Concorso per 1 personale categoria d (lombardia) UNIVERSITA' DI BRESCIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poich� � scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 92 del 19-11-2010
Sintesi: UNIVERSITA' DI BRESCIA CONCORSO   (scad.  20 dicembre 2010) Selezione pubblica, per esami, a n. 1 posto di categoria D, posizione economica D1, area socio sanitaria per le esigenze del Dipartimento Materno Infantile e tecnologie ...
Ente: UNIVERSITA' DI BRESCIA
Regione: LOMBARDIA
Provincia: BRESCIA
Comune: BRESCIA
Data di pubblicazione 23-11-2010
Data Scadenza bando 20-12-2010
Condividi

UNIVERSITA' DI BRESCIA

CONCORSO   (scad.  20 dicembre 2010)
Selezione pubblica, per esami, a n. 1 posto di categoria D, posizione
  economica D1, area socio sanitaria per le esigenze del Dipartimento
  Materno Infantile e tecnologie biomediche. 

 
 
                             IL RETTORE 
 
    Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9  maggio  1994,
n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni; 
    Vista la legge 10 aprile 1991, n. 125; 
    Visto il decreto del Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri  7
febbraio 1994, n. 174 recante norme sull'accesso dei cittadini  degli
Stati membri  dell'Unione  Europea  ai  posti  di  lavoro  presso  le
amministrazioni pubbliche; 
    Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104; 
    Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127; 
    Visto il vigente contratto collettivo  nazionale  di  lavoro  del
personale del comparto Universita'; 
    Vista la legge 12 marzo 1999, n. 68; 
    Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001 n.  165  e  successive
modifiche; 
    Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196; 
    Visto il decreto-legge 122 del 25 giugno  2008  convertito  nella
legge 6 agosto 2008 n. 133; 
    Visto il decreto rettorale n.  1396  del  23  settembre  2010  di
autorizzazione alla copertura di n. 1 posto di categoria D, posizione
economica D1, area socio sanitaria  presso  il  Dipartimento  Materno
Infantile e tecnologie biomediche  dell'Universita'  degli  studi  di
Brescia; 
    Considerato  che  sono  state  esperite  con  esito  negativo  le
procedure di mobilita' di cui all'art. 34-bis del decreto legislativo
n. 165/2001 e  di  mobilita'  ai  sensi  dell'art.  57  del  C.C.N.L.
comparto Universita' 2002/2006; 
    Visto il decreto-legge 1° luglio  2009  n.  78  convertito  nella
legge 3 agosto 2009, n. 102 ed in particolare l'art. 17; 
    Tenuto conto delle vigenti norme in materia di riserva  di  posti
nel pubblico impiego; 
    Accertata l'inesistenza di graduatorie utili, 
 
                              Decreta: 
 
 
                               Art. 1 
 
 
    E' indetto un concorso  pubblico  per  esami  a  n.  1  posto  di
categoria D, posizione economica D1, area socio sanitaria  presso  il
Dipartimento    Materno    Infantile    e    tecnologie    biomediche
dell'Universita' degli studi di Brescia. 
    L'amministrazione garantisce  parita'  e  pari  opportunita'  tra
uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. 

        
      
                               Art. 2 
 
 
                  Requisiti generali di ammissione 
 
 
    Per l'ammissione  al  concorso  e'  necessario  il  possesso  dei
seguenti requisiti: 
      1) cittadinanza italiana. Tale requisito non e' richiesto per i
soggetti appartenenti alla Unione Europea, fatte salve  le  eccezioni
di cui al  decreto  del  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri  7
febbraio 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 15  febbraio  1994
serie generale n. 61; 
      2) eta' non inferiore agli anni 18; 
      3)  titolo  di  studio:  possesso   del   diploma   di   laurea
quinquennale in Biotecnologie del vecchio ordinamento ed equiparate; 
      4) godimento dei diritti politici; 
      5) idoneita' fisica all'impiego; 
      6) aver ottemperato alle leggi sul reclutamento militare. 
    Non possono  essere  ammessi  alla  selezione  coloro  che  siano
esclusi dall'elettorato attivo politico  e  coloro  che  siano  stati
destituiti   o   dispensati   dall'impiego   presso   una    pubblica
amministrazione. Non possono essere ammessi alla selezione coloro che
siano stati dichiarati decaduti da altro  impiego  statale  ai  sensi
dell'art. 127), lettera d) del testo unico 10 gennaio 1957, n. 3  per
aver conseguito l'impiego mediante la riproduzione di documenti falsi
o viziati da invalidita' insanabile. 
    Ai sensi dell'art. 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 7 febbraio 1994, n. 174 i cittadini degli Stati membri della
Comunita' Economica Europea dovranno  inoltre  possedere  i  seguenti
requisiti: 
      godere dei diritti politici  e  civili  anche  negli  stati  di
appartenenza o provenienza; 
      avere adeguata conoscenza della lingua italiana; 
      essere in possesso, fatta  eccezione  della  titolarita'  della
cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti  previsti  per  i
cittadini della Repubblica. 
    I requisiti prescritti  devono  essere  posseduti  alla  data  di
scadenza del termine ultimo per la  presentazione  della  domanda  di
ammissione. 
    I candidati sono ammessi alla selezione con riserva. 
    L'amministrazione puo' disporre in qualsiasi momento, con decreto
motivato del rettore,  l'esclusione  dal  concorso  per  difetto  dei
requisiti prescritti. 

        
      
                               Art. 3 
 
 
                     Presentazione della domanda 
 
 
    Le  domande  di  ammissione  alla  selezione,  redatte  in  carta
semplice,   devono   essere   indirizzate   al   Magnifico    Rettore
dell'Universita' degli studi di Brescia e  devono  essere  presentate
direttamente o a mezzo raccomandata con avviso  di  ricevimento,  con
esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro e non oltre il  trentesimo
giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, al Servizio  Protocollo
e Archivio  informatico  dell'Universita'  degli  Studi  di  Brescia,
piazza del Mercato 15 (orario d'ufficio dal Lunedi' al Venerdi' dalle
8.30 alle 12.30 e il martedi' e il giovedi' dalle 14.30 alle 16.30). 
    Per informazioni rivolgersi al Servizio  Gestione  Risorse  Umane
dell'Universita' degli Studi  di  Brescia  Piazza  Mercato  n.  15  -
Brescia (orario d'ufficio: dal lunedi' al venerdi'  dalle  8.30  alle
12.30 e il martedi' e il giovedi' dalle 14.30 alle  16.30-  Telefono:
0302988293-294-337). 
    Le domande di ammissione alla selezione si  considerano  prodotte
in tempo utile anche se spedite a mezzo di raccomandata con avviso di
ricevimento entro il termine sopraindicato. A tal  fine  fa  fede  il
timbro a data dell'Ufficio postale che accetta la  raccomandata.  Non
si terra' conto  delle  domande  presentate  o  spedite  a  mezzo  di
raccomandata con avviso di ricevimento oltre il termine stabilito. 
    Le domande di ammissione alla selezione possono essere presentate
anche per via telematica,  ai  sensi  dell'art.  4  del  decreto  del
Presidente della Repubblica 11 febbraio  2005  n.  68.  La  validita'
della trasmissione e ricezione del  messaggio  di  posta  elettronica
certificata  e'   attestata   rispettivamente   dalla   ricevuta   di
accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. L'inoltro tramite
posta certificata, considerato che l'autore identificato dal  sistema
informatico attraverso le credenziali di accesso relative  all'utenza
personale di  PEC,  e'  di  per  se'  sufficiente  a  rendere  valida
l'istanza e  a  ritenere  la  stessa  regolarmente  sottoscritta.  E'
necessario  inoltre  allegare  copia  di  un  documento   valido   di
identita', oltre alla eventuale ulteriore documentazione richiesta. 
    Il bando e' reperibile nella home page del  sito  Web  di  questo
Ateneo al seguente indirizzo: www.unibs.it 
    Nella domanda cui si allega schema esemplificativo, il  candidato
deve dichiarare: 
      A. cognome e nome (scritto in stampatello se la domanda non sia
dattiloscritta); 
      B. data e luogo di nascita; 
      C. codice fiscale; 
      D. il proprio domicilio o recapito al  quale  si  desidera  che
vengano trasmesse le eventuali comunicazioni; 
      E. il possesso del titolo di  studio  di  cui  all'art.  2  del
presente bando di selezione, con l'indicazione dell'anno  in  cui  e'
stato conseguito e dell'Ateneo che lo ha rilasciato. I candidati  che
hanno conseguito il titolo di studio all'estero dovranno allegare  il
titolo  di   studio   tradotto   e   autenticato   dalla   competente
rappresentanza diplomatica o consolare italiana, indicando l'avvenuta
equipollenza del proprio titolo di  studio  con  quello  italiano  ai
sensi dell'art. 2 del decreto  del  Presidente  della  Repubblica  30
luglio 2009, n. 189; 
      F. il possesso della cittadinanza italiana o di uno degli stati
membri  della  Comunita'  Economica  Europea  (sono   equiparati   ai
cittadini dello Stato italiano gli  italiani  non  appartenenti  alla
Repubblica); 
      G. il Comune dove e' iscritto nelle liste elettorali, ovvero  i
motivi  della  non  iscrizione  o  della  cancellazione  dalle  liste
medesime; 
      H. le eventuali condanne penali riportate; 
      I. la propria posizione nei riguardi degli obblighi militari; 
      J. di non essere stato  destituito  o  dispensato  dall'impiego
presso una pubblica  amministrazione  per  persistente  insufficiente
rendimento ovvero di non essere stato dichiarato  decaduto  da  altro
impiego statale ai sensi dell'art. 127) lettera d) del testo unico 10
gennaio  1957,  n.  3  per  aver  conseguito  l'impiego  mediante  la
produzione di documenti falsi o viziati da invalidita' insanabile; 
      K.   gli   eventuali   servizi   prestati   presso    pubbliche
amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti  rapporti  di
impiego; 
      L. gli eventuali titoli di preferenza a parita'  di  merito  di
cui all'art. 6 del presente decreto. 
    I  candidati  dovranno  allegare  alla  domanda   un   curriculum
formativo e professionale datato e firmato. 
    L'omissione della firma in calce alla domanda, per la  quale  non
e' richiesta l'autenticazione, comporta l'esclusione dal concorso. 
    Qualora il candidato non sottoscriva la  domanda  dinanzi  ad  un
dipendente  dell'Ufficio  ricevente  dell'Universita'  e'  tenuto  ad
allegare fotocopia di un documento di identita' personale in corso di
validita'. 
    Il Candidato portatore di handicap dovra' specificare l'eventuale
ausilio  necessario  in  relazione  al  proprio   handicap,   nonche'
l'eventuale necessita' di tempi aggiuntivi per  l'espletamento  delle
prove d'esame da documentarsi entrambi a mezzo di idoneo  certificato
rilasciato  dalla  struttura  sanitaria   pubblica   competente   per
territorio, ai sensi degli articoli 4 e 20 della legge 104/92. 
    L'Amministrazione  non  assume  alcuna  responsabilita'  per   la
dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte  indicazione  del
recapito da  parte  del  concorrente  oppure  da  mancata  o  tardiva
comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella  domanda,
ne'  per  eventuali  disguidi  postali  e  telegrafici   o   comunque
imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. 

        
      
                               Art. 4 
 
 
                      Commissione giudicatrice 
 
 
    La Commissione giudicatrice del concorso e' nominata dal  Rettore
a norma e secondo le modalita' di cui al decreto del Presidente della
Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni. 

        
      
                               Art. 5 
 
 
                            Prove d'esame 
 
 
    Le prove d'esame della selezione consistono in: due prove scritte
di cui una a contenuto teorico pratico ed una prova orale. 
    Le prove scritte verteranno sui seguenti argomenti: 
      modalita' di studio delle patologie congenite  pediatriche,  in
modo particolare quelle inerenti il sistema immune. 
    Prova orale: colloquio sulle materie delle prove scritte.  Verra'
valutata anche la conoscenza dell'uso delle apparecchiature  e  delle
applicazioni informatiche piu' diffuse e la conoscenza di base  della
lingua inglese. 
    Si comunica che il diario delle prove scritte e della prova orale
e' il seguente: 
      il 11 gennaio 2010 alle ore  9.00  presso  l'aula  Nocivelli  -
Istituto  di  Medicina  Molecolare  «Angelo  Nocivelli»   -   Clinica
Pediatrica - Spedali Civili - Piazzale Spedali civili Brescia per  lo
svolgimento della prima prova scritta; 
      il 12 gennaio 2011 alle ore  9.00  presso  l'aula  Nocivelli  -
Istituto  di  Medicina  Molecolare  «Angelo  Nocivelli»   -   Clinica
Pediatrica - Spedali Civili - Piazzale Spedali civili Brescia per  lo
svolgimento della seconda prova scritta; 
      il 26 gennaio 2011 alle ore 9.00  presso  la  Segreteria  della
Clinica pediatrica degli Spedali civili  -  Piazzale  Spedali  civili
Brescia per lo svolgimento della prova orale. 
    Tali affissioni hanno valore di notifica a tutti gli effetti. 
    Sara'  cura  dell'amministrazione  comunicare  ad  ogni   singolo
candidato eventuali variazioni al predetto calendario qualora ritardi
di  qualsiasi  natura  non  consentissero  il  rispetto  delle   date
previste. 
    Per essere ammessi a sostenere dette prove, i candidati  dovranno
essere muniti, con esclusione di altri, di uno dei seguenti documenti
di riconoscimento: 
      a) carta d'identita'; 
      b) patente automobilistica; 
      c) passaporto; 
      d) tessera di riconoscimento rilasciata  dalle  amministrazioni
dello Stato; 
    Saranno  ammessi  alla  prova  orale  i  candidati  che   abbiano
riportato la votazione di almeno 21/30 in ciascuna prova scritta. 
    La prova orale non si intendera' superata  se  il  candidato  non
avra' riportato la votazione di almeno 21/30. 
    Ai candidati che conseguono l'ammissione alla prova  orale  viene
data comunicazione con indicazione del  voto  riportato  nelle  prove
scritte.Il punteggio finale e' dato dalla media dei  voti  conseguiti
nelle prove scritte da sommare al voto conseguito nella prova orale. 
    La prova orale si svolgera' in un locale aperto al pubblico. 

        
      
                               Art. 6 
 
 
                   Preferenze a parita' di merito 
                      Approvazione graduatoria 
 
 
    Le  categorie  di  cittadini  che  nei  concorsi  pubblici  hanno
preferenza a parita' di merito sono: 
      1) gli insigniti di medaglia al valor militare; 
      2) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti; 
      3) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra; 
      4) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore  pubblico  e
privato; 
      5) gli orfani di guerra; 
      6) gli orfani dei caduti per fatto di guerra; 
      7) gli orfani dei caduti per servizio nel  settore  pubblico  e
privato; 
      8) i feriti in combattimento; 
      9) gli insigniti di croce di guerra  o  di  altra  attestazione
speciale di merito di guerra, nonche' i capi di famiglia numerosa; 
      10) i  figli  dei  mutilati  e  degli  invalidi  di  guerra  ex
combattenti; 
      11) i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra; 
      12) i figli dei mutilati e  degli  invalidi  per  servizio  nel
settore pubblico e privato; 
      13) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati  e
le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra; 
      14) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati  e
le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di
guerra; 
      15) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati  e
le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio
nel settore pubblico e privato; 
      16)  coloro  che  abbiano  prestato  servizio   militare   come
combattenti; 
      17) coloro che abbiano prestato lodevole servizio  a  qualunque
titolo, per non meno di un anno nell'amministrazione che  ha  indetto
il concorso; 
      18) i coniugati e i non coniugati con riguardo  al  numero  dei
figli a carico; 
      19) gli invalidi ed i mutilati civili; 
      20) militari  volontari  delle  forze  armate  congedati  senza
demerito al termine della ferma o rafferma. 
    A parita' di merito e di titoli la preferenza e' determinata: 
      a) dal numero dei figli a carico, indipendentemente  dal  fatto
che il candidato sia coniugato o meno. 
      b) dall'aver prestato lodevole servizio  nelle  amministrazioni
pubbliche. 
      c) dalla minore eta'. 
    I titoli di preferenza  devono  essere  posseduti  alla  data  di
scadenze del termine stabilito nel bando per la  presentazione  delle
domande. 
    L'omissione  nella  domanda  delle  dichiarazioni   relative   al
possesso   dei   suindicati   titoli    di    preferenza,    comporta
l'inapplicabilita' dei benefici conseguenti al  possesso  del  titolo
medesimo. I candidati che abbiano superato la  prova  orale  dovranno
far pervenire al Magnifico Rettore dell'Universita'  degli  Studi  di
Brescia, Piazza del Mercato 15 - 25121 Brescia, entro 15 giorni,  che
decorrono dal giorno successivo a quello in cui i  singoli  candidati
hanno sostenuto la prova orale, i documenti in carta  semplice,  gia'
indicati  nella  domanda,  attestanti  il  possesso  dei  titoli   di
preferenza, a parita' di valutazione, dai quali risulti, altresi'  il
possesso del requisito alla data di scadenza del termine utile per la
presentazione della domanda di ammissione al concorso. 
    Tali documenti potranno  essere  sostituiti,  nei  casi  previsti
dalla  legge  da  dichiarazione  sostitutiva  di   certificazione   o
dichiarazione sostitutiva di atto notorio. 
    I documenti si considerano prodotti  in  tempo  utile,  anche  se
spediti a mezzo di raccomandata con avviso di  ricevimento  entro  il
termine suindicato. A tal fine fa fede il timbro a data  dell'ufficio
postale accettante. 

        
      
                               Art. 7 
 
 
                   Approvazione della graduatoria 
 
 
    La graduatoria di merito  dei  candidati  sara'  formata  secondo
l'ordine dei punti della votazione complessiva riportata  da  ciascun
candidato, con l'osservanza, a parita'  di  punti,  delle  preferenze
previste dall'art. 6 del presente bando. Sono  dichiarati  vincitori,
nei limiti  dei  posti  messi  a  selezione,  i  candidati  utilmente
collocati  nella  graduatoria   di   merito,   tenuto   conto   dalle
disposizioni di legge in vigore che prevedono  riserve  di  posti  in
favore di particolari categorie di cittadini. 
    La graduatoria di merito unitamente a  quella  dei  vincitori  e'
approvata con decreto rettorale  sotto  condizione  dell'accertamento
dei  requisiti  per  l'ammissione  all'impiego  e  sara'   pubblicata
mediante affissione all'albo dell'Universita' degli studi di  Brescia
- Piazza Mercato n. 15 - Brescia. Di tale  pubblicazione  sara'  data
notizia mediante  avviso  inserito  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica. 
    Dalla data di pubblicazione di detto avviso decorrera' il termine
per eventuali impugnative.  Non  si  da'  luogo  a  dichiarazioni  di
idoneita' alla selezione. 
    L'amministrazione  si  riserva  la  facolta'  di  utilizzare   la
graduatoria oltre che per l'assunzione del vincitore, anche  al  fine
di costituire ulteriori rapporti di lavoro a tempo indeterminato o  a
tempo determinato a tempo  pieno  o  parziale  per  esigenze  che  si
dovessero creare successivamente in relazione  ad  attivita'  oggetto
del presente. L'accettazione o la non accettazione  del  rapporto  di
lavoro a tempo determinato pieno o parziale non pregiudica  eventuale
chiamata a tempo  indeterminato.  La  rinuncia  all'accettazione  del
rapporto di lavoro a tempo indeterminato a tempo  pieno  comporta  la
decadenza  dalla  graduatoria  a  tutti  gli  effetti.  La   rinuncia
all'accettazione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato a tempo
parziale non comporta la decadenza  dalla  graduatoria  a  tutti  gli
effetti. 
    La graduatoria rimane valida per 36 mesi dalla data di emissione. 

        
      
                               Art. 8 
 
 
                 Costituzione del rapporto di lavoro 
                     Presentazione dei documenti 
 
 
    La costituzione del rapporto di lavoro a tempo  indeterminato  e'
condizionata alla verifica della copertura finanziaria  nel  bilancio
dell'Ateneo. 
    Con i vincitori della selezione sara' stipulato  subordinatamente
al superamento delle condizioni su esposte  un  contratto  di  lavoro
individuale  a  tempo  indeterminato  -  categoria  D/D  1   -   area
sociosanitaria. 
    Entro trenta giorni  dalla  stipula  del  contratto  i  vincitori
dovranno produrre la documentazione richiesta dall'amministrazione in
base alla normativa vigente in materia. 
    La mancata o incompleta consegna della documentazione suddetta, o
la omessa regolarizzazione della documentazione  stessa  nel  termine
prescritto, implicano l'impossibilita' di dar luogo alla stipulazione
del contratto di lavoro  ovvero,  per  i  rapporti  gia'  instaurati,
comportano l'immediata risoluzione dei medesimi. 
    L'amministrazione ha facolta' di sottoporre a  visita  medica  di
controllo i vincitori del concorso, in base alla normativa vigente. 
    Il periodo di prova ha la durata di tre mesi e  non  puo'  essere
rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorsa la meta' del periodo  di
prova, nel restante periodo ciascuna delle parti  puo'  recedere  dal
rapporto in qualsiasi momento  senza  obbligo  di  preavviso  ne'  di
indennita' sostitutiva del preavviso. Il  recesso  opera  al  momento
della comunicazione alla controparte. 
    Il recesso dall'amministrazione deve essere motivato. 
    Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di  lavoro  sia
risolto da una delle parti, il dipendente si  intende  confermato  in
servizio  e  gli   viene   riconosciuta   l'anzianita'   dal   giorno
dell'assunzione a tutti gli effetti. 
    In  caso  di  recesso  la  retribuzione  viene  corrisposta  fino
all'ultimo giorno dell'assunzione a tutti  gli  effetti,  compresi  i
ratei della tredicesima mensilita'; spetta altresi' al dipendente  la
retribuzione corrispondente alle giornate di  ferie  maturate  e  non
godute. 
    Il vincitore che non assuma servizio  senza  giustificato  motivo
entro il termine stabilito o non produca la documentazione di cui  al
presente articolo, decade dalla nomina. 
    Per quanto non previsto nel presente  bando,  valgono  sempreche'
applicabili, le disposizioni vigenti in materia. 

        
      
                               Art. 9 
 
 
                   Trattamento dei dati personali 
 
 
    Ai fini del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, si informa
che l'Universita' si impegna  a  rispettare  il  carattere  riservato
delle informazioni  fornite  dai  candidati:  tutti  i  dati  saranno
trattati solo per le finalita' connesse e strumentali al concorso  ed
alla eventuale stipula  e  gestione  del  contratto  di  lavoro,  nel
rispetto delle disposizioni vigenti. 

        
      
                               Art. 10 
 
 
                    Responsabile del procedimento 
 
 
    Ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241, il  responsabile  del
procedimento concorsuale, di cui  al  presente  bando  e'  la  Sig.ra
Pettinari  Federica  -  Servizio  Gestione  Risorse  Umane  -  Piazza
Mercato, 15 - Brescia - tel. 0302988290 - Fax 0302988315; 
    E-MAIL: pettinari@amm.unibs.it 
      Brescia, 5 novembre 2010 
 
                                                Il rettore: Pecorelli