Nomina UNIVERSITA' ''LA SAPIENZA'' DI ROMA Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 70 del 04-09-2018

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Nomina

Nota Bene: trattandosi di 'Nomina' la scadenza indicata non implica, in genere, la possibilità di presentare domanda ma solo la data fino alla quale questo testo sarà visibile nella banca dati.



Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Nomina
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 70 del 04-09-2018
Sintesi: UNIVERSITA' «LA SAPIENZA» DI ROMA Nomina Nomina della commissione giudicatrice della valutazione comparativa, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di ricercatore a tempo determinato e pieno, per il ...
Ente: UNIVERSITA' ''LA SAPIENZA'' DI ROMA
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 06-09-2018
Condividi
Condividi tramite Google+

UNIVERSITA' «LA SAPIENZA» DI ROMA

Nomina

Nomina della commissione giudicatrice della valutazione comparativa, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di ricercatore a tempo determinato e pieno, per il Dipartimento di scienze anatomiche, istologiche, medico legali e dell'apparato locomotore, settore concorsuale 05/H2 - Istologia.

 
 
  IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE ANATOMICHE, ISTOLOGICHE, 
              MEDICO LEGALI E DELL'APPARATO LOCOMOTORE 
 
    Visto  lo  Statuto  dell'Universita'  degli  studi  di  Roma  «La
Sapienza», emanato con decreto rettorale n. 3689/2012 del 29  ottobre
2012; 
    Vista  la  legge  30  dicembre  2010,   n.   240   e   successive
modificazioni ed in particolare l'art. 24; 
    Vista la delibera della giunta di facolta' di farmacia e medicina
del 31 maggio 2017; 
    Visto il regolamento  per  il  reclutamento  di  ricercatori  con
contratto a tempo determinato di tipologia «A», emanato  con  decreto
rettorale n. 2578/2017 dell'11 ottobre 2017; 
    Visto il decreto rettorale 684/2018 prot. 19511 del 6 marzo  2018
con il quale e' stata attribuita  una  posizione  per  ricercatore  a
tempo determinato di tipo A per il  settore  scientifico-disciplinare
BIO/17; 
    Vista la disponibilita' finanziaria presso l'Ateneo; 
    Vista la delibera consiglio di dipartimento seduta del 15  maggio
2018; 
    Visto il bando n. 13/2018 rep. 40/2018 prot. n. 1160 del 4 giugno
2018 pubblicato il 15 giugno 2018 con il quale e' stata  indetta  una
procedura selettiva per titoli e colloquio in forma  seminariale  per
il reclutamento di un ricercatore con  rapporto  di  lavoro  a  tempo
determinato di tipologia A, con regime di impegno a tempo  pieno  per
lo svolgimento di attivita' di ricerca, di  didattica,  di  didattica
integrativa e di servizio agli studenti, della durata  di  anni  tre,
eventualmente prorogabile per ulteriori due  anni,  per  l'esecuzione
del programma di ricerca relativo al seguente  progetto  di  ricerca:
«Caratterizzazione dei meccanismi molecolari dell'omeostasi tissutale
e dell'interazione fisiopatologica tra muscolo e nervo» (Programma di
ricerca:  «Ruolo  dei   meccanismi   molecolari   nella   regolazione
dell'omeostasi,  della  rigenerazione  muscolare  e  nell'interazione
fisiopatologica tra  tessuti»  nell'ambito  della  linea  di  ricerca
«Regolazione dell'omeostasi e rigenerazione tissutale  in  condizioni
normali  e  patologiche»)  per  il  settore  scientifico-disciplinare
BIO/17, settore concorsuale 05/H2 - Istologia, pubblicato in data  15
giugno 2018 nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi ed
esami» - n. 47. 
    Vista la scadenza del bando suddetto in data 16 luglio 2018; 
    Vista la delibera del consiglio di dipartimento in data 30 luglio
2018 con cui  si  e'  approvata  la  composizione  della  commissione
giudicatrice attestandone il possesso dei requisiti di qualificazione
previsti in base ai valori soglia vigenti alla data di emissione  del
bando; 
 
                               Decreta 
 
la nomina della commissione giudicatrice,  per  l'espletamento  della
procedura prevista dal bando di  cui  in  premessa  che  sara'  cosi'
composta: 
    membri effettivi: 
      prof.  Antonio  Filippini  -  professore  ordinario  -  settore
scientifico-disciplinare BIO/17 - Universita' degli studi di Roma  La
Sapienza; 
      prof.ssa  Maria  Grano  -  professore   ordinario   -   settore
scientifico-disciplinare BIO/17 - Universita' degli studi di Bari; 
      prof.ssa Graziella Messina -  professore  associato  -  settore
scientifico-disciplinare BIO/17 - Universita' degli studi di Milano; 
    membri supplenti: 
      prof.ssa  Clara  Nervi  -  professore   ordinario   -   settore
scientifico-disciplinare BIO/17 - Universita' degli studi di Roma  La
Sapienza; 
      prof. Michelangelo Cordenonsi - professore ordinario -  settore
scientifico-disciplinare BIO/17 - Universita' degli studi di Padova; 
      prof.  Giorgio  Mori   -   professore   associato   -   settore
scientifico-disciplinare BIO/17 - Universita' di Foggia. 
    Dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale -  4ª  Serie
speciale «Concorsi  ed  esami»,  del  presente  decreto,  decorre  il
termine di trenta giorni per la presentazione, da parte dei candidati
di eventuali istanze di  ricusazione  dei  commissari.  Decorso  tale
termine e, comunque, dopo l'insediamento della commissione, non  sono
ammesse istanze di ricusazione dei commissari. Le eventuali cause  di
incompatibilita' e le modifiche  dello  stato  giuridico  intervenute
successivamente alla nomina non incidono sulla qualita' di componente
della commissione giudicatrice. 
    L'originale del presente decreto sara', acquisito  alla  raccolta
interna  del  Dipartimento,  e  ne   sara'   dato   avviso   mediante
pubblicazione  sul  sito  web  del  Dipartimento  e   dell'Ateneo   e
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi  ed
esami» - del 4 settembre 2018. 
 
    Roma, 31 luglio 2018 
 
                                                 Il direttore: Ziparo