Concorso per 3 professori universitari 2^ fascia (lombardia) UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 3
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 65 del 17-08-2018
Sintesi: UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO Concorso (Scad. 16 settembre 2018) Procedure di valutazione scientifico-didattica per la chiamata di tre professori di ruolo di seconda fascia, per varie ...
Ente: UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO
Regione: LOMBARDIA
Provincia: MILANO
Comune: MILANO
Data di pubblicazione 21-08-2018
Data Scadenza bando 16-09-2018
Condividi
Condividi tramite Google+

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO

Concorso (Scad. 16 settembre 2018)

Procedure di valutazione scientifico-didattica per la chiamata di tre professori di ruolo di seconda fascia, per varie Facolta'.

 
    Ai sensi dell'art. 18 della legge n. 240/2010 e  del  regolamento
relativo  alla   disciplina   delle   procedure   di   chiamata,   di
trasferimento e di mobilita' interna dei professori di ruolo di prima
fascia, dei professori di ruolo di seconda fascia e dei ricercatori a
tempo indeterminato emanato con decreto  rettorale  n.  4554  dell'11
luglio 2018, si comunica che l'Universita' Cattolica del Sacro  Cuore
ha bandito con decreti rettorali n. 4574 e  n.  4578  del  18  luglio
2018, le seguenti procedure di valutazione  scientifico-didattica  di
tre professori di ruolo di  seconda  fascia  da  effettuare  mediante
chiamata. 
    Facolta' di medicina e chirurgia «A. Gemelli» (un posto). 
    Settore concorsuale: 06/E3 - Neurochirurgia e  chirurgia  maxillo
facciale. 
    Settore scientifico-disciplinare: MED/27 - Neurochirurgia. 
    Funzioni scientifico didattiche: il candidato/a  dovra'  svolgere
attivita' scientifica nel campo della  neurochirurgia  vascolare  con
particolare riguardo a: a) applicazioni di tecniche innovative per il
trattamento di aneurismi  e  malformazioni  vascolari  cerebrali;  b)
studi clinici multicentrici o  a  centro  singolo  degli  outcome  di
pazienti affetti da patologie vascolari e  trattati  con  metodologie
endovascolari o craniotomie; c) studi sperimentali su modelli 3D  per
simulazione e pianificazione nel trattamento di aneurismi  complessi.
Il  candidato/a  dovra'  aver  gia'  dimostrato   una   produttivita'
scientifica nel campo della neurochirurgia generale e  vascolare  con
pubblicazioni su riviste di rilievo  internazionale  e  con  evidente
ruolo  di  responsabilita'  nei  lavori  scientifici   prodotti.   Il
candidato/a sara' chiamato a svolgere attivita' didattica nel settore
disciplinare  MED/27  -  Neurochirurgia  per  il  corso   di   laurea
magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia, per  le  scuole  di
specializzazione e per i corsi di laurea per le professioni sanitarie
erogate dalla facolta' di  medicina  e  chirurgia  «A.  Gemelli».  Il
candidato  dovra'   possedere   documentata   esperienza   didattica,
confermata dall'affidamento di ruoli di coordinamento, pianificazione
e docenza di insegnamenti presso  diversi  atenei  di  neurochirurgia
vascolare. Il  candidato  dovra'  ricoprire  ruolo  assistenziale  in
Unita'  operativa  complessa  di   neurochirurgia   del   Policlinico
universitario Agostino Gemelli e  dovra'  occuparsi,  con  autonomia,
della neurochirurgia vascolare, di cui  dovra'  dimostrare  di  avere
esperienza  consolidata,  in  particolare  per  quanto  concerne   la
chirurgia nella patologia vascolare e neoplastica complessa. 
    Sede di servizio: Roma. 
    Numero massimo di pubblicazioni: quindici. 
    Modalita' di svolgimento della prova didattica: i candidati,  non
appartenenti alla fascia  di  professore  associato,  sostengono  una
prova didattica su un argomento  da  loro  scelto  al  momento  dello
svolgimento della lezione. 
    Facolta' di scienze politiche e sociali (un posto). 
    Settore   concorsuale:   14/B2   -   Storia    delle    relazioni
internazionali, delle societa' e delle istituzioni extraeuropee. 
    Settore scientifico-disciplinare: SPS/06 - Storia delle relazioni
internazionali. 
    Funzioni scientifico didattiche: sotto il profilo scientifico  il
chiamato  dovra'   svolgere   ricerche   e   produrre   pubblicazioni
scientifiche su temi relativi  al  settore  scientifico-disciplinare,
con specifico riguardo allo studio della storia internazionale  degli
ultimi due secoli in  ambito  occidentale,  al  ruolo  dell'Europa  e
dell'Occidente nelle  relazioni  internazionali,  all'evoluzione  dei
sistemi politici a livello  globale,  con  attenzione  ai  multiformi
aspetti del potere in campo internazionale. Dovra' inoltre essere  in
grado di ricoprire ruoli di coordinamento e direzione scientifica  di
progetti e gruppi di ricerca nazionali  e  internazionali.  Sotto  il
profilo didattico la facolta' richiede  un  docente  al  quale  poter
affidare insegnamenti negli ambiti della  storia  delle  relazioni  e
delle istituzioni  internazionali  e  della  storia  dei  trattati  e
politica internazionale a livello di laurea triennale  e  magistrale,
in lingua italiana e inglese, e la supervisione  di  tesi  di  laurea
magistrale e di dottorato in tali ambiti.  L'attivita'  di  didattica
ufficiale svolta costituisce specifico titolo di valutazione. 
    Sede di servizio: Milano. 
    Lingua straniera: inglese. 
    Numero massimo di pubblicazioni: dodici. 
    Modalita' di svolgimento della prova didattica:  (prova  prevista
per candidati non appartenenti ai  ruoli  di  professore  di  seconda
fascia).  Argomento  scelto  a  seguito  di  estrazione  su  tema  da
assegnarsi con ventiquattro ore di anticipo  nell'ambito  di  un'area
tematica ricompresa nel  settore  concorsuale.  A  tal  fine  ciascun
candidato estrae a  sorte  tre  fra  i  cinque  temi  proposti  dalla
commissione, scegliendo immediatamente quello  che  formera'  oggetto
della lezione. 
    E' prevista, inoltre,  una  discussione  con  la  commissione  di
concorso  sul  curriculum  scientifico  e   professionale   e   sulle
pubblicazioni. 
    E' prevista, infine, un'audizione del candidato o  dei  candidati
indicati dalla  commissione  esaminatrice  davanti  al  Consiglio  di
facolta' prima della formulazione della proposta di chiamata. 
    Facolta' di scienze politiche e sociali (un posto). 
    Settore concorsuale: 14/D1 - Sociologia dei  processi  economici,
del lavoro, dell'ambiente e del territorio. 
    Settore    scientifico-disciplinare:    SPS/10    -    Sociologia
dell'ambiente e del territorio. 
    Funzioni scientifico didattiche: sotto il profilo scientifico, il
chiamato  dovra'   svolgere   ricerche   e   produrre   pubblicazioni
scientifiche su temi relativi  al  settore  scientifico-disciplinare,
con specifico riguardo all'analisi del rapporto  ambiente-societa'  a
livello sociologico, tanto dal punto di  vista  dei  sistemi  sociali
urbani, quanto dal punto di vista delle comunita'  locali,  guardando
anche ai problemi dell'abitare, dei  tempi  urbani,  della  mobilita'
nelle    societa'    metropolitane    avanzate,    dell'ineguaglianza
distributiva in relazione  all'ambiente.  Dovra'  inoltre  essere  in
grado di ricoprire ruoli di coordinamento e direzione scientifica  di
progetti e gruppi di ricerca nazionali  e  internazionali.  Sotto  il
profilo didattico, la facolta' richiede un  docente  al  quale  poter
affidare insegnamenti negli ambiti della sociologia  dell'ambiente  e
del territorio, a livello di laurea triennale e magistrale, in lingua
italiana e inglese, e la supervisione di tesi di laurea magistrale  e
di dottorato in  tali  ambiti.  L'attivita'  di  didattica  ufficiale
svolta costituisce specifico titolo di valutazione. 
    Sede di servizio: Brescia. 
    Lingua straniera: inglese. 
    Numero massimo di pubblicazioni: dodici. 
    Modalita' di svolgimento della prova didattica:  (prova  prevista
per candidati non appartenenti ai  ruoli  di  professore  di  seconda
fascia).  Argomento  scelto  a  seguito  di  estrazione  su  tema  da
assegnarsi con ventiquattro ore di anticipo  nell'ambito  di  un'area
tematica ricompresa nel  settore  concorsuale.  A  tal  fine  ciascun
candidato estrae a  sorte  tre  fra  i  cinque  temi  proposti  dalla
commissione, scegliendo immediatamente quello  che  formera'  oggetto
della lezione. 
    E' prevista, inoltre,  una  discussione  con  la  commissione  di
concorso  sul  curriculum  scientifico  e   professionale   e   sulle
pubblicazioni. 
    E' prevista, infine, un'audizione del candidato o  dei  candidati
indicati dalla  commissione  esaminatrice  davanti  al  Consiglio  di
facolta' prima della formulazione della proposta di chiamata. 
    Sono ammessi alle procedure di valutazione scientifico-didattica: 
      a) i candidati in possesso dell'abilitazione di cui all'art. 16
della legge 30 dicembre 2010, n.  240,  per  il  settore  concorsuale
ovvero per  uno  dei  settori  concorsuali  ricompresi  nel  medesimo
macrosettore e per le funzioni oggetto del procedimento,  oppure  per
funzioni superiori purche' non gia' titolari delle medesime  funzioni
superiori; l'idoneita' conseguita ai sensi della legge 3 luglio 1998,
n. 210 e' equiparata all'abilitazione  limitatamente  al  periodo  di
durata della stessa; 
      b) i  professori  di  seconda  fascia  inquadrati  nel  settore
concorsuale  oggetto  della  selezione  ovvero  in  uno  dei  settori
concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore; 
      c) studiosi stabilmente impegnati all'estero  in  attivita'  di
ricerca o  insegnamento  a  livello  universitario  in  posizione  di
livello pari a quelle oggetto del bando, sulla  base  di  tabelle  di
corrispondenza    definite     dal     Ministero     dell'istruzione,
dell'universita' e della ricerca. 
    I requisiti per ottenere  l'ammissione  devono  essere  posseduti
alla data di presentazione della domanda. 
    Dal giorno successivo a quello della pubblicazione  del  presente
avviso nella Gazzetta Ufficiale -  4ª  Serie  speciale  «Concorsi  ed
esami» - decorre il  termine  perentorio  di  trenta  giorni  per  la
presentazione delle domande di partecipazione  secondo  le  modalita'
stabilite dai bandi. 
    Per il posto della facolta' di medicina e chirurgia «A. Gemelli»,
il testo integrale  del  bando,  con  allegato  il  fac-simile  della
domanda e con  l'indicazione  dei  requisiti  e  delle  modalita'  di
partecipazione  alla  sopraindicata  procedura  di  valutazione,   e'
disponibile  presso  il  servizio  personale  docente  -  Universita'
Cattolica del Sacro Cuore, largo F. Vito, 1 ‑ 00168 Roma  e  per  via
telematica             al             seguente             indirizzo:
http://progetti.unicatt.it/progetti-ateneo-roma-chiamata-di-professori
-di-prima-e-seconda-fascia-legge-240-2010-art-18#content
Per i posti della facolta' di scienze politiche e sociali, il testo integrale del bando, con allegato il fac-simile della domanda e con l'indicazione dei requisiti e delle modalita' di partecipazione alle sopraindicate procedure di valutazione, e' disponibile presso l'ufficio amministrazione concorsi - Universita' Cattolica del Sacro Cuore, largo A. Gemelli n. 1 - 20123 Milano e per via telematica al seguente indirizzo: http://progetti.unicatt.it/progetti-ateneo-milano-brescia-piacenza-e- cremona-chiamata-di-professori-di-prima-e-seconda-fascia-legge-240#co ntent I bandi sono altresi' consultabili sul sito del MIUR all'indirizzo: http://bandi.miur.it/ oppure sul sito dell'Unione europea all'indirizzo: http://ec.europa.eu/euraxess/