.

Concorso per 1 dirigente ingegnere (toscana) FONDAZIONE TOSCANA CNR/REGIONE TOSCANA PER LA RICERCA MEDICA E DI SANITA' PUBBLICA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 53 del 27-07-2017
Sintesi: FONDAZIONE TOSCANA CNR/REGIONE TOSCANA PER LA RICERCA MEDICA E DI SANITA' PUBBLICA Concorso (Scad. 16 agosto 2017) Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l’assunzione di n. 1 Dirigente del ruolo Professionale ...
Ente: FONDAZIONE TOSCANA CNR/REGIONE TOSCANA PER LA RICERCA MEDICA E DI SANITA' PUBBLICA
Regione: TOSCANA
Provincia: PISA
Comune: PISA
Data di pubblicazione 27-07-2017
Data Scadenza bando 16-08-2017
Condividi

FONDAZIONE TOSCANA CNR/REGIONE TOSCANA PER LA RICERCA MEDICA E DI SANITA' PUBBLICA

Concorso (Scad. 16 agosto 2017)

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l’assunzione di n. 1 Dirigente del ruolo Professionale profilo Professionale Dirigente Ingegnere con contratto di lavoro a tempo determinato per anni tre (AP n. 1/2017).


In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 334 del 11/07/2017 dichiarata immediatamente eseguibile, è indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l’assunzione di n. 1 DIRIGENTE del ruolo PROFESSIONALE profilo professionale DIRIGENTE INGEGNERE con contratto di lavoro a tempo determinato per anni tre.
L’ammissione alla selezione e le modalità di espletamento della stessa sono stabilite dal DPR 761 del 20/12/79; dalla Legge 370 del 23/8/88; dal D.Lgs. n. 502/92 e successive modificazioni; dal DPR 483/97 e successive modifiche ed integrazioni, dai DD.M.S. 30/1/98 e 31/1/98 e successive modifiche e integrazioni; dal D.Lgs. 28/7/2000 n. 254; dal D. Lgs. 229/del 19/6/99 e ss.mm.ii. dal DPR 445/2000 e successive modifiche e integrazioni; dal D.Lgs. 165/2001 e successive modifiche e integrazioni, dalla LRT 40/05 e ss.mm.ii. e dalle altre disposizioni vigenti in materia.
E’ garantita “la parità e la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro” come stabilito dall’art. 3 comma 2 DPR 487/94 a cui rinvia l’art. 2 del DPR 483/97.
Sede di lavoro
La sede di lavoro dei candidati eventualmente assunti sarà stabilita nell’ambito dei presidi della Fondazione CNR/Regione Toscana “Gabriele Monasterio” di Pisa, Ente per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica.
Attività lavorative
Il candidato selezionato svolgerà:
- Gestione di apparecchiature ecografiche a ultrasuoni e di apparecchiature prototipali per l’acquisizione e l’elaborazione di segnali multidimensionali a radiofrequenza.
- Sviluppo di modelli interpretativi dei processi di interazione tra ultrasuoni e strutture biologiche, con particolare riferimento al sistema polmonare, per la differenziazione di pattern normali e patologici.
- Utilizzo di banchi di misura delle proprietà acustiche di materiali biologici.
Requisiti di ammissione
Possono partecipare alla selezione coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
A. Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea.
B. Idoneità fisica all’impiego. FTGM provvederà ad effettuare visita medica preventiva al fine di accertare la idoneità fisica incondizionata alle mansioni previste per il posto a concorso, prima dell’immissione in servizio.
C. Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica (LM-29 ex D.M. 270/2004) o Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica (32/A ex D.M. 509/1999) o Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita ai sensi del vecchio ordinamento.
D. abilitazione all’esercizio professionale.
E. iscrizione al relativo ordine professionale.
F. cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità prestato per Enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni.
L’ammissione è altresì consentita ai candidati in possesso di esperienze lavorative con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso enti o pubbliche amministrazioni, ovvero di attività documentate presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello previsto per corrispondenti profili del ruolo medesimo (art. 26 D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.) (tali esperienze o attività dovranno essere documentate all’atto della presentazione della domanda).
La partecipazione alla selezione non è soggetta ai limiti di età, ai sensi art. 3 legge 127/97.
I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione stabilito dal presente avviso.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonchè coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. L’esclusione dal concorso è disposta con provvedimento motivato del Commissario della FTGM e verrà notificato nei termini stabiliti dalle vigenti disposizioni di legge.
Domande di ammissione
Le domande per la partecipazione al concorso (redatte secondo lo schema esemplificativo - allegato A-), debitamente sottoscritte (pena esclusione) devono essere indirizzate alla U.O. Gestione e Politiche del Personale - Fondazione CNR/Regione Toscana Gabriele Monasterio - Stabilimento Ospedaliero di Massa Ospedale del Cuore - Via Aurelia Sud 1° piano, 54100 Massa, e spedite entro e non oltre il termine del 20° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale delle Regione Toscana. Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.
Le domande dovranno essere spedite esclusivamente mediante raccomandata con avviso di ricevimento (farà fede il timbro postale), o con posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo.ftgm@pec.it. (in tal caso farà fede la ricevuta del gestore). Si ricorda che l’utilizzo tramite PEC di trasmissione dell’istanza di partecipazione può essere effettuato esclusivamente da caselle di posta elettronica certificata.
Non saranno imputabili alla FTGM eventuali disguidi postali.
Non si terrà conto alcuno delle domande, dei documenti e dei titoli pervenuti dopo la scadenza del termine stesso o che, alla data di chiusura dell’avviso, non risultassero ancora formalmente regolari.
Ai sensi art. 39 DPR 445/2000, non è richiesta l’autenticazione della firma in calce alla domanda.
Nella domanda di ammissione gli aspiranti devono dichiarare, sotto la propria responsabilità, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000:
- il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita e la residenza;
- l’indicazione della cittadinanza posseduta;
- il comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
- le eventuali condanne penali riportate o procedimenti penali in corso;
- il possesso dei titoli richiesti (nella dichiarazione dei titoli di studio deve essere indicata la data esatta del conseguimento e della sede, la denominazione completa dell’Istituto presso il quale sono stati conseguiti nonché, nel caso di conseguimento all’estero, degli estremi del provvedimento Ministeriale con il quale ne è stato disposto il riconoscimento in Italia);
- la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soggetti nati entro il 1985);
- i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
- gli eventuali titoli comprovanti il diritto di preferenza e/o precedenza previsti all’art. 5 D.P.R. 487/94 e ss.mm. ii.;
- un solo domicilio, con recapito telefonico ed indirizzo email, presso il quale deve essere loro fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, l’indirizzo di residenza rilasciato nella domanda. Il candidato ha l’obbligo di comunicare le successive eventuali variazioni di indirizzo e/o di recapito.
La Fondazione non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Il candidato portatore di handicap dovrà specificare nella domanda, ai sensi dell’art. 20 della legge 5 febbraio 1992 n. 104, l’ausilio necessario per l’espletamento delle prove in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.
Documentazione richiesta
(da presentarsi soltanto in autocertificazione ai sensi dell’art. 15 L. 183/2011)
I candidati devono rendere dichiarazione sostitutiva nell’ambito del curriculum vitae (come nell’allegato B), relativa ai seguenti stati, fatti e qualità personali:
1. Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica (LM-29 ex D.M. 270/2004) o Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica (32/A ex D.M. 509/1999) o Diploma di Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita ai sensi del vecchio ordinamento;
2. abilitazione all’esercizio professionale;
3. iscrizione al relativo ordine professionale;
4. tutte le certificazioni relative ai titoli ed ai servizi che i candidati ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria;
5. i documenti comprovanti l’eventuale diritto alla riserva del posto, a norma delle vigenti disposizioni di legge che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini. Ove non allegati (in originale o copia autenticata oppure mediante dichiarazione Sostitutiva dell’atto di notorietà) o non regolari, i diritti non potranno essere riconosciuti per gli effetti del concorso.
Alla domanda di partecipazione al concorso deve essere allegato:
- un elenco dei documenti e titoli presentati, numerati progressivamente in relazione al corrispondente titolo,
- un curriculum formativo e professionale, datato e firmato formulato ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 (dichiarazione sostitutiva di certificazione e dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta’) ALLEGATO B;
- fotocopia fronte retro di un valido documento di identità.
Modalità generali per il rilascio di dichiarazioni sostitutive
Tutte le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà devono essere rese una sola volta, all’interno del curriculum vitae e devono contenere espressa assunzione di responsabilità ai sensi del DPR 445/2000 (vedi allegato B) nonché tutti gli elementi e le informazioni necessarie previste dal titolo cui si riferiscono. La mancanza anche parziale di tali elementi preclude la possibilità di procedere alla relativa valutazione.
SI RACCOMANDA PERCIO’ LA MASSIMA PRECISIONE NELLA COMPILAZIONE DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE.
FTGM è tenuta ad effettuare, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000 e dell’art. 15 della L. 183/2011, idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47 ed a trasmetterne le risultanze all’autorità competente, in base a quanto previsto dalla normativa in materia. Fermo restando quanto previsto dall’art. 76 del citato D.P.R. 445/2000 circa le sanzioni penali previste per le dichiarazioni false, qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Specifiche da seguire per le dichiarazioni sostitutive Per eventuali servizi prestati, l’interessato è tenuto a specificare ai fini della valutazione:
- la tipologia della struttura presso la quale il servizio è stato prestato (se pubblica, privata convenzionata e/o accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale, privata non convenzionata);
- se il rapporto di lavoro è alle dirette dipendenze della struttura o prestato attraverso Cooperative ovvero Agenzie per la fornitura di lavoro interinale o libero professionale; - se il rapporto di lavoro è a tempo determinato o indeterminato indicando la denominazione e sede dell’Amministrazione, il profilo professionale rivestito e la categoria di appartenenza;
- l’orario di lavoro svolto, se a tempo pieno o parttime (in questo caso indicarne la percentuale);
- il preciso periodo del servizio con l’indicazione della data di inizio e dell’eventuale cessazione e con la precisazione di eventuali interruzioni del rapporto di impiego per aspettative non retribuite, posizione in ordine al disposto di cui all’art. 46 del D.P.R. 761/79 relativo alla mancata partecipazione, senza giustificato motivo, alle attività di aggiornamento obbligatorio, con precisazione della misura dell’eventuale riduzione del punteggio – solo per i servizi prestati nelle aziende del servizio sanitario nazionale-; motivi di cessazione;
- per la valutazione del servizio prestato all’estero si rimanda a quanto previsto dall’art. 23 del DPR 483/97 e ss.mm.ii.;
per la valutazione delle attività in base a rapporti convenzionali di cui all’art. 21 del DPR 483/97 e ss.mm. ii. deve essere tassativamente indicato l’orario di attività settimanale. In mancanza non si procederà ad attribuire il relativo punteggio.
- i periodi di effettivo servizio militare , di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le Forze Armate e dei Carabinieri, sono valutati con i corrispondenti punteggi previsti per i concorsi disciplinati dal DPR 483/97 per i servizi presso Pubbliche Amministrazioni. Nelle autocertificazioni dovrà essere, pertanto, indicata la data di inizio e di cessazione. In difetto non sarà attribuito alcun punteggio;
- per le attività svolte in regime di libera professione o di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto l’interessato è tenuto ad indicare l’esatta denominazione e indirizzo del committente, il profilo professionale, la struttura presso la quale l’attività è stata svolta, la data di inizio della collaborazione e l’eventuale data di termine della stessa, l’impegno orario settimanale e/o mensile, l’oggetto del contratto o del progetto e l’apporto del candidato alla sua realizzazione.
Gli attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi, seminari etc. - devono essere prodotti in originale o in fotocopia autenticata ai sensi della normativa vigente, pena la non valutazione.
Gli incarichi di docenza conferiti da enti pubblici:
denominazione dell’ente che ha conferito l’incarico, oggetto della docenza e ore effettive di lezione svolte.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa e devono essere comunque presentate, avendo cura di evidenziare il proprio nome e di indicare il numero progressivo con cui sono contrassegnate nell’elenco dei documenti.
SI RICORDA CHE AI SENSI DELL’ART. 15 DELLA LEGGE 183 DEL 12 NOVEMBRE 2011 E DELLA DIRETTIVA DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E DELLA SEMPLIFICAZIONE N. 61547 DEL 22.12.2011, A FAR DATA DAL 1 GENNAIO 2012, FTGM POTRA’ ACCETTARE ESCLUSIVAMENTE LE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI O DI ATTI DI NOTORIETA’.
LE CERTIFICAZIONI RILASCIATE DALLA P.A. IN ORDINE A STATI, QUALITA’ PERSONALI E FATTI SONO VALIDE SOLTANTO NEI RAPPORTI FRA PRIVATI. SI PREGA DI ATTENERSI SCRUPOLOSAMENTE A TALI DISPOSIZIONI NELLA PREDISPOSIZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PRESENTE PROCEDURA.
Ammissione ed esclusione dalla selezione
L’ammissione dei candidati è determinata con provvedimento motivato del Direttore Generale della FTGM, con il quale viene disposta, altresì, l’esclusione dei candidati, che in base alle dichiarazioni contenute nella domanda e alla documentazione a questa allegata, risultino privi dei requisiti prescritti di quelli le cui domande siano irregolari o pervenute fuori dai termini.
L’esclusione dal concorso sarà notificata nei termini stabiliti dalle vigenti disposizioni di legge.
Valutazione dei titoli e colloquio tecnico professionale Una apposita Commissione Esaminatrice procederà alla valutazione dei titoli e all’effettuazione del colloquio tecnico professionale.
Per la valutazione dei titoli, che saranno valutati ai sensi del DPR 483 del 10/12/97 e ss.mm.ii., sono disponibili 20 punti così ripartiti:
- punti 10 - Titoli di carriera
- punti 03 - Titoli accademici e di studio
- punti 03 - Pubblicazioni e titoli scientifici
- punti 04 - Curriculum formativo e prof.le.
La valutazione dei titoli, da limitarsi ai solo candidati presenti al colloquio, viene effettuata dopo lo svolgimento della prova.
Non saranno valutati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando, nè saranno prese in considerazione copie di documenti non autenticate ai sensi di legge. Saranno valutate le autocertificazioni rese nei casi e nei modi previsti dalla normativa vigente.
Per il Colloquio tecnico professionale saranno a disposizione della commissione 80 punti. Il colloquio - che avrà lo scopo di saggiare e mettere in evidenza, oltre all’esperienza di ciascun candidato, la motivazione dello stesso in relazione all’interesse aziendale, verterà “”sulla verifica del grado di conoscenza del candidato circa le nuove metodologie di acquisizione ed elaborazione in tempo reale di immagini ecografiche e dei relativi segnali nativi a radiofrequenza, sulle tecnologie elettroniche e sulla strumentazione alla base delle suddette metodologie””. Il colloquio dovrà inoltre dimostrare la buona padronanza delle metodiche di spettroscopia acustica, padronanza di Matlab e dei programmi per l’analisi spettroscopica e per il post-processing dei dati di ecografia, conoscenza della lingua inglese scritta e parlata.
Convocazione
La data e la sede del colloquio saranno comunicate ai candidati ammessi mediante pubblicazione effettuata almeno 10 gg prima del giorno del colloquio sul sito aziendale www.ftgm.it alla sezione avvisi e graduatorie.
I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel giorno e all’ora stabiliti saranno considerati rinunciatari alla selezione, quale che sia la causa dell’assenza, anche indipendente dalla loro volontà.
Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di documento legale di identità.
L’Ente non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Graduatoria
La graduatoria di merito sarà formulata dall’apposita Commissione Esaminatrice secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato sulla base della valutazione dei titoli presentati e del colloquio, con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 del DPR 487/94 e successive modifiche ed integrazioni.
Qualora a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli preferenziali, due o più candidati conseguano pari punteggio, la preferenza è determinata dall’età nel modo stabilito dalle vigenti disposizioni di legge.
Il Commissario, della Fondazione “Gabriele Monasterio” riconosciuta la regolarità della procedura selettiva, approva la graduatoria per gli atti conseguenti.
La graduatoria è immediatamente efficace e potrà essere utilizzata per assunzioni a tempo determinato nell’arco di validità della graduatoria stessa previsto dalle vigenti disposizioni.
Il candidato che, pur inserito nella graduatoria, rifiuti un eventuale incarico e/o supplenza viene escluso dalla graduatoria stessa; viene altresì escluso il candidato che intende ritirare la documentazione prodotta prima dell’approvazione della graduatoria.
La graduatoria di merito della selezione sarà pubblicata sul sito Internet della Fondazione “Gabriele Monasterio” avente il seguente indirizzo: www.ftgm.it 
Adempimenti dei vincitori
Il concorrente individuato quale avente diritto alla assunzione sarà invitato, a mezzo lettera raccomandata A.R., a presentarsi, nei tempi indicati nella comunicazione stessa, all’U.O.C. Gestione e Politiche del Personale della Fondazione “Gabriele Monasterio” per gli adempimenti preliminari alla firma del contratto individuale di lavoro - che sarà stipulato ai sensi del CCNL Area della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica e Amministrativa del SSN vigente al momento dell’assunzione - nonché per la firma del contratto stesso. Con questo atto è implicita l’accettazione, senza riserve, di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed il trattamento economico dei dipendenti del S.S.N.
Il vincitore deve dichiarare, al momento dell’inizio del rapporto di lavoro, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 D.Lgs. 165/01.
Decade dall’impiego chi abbia conseguito la nomina mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.
Costituzione del rapporto di lavoro Il rapporto di lavoro si costituirà mediante stipula di contratto individuale di assunzione.
I contenuti di tale atto saranno vincolati al rispetto della normativa derivante dalla contrattazione collettiva al momento vigente e dovranno inderogabilmente prevedere una clausola di automatico adeguamento alle eventuali successive modifiche apportate alla disciplina economica e giuridica del rapporto dalla futura contrattazione collettiva di lavoro.
Restituzione dei documenti e dei titoli
I documenti ed i titoli presentati dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso non saranno restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi e purchè non vi siano ricorsi eventualmente prodotti, non ancora definitivamente decisi. Non verranno restituiti i documenti e i titoli ai candidati collocati nella graduatoria di merito, finchè ne perdura la validità, se non previa formale rinuncia da parte degli interessati alla propria permanenza nella graduatoria stessa. Per il ritiro della documentazione di cui sopra, l’interessato si presenterà presso l’UOC Gestione e Politiche del Personale della FTGM. Non verrà effettuata restituzione per via postale.
Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti al fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo.
Trattamento dei dati e consenso
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs, 196/03, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’U.O.C. Gestione e Politiche del Personale della Fondazione “Gabriele Monasterio” per le finalità di gestione del concorso in esame e saranno trattati presso una banca dati automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate allo svolgimento del concorso o alla posizione giuridico-economica del candidato.
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti della Fondazione “Gabriele Monasterio” titolare del trattamento.
La presentazione delle domande di partecipazione al concorso da parte dei candidati implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali. (Decreto Legislativo 30/6/2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”).
Norme di salvaguardia
L’Amministrazione della Fondazione “Gabriele Monasterio” si riserva, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di modificare o revocare il presente bando, ovvero di riaprire i termini di scadenza del medesimo, senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
La partecipazione al presente concorso presuppone l’integrale conoscenza ed accettazione, da parte dei candidati, delle disposizioni di legge e contrattuali relative alle assunzioni presso i presidi del S.S.N. e di quelle relative allo stato giuridico ed al trattamento economico del personale.
Il trattamento economico è quello previsto dal vigente CCNL del Comparto Sanità.
Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente bando si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le norme di cui al DPR n. 220/01 e le disposizioni di legge applicabili in materia.
Per eventuali chiarimenti e informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’U.O.C. Gestione e Politiche del Personale della Fondazione “Gabriele Monasterio” - Via Aurelia Sud, Località Montepepe - 54100-MASSA (tel. 0585/493665 - FAX 0585/493601), nei giorni feriali, sabato escluso.
Il presente bando, nonché lo schema esemplificativo di domanda di partecipazione al concorso e delle dichiarazioni sostitutive sono visionabili e direttamente scaricabili dal sito della Fondazione “Gabriele Monasterio”, all’indirizzo Internet www.ftgm.it alla sezione avvisi e graduatorie a partire dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana.
Il Direttore Generale
Luciano Ciucci