento entro il termine indicato; a tal fine  fa  fede
il timbro a data dell'ufficio postale accettante. 
    Le  categorie  di  cittadini  che  nei  pubblici  concorsi  hanno
preferenza a parita' di merito e a parita' di  titoli  sono  appresso
elencate. A parita' di merito i titoli di preferenza sono: 
      1) gli insigniti di medaglia al valore militare; 
      2) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti; 
      3) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra; 
      4) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore  pubblico  e
privato; 
      5) gli orfani di guerra; 
      6) gli orfani dei caduti per fatto di guerra; 
      7) gli orfani dei caduti per servizio nel  settore  pubblico  e
privato; 
      8) i feriti in combattimento; 
      9) gli insigniti di croce di guerra  o  di  altra  attestazione
speciale di merito di guerra, nonche' i capi di famiglia numerosa; 
      10) i  figli  dei  mutilati  e  degli  invalidi  di  guerra  ex
combattenti; 
      11) i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra; 
      12) i figli dei mutilati e  degli  invalidi  per  servizio  nel
settore pubblico e privato; 
      13) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati  e
le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra; 
      14) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati  e
le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di
guerra; 
      15) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati  e
le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio
nel settore pubblico e privato; 
      16)  coloro  che  abbiano  prestato  servizio   militare   come
combattenti; 
      17) coloro che abbiano prestato lodevole servizio  a  qualunque
titolo, per non meno di un anno nell'Amministrazione che  ha  indetto
il concorso; 
      18) i coniugati e i non coniugati con riguardo  al  numero  dei
figli a carico; 
      19) gli invalidi ed i mutilati civili; 
      20) militari  volontari  delle  Forze  armate  congedati  senza
demerito al termine della ferma o rafferma. 
    A parita' di merito e di titoli la preferenza e' determinata: 
      a) dal numero dei figli a carico, indipendentemente  dal  fatto
che il candidato sia coniugato o meno; 
      b) dall'aver prestato lodevole servizio  nelle  amministrazioni
pubbliche; 
      c) dalla piu' giovane eta' del candidato. 

        
      
                               Art. 9 
 
 
                          Riserva del posto 
 
 
    1. Ai sensi dell'art.1014 commi 3 e 4 e dell'art. 678 comma 9 del
decreto legislativo n. 66/2010, essendosi determinato  un  cumulo  di
frazioni   di   riserva   superiori   all'unita',   il    posto    e'
prioritariamente  riservato  a   volontario   delle   Forze   Armate.
L'appartenenza a tale categoria riservataria deve  essere  dichiarata
dal  candidato  nella  domanda,  pena  la  non  applicabilita'  della
riserva. 
    2. Nel caso non vi  sia  candidato  idoneo  appartenente  a  tale
categoria, il posto sara'  assegnato  ad  altro  candidato  utilmente
collocato in graduatoria. 

        
      
                               Art. 10 
 
 
                   Approvazione della graduatoria 
 
 
    1.La graduatoria di merito e' formata secondo l'ordine dei  punti
della votazione  complessiva  riportata  da  ciascun  candidato,  con
l'osservanza, a parita' di punti, delle preferenze previste dall'art.
8) del presente bando. 
    2. E' dichiarato vincitore, nei limiti dei posti complessivamente
messi a concorso, il candidato utilmente collocato nella  graduatoria
di merito,  tenuto  conto  della  riserva  di  cui  all'art.9,  sotto
condizione sospensiva dell'accertamento dei requisiti  richiesti  per
l'ammissione all'impiego. 
    3. La graduatoria di merito, unitamente a quella  del  vincitore,
e' approvata con  determinazione  del  Direttore  Amministrativo.  La
graduatoria di merito e quella del  vincitore  del  concorso  saranno
pubblicate   mediante    affissione    all'Albo    della    Divisione
Organizzazione e Gestione delle Risorse  Umane  dell'Universita'  Ca'
Foscari Venezia, Dorsoduro 3246 -  Venezia,  e  pubblicati  nel  sito
internet dell'Ateneo al seguente indirizzo: www.unive.it/concorsi. Di
tale pubblicazione sara' data notizia mediante avviso nella  Gazzetta
Ufficiale - IV serie speciale. 
    4. Dalla data di pubblicazione di detto avviso decorre il termine
per eventuali impugnative. 
    5. La graduatoria di merito, unitamente a  quella  del  vincitore
del concorso rimane efficace per un termine di tre anni dalla data di
pubblicazione. 
    6. Non si da' luogo a dichiarazioni di idoneita'. 

        
      
                               Art. 11 
 
 
                 Costituzione del rapporto di lavoro 
 
 
    1.  L'assunzione   sara'   subordinata   all'accertamento   della
disponibilita'  finanziaria  sul  bilancio  dell'Ateneo  e  a  quanto
previsto  dalle  norme  vigenti  in  materia  di   assunzione   nelle
Universita'. 
    2. Il candidato dichiarato vincitore sara' invitato  a  stipulare
con l'Universita' Ca' Foscari Venezia  un  contratto  individuale  di
lavoro subordinato a tempo indeterminato nella  cat.  C  -  posizione
economica C1 area amministrativa, conformemente a quanto previsto dal
vigente CCNL del personale del comparto universita' entro il  termine
previsto dalla nota d'invito. Decorso tale termine,  fatta  salva  la
possibilita' di una sua proroga a richiesta dell'interessato in  caso
di comprovato e giustificato  impedimento,  non  si  da'  luogo  alla
stipulazione del contratto di lavoro. 
    3. Il vincitore assunto sara' soggetto ad un periodo di prova  di
tre mesi, non rinnovabile o prorogabile alla scadenza. 
    4. Il rapporto di lavoro e'  regolato,  anche  per  le  cause  di
risoluzione e per i  termini  di  preavviso,  dal  vigente  CCNL  del
personale del comparto Universita', dalle norme di legge  concernenti
i rapporti di lavoro subordinato nell'impresa in  quanto  compatibili
con la natura ed i fini istituzionali dell'Universita', nonche' dalle
norme comunitarie in materia. 
    5. E' in ogni caso condizione  risolutiva  del  contratto,  senza
obbligo di preavviso, l'annullamento della procedura di  reclutamento
che ne costituisce il presupposto. 
    6. Decorsa la meta' del suddetto periodo di prova,  nel  restante
periodo ciascuna delle parti puo' recedere dal rapporto in  qualsiasi
momento senza obbligo di preavviso ne' di indennita' sostitutiva  del
preavviso, fatti salvi i casi di sospensione previsti  dal  Contratto
Collettivo  nazionale  di  lavoro   o   dalle   norme   modificative,
integrative e sostitutive dello stesso. Il recesso opera dal  momento
della   comunicazione   alla   controparte.    Il    recesso    della
Amministrazione deve essere motivato. 
    7. Decorso il periodo di prova senza che il  rapporto  di  lavoro
sia stato risolto da  una  delle  parti,  il  dipendente  si  intende
confermato in servizio e  gli  viene  riconosciuta  l'anzianita'  dal
giorno dell'assunzione a tutti gli effetti. 
    8. Per la restante disciplina si rinvia  a  quanto  disposto  dal
vigente Contratto Collettivo Nazionale di lavoro  del  personale  del
comparto universita'. 

        
      
                               Art. 12 
 
 
                     Presentazione dei documenti 
 
 
    1. Entro trenta giorni dalla  stipula  del  contratto  di  lavoro
individuale il candidato  vincitore  sara'  invitato  a  produrre  la
documentazione o a  sottoscrivere  le  dichiarazioni  sostitutive  di
certificazione comprovanti il possesso dei  requisiti  richiesti  dal
bando. 
    2. Ai fini dell'accertamento dell'idoneita'  fisica  al  servizio
continuativo  ed  incondizionato  nell'impiego  il  vincitore   sara'
sottoposto a visita medica da parte del medico competente  di  questa
Universita'. 

        
      
                               Art. 13 
 
 
                 Risoluzione del rapporto di lavoro 
 
 
    1. La mancata assunzione del servizio nel termine  stabilito  dal
contratto comporta l'immediata risoluzione del  rapporto  di  lavoro,
salvo comprovati e giustificati motivi di impedimento.  In  tal  caso
l'Universita', valutati i  motivi,  puo'  prorogare  il  termine  per
l'assunzione, compatibilmente con le esigenze di servizio. 
    2. Ogni altra causa di estinzione del rapporto  e'  regolata  dai
Contratti Collettivi e dalle disposizioni vigenti. 

        
      
                               Art. 14 
 
 
                   Trattamento dei dati personali 
 
 
    1. Ai sensi decreto legislativo 30 giugno 2003,  n.  196  i  dati
personali  dei  candidati,  saranno  trattati  in  forma  cartacea  o
informatica, per le finalita' della presente procedura. 

        
      
                               Art. 15 
 
 
                          Sede di servizio 
 
 
    1. La sede  di  servizio  e'  presso  l'Universita'  Ca'  Foscari
Venezia. 

        
      
                               Art. 16 
 
 
                            Comunicazioni 
 
 
    1. Tutte le comunicazioni relative al concorso saranno inviate al
candidato a mezzo con raccomandata con ricevuta di ritorno,  ove  non
previsto diversamente dal presente bando. 

        
                                     Art. 17 
 
 
                               Rinvio 
 
 
    1. Per tutto quanto non previsto nel presente bando,  valgono  le
disposizioni vigenti in materia, in quanto compatibili. 
    2. Il presente bando di concorso  sara'  inoltrato  al  Ministero
della Giustizia per la pubblicazione nella Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica - 4ª serie speciale. 
 
      Venezia, 21 gennaio 2011 
      
 
                                Il direttore amministrativo: Scuttari