.

Concorso per 1 collaboratore di amministrazione (toscana) ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 67 del 11-10-2017
Sintesi: ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA Mobilità (Scad. 4 novembre 2017) Bando di mobilità volontaria ai sensi dell’art. 30 del d. lgs. 165/2001 e s.m.i. per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 1 posto area ...
Ente: ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA
Regione: TOSCANA
Provincia: FIRENZE
Comune: FIRENZE
Data di pubblicazione 12-10-2017
Data Scadenza bando 04-11-2017
Condividi

ORDINE DEGLI PSICOLOGI DELLA TOSCANA

Mobilità (Scad. 4 novembre 2017)

Bando di mobilità volontaria ai sensi dell’art. 30 del d. lgs. 165/2001 e s.m.i. per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 1 posto area funzionale C, posizione economica C/1, con profilo di “Collaboratore di Amministrazione”.


E’ indetta una procedura di mobilità esterna volontaria, per titoli e colloquio, per la copertura di n. 1 posto Area Funzionale C1, con profilo di “Collaboratore di amministrazione”, vacante nella dotazione organica, da destinare alla sede amministrativa dell’Ordine sita in Firenze, come di seguito disciplinata. La sede di lavoro è individuata nella sede dell’Ordine degli Psicologi della Toscana, via Panciatichi 38/5 FIRENZE
1. Requisiti
1.a - Requisiti di ammissione
La partecipazione alla procedura di mobilità esterna presuppone, pena l’esclusione, il possesso, alla data di scadenza del presente bando, dei seguenti requisiti obbligatori:
a) essere in servizio a tempo indeterminato presso pubbliche amministrazioni come definite dall’art. l, comma 2, del D.lgs. n. 165/2001;
b) appartenere a un’area o categoria e profilo professionale presso l’Amministrazione di provenienza equivalenti dell’Area funzionale C1 del sistema di classificazione del personale del comparto Enti Pubblici non Economici nel rispetto delle corrispondenze fra i livelli economici di inquadramento stabilite nei quadri di cui agli allegati da 1 a 10 del DPCM 26/06/2015 al quale si rinvia;
c) avere superato il periodo di prova nell’Amministrazione di provenienza con esito positivo;
d) non essere stati oggetto di sanzioni disciplinari nell’ultimo biennio antecedente alla data di pubblicazione del presente bando;
e) non avere riportato condanne penali passate in giudicato negli anni antecedenti alla data di pubblicazione del presente bando;
f) non trovarsi i alcuna delle cause di incompatibilità ovvero d’impedimento al mantenimento del rapporto di pubblico impiego;
g) essere idoneo/a all’impiego;
h) essere in possesso di uno dei seguenti titoli: diploma di laurea (vecchio ordinamento) in giurisprudenza, economia e commercio, scienze politiche, scienze della comunicazione e scienze della amministrazione, lauree o diplomi equipollenti; nonché secondo il nuovo ordinamento, corrispondenti lauree specialistiche/ magistrali in: scienza dell’economia, scienza economicoaziendale, teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, tecniche e metodi per le società dell’informazione; scienze della pubblica amministrazione; ingegneria gestionale, lauree o diplomi equipollenti;
ovvero
titolo di studio conseguito in ordinamento comunitario e riconosciuto equipollente alle predette lauree in base alla legislazione italiana vigente.
Il titolo di studio conseguito all’estero è valutabile se corredato di una dichiarazione di equipollenza rilasciata dalla competente autorità italiana dalla quale risulti a quale titolo di studio italiano esso corrisponda;
1.b - Requisiti di esperienza e capacità professionale:
La commissione esaminatrice, verificata la ricorrenza dei requisiti di ammissione, valuta il possesso dei requisiti di preparazione, esperienza, attitudini e capacità professionali nei seguenti ambiti:
a) conoscenza della normativa riguardante le funzioni e l’organizzazione degli Ordini professionali;
b) conoscenza delle normative in materia di procedimento amministrativo e di attività contrattuale delle pubbliche amministrazioni;
d) buona conoscenza della lingua inglese parlata e scritta;
e) esperienza nell’organizzazione di eventi, convegni ecc.;
f) esperienza di lavoro in staff e a contatto con il pubblico, capacità di organizzazione e gestione dei flussi informativi e degli archivi informatici; ottima conoscenza della suite Microsoft Office o equivalenti open source, esperienza di utilizzo di client di posta elettronica (Outlook o analoghi) e di software per l’erogazione di incontri/eventi in modalità FAD sincrona (Webinar, Skype e analoghi), esperienza di utilizzo di software per la gestione siti web e per l’invio massivo di newsletter.
I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine ultimo stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione alla procedura e perdurare sino alla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti, accertato nel corso della procedura di mobilità, comporterà l’esclusione dalla procedura e costituisce causa di risoluzione del rapporto di lavoro ove già instaurato.
2. Presentazione della domanda di partecipazione
Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione, presso la segreteria dell’Ordine con le modalità sotto specificate entro e non oltre il giorno 4 novembre 2017.
La domanda di ammissione dovrà essere redatta su carta semplice a macchina o in carattere stampatello utilizzando esclusivamente il modello allegato (Allegato A) al presente bando.
Ai sensi del D.P.R. n. 445/200, il candidato, consapevole delle sanzioni penali previste per chi rilasci dichiarazioni false, dovrà espressamente dichiarare nella domanda, il possesso dei requisiti richiesti.
Il candidato dovrà apporre in calce alla domanda, a pena di nullità della stessa, la propria firma non autenticata, in conformità a quanto disposto dall’art. 39 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., allegando – pena l’esclusione - fotocopia di un documento di identità in corso di validità.
Nella domanda il candidato dovrà autocertificare e/o dichiarare:
a. cognome e nome;
b. luogo, data di nascita e codice fiscale;
c. luogo di residenza;
d. il nominativo della Pubblica Amministrazione di appartenenza ed il relativo indirizzo della sede legale;
e. i requisiti di esperienza e competenza richiesti dal presente bando e la propria buona conoscenza dei sistemi informatici, di hardware per uffici e dei relativi software;
f. la titolarità di un rapporto di lavoro subordinato di pubblico impiego a tempo indeterminato con inquadramento nel profilo professionale di Collaboratore di amministrazione o equivalente, Area funzionale C, Posizione economica C/1 del CCNL degli Enti Pubblici non Economici o in categoria equivalente di altri comparti di contrattazione pubblica;
g. l’avvenuto superamento del periodo di prova;
h. i servizi prestati presso altre pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
i. di essere idoneo all’impiego;
j. di non avere avuto comminate sanzioni disciplinari nell’ultimo biennio antecedente alla data di pubblicazione del presente bando;
k. di non avere riportato condanne penali passate in giudicato antecedenti alla data di pubblicazione del presente bando;
l. l’inesistenza di cause di incompatibilità ovvero d’impedimento al mantenimento del rapporto di pubblico impiego;
m. di essere o di non essere in possesso dei titoli da fare valere ai fini di eventuali precedenze o preferenze nella nomina, a parità di punteggio, nella formulazione della graduatoria;
n. il domicilio o il recapito presso il quale deve ad ogni effetto essere recapitata ogni necessaria comunicazione relativa al presente bando di mobilità;
o. il consenso all’utilizzo dei dati personali per le finalità strettamente connesse con l’espletamento delle procedure concorsuali; la mancata dichiarazione verrà ritenuta come silenzio assenso;
p. il possesso del Diploma di laurea richiesto dal bando;
q. di essere a conoscenza e di accettare in modo incondizionato tutte le prescrizioni ed indicazioni contenute nel presente bando.
La domanda dovrà essere inviata esclusivamente:
1. a mezzo raccomandata a/r. al seguente indirizzo: Ordine degli Psicologi della Toscana, via Panciatichi 38/5 - 50127 FIRENZE.
Sulla busta dovrà essere indicato il Cognome e Nome del candidato e la dicitura: “DOMANDA PROCEDURA MOBILITA’ VOLONTARIA”.
2. In alternativa, la domanda potrà essere inviata tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: psicologi.toscana@pec.aruba.it Si precisa che la validità di tale invio è subordinata al fatto che l’invio della domanda venga effettuato da una casella di posta elettronica certificata.
Non saranno prese in considerazione le domande pervenute con modalità diverse da quelle indicate in data successiva al termine fissato. Per le domande inviate a mezzo Raccomandata a/r fa fede la data del timbro postale di accettazione; per la posta certificata fa fede la data di ricevuta di accettazione della PEC.
Il candidato, in ogni caso, assume l’obbligo di comunicare, mediante il servizio postale con raccomandata con ricevuta di ritorno o con PEC, eventuali variazioni di indirizzo e/o di recapito. L’Ordine è sollevato da qualsiasi responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda e da eventuali disguidi postali imputabili a terzi, a caso fortuito o a forza maggiore, e per mancata restituzione dell’avviso di ricevimento della spedizione per raccomandata. Oltre la data di scadenza dei termini, non è ammessa la regolarizzazione delle domande stesse da parte dei candidati che abbiano omesso, totalmente o in modo parziale, anche una sola delle dichiarazioni prescritte. L’Ordine si riserva di effettuare l’accertamento in relazione al possesso dei requisiti di accesso e sull’osservanza di altre prescrizioni obbligatorie del presente bando fino alla data di sottoscrizione del contratto di lavoro.
3. Documentazione da allegare alla domanda di partecipazione alla procedura
1. Il candidato deve obbligatoriamente allegare alla domanda, a pena di esclusione, la seguente documentazione:
a. un dettagliato curriculum vitae e professionale datato e sottoscritto, preferibilmente in formato europeo;
b. l’impegno a produrre il nulla osta al trasferimento rilasciato dalla Amministrazione di appartenenza entro il termine dato dal Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Toscana, che è fissato in 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria, in mancanza del quale si potrà dar corso allo scorrimento della graduatoria o a indizione di concorso pubblico;
c. copia fotostatica non autenticata di un documento di identità personale in corso di validità;
d. certificato di servizio di data recente, ovvero dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da cui risulti l’inquadramento del dipendente e tutti i servizi prestati;
e. tutti gli altri titoli e/o documenti ritenuti utili al fine della valutazione dei titoli di merito e non di merito e della conseguente attribuzione dei punteggi, ivi compresi quelli scolastici, universitari e post universitari;
f. un elenco di tutti i documenti presentati debitamente sottoscritto dal candidato;
g. gli eventuali documenti costituenti titoli di precedenza e/o preferenza e comunque i documenti comprovanti il possesso dei titoli di cui all’art. 5 del D.P.R. n. 487/94, modificato dal D.P.R. n. 693/96 ed integrato dall’art. 3, comma 7, della Legge n. 127 del 15.05.1997, da cui risulti il possesso del requisito alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla presente procedura selettiva.
2. Non si terrà conto dei documenti pervenuti dopo il termine di chiusura per la presentazione della domanda di ammissione al concorso.
4. Valutazione dei candidati
1. Alle operazioni di valutazione procederà apposita Commissione nominata con successivo provve dimento del Consiglio dell’Ordine. La data del colloquio verrà comunicata ai candidati almeno 15 giorni prima a mezzo pubblicazione sul sito web dell’Ordine www.ordinepsicologitoscana.it, sezione “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE > Bandi di concorso>Avvisi”.
2. La Commissione procederà alla valutazione dei candidati ammessi attraverso l’esame dei curricula di carriera e professionale ed i documenti presentati nonché l’espletamento di un colloquio. Il colloquio è finalizzato a verificare il livello delle conoscenze di base e delle specifiche discipline utili per svolgere il lavoro richiesto dal profilo da ricoprire posseduto dal candidato, tenuto conto della specifica destinazione prevista all’interno dell’organizzazione generale dell’Ordine degli Psicologi della Toscana. Il colloquio è finalizzato inoltre ad approfondire e valutare le notizie fornite tramite i titoli presentati, in particolare sulle esperienze precedenti, le attitudini, le capacità e le competenze relazionali, organizzative, nonché a valutare le motivazioni individuali.
3. Per le valutazioni la Commissione dispone di 30 punti attribuiti in relazione al grado di complessiva rispondenza ai requisiti di esperienza e capacità professionale di cui al presente avviso.
Il punteggio minimo per l’idoneità e l’inserimento in graduatoria è di 26/30.
La Commissione ha la facoltà di dichiarare che nessun candidato risulta idoneo per la copertura del posto.
4. Al termine della valutazione la Commissione formulerà una graduatoria finale di merito formata secondo l’ordine decrescente del punteggio conseguito, determinato sulla base della votazione riportata da ciascun candidato. In caso di parità di punteggio precede il più giovane.
5. La mancata presentazione al colloquio e alla prova pratica nel giorno, ora e luogo stabilito, sarà considerata espressa rinuncia alla procedura di mobilità.
5. Pubblicazione della graduatoria
1. La graduatoria di merito unitamente alla indicazione del nome del vincitore della selezione sarà approvata con apposita deliberazione del Consiglio e verrà pubblicata, entro 15 giorni dalla data di approvazione, sul sito web dell’Ordine https://www.ordinepsicologitoscana.it per un periodo di trenta giorni consecutivi. Da tale ultima data decorrerà il termine per la proposizione delle eventuali impugnative.
6. Presentazione della documentazione e stipula del contratto di lavoro
1. Il candidato dichiarato vincitore sarà assunto a tempo indeterminato con stipulazione di contratto individuale di lavoro secondo la disciplina prevista dal C.C.N.L. del personale dipendente degli Enti Pubblici non Economici vigente al momento dell’assunzione e inquadrato nel profilo di “Collaboratore di amministrazione” o equivalente dell’Area Funzionale C1.
2. La mancata presentazione in servizio, senza giustificato motivo, entro il termine che sarà indicato dall’Ordine comporterà per il vincitore la cessazione del diritto alla stipula del contratto di lavoro.
3. Prima della stipula del contratto di lavoro il vincitore/ vincitrice del concorso sarà invitato/a dall’Ordine nel termine di trenta (30) giorni dalla data della apposita comunicazione, a comprovare definitivamente la veridicità delle dichiarazioni rese pena la decadenza dei benefici assunti.
4. Scaduto inutilmente il termine di 30 giorni cui al presente articolo, l’Ordine comunicherà di non dar luogo alla stipulazione del contratto o di procedere alla risoluzione del contratto stesso se nel frattempo stipulato.
5. Il trasferimento del candidato vincitore della presente procedura è in ogni caso subordinato al rilascio del nulla osta definitivo da parte dell’Amministrazione di provenienza. In caso di diniego da parte dell’Amministrazione di provenienza o di rinuncia al trasferimento da parte del soggetto individuato, l’Ordine procede allo scorrimento della graduatoria.
6. La mancata sottoscrizione del contratto o la mancata presa di servizio alla data indicata nel contratto, comporterà la sostituzione del/della candidato idoneo con quello che si trova in posizione immediatamente successiva nella graduatoria della procedura.
7. L’assunzione per mobilità derivante dal presente bando è comunque subordinata alla compiuta esecuzione della procedura prevista dagli artt. 34 e 34 bis del D.lgs. 165/2001, in corso di espletamento, e alla conclusione della stessa senza assegnazione di personale collocato in disponibilità.
8. Il presente bando non vincola in alcun modo l’Ordine che si riserva di non dare corso all’assunzione in qualsiasi stato della procedura. E’, pertanto, facoltà insindacabile dell’Ordine prorogare, riaprire, sospendere e/o revocare il presente avviso e, in ogni caso, non dare seguito alla procedura, anche dopo la pubblicazione della graduatoria, senza che il candidato possa vantare alcuna pretesa nei confronti dell’Ordine stesso.
7. Trattamento dati personali
I dati personali forniti dai candidati con la domanda di partecipazione saranno trattati dall’ufficio Segreteria dell’Ordine mediante strumenti manuali o informatici, esclusivamente per le finalità e attività connesse all’espletamento della presente procedura di mobilità, nel rispetto del decreto legislativo n. 196/2003, ed in modo da garantire la riservatezza e la sicurezza dei dati stessi.
8. Responsabile del procedimento
Ai sensi e per gli effetti della Legge n. 241/1990 il Responsabile del procedimento di cui al presente bando è la Dott.ssa Adriana Andalò – Ufficio Affari Generali e Legali mail@psicologia.toscana.it
9. Pubblicità
Il presente bando con l’allegato A) (fac simile domanda) è pubblicato per 30 giorni consecutivi integralmente sul Sito istituzionale internet dell’Ordine www.ordinepsicologitoscana.it, sezione “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE > Bandi di concorso>Avvisi” a far data dal giorno 4 ottobre 2017.
Il Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana
Lauro Mengheri