.

Concorso per 1 dirigente informatico (lazio) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA 3

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 73 del 06-11-2017
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA 3 Concorso (Scad. 17 novembre 2017) Avviso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo determinato, per un triennio, di un posto di Dirigente Ingegnere Informatico - ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA 3
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 07-11-2017
Data Scadenza bando 17-11-2017
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA 3

Concorso (Scad. 17 novembre 2017)

Avviso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo determinato, per un triennio, di un posto di Dirigente Ingegnere Informatico - Area Dirigenza S.P.T.A. - da assegnare presso il servizio informatico dell'A.S.L. Roma 3.


In esecuzione della deliberazione del Commissario Straordinario n. 737 del 25.09.2017 è indetto avviso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura, a tempo pieno e determinato, per un triennio, di un posto di Dirigente Ingegnere Informatico - Area Dirigenza S.P.T.A. - da assegnare presso il servizio informatico dell’A.S.L. Roma 3.
REQUISITI GENERALI E SPECIFICI DI AMMISSIONE
Possono partecipare alla presente selezione coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti, di cui al D.P.R. n. 483/1997 ed al D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.
1) Cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle vigenti leggi o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Ai sensi della L. n. 97/2013 sono ammessi anche i familiari di cittadini di Stati membri dell’U.E. non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente e coloro che siano in possesso della cittadinanza di paesi terzi con titolarità di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini di uno stato straniero devono avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
2) idoneità fisica all’impiego nella posizione funzionale bandita, il cui accertamento sarà effettuato a cura dell’Azienda U.S.L. prima dell’immissione in servizio;
3) godimento dei diritti politici. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati o destituiti dall’impiego presso pubbliche amministrazioni o interdetti da pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
4) non avere superato il limite di età previsto dalla vigente normativa per il collocamento a riposo d’ufficio;
5) possesso del Diploma di Laurea vecchio ordinamento in Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica, o altro titolo equipollente ai sensi di legge ovvero di corrispondenti Lauree Magistrale (LM) o Specialistica (LS) secondo le equiparazioni di cui al D.M. 9.7.2009 e s.m.i.;
6)abilitazione all’esercizio professionale;
7) cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità, relativa al presente avviso, prestato in Enti del Servizio sanitario nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni. Ai sensi dell’art. 26, comma 1, del D.lgs. n. 165/01 e s.m.i., l’ammissione è, altresì, consentita, ai candidati in possesso di esperienze lavorative con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso enti o pubbliche amministrazioni, ovvero di attività documentate presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello previsto per corrispondenti profili del ruolo medesimo. (tali esperienze e/o attività dovranno essere documentate all’atto della presentazione della domanda);
8) iscrizione all’Albo Professionale;
9) costituisce, inoltre, requisito preferenziale il possesso di certificazione di Project Management PMI o Prince2.
I requisiti, a pena di esclusione, devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando.
Ai sensi dell’art. 7, 1 comma, del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., è garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed al relativo trattamento sul lavoro.
I candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero dovranno allegare idonea documentazione attestante il riconoscimento del proprio titolo di studio con quello italiano richiesto ai fini dell’ammissione, in conformità della vigente normativa nazionale e comunitaria ed indicare gli estremi del Decreto Ministeriale di riconoscimento.
La omessa indicazione anche di un solo requisito generale o specifico o di una delle dichiarazioni aggiuntive richieste dal bando, determina l’esclusione dalla procedura di che trattasi.
DOMANDA DI AMMISSIONE MODALITA’ E TERMINI
La domanda e la relativa documentazione allegata dovra’ essere inviata, a pena di esclusione, entro il 15° (quindicesimo) giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando sul B.U.R. Lazio. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al giorno successivo non festivo.
Le domande di partecipazione all’avviso, redatte in carta semplice, in forma di dichiarazione sostitutiva di cui al D.P.R. n. 445/2000 secondo lo schema esemplificativo allegato e senza autenticazione della firma, dovranno essere indirizzate al Commissario Straordinario dell’Azienda USL ROMA 3 – Via Casal Bernocchi n. 73 - 00125 ROMA, e dovrà essere specificato esternamente sulla busta/plico in carattere leggibile a stampatello: nome, cognome ed oggetto dell’avviso pubblico.
Le domande dovranno essere trasmesse o consegnate, a pena di esclusione, entro la scadenza fissata quale termine perentorio, secondo una delle seguenti modalità:
1) consegna a mano in busta o plico chiusi, entro il termine indicato, al Protocollo Generale dell’Azienda USL ROMA 3 – Via Casal Bernocchi n. 73 - 00125 ROMA, sito al piano terra (aperto dalle ore 8.30 alle ore 13.00 dal lunedì al venerdì e dalle ore 14.30 alle ore 17.00 il lunedì ed il giovedì);
2) spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine di scadenza indicato (a tal fine fa fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante).
Si considerano, comunque, pervenute fuori termine, qualunque ne sia stata la causa, e non saranno prese in considerazione, le domande presentate al servizio postale nel termine di scadenza stabilito dal bando ma recapitate a questa Azienda oltre sette giorni dal termine di scadenza stabilito.
3) a mezzo Posta elettronica certificata P.E.C. intestata al partecipante, da inviare all’indirizzo: concorsi.aslroma3@pec.it specificando l’oggetto dell’avviso pubblico cui si partecipa. La domanda dovrà essere firmata dal candidato in maniera autografa, scansionata e inviata unitamente alla documentazione alla stessa allegata in unico file in formato pdf.
La validità dell’invio mediante P.E.C. è subordinata all’utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certificata personale. Gli allegati devono essere inviati solo in bianco e nero e la dimensione massima del messaggio pec compresi gli allegati deve essere di 100Mb.
Non sarà ritenuto valido, con conseguente esclusione dei candidati dalla procedura, l’invio di posta elettronica semplice/ordinaria, anche se effettuata all’indirizzo di posta certificata sopra indicato, o l’invio tramite PEC intestate ad altre persone fisiche o giuridiche.
Qualora in considerazione dei titoli che si intendano presentare, non sia possibile per ragioni tecniche inviare un unico file formato pdf, sarà possibile inviare un archivio dei file aggregati in formato winzip o winrar utilizzando i relativi programmi di uso quotidiano di compressione del peso di ogni file.
Si ribadisce che l’utilizzo della P.E.C. è consentito solo da indirizzo di posta elettronica certificata personale. Non sarà ritenuto valido l’invio di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla P.E.C. aziendale o inviata da PEC non personale.
La validità della trasmissione e ricezione della corrispondenza è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e da quella di avvenuta consegna.
L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei files. L’invio della domanda in altro formato comporterà l’irricevibilità della domanda stessa e la conseguente esclusione dall’avviso.
L’invio dei documenti in altro formato o carenti della dichiarazione di conformità all’originale comporterà la mancata valutazione dei titoli allegati.
Tutti gli allegati devono essere contenuti nella e-mail trasmessa e non è ammesso l’invio di collegamenti che referenziano gli allegati situati presso server esterni (es. Jumbo mail).
Nel caso di invio della domanda a mezzo P.E.C. resta fissato il termine di scadenza (entro le h 23.59) stabilito dal presente bando.
Le domande inviate ad altra casella di posta elettronica dell’Azienda, anche certificata, non verranno in alcun caso prese in considerazione.
Nel caso di integrazione della documentazione già trasmessa aggiungere “integrazione”.
Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di cui al presente avviso è perentorio e non si terrà conto delle domande, dei documenti e dei titoli che perverranno, qualunque ne sia la causa, antecedentemente o successivamente al suddetto termine.
Il mancato rispetto di tale termine perentorio comporterà l’esclusione dall’avviso pubblico.
L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da mancata, tardiva o inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore. Sarà obbligo del candidato comunicare le eventuali variazioni di indirizzo e/o recapito.
L’eventuale riserva di invio successivo di documenti o titoli è priva di effetti e i documenti o i titoli, inviati successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, non saranno presi in considerazione.
Le domande di partecipazione devono essere datate e firmate. Ai sensi dell’art. 39, comma 1, del D.P.R. n. 445/2000 non è richiesta l’autentica della firma. La mancata sottoscrizione autografa della domanda di partecipazione determina l’esclusione dall’avviso pubblico. Gli aspiranti devono indicare sotto la propria responsabilità consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. quanto segue:
a) il cognome e nome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza, eventuali indirizzi di posta elettronica (e-mail, P.E.C.), recapito telefonico;
b) il possesso della cittadinanza italiana ovvero i requisiti equivalenti e la conoscenza adeguata della lingua italiana;
c) il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti ovvero i motivi della loro non iscrizione e della cancellazione dalle liste medesime;
d) le eventuali condanne riportate e gli eventuali carichi penali pendenti (la dichiarazione va resa anche se negativa);
e) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego ovvero licenziato da pubbliche amministrazioni;
f) il possesso dei titoli di studio richiesti e posseduti, dell’Amministrazione rilasciante, del luogo e della data di conseguimento degli stessi;
g) l’abilitazione all’esercizio professionale;
h) l’iscrizione all’Albo Professionale;
i) l’eventuale possesso di certificazione di Project Management PMI o Prince2;
j) lo svolgimento di cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità, relativa al presente avviso, prestato in Enti del Servizio sanitario nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni e/o il possesso di esperienze lavorative con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso enti o pubbliche amministrazioni, ovvero di attività documentate presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello previsto per corrispondenti profili del ruolo medesimo;
k) l’idoneità fisica specifica al profilo professionale in oggetto;
l) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
m) gli ulteriori servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione e/o risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego e la loro durata;
n) le altre attività di lavoro eventualmente prestate con indicazione precisa dei periodi e degli Enti ed Istituti presso cui sono state svolte;
o) gli eventuali titoli comprovanti il diritto di precedenza o preferenza a parità di punteggio nella graduatoria di merito, ai sensi della vigente normativa;
p) l’indirizzo presso il quale deve essere inviata al candidato ogni eventuale comunicazione relativa all’avviso comprensivo di c.a.p. e del numero telefonico. In caso di mancata indicazione vale la residenza indicata nella domanda;
q) di essere portatore di handicap ai sensi dell’art. 3 della L. n. 104/92 e pertanto di avere necessità di tempi aggiuntivi nonché di ausili, ove ritenuto indispensabile ed in tale caso indicandoli espressamente;
r) di accettare tutte le prescrizioni contenute nel presente avviso;
s) l’assenso, per le finalità inerenti la gestione del presente avviso, all’utilizzo dei dati personali forniti.
L’aspirante ha l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda, la quale non assume alcuna responsabilità nel caso di irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.
L’Amministrazione, altresì, declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante, oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo nella domanda o per eventuale disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione.
L’Amministrazione, per ragioni di celerità della procedura nel caso di ricevimento di numerose domande di partecipazione, si riserva la facoltà di ammettere con riserva i candidati, che abbiano presentato domanda di partecipazione nei termini, sino alla prova orale disponendo lo scioglimento della stessa prima di tale prova ad avvenuta verifica del possesso dei requisiti generali e specifici di ammissione.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione il concorrente deve allegare, a pena di esclusione:
a) il curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice e in forma di dichiarazione sostitutiva di cui al D.P.R. n. 445/2000, datato e firmato, relativo alle attività professionali e di lavoro, di studio, e quanto altro ritenuto di rilievo;
b) tutte le certificazioni relative ai titoli che il candidato ritenga opportuno presentare ai fini della valutazione;
c) idonea dichiarazione comprovante il possesso dell’anzianità di servizio presso Enti del S.S.N. e/o P.A. ovvero dell’esperienza lavorativa richiesta dal bando, quale requisito di ammissione ed in particolare:
- relativamente ai rapporti di lavoro libero-professionali o alle attività coordinate e continuative presso enti o pubbliche amministrazioni dovrà essere allegata una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’effettivo svolgimento dell’attività ed il profilo cui la stessa può essere ricondotta e l’esatta denominazione e indirizzo dell’Amministrazione dove possono essere reperite le informazioni;
- relativamente all’attività svolta presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca dovrà essere allegata una dichiarazione nella quale venga precisata la tipologia dell’attività professionale svolta, la posizione ricoperta dall’aspirante (dipendente, collaboratore, socio professionista) nonché le prestazioni effettivamente svolte dallo stesso (a quale profilo è riconducibile l’attività, il committente, la data di inizio e conclusione della prestazione).
d) la fotocopia di documento valido di identità personale;
e) le eventuali pubblicazioni devono essere edite a stampa e prodotte in originale, ovvero presentate in fotocopia semplice unitamente ad una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, di conformità all’originale ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000;
f) un elenco in n carta semplice, datato e firmato, dei documenti e dei titoli presentati, numerato progressivamente in relazione al corrispondente titolo.
AUTOCERTIFICAZIONE
Tutti i requisiti ed i titoli che si intendono far valere debbono essere prodotti in applicazione del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., artt. 19, 46 e 47, sotto forma di autocertificazione. A decorrere dal 1 gennaio 2012 - per effetto dell’entrata in vigore delle disposizioni introdotte dall’art. 15, comma 1, della L. 183/2011 che prevede la “de-certificazione” dei rapporti tra P.A. e privati – non possono essere più accettate le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti elencati all’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 o di cui l’interessato abbia diretta conoscenza (art. 47 D.P.R. n. 445/2000).
Tali certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall’atto di notorietà. Pertanto, la dichiarazione resa dal candidato in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione deve contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intende produrre; l’omissione anche di un solo elemento può determinare la non valutazione o la parziale valutazione del titolo autocertificato.
In particolare, con riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà allegata alla domanda, resa con le modalità sopraindicate, deve contenere:
- l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato;
- il profilo professionale;
- il tipo di rapporto di lavoro (tempo indeterminato/determinato, collaborazione coordinata e continuativa, incarico libero professionale, borsa di studio, ecc.);
- la tipologia dell’orario (tempo pieno/tempo definito, part-time con relativa percentuale rispetto al tempo pieno);
- le date di inizio(giorno/mese/anno) e di conclusione del servizio prestato nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso.
Per i periodi di servizio prestati all’estero presso organismi internazionali, valutabili nei titoli di carriera ai sensi dell’art. 23 del DPR n. 483/1997 è necessario che gli interessati specifichino la data di inizio e dell’eventuale cessazione, eventuali interruzioni del rapporto di impiego, i motivi di cessazione, il profilo professionale e la disciplina di inquadramento. Il predetto servizio deve avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, il necessario riconoscimento, al fine della valutazione, rilasciato dalle competenti autorità ai sensi della normativa vigente (indicare estremi del provvedimento di riconoscimento).
Per i periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, valutabili nei titoli di carriera ai sensi dell’art. 20, comma 2, del D.P.R. n. 483/1007, è necessario che gli interessati specifichino, oltre all’esatto periodo di servizio prestato, anche se il servizio sia stato svolto o meno nella qualifica oggetto della selezione.
Non possono essere valutate le pubblicazioni, prodotte come sopra richiesto, dalle quali non risulti l’apporto del candidato.
Il curriculum avrà valore di autocertificazione e consentirà la valutazione di quanto in esso indicato a condizione che riporti: a) la firma in originale; b) la data; c) la dichiarazione sulla consapevolezza delle sanzioni penali per le ipotesi di falsità e di dichiarazioni mendaci.
Non verranno prese in considerazione le certificazioni allegate rilasciate da pubbliche amministrazioni.
L’Amministrazione effettuerà, ai sensi dell’art 71 del D.P.R. n. 4457200 e dell’art. 15 della L. n. 183/2011, idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute.
In caso di accertate difformità tra quanto dichiarato e quanto accertato dall’Amministrazione:
- l’Amministrazione procederà alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria per le sanzioni penali previste ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000;
- in caso di sopravvenuta assunzione l’Amministrazione applicherà l’art. 55-quater del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
- l’interessato decadrà, comunque, ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. n. 445/2000 da tutti i benefici conseguiti sulla base della dichiarazione non veritiera.
Il candidato deve presentare in carta semplice e senza autentica della firma unitamente a fotocopia semplice di un proprio documento di identità personale in corso di validità:
a) “dichiarazione sostitutiva di certificazione”: nei casi tassativamente indicati nell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 (ad es.: stato di famiglia, iscrizione in albi professionali, titoli di studio, qualifica professionale, titolo di specializzazione, di abilitazione, ecc.)
oppure
b) “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà”: ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 per tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicati nel citato art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 (ad es.: attività di servizio, borse di studio, incarichi libero-professionali, attività di docenza, frequenza corsi di formazione, di aggiornamento, partecipazione a convegni, seminari, conformità all’originale di copie di pubblicazioni e di copie prodotte).
Le autocertificazioni attestanti l’attività prestate presso case di Cura private devono espressamente contenere l’indicazione del regime di accreditamento con il SSN, in assenza di tale indicazione il servizio prestato non sarà considerato nei titoli di carriera ma eventualmente nel curriculum formativo professionale.
Non saranno ritenute valide e, pertanto, non saranno valutati i relativi titoli, generiche dichiarazioni di conformità all’originale che non contengano la specifica descrizione di ciascun documento allegato.
Si rappresenta che la documentazione presentata potrà esser ritirata personalmente (o da incaricato munito di delega) solo dopo sessanta giorni dall’avvenuto conferimento dell’incarico da parte del Commissario Straordinario.
La restituzione dei documenti potrà avvenire anche prima della scadenza del suddetto termine per il candidato non presentatosi al colloquio.
Trascorsi tre anni dal conferimento dell’incarico l’Amministrazione procederà all’eliminazione della documentazione allegata alla domanda di partecipazione. Si invitano, pertanto, i candidati a ritirare la documentazione entro il suddetto termine. Diversamente i documenti non potranno più essere reclamati dal concorrente.
AMMISSIONE/ESCLUSIONE
L’ammissione e/o l’eventuale esclusione dei candidati è disposta con provvedimento immediatamente efficace. L’elenco dei candidati ammessi sarà pubblicato sul sito istituzionale www.aslromad.it nell’area “Amministrazione Trasparente – Sezione Bandi di Concorso”.
COMMISSIONE ESAMINATRICE
La Commissione Esaminatrice sarà nominata con deliberazione del Commissario Straordinario.
CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI
Il diario delle prove di esame (prova scritta e prova orale) verrà pubblicato non meno di 20 giorni prima della data di effettuazione sul sito istituzionale www.aslromad.it nell’area “Amministrazione Trasparente – Sezione Bandi di Concorso” ovvero in caso di numero esiguo di candidati anche mediante servizio postale. La suddetta comunicazione con indicazione di data, orario e luogo di svolgimento costituisce, a tutti gli effetti, formale notifica nei confronti dei candidati ammessi. Non seguiranno ulteriori comunicazioni in merito.
Il risultato della valutazione dei titoli sarà affisso nel locale adibito per lo svolgimento della prova orale prima dell’effettuazione della stessa.
I candidati all’atto di presentarsi alla prova d’esame, dovranno esibire un valido documento di riconoscimento.
Il risultato della prova orale sarà pubblicato sul sito istituzionale www.aslromad.it nell’area “Amministrazione Trasparente – Sezione Bandi di Concorso”.
Tali pubblicazioni avranno valore di notifica ad ogni effetto di legge. La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti comporterà l’esclusione dall’avviso pubblico.
I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova orale nel giorno, nell’ora e nella sede stabiliti, saranno dichiarati decaduti dalla pubblica selezione, qualunque sia la causa dell’assenza anche se non dipendente dalla loro volontà.
La Commissione esaminatrice, ai sensi dell’art. 65 del D.P.R. n. 483/1997, dispone complessivamente di 100 punti, così ripartiti:
a) 20 punti per i titoli;
b) 80 punti per le prove di esame.
I punti per le prove di esame sono così ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
b) 50 punti per la prova orale.
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
a) Titoli di carriera punti 10
b) Titoli accademici e di studio punti 3
c) Pubblicazioni e titoli scientifici punti 3
d) Curriculum formativo e professionale punti 4
PROVA SCRITTA
La prova scritta verterà su argomenti attinenti all’applicazione di tecniche rispettivamente di micro e macro computerizzazione o soluzione di quesiti a risposta sintetica nelle materie inerenti al profilo a selezione. La stessa si intende superata se il candidato avrà raggiunto una valutazione di sufficienza pari a 28/40.
PROVA ORALE
La prova orale avrà ad oggetto l’approfondimento delle esperienze professionali maturate, la verifica del possesso delle specifiche conoscenze e competenze legate alla professione oggetto dell’incarico, nonché la verifica dell’attitudine a svolgere le attività previste.
Il superamento di tale prova è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza pari a 28/40.
GRADUATORIA
La graduatoria di merito sarà formulata dalla Commissione Esaminatrice e verrà pubblicata sul sito aziendale www.aslromad.it nell’area “Amministrazione Trasparente – Sezione Bandi di Concorso”. Tale graduatoria sarà approvata con deliberazione del Commissario Straordinario.
Il vincitore sarà invitato ad assumere servizio entro i termini stabiliti dalla normativa contrattuale vigente e dalle norme regionali. Ai fini giuridici ed economici l’assunzione decorrerà dalla data dell’effettiva immissione in servizio.
Il trattamento economico per lo svolgimento delle citate funzioni è quello previsto dal vigente CCNL dell’Area della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa del SSN per il Dirigente Ingegnere.
L’immissione in servizio del vincitore resta subordinata all’esito della visita medica di idoneità alla specifica mansione da effettuarsi a cura del Medico Competente di questa Azienda.
Si precisa che tale assunzione sarà effettuata solo se consentito dalla legislazione nazionale e regionale vigente al momento della stipula del relativo contratto individuale. La mancata assunzione, pertanto, non potrà comportare titolo, per il candidato con il miglior punteggio al risarcimento di alcun danno.
Per quanto non contenuto nel presente bando si fa riferimento alle disposizioni previste dal D.P.R. n. 483/97 e s.m.i.; dal D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. e dalla vigente normativa in materia.
INFORMATIVA DATI PERSONALI “PRIVACY”
L’Azienda U.S.L. Roma 3 in qualità di titolare del trattamento, informa gli interessati che tutti i dati personali, compresi quelli sensibili e giudiziari, raccolti attraverso la compilazione della domanda relativa al presente avviso, saranno trattati in osservanza dei presupposti e dei limiti stabiliti dal “Codice in materia di protezione dei dati personali” (D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.) nonché dalla Legge e dai regolamenti, al fine di svolgere le funzioni istituzionali.
Il Trattamento dei dati avverrà, anche con l’utilizzo di strumenti elettronici, ad opera di dipendenti dell’azienda opportunamente incaricati ed istruiti, attraverso logiche strettamente correlate alle finalità per le quali sono raccolti.
Potranno conoscere i dati altri soggetti che forniscono servizi o svolgono attività strumentali per conto dell’Azienda ed operano in qualità di responsabili designati dall’Azienda stessa. Il conferimento dei dati è obbligatorio ed il rifiuto a fornirli comporterà l’impossibilità di dare seguito alle richieste avanzate ed alle istanze inoltrate. L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, di farli bloccare in caso di violazione di legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
DISPOSIZIONI FINALI
L’Azienda U.S.L. ROMA 3 si riserva piena facoltà di prorogare o riaprire i termini, revocare, sospendere e modificare in tutto o in parte o annullare il presente avviso, ove ricorrano motivi di pubblico interesse o di opportunità, escludendo per i candidati qualsiasi pretesa o diritto nonché di sospendere o revocare il procedimento di assunzione anche dopo l’espletamento delle prove e l’approvazione della graduatoria qualora ne ravvisasse la necessità per ragioni di pubblico interesse.
La presentazione della domanda comporta l’accettazione incondizionata delle norme contenute nel presente bando.
La procedura selettiva sarà conclusa nel termine massimo di sei mesi a far data dalla scadenza del termine per la presentazione delle domande.
La procedura si intende conclusa con l’atto formale di attribuzione di assunzione temporanea adottato dal Commissario Straordinario.
Per quanto non previsto dal presente bando si fa riferimento alle vigenti disposizioni di legge in materia.
Il responsabile del procedimento è il Dr. Filippo COIRO – Direttore dell’U.O.C. Risorse Umane.
Il presente avviso sarà integralmente pubblicato sul sito internet aziendale all’indirizzo: http://www.aslromad.it, nell’area “Amministrazione Trasparente – Sezione Bandi di Concorso” e sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
(Dr. Giuseppe LEGATO)