Concorso per 2 ingegneri (calabria) ARPACAL - AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA CALABRIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 2
Fonte: DIR N. 75 del 13-11-2017
Sintesi: ARPACAL - AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA CALABRIA Concorso (Scad. 23 novembre 2017) BANDO DI SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO A TEMPO DETERMINATO E PIENO DI N. 2 UNITA’ DI PERSONALE DI CATEGORIA D ...
Ente: ARPACAL - AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA CALABRIA
Regione: CALABRIA
Provincia: REGGIO CALABRIA
Comune: REGGIO CALABRIA
Data di pubblicazione 14-11-2017
Data Scadenza bando 23-11-2017
Condividi

ARPACAL - AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA CALABRIA

Concorso (Scad. 23 novembre 2017)

BANDO DI SELEZIONE PER IL RECLUTAMENTO A TEMPO DETERMINATO E PIENO DI N. 2 UNITA’ DI PERSONALE DI CATEGORIA D – PROFILO COLLABORATORE TECNICO PROFESSIONALE (INGEGNERE), PER L’ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITA’ DI SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO AGLI INTERVENTI DI BONIFICA IN RIPARAZIONE DEL DANNO AMBIENTALE NEL SIN DI “CROTONE-CASSANO-CERCHIARA” – Codice Selezione SIN-Ing


Articolo 1
Tipologia della selezione
1. In attuazione della Convenzione rep. n. 1400 del 15/05/2017, avente ad oggetto le attività di supporto tecnico/specialistico agli interventi di bonifica in riparazione del danno ambientale nel sito di interesse nazionale (SIN) di “Crotone – Cassano – Cerchiara” (Delibera commissariale di presa d’atto n. 300 del 15/05/2017 e Delibera di costituzione del “Gruppo di lavoro SIN” n. 473 del 11/07/2017), e del conseguente Piano Operativo delle Attività, l’Arpacal dovrà effettuare un piano di campionamento, attività istruttorie, sopralluoghi ed ispezioni, attività di controllo documentale, redazione di report e relazioni tecniche, nonché atti tecnico/amministrativi previsti in convenzione.
2. Per lo svolgimento delle attività di cui al comma precedente, in conformità con le vigenti disposizioni legislative, regolamentari e contrattuali, è indetta una selezione pubblica, per colloquio, per il reclutamento a tempo pieno e determinato di n. 2 unità di personale, da assegnare al “Gruppo di lavoro SIN” operante nelle sedi Arpacal, con inquadramento nella Categoria D, profilo di Collaboratore Tecnico Professionale, con contratto di durata dalla data di assunzione fino alla data di scadenza della suddetta Convenzione (14/07/2018), salvo proroga della Convenzione stessa o prosieguo delle attività finanziate, e comunque per non oltre i termini massimi previsti dalle vigenti disposizioni legislative.
Articolo 2
Requisiti
1. Possono presentare domanda tutti i soggetti in possesso dei requisiti generali per l’assunzione nella pubblica amministrazione ed in particolare:
a) cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all’Unione Europea, ai sensi del D.P.C.M. n. 174/1994, in base al quale i cittadini degli Stati membri dell’Unione europea debbono possedere tutti i requisiti richiesti ai cittadini della Repubblica, ad eccezione della cittadinanza italiana, godere dei diritti civili e politici nello stato di appartenenza o di provenienza ed avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
b) età non inferiore agli anni 18;
c) godimento dei diritti civili e politici (anche negli Stati di appartenenza o di provenienza per i cittadini membri dell’Unione Europea);
d) non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludono, secondo le leggi vigenti, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
e) non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione ovvero licenziati ovvero dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che lo stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
f) idoneità fisica all’impiego.
2. I candidati dovranno essere, altresì, in possesso di laurea magistrale o del diploma di laurea V.O. in Ingegneria per l’ambiente e il territorio o in Ingegneria idraulica o in Ingegneria civile indirizzo indraulica o equipollenti nonchè di documentata esperienza, maturata in Enti pubblici o privati, in materia di:
o Metodiche di analisi statistica di dati ambientali;
o Geotecnica ambientale;
o Principi di organizzazione dei dati ambientali e tecniche di rappresentazione cartografica dei dati ambientali (GIS);
3. L’equipollenza o equivalenza dei titoli di studio è soltanto quella prevista dal legislatore e non è suscettibile di interpretazione analogica. Per i titoli equipollenti o equivalenti dovranno essere indicati gli estremi del relativo provvedimento che ne dichiara l’equipollenza o l’equivalenza. Qualora il titolo di studio sia stato conseguito all’estero dovranno essere indicati gli estremi del provvedimento attestante, ex art. 38 D.Lgs. n. 165/2001, l’equipollenza al corrispondente titolo di studio italiano.
4. In relazione ai suddetti requisiti, l’Amministrazione si riserva di effettuare controlli sulla veridicità di quanto dichiarato o prodotto.
5. I requisiti generali e specifici di cui ai commi 1 e 2 devono essere posseduti e dichiarati alla data di scadenza del termine stabilito dal bando di selezione per la presentazione delle domande di ammissione, pena l’esclusione dalla selezione.
6. Per carenza dei suddetti requisiti l’Amministrazione può disporre, in ogni momento, l’esclusione dalla procedura selettiva con motivato provvedimento e dichiarare, in caso di avvenuta assunzione, la decadenza di diritto.
Articolo 3
Modalità e termini di presentazione della domanda
1. La domanda di ammissione alla procedura selettiva, redatta secondo lo schema allegato e sottoscritta dal concorrente a pena di esclusione, deve contenere le indicazioni elencate all’art. 4.
2. La firma in calce alla domanda non necessita di autenticazione ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.
3. Le domande dovranno essere inviate al Commissario Straordinario dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria esclusivamente via Pec all’indirizzo convenzionesincrotone@pec.arpacalabria.it entro il termine perentorio di quindici giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso relativo alla presente selezione sul BUR della Regione Calabria, indicando nell’oggetto la dicitura “Domanda selezione pubblica Codice SIN-Ing”.
4. L’eventuale riserva di invio successivo di documenti o il riferimento a documenti e titoli in possesso dell’Amministrazione è priva di effetto.
Articolo 4
Contenuti della domanda di partecipazione
1. Nella domanda di partecipazione alla selezione, debitamente datata e firmata, il candidato deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, consapevole delle responsabilità penali per le ipotesi di dichiarazioni mendaci previste dall’art. 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, quanto segue:
a) il cognome ed il nome, la data, il luogo di nascita, la residenza, il domicilio, il codice fiscale;
b) il possesso della cittadinanza italiana ovvero di essere cittadino di uno Stato dell’Unione Europea ed in quanto tale di godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) di non aver riportato condanne penali (in caso contrario, dovranno essere indicate le eventuali condanne penali riportate, anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto, perdono giudiziale o non menzione etc.) e di non avere procedimenti penali pendenti (in caso contrario, ne dovrà essere specificata la natura);
e) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione ovvero licenziato ovvero dichiarato decaduto da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che lo stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
f) il possesso dell’idoneità fisica all’impiego;
g) il possesso del titolo di studio richiesto dal bando con l’indicazione dell’Università degli Studi che lo ha rilasciato e dell’anno accademico nel quale è stato conseguito;
h) il possesso di esperienza, debitamente documentata, maturata in Enti pubblici o privati, nelle attività di cui all’articolo 2, comma 2, del presente bando;
i) l’eventuale possesso di titoli di preferenza a parità di merito;
2. Ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 104/1992 i portatori di handicap sono tenuti a specificare nella domanda l’eventuale ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché a segnalare l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi. La domanda deve essere corredata da apposita certificazione rilasciata da competente struttura sanitaria che specifichi gli elementi essenziali dell’handicap e giustifichi quanto richiesto nella domanda. Al fine di consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti necessari, la certificazione medica di cui sopra deve essere necessariamente allegata alla domanda di partecipazione, pena l’esclusione dalla selezione.
3. I candidati devono esprimere nella stessa domanda il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del D. Lgs. 196/2003.
Articolo 5
Documentazione da allegare alla domanda
1. A corredo della domanda i concorrenti devono allegare la seguente documentazione:
a) dettagliato curriculum formativo-professionale datato e sottoscritto, dal quale risulti il possesso dei requisiti specifici di accesso di cui all’art. 2 e contenente espressa dichiarazione, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., che le informazioni ivi riportate corrispondono al vero;
b) copia fotostatica del documento di identità in corso di validità.
2. L’Amministrazione si riserva, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, la facoltà di procedere ad idonei controlli – anche a campione - sulla veridicità di tutte le dichiarazioni sostitutive rese dal candidato.
Qualora in esito a detti controlli venga accertata la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dagli eventuali benefici conseguenti ai provvedimenti adottati sulla base delle dichiarazioni non veritiere, ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000.
Articolo 6
Motivi di esclusione
1. Costituiscono motivi di esclusione:
- l’invio della domanda di partecipazione oltre il termine di scadenza previsto dal bando;
- il mancato possesso di uno dei requisiti prescritti dal bando per l’ammissione alla selezione;
- la mancata sottoscrizione della domanda;
- la mancata presentazione o sottoscrizione del curriculum formativo-professionale;
- l’omessa presentazione della copia fotostatica di valido documento di riconoscimento.
2. L’esclusione dal concorso, nonché ogni altra comunicazione inerente la procedura, è comunicata dall’Agenzia all’indirizzo Pec utilizzato per la spedizione della domanda, salva diversa esplicita indicazione di altro indirizzo mail effettuata nella domanda stessa.
Articolo 7
Commissione di selezione
1. La Commissione è nominata con Delibera del Commissario Straordinario, nei modi e nei termini stabiliti dalla vigente normativa.
2. La Commissione così nominata procederà:
o All’accertamento del possesso dei requisiti generali e specifici previsti dal presente bando ed alla conseguente ammissione dei candidati alla selezione;
o all’espletamento ed alla valutazione del colloquio;
o alla formazione della graduatoria finale di merito.
Articolo 8
Procedura di selezione
1. La procedura selettiva si svolgerà mediante colloquio dei candidati risultanti, all’esito dell’istruttoria delle domande, in possesso dei requisiti previsti dal presente bando.
2. La Commissione esaminatrice disporrà complessivamente di 30 punti, da attribuire a ciascun candidato per la valutazione del colloquio.
Il colloquio avrà ad oggetto le materie specificate all’art. 2, comma 2, nonché la Legge istitutiva dell’Arpacal (L.R. Calabria n. 20 del 3 agosto 1999) e s.m.i., la Legge n. 152/2006 e la Legge n. 132/2016.
3. Per essere ammesso a sostenere il colloquio, il candidato dovrà esibire un documento di riconoscimento in corso di validità, pena l’esclusione dalla prova stessa. Il candidato che non si presenterà a sostenere il colloquio sarà considerato rinunciatario.
4. I candidati sono tenuti a presentarsi al colloquio presso la sede e alle date indicate secondo il calendario che sarà pubblicato sul sito di ARPA Calabria all’indirizzo www.arpacal.it il giorno 11 dicembre 2017, senza ulteriore comunicazione personale.
5. La valutazione del colloquio sarà effettuata in trentesimi e s’intenderà superata dai candidati che riporteranno una valutazione non inferiore a 21/30.
Articolo 9
Formazione della graduatoria e nomina dei vincitori
1. Al termine dei lavori, la Commissione esaminatrice formulerà la graduatoria di merito, secondo l’ordine decrescente del punteggio conseguito al colloquio.
2. A parità di punteggio si applicano le preferenze previste dall’art. 5, commi 4 e 5, del D.P.R. n. 487/94 e s.m.i. Gli eventuali titoli di preferenza devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione ed espressamente menzionati nella stessa per poter essere oggetto di valutazione.
3. Il Commissario Straordinario approva con delibera gli atti della Commissione esaminatrice e procede alla dichiarazione dei vincitori della selezione pubblica, secondo la graduatoria di merito che sarà pubblicata sul sito Internet dell’Agenzia www.arpacal.it.
4. I candidati dichiarati vincitori saranno invitati a stipulare il contratto individuale di lavoro e ad assumere servizio nel termine assegnato dall’Agenzia. Scaduto inutilmente detto termine l’Amministrazione non darà luogo alla sottoscrizione del contratto e dichiarerà decaduto dalla nomina il candidato rinunciatario.
Articolo 10
Trattamento economico
1. Il trattamento economico annuo lordo è quello previsto dal vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Comparto Sanità per il profilo professionale di appartenenza, fascia economica iniziale, eventuale assegno per il nucleo familiare (se ed in quanto dovuto per legge), oltre al trattamento economico accessorio previsto dal vigente C.C.N.L.
2. Su tutti gli emolumenti sopra indicati sono operate le ritenute di legge sia fiscali che previdenziali e assistenziali.
Articolo 11
Trattamento dei dati personali
1. Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., i dati personali forniti dai candidati ai fini della selezione saranno raccolti e trattati, anche con l’uso di sistemi informatizzati, dal personale dell’ARPACAL per le finalità di gestione della procedura di selezione e per i provvedimenti conseguenti.
2. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini dell’accertamento dei requisiti di ammissione, pena l’esclusione dalla selezione.
3. I candidati godono del diritto di accesso ai dati personali e degli altri diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.
4. Il titolare del trattamento è l’ARPACAL. Il Responsabile del trattamento dei dati è il Commissario Straordinario.
Articolo 12
Norme finali
1. Il presente Bando garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro, ai sensi della Legge 10/04/1991 n. 125 e s.m.i. e dell'art 57 del D.Lgs. 30/03/2001 n. 165 e s.m.i.
2.L’Arpacal si riserva la facoltà di revocare il presente bando, di sospendere o rinviare il colloquio ovvero di sospendere o di non procedere all'assunzione dei vincitori ovvero di procedere all'assunzione per un numero inferiore a quello indicato, in ragione di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili, o in applicazione di disposizioni di contenimento della spesa pubblica che impediscano, in tutto o in parte, l'assunzione di personale o per mancanza di disponibilità finanziarie dell'Ente, o per altre cause debitamente motivate, senza che per i partecipanti insorga alcuna pretesa o diritto.
3.L'Amministrazione, nell'ambito di validità della graduatoria definitiva, si riserva la facoltà di scorrimento dei candidati idonei in posizione utile, anche al di fuori della vigente Convenzione Rep. n. 1400 del 15/05/2017, per esigenze attualmente non valutabili né prevedibili dell’Agenzia.
4. Il presente bando costituisce “lex specialis” della procedura selettiva e, pertanto, la partecipazione alla stessa comporta implicitamente l’accettazione, senza riserva alcuna, di tutte le disposizioni ivi contenute.
5. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando si rinvia, in quanto applicabili, alle vigenti norme legislative, regolamentari e contrattuali nazionali e regionali ed al regolamento dell’Arpacal.
6. Il procedimento di selezione deve concludersi, salvo motivato ritardo, entro 2 (due) mesi decorrenti dalla data di insediamento della Commissione esaminatrice.
7. Il Responsabile del Procedimento è la Dott.ssa Serafina Oliverio, Responsabile tecnico della convenzione SIN, telef. 0962/21526.
8. Il presente Bando è pubblicato sul BUR Calabria e sul sito istituzionale dell’Arpacal www.arpacal.it .
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
Avv. Maria Francesca Gatto