Concorso per 1 dirigente medico di pediatria (friuli venezia giulia) ISTITUTO PER L'INFANZIA E PIE FONDAZIONI BURLO GAROFOLO E DOTT. ALESSANDRO ED AGLAIA DE MANUSSI DI TRIESTE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Mobilita'
Posti 1
Fonte: DIR N. 4 del 26-01-2011
Sintesi: ISTITUTO PER L'INFANZIA E PIE FONDAZIONI BURLO GAROFOLO E DOTT. ALESSANDRO ED AGLAIA DE MANUSSI DI TRIESTE Concorso (Scad. 10 febbraio 2011) Avviso di mobilità volontaria per l’assunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di ...
Ente: ISTITUTO PER L'INFANZIA E PIE FONDAZIONI BURLO GAROFOLO E DOTT. ALESSANDRO ED AGLAIA DE MANUSSI DI TRIESTE
Regione: FRIULI VENEZIA GIULIA
Provincia: TRIESTE
Comune: TRIESTE
Data di pubblicazione 28-01-2011
Data Scadenza bando 10-02-2011
Condividi

ISTITUTO PER L'INFANZIA E PIE FONDAZIONI BURLO GAROFOLO E DOTT. ALESSANDRO ED AGLAIA DE MANUSSI DI TRIESTE

Concorso (Scad. 10 febbraio 2011)

Avviso di mobilità volontaria per l’assunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di pediatria da destinare alla s.c.o. neonatologia e terapia intensiva neonatale.


In esecuzione del decreto del Direttore generale n. 218 del 28 dicembre 2010 si rende noto che è indetto avviso di mobilità volontaria, per titoli e colloquio, ai fini dell'assunzione a tempo indeterminato e pieno di: un dirigente medico di pediatria da destinare alla s.c.o. neonatologia e terapia intensiva neonatale.
1. Termine di presentazione della domanda
La domanda di mobilità volontaria dovrà essere prodotta in carta semplice entro il quindicesimo giorno successivo alla data della pubblicazione del presente bando sul Bollettino ufficiale della regione Friuli Venezia Giulia. Ove scada in giorno festivo, il termine sarà prorogato di diritto al giorno seguente non festivo.
La domanda deve essere consegnata all'ufficio Protocollo dell'Istituto entro il suddetto termine ovvero trasmessa con raccomandata munita di avviso di ricevimento entro tale termine. Verranno accolte le domande pervenute all'Istituto anche nei cinque giorni successivi la scadenza dell'avviso, purché riportanti il timbro di spedizione dell'ufficio postale con la data di scadenza prevista per la presentazione.
2. Requisiti di ammissione
Possono accedere alla mobilità coloro che:
a) sono dipendenti con rapporto a tempo indeterminato e pieno da aziende ed enti del Servizio sanitario nazionale in qualità di dirigenti medici di pediatria;
b) hanno superato il periodo di prova;
c) sono in possesso della piena idoneità fisica al profilo professionale senza alcuna limitazione;
d) sono in regola con gli obblighi di formazione continua;
e) non hanno procedimenti penali e/o disciplinari in corso.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di scadenza del presente avviso ed alla data del successivo trasferimento.
3. Domanda di ammissione
Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare, sotto la propria responsabilità e consapevoli delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del d.P.R. n. 445 del 28.12.2000 per le ipotesi di falsità di atti e dichiarazioni mendaci, di essere in possesso dei requisiti previsti per l'assunzione, allegando alla stessa il certificato di servizio, i documenti e titoli scientifici e di carriera che ritengano opportuno presentare nel proprio interesse agli effetti della valutazione di merito, compreso un curriculum formativo e professionale datato e firmato.
La firma in calce alla domanda non necessita di autenticazione.
Qualora gli aspiranti intendano richiedere eventuali accertamenti d'ufficio secondo quanto previsto dall'art. 43 del d.P.R. 445/2000, devono farne esplicita richiesta nella domanda di ammissione allegando un dettagliato elenco dei fatti, stati e qualità personali oggetto di accertamento.
I titoli devono essere prodotti in originale o in copia autenticata a norma di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. L'interessato può comprovare il possesso dei titoli presentati mediante:
dichiarazioni sostitutive di certificazione, per le quali non è prevista l'autentica della firma, da produrre contestualmente all'istanza di partecipazione per stati, qualità personali e fatti, in sostituzione delle normali certificazioni, a norma dell'art. 46 del d.P.R. 445/2000;
dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà, per le quali non è prevista l'autenticazione della firma, da produrre contestualmente all'istanza di partecipazione per stati, qualità personali e fatti che siano a diretta conoscenza dell'interessato, a norma dell'art. 47 del d.P.R. 445/2000.
Le dichiarazioni sostitutive devono contenere, in ogni caso, tutti gli elementi e le informazioni necessarie previste dalle certificazioni che sostituiscono. La mancanza, anche parziale, di tali dati esclude la possibilità di procedere alla loro valutazione.
Nel caso in cui l'interessato alleghi alla domanda documenti e titoli in copia, questa dovrà essere accompagnata da dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà che ne attesti la conformità all'originale. La sottoscrizione di quest'ultima, ai sensi dell'art. 38 del d.P.R. 445/2000, dovrà essere effettuata: in presenza dell'impiegato addetto; oppure presentando contestualmente alla domanda una copia fotostatica, non autenticata, di un documento personale d'identità.
Alla domanda deve essere unito, in carta semplice ed in triplice copia, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.
La domanda e la documentazione devono essere:
a) inoltrate, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al Direttore generale dell'I.R.C.C.S. «Burlo Garofolo», via dell'Istria n. 65/1, 34137 Trieste, ovvero
b) presentate all'Ufficio protocollo dell'I.R.C.C.S. «Burlo Garofolo» in via dell'Istria n. 65/1 a Trieste, nelle ore d'ufficio (dal lunedì al giovedì dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 15.00 ed il venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30).
4. Valutazione dei titoli e colloquio
Alla procedura valutativa è preposta una commissione composta dal Direttore sanitario, dal Direttore scientifico e dal responsabile della struttura cui riferisce il dirigente.
La commissione dispone complessivamente di 32 punti così ripartiti:
24 punti per i titoli;
8 punti per il colloquio.
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
a) titoli di carriera: punti 8;
b) titoli accademici e di studio: punti 3;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 6;
d) curriculum formativo e professionale: punti 7.
Il colloquio verte su argomenti inerenti lo specifico profilo professionale indicato dal presente avviso.
Al colloquio i candidati devono presentarsi muniti di documento di identità.
Al termine della procedura valutativa la commissione redige una relazione riepilogativa del curriculum e del profilo di ciascun candidato.
5. Trattamento dei dati personali
Secondo quanto previsto dall'art. 11 del d.lgs. n. 196/2003, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l'ufficio Gestione acquisizione del personale, per le finalità di gestione della procedura, e saranno trattati presso una banca dati automatizzata anche successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti la gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione della domanda.
Nel testo della domanda di mobilità l'interessato deve manifestare consenso al trattamento dei dati personali.
6. Utilizzo della graduatoria
L'assunzione - che avverrà mediante la stipulazione di contratto individuale di lavoro - sarà disposta in base alla programmazione ed organizzazione dell'attività.
L'assunzione rimane comunque subordinata all'esito della visita medica di idoneità alla specifica mansione da effettuarsi da parte del medico competente per la sorveglianza sanitaria dei lavoratori.
7. Accesso
Per eventuali ulteriori informazioni e per ricevere copia dell'avviso gli interessati potranno rivolgersi all'ufficio Gestione acquisizione del personale, via dell'Istria n. 65/1 a Trieste, telefono 040/3785281, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.00.
8. Norme finali
Per quanto non previsto dal presente avviso si rinvia alle vigenti disposizioni normative e contrattuali.
L'Istituto si riserva la facoltà di sospendere o revocare il presente avviso qualora ne rilevasse la necessità o l'opportunità per ragioni di pubblico interesse.
Il presente avviso sarà pubblicato integralmente all'Albo e sul sito Internet dell'Istituto per un periodo non inferiore a quindici giorni.

Trieste, 14 gennaio 2011

IL DIRETTORE DELLA S.C. SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE E POLITICHE DEL PERSONALE:

dott.ssa Angela Zanello