.

Concorso per 1 istruttore amministrativo area amministrativa (puglia) COMUNE DI SANTERAMO IN COLLE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 74 del 08-11-2017
Sintesi: COMUNE DI SANTERAMO IN COLLE Mobilità (Scad. 23 novembre 2017) AVVISO DI MOBILITA’ VOLONTARIA ESTERNA TRA ENTI PUBBLICI PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CAT. C1, A TEMPO INDETERMINATO, ...
Ente: COMUNE DI SANTERAMO IN COLLE
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: SANTERAMO IN COLLE
Data di pubblicazione 10-11-2017
Data Scadenza bando 27-11-2017
Condividi

COMUNE DI SANTERAMO IN COLLE

Mobilità (Scad. 23 novembre 2017)

AVVISO DI MOBILITA’ VOLONTARIA ESTERNA TRA ENTI PUBBLICI PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CAT. C1, A TEMPO INDETERMINATO, MEDIANTE PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE, IN SERVIZIO PRESSO ALTRE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001.


IL DIRIGENTE
VISTO il T.U. Enti Locali approvato con Decreto Legislativo 267/2000;
VISTI gli artt. 30 e seguenti del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.;
VISTO il Regolamento per la mobilità esterna ex art. 30 del D.Lgs. 165/2001 approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 56 del 15/05/2014;
VISTA la Deliberazione della G.C. n.135 del 16.10.2017 avente ad oggetto: “Variazione al Piano Triennale delle assunzioni 2017/2019 e al DUP 2017/2019. Nuova Dotazione Organica”;
VISTA la determinazione dirigenziale n. 216 del 26.10.2017 avente ad oggetto “Procedure di mobilità volontaria tra enti pubblici ex art.30 D.Lgs. 165/2001 – Approvazione Avvisi”;
VISTE le disposizioni di legge e contrattuali applicabili;
VISTO il D.Lgs. 11/04/2006 n. 198 – Codice delle pari opportunità tra uomo e donna;
RENDE NOTO
E’ indetta una procedura di selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la copertura di n. 1 posto di istruttore amministrativo - cat. C1, a tempo indeterminato, mediante passaggio diretto di personale, in servizio presso altre Pubbliche Amministrazioni. tramite l’istituto della mobilità volontaria esterna ex art. 30 D.Lgs. 165/2001.
L’Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, assicurando che la prestazione richiesta può essere svolta indifferentemente da soggetto dell’uno e dell’altro sesso.
Sono applicate le preferenze previste dalle vigenti disposizioni di legge in materia di concorsi pubblici, a condizioni che siano dichiarate al momento della presentazione della domanda di partecipazione alla selezione.
ART. 1
REQUISITI D’ACCESSO ALLA SELEZIONE
Per poter partecipare alla presente selezione pubblica occorre possedere, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente avviso di selezione per la presentazione della domanda, i seguenti requisiti, pena l’esclusione dalla selezione:
1. Essere in servizio presso una Amministrazione Pubblica di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001, soggette a vincoli diretti e specifici in materia di assunzioni, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con inquadramento nella categoria giuridica C1 e profilo professionale corrispondente al posto da ricoprire;
2. Godere dei diritti civili e politici;
3. Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale;
4. Conoscenza dell’uso di apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse (word, excel, posta elettronica);
5. Conoscenza di una lingua straniera: inglese, francese, tedesco, spagnolo;
6. l’assenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso;
7. l’assenza di sanzioni disciplinari irrogate nell’ultimo biennio e di non avere procedimenti disciplinari in corso con sanzione superiore al rimprovero verbale;
8. l’assenza di eventuali controversie di lavoro pendenti connesse alla categoria posseduta, al profilo professionale di inquadramento o alla mansione ricoperta;
9. l’idoneità fisica all’impiego ed alle specifiche mansioni del posto da ricoprire;
10. aver superato il periodo di prova presso l’ente di provenienza;
11. maturazione dei requisiti per il pensionamento d’ufficio per limiti di servizio o per limiti di età dopo almeno 10 anni dalla data del bando;
12. di accettare incondizionatamente quanto previsto dal presente avviso nonché la regolamentazione generale dell’ordinamento degli uffici e dei servizi del Comune di Santeramo in Colle inerente le presenti procedure;
ART. 2
TRATTAMENTO ECONOMICO
La retribuzione lorda iniziale è quella stabilita dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Comparto Regioni – Autonomie Locali, vigente al momento dell’assunzione, oltre eventuale salario accessorio previsto dal CCNL e dal CCDI.
Tale trattamento giuridico ed economico è assoggettato alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali stabilite dalle vigenti disposizioni di legge.
ART. 3
DOMANDA DI AMMISSIONE – CONTENUTO
Il candidato, nella domanda di ammissione alla selezione chiederà espressamente di voler partecipare alla procedura di mobilità mediante selezione pubblica e rilascerà ai sensi del D.P.R. 445/2000, tutte le dichiarazioni relative al possesso dei requisiti elencati nell’art. 1, nonché le seguenti dichiarazioni sotto la sua personale responsabilità:
- Cognome, nome e data di nascita;
- Codice Fiscale;
- Residenza, precisando l’esatto numero di CAP e l’eventuale numero di telefono ed indirizzo e-mail. Impegno a far conoscere le successive eventuali variazioni dell’indirizzo dato e, se diverso dalla residenza, l’indirizzo al quale devono essere inviate le comunicazioni relative alla presente selezione;
- la Pubblica Amministrazione di provenienza ed il relativo Comparto di appartenenza, il profilo professionale, la categoria e la posizione economica di inquadramento, il periodo di servizio prestato, l’esperienza di lavoro e le eventuali competenze richieste;
- l’esatta denominazione del titolo di studio necessario per l’accesso, con l’indicazione della data di conseguimento, della votazione ottenuta, dell’istituto scolastico presso cui è stato conseguito e relativa sede;
- di accettare incondizionatamente quanto previsto dal presente avviso nonché la regolamentazione generale dell’ordinamento degli uffici e dei servizi del Comune di Santeramo in Colle inerente le presenti procedure;
Alla domanda di partecipazione, debitamente datata e sottoscritta, dovranno essere allegati:
- il proprio curriculum vitae, redatto preferibilmente in base al modello europeo, dal quale risultino i requisiti richiesti dall’avviso pubblico, i titoli di studio posseduti, gli eventuali ulteriori titoli formativi conseguiti, l’elencazione dettagliata dell’anzianità di servizio in ogni categoria e profilo professionale di inquadramento maturata nella Pubblica Amministrazione di provenienza, presso eventuali altre Pubbliche Amministrazioni e presso datori di lavoro privati con l’elencazione delle effettive attività svolte, ulteriori titoli richiesti dal bando di mobilità;
- nulla osta preventivo incondizionato alla mobilità rilasciato dall’Ente di appartenenza;
- copia fotostatica del documento di identità in corso di validità.
ART. 4
DOMANDA DI AMMISSIONE – PRESENTAZIONE
La domanda di ammissione alle procedure di mobilità volontaria mediante selezione pubblica dovrà essere redatta utilizzando esclusivamente il modello allegato al presente Avviso.
La domanda dovrà essere inserita in busta chiusa, indicando dettagliatamente sull’esterno la seguente dicitura: “SELEZIONE MOBILITÀ VOLONTARIA ESTERNA PER COPERTURA DI N.1 POSTO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CAT. C1, A TEMPO INDETERMINATO” nonché il mittente e dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 27/11/2017 – ore 13 – a pena di esclusione.
La domanda di ammissione alla selezione deve essere indirizzata al Comune di Santeramo – Servizio personale - e dovrà essere presentata esclusivamente:
- direttamente a mano all’ufficio Protocollo negli orari di ufficio;
- a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento;
- tramite PEC personale all’indirizzo: protocollo@pec.comune.santeramo.ba.it.
Non saranno prese in considerazione le domande che, spedite a mezzo raccomandata a.r., o a mezzo pec non pervengano all’Ufficio Protocollo del Comune di Santeramo in Colle entro il termine di scadenza del 27/11/2017 – ore 13.
Il Comune di Santeramo in Colle non assume alcuna responsabilità per mancata ricezione della domanda dovuta a disguidi postali o ad altre cause imputabili a fatto di terzi.
ART. 5
MOTIVI DI ESCLUSIONE
Non saranno ammessi a partecipare alla selezione i candidati che incorrano anche in una solo delle seguenti irregolarità, considerate, ai fini della presente selezione, come insanabili:
- l’omissione della firma sulla domanda di partecipazione;
- la mancanza di uno dei requisiti di cui all’art. 1 del presente Avviso;
- la mancata presentazione della domanda entro il termine di cui all’art. 4 del presente Avviso;
- la mancata presentazione del curriculum;
- l’omissione della firma sul curriculum;
- la mancanza del nulla osta preventivo incondizionato alla mobilità rilasciato dall’Ente di appartenenza;
- la mancata presentazione della fotocopia del documento di identità, in corso di validità.
ART. 6
VERIFICHE DEI REQUISITI
Tutti i candidati che avranno presentato regolare domanda nel rispetto dei termini indicati saranno ammessi a partecipare alla selezione. L’esclusione della selezione, secondo quanto previsto dal presente Avviso sarà pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.santeramo.ba.it sezione “Gare Bandi & Concorsi” alla voce relativa alla presente selezione.
Le eventuali regolarizzazioni, che si dovessero rendere necessarie al di fuori delle ipotesi di esclusione, saranno effettuate, previo avviso scritto, nei termini e modi ivi indicati.
L’ammissione dei candidati alla selezione è comunque disposta con riserva sulla scorta di quanto dichiarato dai medesimi nella domanda di partecipazione alla selezione ai sensi del D.P.R. 445/2000.
ART. 7
VALUTAZIONE DEL CURRICULUM
La selezione è effettuata da apposita Commissione costituita ai sensi dell’art. 46 del vigente Regolamento degli Uffici e dei Servizi con le seguenti modalità:
La Commissione opera una valutazione del curriculum vitae e professionale sulla base dei seguenti criteri attribuendo massimo punti 30, come di seguito specificato:
ESPERIENZE LAVORATIVE – massimo punti 10:
Sono valutate le precedenti esperienze lavorative, attinenti al posto di cui al bando, prestate nella stessa categoria professionale messa a concorso e in quella immediatamente precedente:
- punti 1 per ogni anno o frazione di anno svolto nella categoria oggetto della procedura;
- punti 0,50 per ogni anno o frazione di anno svolto nella categoria precedente immediatamente inferiore.
TITOLI DI STUDIO – massimo punti 10 :
L’attribuzione del punteggio avverrà come segue:
- punti 6 per il possesso del Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale;
- punti 8 per il possesso di Diploma di laurea triennale;
- punti 10 per il possesso di Diploma di laurea di durata almeno quadriennale, conseguiti secondo l’ordinamento precedente al D.M. n. 509 del 1999, ovvero diploma di laurea specialistica (LS) o magistrale (LM);
ULTERIORI TITOLI CULTURALI E PROFESSIONALI - massimo punti 10 :
Si valuteranno specifici incarichi conferiti al dipendente dalla/e Amministrazione/i di provenienza purchè conferiti con provvedimento formale (ad esempio particolari incarichi di responsabilità, incarichi per la difesa dell’ Ente ecc.). Sono valutati inoltre i dottorati di ricerca, master universitari di primo e secondo livello, corsi di specializzazione e perfezionamento di livello universitario, corsi di aggiornamento in materie attinenti alla professionalità del posto messo a bando, purchè rilasciati a seguito di esame finale, pubblicazioni effettuate, ed eventuali altri titoli attinenti al posto da ricoprire.
Non sarà considerato idoneo il candidato il cui curriculum vitae, valutato nel suo complesso nelle modalità sopra riportate, abbia riportato una valutazione inferiore a punti 10.
Il punteggio relativo alla valutazione dei titoli e del curriculum verrà reso noto ai candidati anteriormente all’espletamento del colloquio mediante pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.santeramo. ba.it sezione “Gare Bandi & Concorsi” alla voce relativa alla presente selezione o mediante affissione di idoneo avviso presso il luogo di espletamento del colloquio stesso.
La Commissione ha la facoltà di dichiarare, fin dalla comparazione dei curricula pervenuti, che nessun candidato risulta idoneo per la copertura del posto a concorso e, pertanto, di non procedere alla successiva valutazione degli stessi.
ART. 8
COLLOQUIO
La Commissione esaminatrice procederà alla valutazione dei candidati attraverso un successivo colloquio con coloro che avranno conseguito l’idoneità relativa alla valutazione del curriculum vitae e professionale.
I candidati che non riceveranno alcuna comunicazione contraria, sono fin da ora invitati a presentarsi il giorno 05/12/2017 alle ore 10:00 muniti di un valido documento di riconoscimento in corso di validità, presso la sede municipale sita in Santeramo in Colle in Piazza Simone 8, per sostenere il colloquio. (Detta data è suscettibile di variazione, previa opportuna comunicazione sul sito del Comune).
Il colloquio teso a verificare le specifiche conoscenze e competenze possedute dal candidato rispetto al posto da ricoprire verterà su tematiche amministrative, sulle specifiche attività da svolgere e sull’approfondimento del curriculum presentato e in particolare sulle seguenti materie
- Ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000);
- Normativa sul procedimento amministrativo e diritto di accesso agli atti;
- Conoscenze dell’ordinamento contabile degli Enti locali;
- Conoscenze in materia di contratti e appalti;
- Elementi di legislazione in materia di diritto del lavoro nelle pubbliche amministrazioni;
- conoscenze informatiche; conoscenza di una lingua straniera;
Durante il colloquio verrà accertata anche la conoscenza della lingua straniera dichiarata dal candidato e dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse (word, excel, posta elettronica)
Per la valutazione del colloquio la commissione ha a disposizione un punteggio massimo di Punti 30.
Non sarà considerato idoneo alla copertura del posto il candidato che abbia conseguito al colloquio una valutazione inferiore a punti 21/30.
I candidato dovranno presentarsi muniti di un valido documento di riconoscimento. La mancata presentazione al colloquio nel giorno, ora e luogo stabilito, sarà considerata espressa rinuncia alla procedura di mobilità.
ART. 9
GRADUATORIA
La Commissione esaminatrice sulla base dei punteggi attribuiti ai candidati, secondo i criteri sopra indicati, stilerà la graduatoria sommando i punteggi attribuiti al curriculum vitae e professionale e al colloquio.
In caso di parità di punteggio precede il candidato con maggiore anzianità di servizio.
La graduatoria sarà approvata con disposizione del Dirigente/Responsabile del servizio competente in materia di Personale ed affissa all’Albo Pretorio per quindici giorni consecutivi e pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente.
La graduatoria avrà validità esclusivamente fino alla copertura del posto messo a bando.
ART. 10
MODALITA’ DI ASSUNZIONE
All’esito dell’approvazione della graduatoria, il Servizio competente in materia di Personale comunicherà all’Ente di appartenenza del candidato utilmente collocatosi la volontà definitiva dell’Amministrazione Comunale di Santeramo di procedere per gli stessi alla cessione del contratto tramite mobilità volontaria e conseguente immissione nei ruoli organici dell’Ente.
All’atto di utilizzo della graduatoria, l’amministrazione accerterà il possesso dei requisiti d’accesso e dei titoli che hanno dato luogo a punteggio e pertanto utili per la formazione della graduatoria stessa.
Acquisito, il nulla osta definitivo dell’Amministrazione cedente, nonché il parere favorevole del Dirigente Responsabile del Servizio o Ufficio a cui il dipendente sarà assegnato, il Dirigente del Servizio competente in materia di Personale adotterà la determinazione dirigenziale costituente atto di assenso alla cessione del contratto e all’immissione del dipendente nei ruoli organici.
L’Amministrazione cedente garantisce la validità del contratto di lavoro subordinato ceduto. Il lavoratore ha diritto a usufruire presso il Comune cessionario delle eventuali ferie, non godute presso l’Amministrazione di provenienza maturate nell’anno in corso, escluse quelle riferite agli anni precedenti.
Ai sensi dell’art. 15 del CCNL 31/03/1999 al personale proveniente per processi di mobilità da altro Ente del Comparto resta attribuito l’intero trattamento fondamentale legittimamente conseguito presso l’Ente di provenienza mentre il salario accessorio dovrà adeguarsi alle regole applicate dal Comune di Santeramo in Colle.
ART. 11
NORME FINALI
La effettiva assunzione è subordinata alla compatibilità, al momento dell’immissione in servizio, con la normativa vigente in materia di contenimento della spesa pubblica per gli Enti Locali.
Il presente Avviso non vincola in alcun modo l’Amministrazione Comunale che si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, modificare o revocare, in qualsiasi momento ed a suo insindacabile giudizio, il presente Avviso di mobilità.
Resta ferma la facoltà dell’Amministrazione di non dare corso alla copertura del posto di cui trattasi, in assenza di candidati ritenuti in possesso di caratteristiche compatibili con i posto a selezione, o i caso di sopravvenute disposizioni normative ostative alla programmata assunzione.
Per quanto non espressamente previsto dal presente Avviso si fa riferimento ai vigenti Regolamenti del Comune di Santeramo in Colle, nonché alle vigenti disposizioni normative e contrattuali applicabili alla materia di cui trattasi.
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003, si informa che i dati personali verranno inseriti nelle banche dati dell’Amministrazione Comunale e saranno trattati ai sensi del Capo II (artt. 18 – 22) del sopracitato Decreto Legislativo. In particolare tali dati saranno trattati per le finalità di gestione della presente procedura di mobilità e per gli adempimenti connessi all’eventuale assunzione.
I dati saranno custoditi e trattati con criteri e sistemi atti a garantire la loro riservatezza e sicurezza, fermo restando i diritti di cui all’art. 7 del citato D.Lgs. 196/2003.
Il titolare dei dati personali ai sensi di legge è il Comune di Santeramo in Colle . Il Responsabile del trattamento dei dati è il Dirigente del Servizio Personale.
Il Responsabile del procedimento del presente Bando è la Sig.ra Anna Maria PERRONE, e-mail serviziopersonale@ comune.santeramo.ba.it - Telefono 080 3028313.
Santeramo in Colle, 26/10/2017
IL DIRIGENTE
Dott.ssa Giulia LACASELLA