.

Concorso per 1 personale laureato (puglia), 1 perito informatico (puglia) ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Borsa di studio
Posti 2
Fonte: DIR N. 74 del 08-11-2017
Sintesi: ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE Concorso (Scad. 24 novembre 2017) Avviso pubblico per n. 2 borse di studio e ricerca. Il Commissario ...
Ente: ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: CASTELLANA GROTTE
Data di pubblicazione 10-11-2017
Data Scadenza bando 24-11-2017
Condividi

ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE

Concorso (Scad. 24 novembre 2017)

Avviso pubblico per n. 2 borse di studio e ricerca.


Il Commissario Straordinario, in esecuzione della propria deliberazione n. 741 del 30/10/2017 indice il presente Avviso di pubblica selezione, per titoli ed esame, per il conferimento di n. 2 Borse di Studio e Ricerca, in applicazione del Regolamento approvato con deliberazione n. 102/2017 e ss.mm.ii. pubblicate sul sito dell’Ente, come di seguito riportato:
1) N. 1 borsa di studio, per titoli ed esame, presso l’Ambulatorio di Nutrizione clinica per diplomato/a Perito informatico (durata quinquennale).
La Borsa di studio ha la durata di 12 mesi può essere prorogata fino ad un massimo di 3 anni, purché permangano le condizioni di idoneità da parte del borsista, ovvero la conformità ai requisiti del bando, nonché l’attualità del progetto valutata in base alla produttività scientifica ed alla disponibilità finanziaria (art. 4 della DDG n. 102/17).
Progetto di ricerca corrente dal titolo: “Diete, microbiota intestinale e metabolomica: valutazioni di possibili sinergie”
Responsabile scientifico: Dr. Gioacchino Leandro
Titolo di studio richiesto per la partecipazione alla selezione: Diploma di Perito informatico (durata quinquennale) Titoli utili per la valutazione di merito: Conoscenza pacchetto Office; Esperienza nella gestione di archivi contenenti grosse quantità di dati.
Compenso: euro 12.000,00= annuo lordo pari ad € 1.000,00 mensili lordo, con oneri a carico della ricerca corrente.
Oggetto dell’incarico: Data manager per gestione e archivio dati.
COMMISSIONE:
Prof. Giannelli Gianluigi Presidente
Dr. Gioacchino Leandro Componente
Sig. Vito Guerra - esperto della materia Componente
Sig. Pietro Longo Supplente
Svolge le funzioni di segretario la dott.ssa Pastorelli Liliana, collaboratore amm.vo dell’Ente.
2) N. 1 borsa di studio e ricerca, per titoli ed esame, per una figura professionale in possesso di laurea magistrale in Scienze Biologiche, o laurea equipollente ai sensi di legge.
La Borsa di studio ha la durata di 12 mesi può essere prorogata fino ad un massimo di 3 anni, purché permangano le condizioni di idoneità da parte del borsista, ovvero la conformità ai requisiti del bando, nonché l’attualità del progetto valutata in base alla produttività scientifica ed alla disponibilità finanziaria (art. 4 della DDG n. 102/17)
L’attività di ricerca scientifica sarà svolta presso i laboratori del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, in base all’Accordo quadro di collaborazione scientifica con detto Dipartimento giusta deliberazione del Commissario Straordinario n. 545/2017.
Progetto di ricerca corrente dal titolo: “Ricerca di nuovi biomarkers in grado di discriminare i pazienti IBD non-responder alla terapia biologica”
Ricercatore responsabile: Dott. Marcello Chieppa.
Titolo di studio richiesto per la partecipazione alla selezione: Laurea magistrale in Scienze Biologiche, o laurea equipollente ai sensi di legge.
Titoli utili per la valutazione di merito:
1) Esperienza documentata in tecniche di virologia molecolare
2) Titolo di Specializzazione in Microbiologia e Virologia
3) Almeno una pubblicazione scientifica nell’ambito della Virologia in riviste internazionali con peer review Compenso: euro 18.000,00= annuo lordo pari ad € 1.500,00 mensili lordo, con oneri a carico della ricerca corrente.
Oggetto dell’incarico:
a) Utilizzo di sistemi diagnostici integrati (diagnosi sindromica)
b) Purificazione acidi nucleici, sequenziamento, determinazione della carica virale
c) Preparazione campioni per RNA seq e metagenomica
d) Analisi statistica ed elaborazione dati
e) Studio sulla “Caratterizzazione molecolare di virus enterici patogeni e non in pazienti affetti da patologie intestinali ed epatiche, come possibile marker di severità in rapporto alla composizione del microbioma”.
COMMISSIONE:
Prof. Giannelli Gianluigi Presidente
Dr. Marcello Chieppa Componente
Dott. Mario Correale - esperto della materia Componente
Dott. Francesco Gabriele Supplente
Svolge le funzioni di segretario la dott.ssa Pastorelli Liliana, collaboratore amm.vo dell’Ente.
ART. 1 – NORME DI CARATTERE GENERALE
L’Istituto garantisce:
- secondo quanto disposto dall’art.7 del D. Lgs. n. 165/01 “la parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro”;
- la possibilità di accesso, ai sensi dell’art. 7 co. 3-bis della L. n. 97/2013 ai cittadini di paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero di quello di protezione sussidiaria, nonché ex art. 7 co.1 lett. a) per quanto riguarda i familiari del titolare dello status di protezione internazionale;
- ogni altra vigente disposizione di legge in materia di preferenze e precedenze.
Al presente avviso saranno applicate le disposizioni di cui all’art. 20 della L. n.104/92 sulla richiesta di ausili e di eventuali tempi aggiuntivi per le prove concorsuali da parte dei candidati portatori di handicap.
ART. 2 – REQUISITI DI AMMISSIONE
Saranno ammessi alla selezione, coloro che risulteranno in possesso dei requisiti generali:
a) cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’Unione Europea;
b) iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza;
e di quelli specifici:
c) possesso del titolo di studio richiesto;
d) età massima di 40 anni e massimo 10 anni dalla laurea;
e) nonché quelli altri eventuali indicati nel bando.
ART. 3 - MODALITA E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA D’AMMISSIONE ALL’AVVISO
La domanda di partecipazione al presente avviso, debitamente datata e firmata dal candidato e redatta in carta semplice secondo il fac-simile di cui all’allegato 1 del presente bando, deve essere indirizzata, con la documentazione ad essa allegata in busta chiusa, al COMMISSARIO STRAORDINARIO ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO – via Turi n.27, 70013 Castellana Grotte – e deve essere presentata entro il termine perentorio del quindicesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia scegliendo esclusivamente una delle seguenti modalità:
A. tramite il servizio postale a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno; la data di presentazione corrisponde a quella di spedizione ed è comprovata dal timbro dell’Ufficio Postale accettante;
B. tramite invio telematico all’indirizzo di posta certificata:
dirscientifico.debellis@pec.rupar.puglia.it, entro le ore 24.00 del quindicesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, utilizzando una delle modalità di seguito indicate:
1. invio di copia della domanda e dei documenti tramite PEC non necessariamente personale del candidato (ai sensi dell’art. 38, co. 3 del DPR N. 445/2000): la domanda, le dichiarazioni sostitutive, il curriculum vitae e gli altri documenti richiesti dal bando e da inviare, possono essere redatti in formato cartaceo, compilati e tutti debitamente sottoscritti dal candidato in forma autografa e quindi acquisiti in formato digitale, al fine di ottenere una copia per immagine mediante scansione. Per la validità dell’istanza, la copia informatica della documentazione oggetto della scansione deve essere salvata in formato PDF e trasmessa in forma telematica unitamente ad una copia per immagine (ottenuta tramite scansione in formato PDF) di un documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore i cui estremi (P.A. emittente, numero e data del rilascio) devono essere trascritti nella stessa domanda contenente la dichiarazione di autocertificazione;
2. invio tramite PEC o e-mail personali di un file in formato PDF, sottoscritto con firma digitale o firma elettronica qualificata del candidato, contenente la domanda di partecipazione, i documenti da allegare, il curriculum vitae e le dichiarazioni sostitutive.
3. la PEC indicata dal candidato nella domanda costituirà per l’Ente l’unica a cui far riferimento per successive comunicazioni
Il candidato, inoltre, dovrà indicare nella domanda un numero di telefono utile ai fini di comunicazioni urgenti che riguardino le modalità di trasmissione della domanda ed in caso di ritardi delle comunicazioni postali.
L’invio deve avvenire in un’unica spedizione con files solo in formato PDF e cartella zippata non superiore a 20 MB contenente i seguenti allegati:
- domanda;
- elenco dei documenti;
- cartella con tutta la documentazione;
- copia fotostatica di documento di riconoscimento in corso di validità.
Non sarà considerata valida, ai fini della partecipazione al concorso, la trasmissione telematica mediante invio ad altro indirizzo di posta elettronica o PEC dell’istituto diverso da quello sopra indicato che è il solo dedicato alla presentazione delle domande.
È comunque esclusa ogni altra forma di trasmissione, pena la non ammissione alla presente selezione.
Nel caso di utilizzo del servizio postale a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno sulla busta chiusa occorre indicare come oggetto “Domanda di partecipazione all’Avviso di pubblica selezione per n. 1 borsa di studio e ricerca per Perito informatico .….(indicare la specifica borsa di studio)”.
Per tale ipotesi la data di presentazione della domanda corrisponde a quella di spedizione dall’Ufficio Postale accettante.
Nel caso in cui il termine per la presentazione della domanda dovesse coincidere con un giorno festivo, lo stesso sarà prorogato al giorno feriale immediatamente successivo. L’IRCCS non assume alcuna responsabilità per la mancata ricezione della domanda per cause non imputabili allo stesso.
Le istanze che perverranno prima della pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia non saranno prese in considerazione e saranno archiviate senza comunicazione agli interessati, in quanto il presente bando costituisce a tutti gli effetti notifica nei confronti dei soggetti interessati.
Nella domanda di ammissione su carta semplice, datata e firmata (Allegato 1, Fac-simile di domanda di partecipazione) gli aspiranti devono dichiarare il possesso dei prescritti requisiti previsti dal bando, comprovando gli stessi, in sostituzione delle normali certificazioni, ai sensi degli artt. 46-47 e 19-19bis del DPR n. 445/00 e dell’art. 15 della L. n. 183/2011. In particolare:
a) nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza e codice fiscale;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente o di uno dei paesi dell’unione europea;
c) il comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione delle liste medesime;
d) di non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso;
e) indicazione della procedura selettiva;
f) il possesso del titolo di studio richiesto nell’avviso quale requisito di accesso alla selezione, con l’indicazione dell’anno in cui è stato conseguito e dell’Ente che lo ha rilasciato, la durata del corso e la votazione finale riportata;
g) godimento dei diritti civili e politici;
h) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati nati entro il 31/12/1985);
i) di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego;
j) di avere l’idoneità fisica per l’attività di ricerca cui la selezione si riferisce;
k) il possesso degli ulteriori requisiti o di eventuali altri titoli, secondo quanto previsto dall’avviso;
l) la domanda deve essere datata e sottoscritta dal candidato. Nel caso di invio telematico la mancanza della firma digitale è causa di invalidità della domanda, a pena di esclusione.
I candidati dovranno indicare l’esatto recapito per le successive comunicazioni in ordine alla selezione pubblica alla quale si partecipa, nonché un numero di telefono per comunicazioni urgenti; ove lo stesso non sia indicato sarà considerato quello della residenza dichiarata.
Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. n.196/03 i candidati con la presentazione della domanda, anche ove non espressamente dichiarato, autorizzano l’amministrazione al trattamento dei propri dati personali che saranno utilizzati, ai fini della gestione delle procedure concorsuali e dell’eventuale conferimento d’incarico.
ART. 4 – DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Le domande di partecipazione alla selezione devono essere corredate da:
1. copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità;
2. curriculum formativo e professionale datato e sottoscritto;
3. titoli di studio conseguiti;
4. documentazione riguardante l’attività lavorativa svolta;
5. ogni altra documentazione utile a comprovare l’esperienza formativa in relazione all’attività di ricerca e formazione richiesta;
6. elenco in carta semplice contenente l’indicazione dei documenti e dei titoli presentati, datato e firmato dal candidato.
7. schema esemplificativo per la valutazione dei titoli (Allegato 1) riferito a ciascun progetto e compilato dal candidato con riferimento alla documentazione presentata;
Tutti i documenti allegati alla domanda devono essere numerati progressivamente e tali numeri dovranno corrispondere esattamente a quelli riportati in detto elenco.
La documentazione relativa ai requisiti specifici di ammissione, nonché gli ulteriori eventuali contenuti che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione, potranno essere autocertificati o presentati in copia autenticata a norma di legge (DPR n. 445/2000). Resta salva la facoltà, per l’Amministrazione, di verificare quanto dichiarato e/o prodotto dal candidato.
Qualora dal controllo emerga la non veridicità di quanto dichiarato e/o prodotto, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste in ipotesi di falsità di atti e di dichiarazioni mendaci.
ART. 5 – AMMISSIONE ALLA SELEZIONE E CRITERI DI VALUTAZIONE
Per l’ammissione alla selezione è necessario il possesso dei requisiti prescritti nell’avviso alla data di scadenza della presentazione delle domande. E’ altresì necessario che la domanda di partecipazione sia firmata e che la stessa sia presentata nei modi ed entro il termine di preavviso dell’avviso con allegato una fotocopia di un documento di identità in corso di validità. L’esclusione dei candidati dalla selezione, per i motivi e le ragioni sino ad ora declinate, è deliberata dal Commissario Straordinario ed è comunicata all’aspirante candidato mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
I candidati possono essere ammessi con riserva alla selezione previa verifica della completezza e della correttezza della domanda di partecipazione con riferimento al possesso dei requisiti prescritti, alla avvenuta sottoscrizione della domanda ed al rispetto dei modi e dei termini di presentazione.
L’accertamento del possesso dei requisiti dichiarati dai candidati verrà effettuato prima della stipula del contratto di lavoro. L’accertamento della mancanza di uno solo dei requisiti prescritti per l’ammissione alla selezione comporta in qualunque momento, la risoluzione del rapporto di lavoro.
I titoli devono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticati ai sensi di legge, ovvero mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 ovvero in fotocopia corredata da una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che dichiari la conformità della copia originale resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 e da una fotocopia di un proprio documento d’identità valido.
A tal proposito si precisa che per quanto attiene ai titoli, per la cui valutazione di merito è necessaria la conoscenza di determinati elementi essenziali, gli stessi, qualora siano genericamente indicati o resi in forma di autocertificazione carente di elementi conoscitivi essenziali per l’attribuzione del previsto punteggio, non saranno presi in considerazione (es. servizi, corsi di aggiornamento).
Nella certificazione relativa ai servizi, deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del DPR 20.12.79 n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Non saranno presi in considerazione documenti e/o titoli che perverranno a questa Amministrazione dopo il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso pubblico.
Successivamente alla scadenza del bando (15 giorni successivi alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia) la Commissione Giudicatrice si riunisce:
• per procedere all’ammissione dei candidati sulla base dei requisiti richiesti;
• per definire i sub criteri utili alla valutazione dei titoli di studio, curriculum presentati dal candidato con riferimento a quanto previsto dal presente bando;
• per definire i criteri e le modalità di espletamento della prova di esame;
• per predisporre l’elenco dei candidati non ammessi con valutazione e classificazione del punteggio complessivo afferente ai titoli (di studio, curriculum)
• per fissare la data della prova di esame.
L’ammissione e l’esclusione dei candidati alla selezione verrà approvata con atto deliberativo del Commissario Straordinario.
La prova di esame consiste in un elaborato sull’argomento oggetto della borsa di studio con la quale vengono prese in esame le competenze tecnico professionali. Luogo, data e ora della prova di esame saranno resi noti mediante convocazione dei candidati con lettera raccomandata indirizzata al domicilio che il candidato indica nella domanda di partecipazione. I candidati devono presentarsi alla prova muniti di documento di identità.
Per la valutazione dei titoli e della prova di esame relativi a ciascuna borsa di studio e ricerca, la commissione esprimerà una votazione in centesimi così come di seguito ripartita:
• un punteggio massimo di 30/100 nella valutazione dei titoli,
• un punteggio massimo di 70/100 nella valutazione della prova di esame che consiste in un elaborato sull’argomento oggetto della borsa di studio e ricerca. La prova di esame risulta superata se il candidato raggiunge un punteggio non inferiore a 49/70.
Verranno considerati idonei i candidati che avranno conseguito un punteggio complessivo, costituito dal punteggio dei titoli + il punteggio della prova esame, non inferiore a 60/100.
Ai fini della formulazione della graduatoria, a parità di valutazione finale, precederà il candidato più giovane, ai sensi della Legge 15/05/1997 n. 127 art. 3, comma 7.
La graduatoria di merito è approvata con provvedimento del Commissario Straordinario dell’Ente ed è immediatamente efficace. L’esito della selezione è reso pubblico mediante pubblicazione sul sito web dell’Istituto.
ART. 6 – INCOMPATIBILITÀ
Il conferimento della BSR e il suo mantenimento sono assolutamente incompatibili, a pena di decadenza, con la sussistenza di un rapporto di lavoro dipendente con altro Ente pubblico o privato.
La BSR è incompatibile con tutte le attività che comportino un conflitto di interessi con l’IRCCS.
Il borsista è, pertanto, tenuto a comunicare all’IRCCS – all’atto del conferimento in corso di attività – tutte le altre attività di cui sia titolare.
La borsa non è cumulabile con altre borse di studio c/o questo IRCCS e/o con ogni altro incarico, percorso formativo o di studio che evidenzi motivi ostativi di conflitto di interessi o di pregiudizio al corrente ed efficiente espletamento delle attività oggetto della borsa di studio assegnata.
La relativa fruizione è incompatibile con la frequenza di corsi di dottorati di ricerca universitari con assegni.
L’insussistenza delle predette situazioni, preliminarmente all’atto di conferimento della borsa di studio e sulla base delle dichiarazioni rese in atti nella domanda di partecipazione all’avviso pubblico, è validata con nulla osta dal Responsabile del progetto. Ove diversamente sussistano cause impeditive all’ordinario svolgersi della borsa di studio a giudizio del Responsabile del progetto – a lui note prima dell’atto di conferimento della borsa ovvero sopravvenute allo stesso - il borsista previo formale avviso nel termine assegnato ha l’obbligo di cessare dalla situazione contestata a pena di decadenza dall’utile posizione per l’attribuzione della borsa e/o mantenimento del relativo rapporto di collaborazione nelle attività di studio e di ricerca.
La violazione del presente articolo, nonché le comunicazioni risultate non veritiere anche a seguito di accertamento della Amministrazione, costituiscono giusta causa di decadenza e di atti amministrativi conseguenti.
Art. 7 – ACCETTAZIONE DELLA BORSA DI STUDIO E RICERCA
Entro e non oltre 5 giorni lavorativi dalla comunicazione di conferimento, l’assegnatario dovrà far pervenire all’Ufficio Competente, pena la decadenza, una dichiarazione scritta di accettazione senza riserve (anche via fax o PEC) della BSR alle condizioni del regolamento vigente ed in particolare del presente articolo. Il borsista è tenuto a frequentare, secondo le modalità stabilite dal responsabile del progetto (o dal tutor), la Struttura Operativa alla quale è assegnato per l’espletamento dell’attività di formazione/ricerca nell’ambito del progetto relativo alla BSR. Inoltre, nella dichiarazione di accettazione, l’assegnatario dovrà dichiarare di essere a conoscenza che il godimento della borsa di studio e ricerca non dà luogo a rapporto di impiego; non dà diritto ad alcun trattamento previdenziale, né a valutazione ai fini economici e giuridici di carriera, salvo quanto previsto ai fini concorsuali dalla normativa applicata in base all’Atto Aziendale dell’Istituto e che, qualora la sua attività dia luogo anche incidentalmente ad invenzioni o scoperte, i diritti a detta scoperta/ invenzione appartengono all’IRCCS “Saverio de Bellis” di Castellana Grotte, salvo il diritto dell’inventore ad esserne riconosciuto autore.
All’atto di attribuzione della borsa di studio il borsista accetta e si impegna a rispettare tutto quanto riportato nella comunicazione di conferimento compresi gli obblighi, i diritti e doveri del borsista, l’assicurazione e le cause di decadenza, revoca e recesso previsti dal regolamento aziendale recante disciplina in materia di conferimento di borse di studio e di contratti di ricerca scientifica (DDG n. 102/2017) e ss.mm.ii. pubblicate sul sito dell’Ente.
ART. 8 - NORME TRANSITORIE, FINALI E DI RINVIO
Il Commissario Straordinario, per legittimi motivi e a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di revocare, modificare il presente bando in relazione a nuove disposizioni di legge o per comprovate legittime motivazioni o intervenute ragioni di pubblico interesse senza che i candidati possano sollevare eccezione o vantare diritti di sorta.
Per eventuali informazioni, gli aspiranti potranno rivolgersi all’UFFICIO SEGRETERIA della DIREZIONE SCIENTIFICA – tel. 080-4994181 nelle ore di ufficio (esclusivamente dalle ore 10 alle ore 12 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato).
Per quanto non previsto dal presente bando, valgono le vigenti norme di legge in materia di procedure concorsuali.
Per acquisire copia dell’avviso pubblico i candidati potranno collegarsi al sito Internet dell’Istituto al seguente indirizzo: www.irccsdebellis.it
Il COMMISSARIO STRAORDINARIO
Dott. Tommaso A. Stallone