.

Concorso per 1 funzionario amministrativo contabile (trentino alto adige) COMUNE DI LEDRO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 70 del 25-10-2017
Sintesi: COMUNE DI LEDRO Concorso (Scad. 27 novembre 2017) Avviso di disponibilità di n. 1 posto a tempo pieno ed indeterminato di funzionario amministrativo/ contabile – categoria D livello base - Responsabile del Servizio ...
Ente: COMUNE DI LEDRO
Regione: TRENTINO ALTO ADIGE
Provincia: TRENTO
Comune: LEDRO
Data di pubblicazione 25-10-2017
Data Scadenza bando 27-11-2017
Condividi

COMUNE DI LEDRO

Concorso (Scad. 27 novembre 2017)

Avviso di disponibilità di n. 1 posto a tempo pieno ed indeterminato di funzionario amministrativo/ contabile – categoria D livello base - Responsabile del Servizio Finanziario da coprire attraverso mobilità per passaggio diretto ai sensi art. 78, comma 2, C.C.P.L. 20.10.2003 e s.m.i.


IL SEGRETARIO COMUNALE
- vista la delibera di giunta comunale n. 118 di data 17 ottobre 2017;
- visto il contratto collettivo provinciale di lavoro 2002-2005 di data 20.10.2003 e ss.mm. ed in particolare l’art. 78;
- visto il T.U. delle leggi regionali sull’ordinamento del personale dei comuni della Regione Autonoma Trentino – Alto Adige approvato con D.P.Reg. 1 febbraio 2005, n. 2/L e s.m.i.;
- visto il Protocollo di Intesa in materia di Finanza Locale per il 2017;
- visto l’art. 8 della LP 27.12.2010 n. 27 e s.m.;
rende noto
che è indetta una procedura di mobilità volontaria ai sensi dell’art. 78, comma 2, del C.C.P.L. 20.10.2003 e ss.mm. per la copertura di un posto a tempo indeterminato e a tempo pieno di funzionario amministrativo/ contabile – categoria D livello base – cui affidare la funzione di Responsabile del Servizio Finanziario.
Requisiti di ammissione
Alla procedura di mobilità è ammesso il personale in servizio a tempo indeterminato:
1. inquadrato nella categoria D livello base nella figura professionale di funzionario amministrativo, funzionario contabile o funzionario amministrativo/contabile, che svolga o abbia svolto nell’ultimo quinquennio il ruolo di Responsabile del Servizio Finanziario per almeno 3 anni, dipendente di ruolo o a tempo indeterminato presso un ente pubblico in cui si applica il vigente Contratto collettivo provinciale di lavoro del personale del Comparto Autonomie locali – Area non dirigenziale della Provincia di Trento;
2. che non si trovi in una delle situazioni di incompatibilità previste dalle vigenti disposizioni di legge;
3. che sia fisicamente idoneo all’impiego con esenzione da difetti o imperfezioni che possano influire sul rendimento del servizio.
Ai sensi dell’articolo 1 della Legge 28 marzo 1991 n. 120 si stabilisce che la condizione di non vedente ai fini del presente avviso, per le implicazioni professionali, costituisce causa di inidoneità.
E’ garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al posto di lavoro, ai sensi della Legge 10 aprile 1991 n. 125.
L’Amministrazione comunale si riserva di provvedere all’accertamento dei suddetti requisiti e potrà disporre, in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione del candidato per difetto dei requisiti prescritti.
Domanda di ammissione – data di scadenza
Le domande di ammissione, redatte su apposito modulo, in carta libera, ai sensi della Legge 23 agosto 1988 n. 370, firmate dagli aspiranti, dovranno pervenire al Comune di Ledro Entro le ore 12.00 il giorno 27 novembre 2017 pena l’esclusione dalla procedura di mobilità con una delle seguenti modalità
− mediante consegna a mano all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Ledro, sito al piano terra del palazzo municipale (nel qual caso l’incaricato al ricevimento ne rilascerà ricevuta), negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al giovedì 8.00 – 17.00; venerdì mattina 8.00 – 12.30; sabato 9.00 - 12.00);
− mediante spedizione a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento, all’indirizzo dell’ente suindicato. Saranno considerate valide le domande spedite con tale modalità, purchè la spedizione sia effettuata entro il termine sopraindicato (in tal caso farà fede la data a timbro postale apposta dall'Ufficio postale accettante) a condizione che pervengano al Comune di Ledro entro il terzo giorno di calendario successivo a quello di scadenza del termine, pena l’esclusione;
– mediante spedizione attraverso l’utilizzo della posta elettronica certificata (PEC) esclusivamente all’indirizzo PEC dell’ente: comune@pec.comune.ledro.tn.it unicamente per i candidati in possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata personale. In questo caso farà fede la data della Ricevuta di Avvenuta Consegna entro il termine di scadenza sopra indicato. Qualora la domanda, in formato pdf, risulti illeggibile, l’Amministrazione provvederà all’esclusione del candidato dalla procedura, in quanto la domanda non risulta presentata. Sarà considerata irricevibile la domanda inoltrata all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Ledro qualora l’invio sia effettuato da un indirizzo di posta elettronica normale o da un indirizzo di posta elettronica certificata di cui il candidato non sia personalmente titolare.
Non sono ammesse altre modalità di presentazione della domanda.
La domanda, spedita per posta o P.E.C. dovrà essere firmata e scansionata con allegata scansione del documento d’identità in corso di validità oltre alla scansione degli altri documenti previsti dal presente bando.
Il candidato dovrà garantire l’esattezza dei dati relativi al proprio indirizzo e comunicare tempestivamente per iscritto a mezzo raccomandata o P.E.C., gli eventuali cambiamenti di indirizzo o di recapito telefonico avvenuti successivamente alla presentazione della domanda, fino alla conclusione della procedura.
L’Amministrazione non avrà responsabilità alcuna, qualora il candidato non comunichi quanto sopra, né qualora si verifichino disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, né per mancata restituzione dell’avviso di ricevimento in caso di spedizione per raccomandata.
Copia della domanda deve essere altresì inoltrata, per conoscenza, all’Amministrazione di appartenenza del richiedente.
Dichiarazione che devono essere contenute nella domanda
I concorrenti devono dichiarare nella domanda, sotto la propria personale responsabilità, ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del citato decreto per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:
1. il cognome e il nome, la data ed il luogo di nascita, il codice fiscale;
2. il Comune di residenza e l’esatto indirizzo, nonché l’eventuale diverso recapito presso il quale devono essere inviate le comunicazioni relative alla procedura di mobilità;
3. l’amministrazione di appartenenza, la categoria, la figura/profilo professionale e la data di assunzione;
4. i periodi di lavoro quale responsabile del Servizio Finanziario;
5. il titolo di studio posseduto, la data di conseguimento e l’istituto/facoltà (i candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero dovranno allegare il titolo di studio tradotto e autenticato dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana);
6. l’anzianità (servizio in ruolo o a tempo indeterminato) nella categoria e nella figura/profilo professionale richiesta e gli eventuali periodi di assenza non validi ai fini giuridici (aspettative/congedi/permessi non retribuiti usufruiti dopo la data di inquadramento);
7. di aver inoltrato all’Amministrazione di appartenenza copia integrale della domanda di partecipazione alla presente procedura;
8. gli eventuali trasferimenti già ottenuti in esito a precedenti procedure di mobilità volontaria;
9. di non trovarsi in alcuna posizione di incompatibilità ai sensi della legislazione vigente;
10. le eventuali condanne penali riportate ed i procedimenti penali in corso, o l’assenza assoluta di condanne e procedimenti penali;
11. di non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione
12. la dichiarazione di consenso, ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 30 giugno 2006 n. 196, al trattamento dei propri dati personali in relazione alle varie operazioni necessarie per l’espletamento della procedura di mobilità;
13. l’accettazione incondizionata delle norme contenute nel presente avviso.
La domanda deve essere firmata dal concorrente a pena di esclusione.
L’amministrazione procederà ad idonei controlli per verificare la veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione alla procedura di mobilità. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, l’aspirante, oltre a rispondere ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 445/2000.
Saranno esclusi dalla selezione, gli aspiranti che risulteranno in difetto dei requisiti prescritti.
Documenti da presentare unitamente alla domanda.
Alla domanda devono essere allegati:
1. curriculum formativo e professionale redatto nella forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà/ certificazione, debitamente datato e sottoscritto con le stesse modalità previste per la sottoscrizione della domanda. Ai fini della valutazione comparata dei curricula, occorre indicare in modo chiaro ed univoco i titoli di studio, i titoli di servizio ed i titoli vari utili. Non saranno valutati i titoli incompleti ovvero mancanti degli elementi necessari per la valutazione;
2. il nulla osta dell’Amministrazione di appartenenza al passaggio diretto in caso di conclusione favorevole della procedura;
3. eventuale certificato di equipollenza del titolo di studio estero;
4. fotocopia semplice di un documento in corso di validità, qualora le dichiarazioni contenute nella domanda non siano sottoscritte alla presenza del dipendente addetto.
Criteri di scelta
L’amministrazione comunale opererà la scelta, mediante apposita Commissione all’uopo costituita, secondo i seguenti criteri:
- una valutazione comparativa dei curricula presentati dai candidati.
- un colloquio finalizzato alla verifica delle competenze tecniche specifiche attinenti al posto da ricoprire, gli aspetti motivazionali e attitudinali al ruolo di Responsabile del Servizio Finanziario.
Nel curriculum saranno valutati in particolare:
- le esperienze lavorative quale Responsabile del Servizio Finanziario;
- i titoli di studio;
- i corsi formativi in materie attinenti al posto da ricoprire (dovrà essere indicata la durata, l’ente/scuola che lo ha tenuto e la data in cui è stato frequentato);
- le pubblicazioni;
- le docenze;
- altri titoli di servizio o esperienze lavorative attinenti al ruolo.
Il colloquio sarà finalizzato a verificare le competenze/capacità/attitudini del candidato, in particolare:
1. le competenze tecniche specifiche attinenti il ruolo di Responsabile del ServizioFinanziario;
2. gli aspetti motivazionali e le attitudinali al ruolo (gestione delle risorse umane, attitudine al lavoro di gruppo, risoluzione dei conflitti, motivazione, orientamento ai risultati, ecc).
Non si procederà comunque alla formazione di una graduatoria finale di merito.
Il calendario dei colloqui sarà comunicato ai candidati mediante invio di raccomandata con ricevuta di ritorno, con un preavviso di almeno 20 giorni.
Per essere ammessi al colloquio gli aspiranti dovranno presentarsi muniti di documento personale d’identità.
La mancata partecipazione al colloquio comporta l’esclusione dalla procedura di mobilità volontaria.
Trasferimento
Il soggetto prescelto sarà invitato dall’Amministrazione comunale a comunicare, nel termine di quindici giorni, l’accettazione o il rifiuto (entrambi irrevocabili) al passaggio diretto. La mancata o ritardata risposta nei termini stabiliti equivale a rifiuto.
Il Comune di Ledro provvederà ad inviare la comunicazione dell’esito positivo della domanda di mobilità anche all’Ente di appartenenza del candidato prescelto.
Il trasferimento sarà quindi disposto ai sensi dell’art. 78 del CCPL dd. 20.10.2003 e s.m.i. con la decorrenza stabilita dal Comune di Ledro, nel rispetto dei termini contrattuali di preavviso, con le modalità previste nel contratto collettivo di lavoro.
Entro il termine stabilito per il passaggio, l’aspirante individuato per l’assunzione dovrà produrre i documenti probanti fatti, stati e qualità auto dichiarati in sede di domanda di ammissione, ferma restando l’acquisizione diretta degli stessi da parte dell’Amministrazione comunale nei limiti previsti dall’art. 43 del D.P.R. 445/2000. L’aspirante individuato per l’assunzione sarà tenuto a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro prima dell’ammissione in servizio mentre è esente dall’obbligo del periodo di prova.
Il rapporto di lavoro continua, senza interruzioni, con l’Ente di destinazione e al dipendente sono garantite la continuità della posizione pensionistica e previdenziale nonché la posizione retributiva maturata in base alle vigenti disposizioni.
L’inquadramento del dipendente avverrà nella categoria D, livello base.
Trattamento dati
Ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno utilizzati esclusivamente per la gestione della selezione.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione previsti dal D.P.Reg. 01.02.2005 n. 2/L, pena l’esclusione dalla procedura di mobilità. Il trattamento riguarda anche dati sensibili e/o giudiziari.
Il titolare del trattamento è il Comune di Ledro.
Ognuno può esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 della Legge sopracitata.
Per quanto non previsto dal presente avviso si fa riferimento alle disposizioni contenute nel D.P.Reg. 01.02.2005 n. 2/L, nel vigente regolamento per le procedure di assunzione del personale e nel vigente contratto collettivo di lavoro.
Per ulteriori informazioni o chiarimenti gli interessati possono rivolgersi alla segretaria
Ledro, 23.10.2017
IL SEGRETARIO COMUNALE A SCAVALCO
FEDERICA GIORDANI