.

Concorso per 1 dirigente medico pneumologia (lazio) AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RIETI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 70 del 25-10-2017
Sintesi: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RIETI Concorso (Scad. 13 novembre 2017) AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI PNEUMOLOGIA È ...
Ente: AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RIETI
Regione: LAZIO
Provincia: RIETI
Comune: RIETI
Data di pubblicazione 26-10-2017
Data Scadenza bando 13-11-2017
Condividi

AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI RIETI

Concorso (Scad. 13 novembre 2017)

AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI PNEUMOLOGIA


È indetto avviso pubblico per titoli e colloquio per la copertura temporanea di n. 1 posto di Dirigente Medico di Pneumologia , in esecuzione della Deliberazione n. 463 /C.S. del 25.09.2017.
1 – REQUISITI DI AMMISSIONE
Per la partecipazione all’avviso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea;
b) Idoneità fisica all’impiego ed alla funzione:
- l’accertamento della idoneità fisica all’impiego ed alla funzione sarà effettuato a cura dell’Azienda prima dell’immissione in servizio;
- il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed Enti di cui agli articoli 25 e 26 comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 20 dicembre 1979, n. 761, è dispensato dalla visita medica.
c) Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia;
d) Abilitazione all’esercizio della professione medico-chirurgica;
e) Specializzazione nella Disciplina di Pneumologia, equipollenti ed affini;
f) Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi;
g) Godimento dei diritti politici. I candidati degli stati membri dell’Unione Europea devono possedere oltre ai requisiti richiesti per i cittadini italiani, il godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza ed adeguata conoscenza della lingua italiana.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche Amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione. La carenza, anche di uno solo, dei requisiti prescritti comporterà la non ammissione all’avviso.
2 – MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione all’Avviso, debitamente datata e firmata e redatta in carta semplice,secondo lo schema allegato al presente bando, deve essere indirizzata al Commissario Straordinario della A.S.L. di Rieti, Via del Terminillo n. 42 - 02100 Rieti e dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro il termine perentorio del 20° (ventesimo) giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.
La domanda di partecipazione all’Avviso con la documentazione ad essa allegata può essere presentata nei seguenti modi:
‒ a mezzo raccomandata A./R. indirizzata alla A.S.L di Rieti, Via del Terminillo n. 42 – 02100 Rieti – U.O.C. “Amministrazione del Personale Dipendente, a convenzione e collaborazioni”, indicando sulla busta “Avviso n. 1 Dirigente Medico di Pneumologia- Ufficio Concorsi, Assunzioni e Mobilità”, entro il termine perentorio sopraindicato.
A tal fine farà fede il timbro con la data dell’Ufficio Postale accettante;
‒ all’indirizzo di Posta Certificata dell’Azienda: asl.rieti@pec.it, entro il termine perentorio sopraindicato.
Nel caso di presentazione a mezzo PEC è obbligatorio indicare nell’oggetto “Avviso n. 1 Dirigente Medico di Pneumologia- Ufficio Concorsi, Assunzioni e Mobilità”.L’invio della domanda e tutta la documentazione allegata dovranno essere contenute in un unico file formato PDF( la validità di tale invio, così come stabilito dalla vigente normativa, è subordinato all’utilizzo da parte del candidato di casella di posta elettronica certificata, non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica semplice/ordinaria anche se indirizzata alla suindicata PEC o altra PEC aziendale. Non è ammesso inoltre l’invio di collegamenti che referenzino gli allegati situati presso server esterni). La validità della trasmissione e ricezione della corrispondenza è attestata rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna.
‒ direttamente in plico chiuso all’Ufficio Protocollo della A.S.L. di Rieti, Via del Terminillo 42 – 02100 Rieti, entro il termine perentorio sopraindicato, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 ed inoltre il martedì ed il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 16.30.
Sulla busta dovrà essere indicato “Avviso n. 1 Dirigente Medico di Pneumologia- Ufficio Concorsi, Assunzioni e Mobilità”.
Non saranno prese in considerazione, in nessun caso, le domande e i documenti allegati pervenute o spedite oltre il termine perentorio prescritto nel presente avviso o che, benché spedite entro il termine perentorio, pervengano a questa Amministrazione oltre il 5° (quinto) giorno successivo alla data di scadenza succitata.
Il mancato rispetto delle predette modalità di inoltro della domanda comporterà l’esclusione dalla selezione.
L’Amministrazione, qualora l’istanza di ammissione all’avviso sia pervenuta tramite PEC, è autorizzata ad utilizzare, per ogni comunicazione anche successiva alla procedura in oggetto, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi da parte dell’istante (candidato).
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni derivante da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure la mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Nella domanda di partecipazione, da compilarsi secondo il modello allegato “A” al presente bando, i candidati dovranno dichiarare, a pena di esclusione, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000, sotto la propriapersonale responsabilità e consapevoli delle pene stabilite per false certificazioni e mendaci dichiarazioni dagliartt. 75 e 76 del predetto D.P.R. 445/2000:
a) cognome e nome, il luogo e la data di nascita, nonché la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana, ovvero i requisiti sostitutivi di cui all’art. 11 del D.P.R. 20.12.79 n. 761, ovvero cittadinanza di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea;
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali. Nel caso di non iscrizione dichiarare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. Per i cittadini degli Stati membri della Unione Europea va dichiarato, da parte del candidato, il godimento dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o di provenienza;
d) le eventuali condanne penali riportate, nonché l’eventuale conoscenza di procedimenti penali in corso, ovvero di non aver riportato condanne penali;
e) possesso dei requisiti generali e specifici di ammissione: per quanto attiene ai titoli di studio posseduti è necessario indicare la data e la sede presso la quale sono stati conseguiti, nonché, nel caso di conseguimento all’estero, degli estremi del provvedimento ministeriale con il quale è stato disposto il riconoscimento in Italia;
f) i servizi prestati presso pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione degli stessi, ovvero di non avere mai prestato servizio presso pubbliche Amministrazioni;
g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
h) l’adeguata conoscenza della lingua italiana;
i) il possesso di eventuali titoli di preferenza;
j) il domicilio presso il quale deve essere fatta, ad ogni effetto, ogni comunicazione relativa alla selezione, oltre a recapito telefonico ed indirizzo e-mail.
La domanda di partecipazione deve essere firmata in calce dal candidato e presentata unitamente a copia fotostatica di un documento d’identità in corso di validità. La domanda non sottoscritta ovvero la mancata presentazione del documento d’identità determinerà l’esclusione dall’avviso.
3 – DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione dovranno essere allegati:
 Dichiarazione sostitutiva di certificazione dei titoli posseduti rilasciata ai sensi dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000 (da redigere secondo lo schema allegato “B”). La “dichiarazione sostitutiva di certificazione”dovrà essere sottoscritta e presentata direttamente dal candidato unitamente alla domanda di partecipazioneed a copia fotostatica di un documento d’identità, in corso di validità, rilasciato dall’Amministrazione dello Stato. Le dichiarazioni per poter produrre i medesimi effetti dei titoli autocertificati, devono essere rese inmodo conforme al D.P.R. 445/2000 e contenere, integralmente, tutte le indicazioni previste nei titolioriginali in modo da consentire il controllo e la valutazione del titolo stesso. In mancanza esse o non saranno valutate o saranno valutate solo se e nella misura in cui le indicazioni rese saranno sufficienti;
 Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei servizi svolti e dei titoli di carriera posseduti rilasciata aisensi di quanto previsto dall’art. 47 D.P.R. n. 445/2000 (da redigere secondo lo schema allegato “C”). La“dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” dovrà essere sottoscritta e presentata direttamente dal candidato unitamente alla domanda di partecipazione ed a copia fotostatica di un documento d’identità, incorso di validità, rilasciato dall’Amministrazione dello Stato. Le dichiarazioni per poter produrre i medesimieffetti della documentazione autocertificata, devono essere rese in modo conforme al D.P.R. 445/2000 e devono contenere, integralmente, tutte le indicazioni previste nella documentazione originale in modo daconsentire il controllo e la valutazione della documentazione autocertificata. In mancanza esse o nonsaranno valutate o saranno valutate solo se e nella misura in cui le indicazioni rese saranno sufficienti.
La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa per attestare i servizi prestati dovrà necessariamente indicare i seguenti elementi:
- esatta denominazione dell’Ente con l’indicazione della sede legale precisando se l’Ente è pubblico, privato,o convenzionato con il S.S.N.;
- natura giuridica del rapporto di lavoro (di dipendenza a tempo indeterminato/determinato, in convenzione,contratto libero professionale, contratto di natura privata, specificando altresì, se trattasi di contratto a part-time, l’indicazione della durata oraria settimanale);
- esatta decorrenza della durata del rapporto (giorno, mese ed anno di inizio e di cessazione);
- profilo professionale di inquadramento;
- eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare o altro).
Il candidato che abbia prestato servizio presso Aziende ed Enti del S.S.N. deve, altresì, attestare se ricorronoo meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. n. 761/1979, in presenza delle quali ilpunteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Per la partecipazione a corsi di perfezionamento post-universitario, a corsi di aggiornamento, a convegni, congressi e seminari il candidato dovrà allegare, anche se autocertificati, copia semplice degli attestati, ovvero idonea documentazione probante. La sola dichiarazione, senza la presentazione degli attestati di partecipazione o di idonea documentazione, non sarà oggetto di valutazione.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa ed il candidato dovrà allegare copia semplice delle stesse, anche se autocertificate. Anche per le pubblicazioni la sola dichiarazione di autocertificazione non sarà oggetto di valutazione. Viceversa, per i restanti titoli autocertificati, ai fini di una puntuale e corretta valutazione, qualora il candidato lo ritenga opportuno, si consiglia di allegare una fotocopia dei titoli stessi.
Alla domanda di partecipazione, inoltre, il candidato potrà allegare, sotto forma di “dichiarazione sostitutiva di certificazione” e/o di “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” tutti i titoli che riterrà opportuno presentare ai fini della valutazione e della formazione della graduatoria di merito, unitamente ad un curriculum formativo e professionale, in formato europeo, rilasciato secondo le forme e nei termini previsti dal D.P.R. 445/2000, redatto su carta semplice, datato e firmato. Si precisa che in caso di mancata autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 e ss.mm.ii., il curriculum non sarà oggetto di valutazione.
Dei titoli e dei documenti presentati dovrà essere redatto un elenco in carta semplice debitamente numerato, datato e firmato.
A campione ovvero laddove sussistano ragionevoli dubbi sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese in autocertificazione si procederà ad effettuare idonei controlli. Qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, oltre alla decadenza del dichiarante dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, sono applicabili le pene previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia.
Non è ammessa la produzione di documenti dopo la scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione.
Le istanze e la documentazione prodotte in difformità dalle indicazioni di cui sopra comporteranno la non ammissione all’avviso.
In nessun caso potrà farsi riferimento a documentazione già in possesso della Azienda Sanitaria Locale di Rieti (fascicolo personale, altri concorsi/avvisi, ecc…).
Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 e ss.mm.ii., i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti dall’ufficiocompetente per le finalità inerenti la gestione della procedura e saranno trattati in una banca dati siaautomatizzata che cartacea anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, perfinalità inerenti la gestione del rapporto medesimo.
4 – COMMISIONE ESAMINATRICE
La Commissione Esaminatrice preposta alla valutazione dei titoli e all’espletamento della prova consistente in un colloquio, individuata da parte della Direzione Aziendale, risulta essere così composta: dal Responsabile della U.O.C Pneumologia e da due Dirigenti Medici del profilo posto in avviso, in servizio presso l’Azienda o presso altre Aziende ed Enti appartenenti al S.S.N.e da un Segretario individuato tra il personale amministrativo in servizio presso l’Azienda di categoria non inferiore alla D.
5 – GRADUATORIA
La Commissione Esaminatrice, per la valutazione dei titoli, nonché per lo svolgimento della prova consistente in un colloquio,dispone di n. 100 (cento) punti così ripartiti:
‒ punti 40 per valutazione dei titoli;
‒ punti 60 per il colloquio.
Il punteggio per la valutazione dei titoli risulta così ripartito:
a) titoli di carriera:punti 20;
b) titoli accademici e di studio:punti 6;
c) pubblicazioni e titoli scientifici:punti 6;
d) curriculum formativo e professionale:punti 8
I titoli saranno valutati secondo le disposizioni di cui al D.P.R. 483/97.
Il colloquio tenderà ad accertare il grado di specifica competenza ed esperienza professionale possedute dal candidato per lo svolgimento delle funzioni di Dirigente Medico di Pneumologia, in particolare nei seguenti ambiti professionali:
- Endoscopia toracica;
- Ventiloterapia.
L’elenco dei candidati ammessi a sostenere il colloquio, nonché l’indicazione del giorno, dell’orario e del luogo ove si terranno le prove, verranno comunicati con successivi avvisi che saranno pubblicati sul sito internet dell’Azienda www.asl.rieti.it, alla Sezione Concorsi.
Il colloquio sarà effettuato anche in presenza di una sola domanda di partecipazione.
Il candidato che non sipresenti, per qualsivoglia ragione, a sostenere il colloquio nel giorno, nell’ora e nella sede stabilita, saràritenuto rinunciatario.
Il colloquio si intende superato se il candidato avrà ottenuto una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, pari o superiore a 42/60.
Con provvedimento del Commissario Straordinario, riconosciuta la regolarità del procedimento di avviso, verrà approvata la graduatoria di merito secondo il punteggio conseguito per la valutazione dei titoli e per il colloquio sostenuto. La stessa sarà utilizzata, ad insindacabile giudizio dell’Azienda, ogni qualvolta sarà ravvisata la necessità di dover procedere al conferimento di un incarico per ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo. La graduatoria, una volta approvata, sarà pubblicata sul sito web della A.S.L. di Rieti, alla sezione Concorsi.
6 – CONFERIMENTO DELL’INCARICO
L’incarico a tempo determinato verrà conferito in base all’ordine di graduatoria.
A seguito dell’assegnazione dell’incarico, il professionista stipulerà specifico contratto nel quale saranno indicati l’oggetto, l’attività, la durata, il luogo di lavoro ed il compenso.
7 – NORME FINALI
La A.S.L. di Rieti si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso qualora a suoinsindacabile giudizio ne rilevasse la necessità o l’opportunità.
Per quanto non previsto nel presente avviso, viene fatto espresso riferimento alle norme di cui al D.P.R. n. 761/1979, al D.P.R. n. 483/1997, al D.P.R. n. 487/1994, al C.C.N.L. del personale dell’Area della Dirigenza Medica e Veterinaria, nonché ad ogni altranormativa vigente in materia.
Il presente bando verrà pubblicato sul sito web aziendale www.asl.rieti.it, sezione Concorsi. La pubblicazione medesima, ai sensi dell'art. 32 della Legge n. 69/2009, è da considerare ad ogni effetto quale pubblicità legale edassolve l'obbligo di pubblicità a carico dell'Azienda.
La presentazione della domanda comporta l’accettazione incondizionata da parte del candidato delle norme contenute nel presente bando.
La documentazione allegata alla domanda di partecipazione potrà essere restituita esclusivamente ai candidatiche non verranno inclusi nella graduatoria, entro e non oltre sei mesi dalla approvazione degli atti dell’Avviso.
Per informazioni, gli interessati potranno rivolgersi alla U.O.C. Amministrazione del Personale dipendente, a convenzione e collaborazioni - Ufficio Concorsi e Mobilità - della A.S.L. Rieti - Tel. 0746.279559/9533/9509.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
Dott.ssa Marinella D’Innocenzo