.

Concorso per 1 ingegnere (friuli venezia giulia) REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 81 del 09-11-2016
Sintesi: REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Concorso (Scad. 24 novembre 2016) Avviso pubblico per la presentazione di candidature per il conferimento di un incarico di consulenza a supporto alla Direzione centrale ambiente ed ...
Ente: REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA
Regione: FRIULI VENEZIA GIULIA
Provincia: TRIESTE
Comune: TRIESTE
Data di pubblicazione 10-11-2016
Data Scadenza bando 24-11-2016
Condividi

REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

Concorso (Scad. 24 novembre 2016)

Avviso pubblico per la presentazione di candidature per il conferimento di un incarico di consulenza a supporto alla Direzione centrale ambiente ed energia nella gestione dell’Autorizzazione integrata ambientale rilasciata allo stabilimento siderurgico della Siderurgica Triestina Srl.


1. oggetto dell’incarico
La Regione Friuli Venezia Giulia intende conferire un incarico di consulenza per supportare la Direzione centrale ambiente ed energia nella gestione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata allo stabilimento siderurgico della Siderurgica Triestina S.r.l., attraverso le seguenti attività:
1) assistenza tecnica alla Direzione per la valutazione e la verifica tecnica delle modifiche impiantistiche che il Gestore propone con riferimento al raggiungimento degli obiettivi ambientali prescritti nel decreto di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA);
2) assistenza tecnica alla Direzione per stabilire se le modalità gestionali dell’impianto siderurgico proposte dal Gestore sono adeguate ai fini del miglioramento delle prestazioni ambientali;
3) supporto alla Direzione per le istruttorie tecniche ed amministrative relative alle istanze di modifica richieste dal Gestore e ai provvedimenti adottati dall’Amministrazione;
4) supporto alla Direzione nei sopralluoghi e nell’elaborazione delle relazioni tecniche che descrivano il percorso di miglioramento delle prestazioni ambientali dello stabilimento siderurgico e della loro coerenza con le prescrizioni dell’AIA.
2. Condizioni contrattuali
L’incarico è affidato con un contratto di lavoro autonomo, della durata massima di dodici mesi. Le attività sono svolte in piena autonomia dall’esperto individuato e in stretto raccordo con la Direzione centrale ambiente ed energia. L’incarico prevede un compenso complessivo di euro 35.000,00 al lordo di ogni altro onere o spesa ivi compresi gli oneri a carico del datore di lavoro. Qualora il candidato vincitore della selezione risulti essere dipendente di pubbliche amministrazioni di cui al D.lgs. 165/2001, il contratto potrà essere stipulato solo previa acquisizione dell’autorizzazione rilasciata dall’Amministrazione di appartenenza in applicazione di quanto previsto dalla vigente normativa in materia.
3. Requisiti per la presentazione delle candidature
Per l’ammissione alla procedura comparativa per l’affidamento dell’incarico individuale, i candidati debbono possedere, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, i seguenti requisiti:
1) essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
2) godere dei diritti civili e politici;
3) non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
4) non essere stato già lavoratore privato o pubblico collocato in quiescenza, ai sensi dell’art. 5, comma 9 del D.L. 6.7.2012 n. 95, convertito con modificazioni dalla legge 7.8.2012 n. 135, come modificato dalla legge 114/2014;
5) avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana.
6) possedere laurea magistrale in ingegneria, conseguita in Italia o all’estero, ovvero titolo di studio riconosciuto equivalente dallo Stato italiano.
7) avere esperienza lavorativa e professionale di almeno 5 anni nell’ambito dell’attività di consulenza nel settore degli impianti siderurgici; Sarà considerato titolo preferenziale l’aver maturato la suddetta esperienza lavorativa e professionale con riferimento agli impianti del territorio regionale del Friuli Venezia Giulia.
I periodi di esperienza lavorativa e professionale devono essere espressi nel Curriculum Vitae in mesi ed anni.
4. modalità di presentazione delle candidature
La candidatura deve pervenire in busta chiusa presso la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale ambiente ed energia, Via Giulia 75/1, 34100, Trieste. Sulla busta deve essere apposta la dicitura “Procedura comparativa per il conferimento di incarico di consulenza a supporto alla D.C. ambiente ed energia nella gestione dell’AIA rilasciata alla Siderurgica Triestina S.r.l.”. La candidatura deve pervenire a pena di esclusione all’Ufficio protocollo della Direzione centrale ambiente ed energia entro il termine perentorio del 24 novembre 2016, a prescindere dalla modalità di invio della medesima.
L’Ufficio protocollo della Direzione centrale ambiente ed energia, situato in Via Giulia 75/1, quarto piano (stanze 402 e 414), effettua i seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle 9.15 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 16.00, il venerdì dalle 9.15 alle 12.00. Ai fini del rispetto del termine la data d’arrivo sarà stabilita e comprovata dal bollo a data che verrà apposto a cura dell’Ufficio protocollo.
Non sono in alcun caso prese in considerazione le offerte pervenute oltre il termine anche se spedite prima di detta scadenza.
Il recapito della candidatura è ad esclusivo rischio del mittente.
L’Amministrazione regionale non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazione dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione di cambiamento di indirizzo indicato nella candidatura ovvero per eventuali disguidi postali non imputabili a colpe dell’Amministrazione medesima. La candidatura è predisposta in carta semplice, sulla base del modello di cui all’allegato A, e attesta ai sensi del DPR 445/2000, sotto la propria responsabilità, il possesso dei requisiti richiesti, è sottoscritta in originale ed è corredata dai seguenti allegati:
1. curriculum vitae in formato europeo sottoscritto in originale e recante l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del decreto legislativo 196/2003;
2. fotocopia leggibile di entrambi i lati di un documento di identità del candidato in corso di validità.
5. Selezione delle candidature
Ai fini dell’individuazione del soggetto cui conferire l’incarico di cui trattasi, sono fissati cinque criteri analitici che assegneranno un massimo di 100 punti a ciascun candidato, a seguito della procedura di comparazione dei curricula vitae e valutazione dei titoli di cui alla lettera A) e del successivo colloquio di cui alla lettera B):
A) Comparazione dei curricula
1) Voto di laurea:
Saranno attribuiti massimo 5 punti in base al voto di laurea:
• 0 punti per voto di laurea inferiore o uguale a 100/110;
• 0,5 punti per ogni voto di laurea superiore a 100/110, fino ad un massimo di 5 punti per voto pari a 110 e 110 e lode.
2) Curriculum professionale:
Saranno attribuiti i seguenti punti per ogni anno e frazione di anno di esperienza professionale maturata, fino ad un massimo di 40 punti:
• Esperienza nell’ambito dell’attività di consulenza nel settore degli impianti siderurgici: 4 punti;
• Esperienza nell’ambito di attività di consulenza nel settore degli impianti industriali diversi da quelli siderurgici: 2 punti.
Con riferimento al curriculum professionale, sarà attributo un punteggio aggiuntivo di 1 punto per ogni anno di attività di consulenza maturata nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia, fino ad un massimo di 5 punti.
3) Esperienza professionale:
Saranno attribuiti i seguenti punti per ogni anno e frazione di anno lavorativo svolto nel settore pubblico o privato in materie attinenti il presente avviso (paragrafo 3 Requisiti per la presentazione delle candidature punto 7), fino ad un massimo di 15 punti:
• Esperienza professionale svolta in favore della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia: 3 punti per anno di attività svolta con qualunque forma contrattuale;
• Esperienza professionale svolta presso altri Enti Pubblici: 2 punti per anno di attività svolta con qualunque forma contrattuale;
• Esperienza professionale svolta presso strutture private (associazioni, fondazioni, imprese): 1 punto per anno di attività svolta con qualunque forma contrattuale.
4) Attività di ricerca nel settore degli impianti industriali:
Saranno attribuiti fino ad un massimo di 30 punti per le seguenti attività:
• Partecipazione a progetti di ricerca: 1 punto per ogni progetto;
• Pubblicazioni scientifiche anche in collaborazione con altri soggetti: 2 punti per ogni pubblicazione.
B) Colloquio selettivo
La Commissione sottoporrà i primi 3 candidati (più eventuali ex aequo) individuati sulla base dei punteggi conseguiti in sede di valutazione dei titoli, ad un colloquio motivazionale che si terrà in lingua italiana, a cui sarà attribuito un massimo di punti 10.
I colloqui si terranno presso la sede della Direzione centrale ambiente ed energia, Via Giulia 75/1, 34132, Trieste, nella data che sarà indicata nell’apposita comunicazione inviata a cura della Direzione medesima.
6. Disposizioni finali
L’Amministrazione regionale ha facoltà di prorogare e riaprire il termine di scadenza di presentazione delle candidature, nonché di prorogare, modificare e revocare il presente avviso per motivate esigenze di pubblico interesse.
La Direzione centrale ambiente ed energia si riserva la facoltà di verificare in ogni momento la veridicità dei dati riportati nel curriculum vitae e di richiederne i documenti giustificativi.
La non conformità tra quanto dichiarato all’atto della presentazione della candidatura e quanto diversamente accertato dall’Amministrazione regionale, fermo restando quanto stabilito dal decreto del Presidente della Repubblica 445/2000, comporta altresì l’esclusione della candidatura.
Dell’esito della procedura sarà data pubblicità sul sito istituzionale della Regione.
Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 i dati personali forniti dai candidati sono raccolti presso la Direzione centrale ambiente ed energia per le finalità di gestione della procedura selettiva e sono trattati anche successivamente all’eventuale sottoscrizione del contratto, per finalità inerenti la gestione del contratto medesimo.
Per quanto non specificato nel presente avviso si fa riferimento al Regolamento regionale approvato con D.P.Reg. n. 331/Pres. del 30/11/2009, nonché dalla normativa vigente in materia. Avverso il presente avviso è ammesso ricorso al T.A.R. per il Friuli Venezia Giulia entro 60 giorni dalla pubblicazione dello stesso.
Il responsabile del procedimento e il responsabile dell’istruttoria sono individuati nel Direttore del Servizio tutela da inquinamento atmosferico, acustico ed elettromagnetico della Direzione centrale ambiente ed energia, ing. Luciano Agapito - email: luciano.agapito@regione.fvg.it - telefono 040 3775078. Per informazioni rivolgersi al Servizio tutela da inquinamento atmosferico, acustico ed elettromagnetico: ing. Giorgia Glorioso - email: giorgia.glorioso@regione.fvg.it, telefono: 040 377 4149.
IL DIRETTORE CENTRALE:
avv. Roberto Giovanetti