Concorso per 1 dirigente medico otorino-laringoiatra (campania) AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 3 SUD

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 79 del 02-11-2016
Sintesi: AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 3 SUD Concorso (Scad. 15 novembre 2016) AVVISO PUBBLICO, PER SOLI TITOLI, PER LA COPERTURA A TEMPO DETERMINATO DI n. 1 POSTO DI DIRIGENTE MEDICO - DISCIPLINA ...
Ente: AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 3 SUD
Regione: CAMPANIA
Provincia: NAPOLI
Comune: TORRE DEL GRECO
Data di pubblicazione 03-11-2016
Data Scadenza bando 15-11-2016
Condividi
Condividi tramite Google+

AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 3 SUD

Concorso (Scad. 15 novembre 2016)

AVVISO PUBBLICO, PER SOLI TITOLI, PER LA COPERTURA A TEMPO DETERMINATO DI n. 1 POSTO DI DIRIGENTE MEDICO - DISCIPLINA OTORINOLARINGOIATRIA


In esecuzione della deliberazione n. 96 del 14 settembre 2016, esecutiva a norma di legge, in conformità alla vigente normativa concorsuale, al C.C.N.L. della Dirigenza Medica e Sanitaria e alle disposizioni regionali, è indetto avviso pubblico, per soli titoli, a copertura di n. 1 posto di Dirigente Medico - disciplina Otorinolaringoiatria - a tempo determinato per la durata di mesi otto, eventualmente rinnovabili.
Le modalità per l’espletamento degli avvisi in questione sono disciplinate dal C.C.N.L. vigente per l’area della Dirigenza Medica del S.S.N., dal Decreto del Presidente della Repubblica 10 dicembre 1997 n. 483, recante la disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale, e dal Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994 n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni.
Per quanto non previsto nel presente bando si fa espresso rinvio alla normativa vigente in materia.
L’avviso pubblico verrà espletato nel rispetto delle norme che garantiscono le pari opportunità fra uomini e donne per l’accesso al lavoro, ai sensi della Legge n. 125 del 10.04.1991 e s.m.i..
ART. 1 REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE
Possono partecipare all’avviso coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
A) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
B) Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento della idoneità fisica all’impiego, con osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura di questa  Azienda  prima dell’immissione in servizio. E’ dispensato dalla visita medica il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli artt. 25 e 26, comma 1, del DPR 761/79. 
C) Diploma di laurea in Medicina e Chirurgia;
D) Specializzazione nella disciplina di OTORINOLARINGOIATRIA o in disciplina equipollente. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo al 02/02/98, data di entrata in vigore del DPR 483/97, è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso aziende diverse da quella di appartenenza. La specializzazione conseguita ai sensi del Decreto Legislativo 257/1991 e/o ai sensi del Decreto Legislativo 368/99, anche se fatta valere come requisito di ammissione, è valutata con uno specifico punteggio pari a mezzo punto per anno di corso di specializzazione. Il certificato deve indicare se la specializzazione è stata conseguita ai sensi della citata legge.
E) Iscrizione all’Albo dei Medici Chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restante l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio. Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
F) TITOLI PREFERENZIALI
Nella valutazione del curriculum professionale sarà dato ampio rilievo ai seguenti titoli preferenziali: a) il candidato abbia prestato servizio attivo in UOC Ospedaliere, partecipando alle attività di pronto soccorso, ambulatorio, reparto, consulenza, sala operatoria e reperibilità notturna e festiva; b) il candidato abbia una buona esperienza in campo di interventi operatori sia come aiuto che come chirurgo primo operatore; c) il candidato abbia acquisito le necessarie competenze nella patologia traumatica e di urgenza del distretto ORL come fratture nasali e rocca petrosa, tracheotomia d’urgenza etc.
Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione, pena l’esclusione.
Art. 2 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
La domanda di ammissione, dovrà essere redatta in carta semplice con ordine - chiarezza e precisione, con sistema di videoscrittura o macchina seguendo lo schema che si allega al presente bando e dovrà riportare tutte le dichiarazioni di seguito riportate ed essere sottoscritta dal candidato, pena l’esclusione. La domanda deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili. La firma in originale, in calce alla stessa, ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non deve essere autenticata e non è soggetta all’imposta di bollo. Nella domanda di ammissione il candidato deve dichiarare, ai sensi dell’art.46 del DPR 445/2000, consapevole che, in caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, decadrà dai benefici eventualmente conseguiti, fatte salve le responsabilità penali di cui agli artt.75 e 76 del DPR 445/2000, quanto segue ed a pena di esclusione : 
1. cognome e nome;
2. la data, il luogo di nascita e la residenza;
3. il possesso della cittadinanza italiana, o di uno dei Paesi della U.E. (in quest’ultimo caso specificare i requisiti sostitutivi di cui al D.P.C.M. 7/2/1994);
4. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
5. le eventuali condanne penali riportate, anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale, gli eventuali procedimenti penali pendenti a proprio carico che escludano dalla nomina agli impieghi presso P.A. Si precisa che ai sensi di legge la sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna. In caso negativo dichiarare espressamente di non averne riportate;
6. il titolo di studio posseduto e i requisiti specifici di ammissione alla procedura; per quanto riguarda il diploma di specializzazione dovranno essere indicati gli anni di durata del corso e se lo stesso è stato conseguito ai sensi del D.Lgs.257/91 e/o del D.Lgs. 368/99, in quanto in tal caso, anche se fatto valere come requisito di ammissione, verrà valutato con uno specifico punteggio pari a punti 0,500 per anno di corso di specializzazione;
7. la posizione nel riguardo degli obblighi militari;
8. i servizi prestati come dipendenti presso Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
9. l’idoneità fisica all’impiego;
10. gli eventuali titoli comprovanti il diritto di precedenza e/o preferenza di legge nella nomina previsti dall’art.5 del DPR 487/94 e successive modifiche ed integrazioni;
11. l’autorizzazione all’Azienda al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.L.vo n. 196/2003, finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della procedura selettiva;
12. di accettare le condizioni previste dal bando.
13. il domicilio - ed eventuale recapito telefonico - presso il quale deve essere fatta pervenire ogni necessaria comunicazione inerente l’avviso pubblico. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al punto 2..
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali  o, comunque, imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore. I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti d’indirizzo all’Azienda che non assume responsabilità nel caso di irreperibilità presso l’indirizzo comunicato. In caso di mancata indicazione vale la residenza indicata nella domanda.  Tutti i titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione alla procedura dell’avviso, a pena di esclusione dalla partecipazione alla procedura. La firma in calce alla domanda non deve essere autenticata, ai sensi dell’art. 39 del DPR 445/2000. Non è sanabile e comporta l’esclusione dall’avviso l’omissione:  -anche di una sola delle dichiarazione richieste nella domanda;  -della firma del concorrente a sottoscrizione della domanda.
Art. 3 DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione il candidato deve allegare:
a) documentazione di cui ai requisiti specifici di ammissione;
b) un curriculum formativo e professionale, in carta semplice, datato, firmato e formalmente documentato; 
c) un elenco, firmato, in carta semplice e in triplice copia, dei documenti e dei titoli presentati.
d) tutte le certificazioni relative ai titoli che ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito;
e) le pubblicazioni, che devono essere edite a stampa, vanno presentate in originale o in fotocopie autocertificate.
f) una sola copia fotostatica, fronte e retro, documento di identità in corso di validità, ai fini della validità dell’istanza di partecipazione.
Tutti i titoli possono essere prodotti in originale o in copia autenticata, ovvero in copia resa conforme all’originale mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ai sensi dell’art.47 del DPR 445/2000, corredato di fotocopia di un valido documento d’identità.
E’ possibile, altresì, produrre, in luogo del titolo, una dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell’art.46 del citato decreto.
Tutte le dichiarazioni rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, per essere prese in esame, devono contenere tutti gli elementi e le informazioni previste nella certificazione originale, rilasciata dall’autorità competente.
Il servizio prestato deve contenere l’esatta denominazione e l’indirizzo dell’ente presso il quale è stato prestato, la posizione funzionale, il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno o tempo parziale con relativa percentuale), il periodo di servizio effettuato, nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, etc.), il motivo della cessazione e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Inoltre, se il servizio è stato prestato presso il S.S.N., deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art.46 del DPR 761/79, in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quella attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio, possono essere comprovate con dichiarazioni sostitutive di certificazione e devono contenere l’esatta indicazione del periodo effettivamente prestato.
Ai sensi dell’art.1, comma 1, della legge 370/88, a decorrere dal 01/01/89 non sono soggette all’imposta di bollo le domande ed i relativi documenti per la partecipazione.
Non è ammesso alcun riferimento a documentazione prodotta per la partecipazione a precedenti avvisi o comunque esistenti agli atti di questa Azienda.
Dichiarazioni sostitutive (fac - simile allegati B e C devono essere redatti con sistema di videoscrittura o macchina) 
Ai sensi dell'art. 15 della Legge 12.11.2011 n. 183, le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono sempre sostituite dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 . Non potranno pertanto essere accettate certificazioni rilasciate da Pubbliche Amministrazioni e da gestori di pubblici servizi, che - ove presentate - devono ritenersi nulle.  Le autocertificazione di cui al DPR n. 445/2000, ossia le dichiarazioni sostitutive di certificazione (art. 46) e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà (art. 47) devono contenere la clausola specifica che il candidato è consapevole che, in caso di falsità o dichiarazioni mendaci, incorre nelle sanzioni penali di cui all’art. 76 del DPR n. 445/2000, oltre a decadere, ai sensi del precedente art. 75, dai benefici conseguiti per effetto al provvedimento emanato in base alle dichiarazioni non veritiere. L’Azienda si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dal candidato con le modalità e nei termini previsti dalle vigenti disposizioni. La sottoscrizione delle dichiarazioni sostitutive presentate contestualmente alla domanda o richiamate dalla stessa deve essere accompagnata da fotocopia non autenticata del documento di riconoscimento. 
a) nelle autocertificazioni di servizio devono essere indicate le posizioni funzionali e le qualifiche rivestite, le discipline nelle quali i servizi sono stati prestati, il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno/tempo parziale con percentuale), nonché le date iniziali e finali dei relativi periodi di attività e deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del DPR n. 761/79. Non saranno presi in considerazione dichiarazioni generiche che non consentono una idonea conoscenza degli elementi necessari per l’ammissione. 
b) nell'autocertificazione relativa al servizio militare deve essere indicato l'esatto periodo di svolgimento, della qualifica rivestita e della struttura presso la quale è stato prestato; 
c) nell'autocertificazione attestante il servizio prestato presso Case di Cura private deve espressamente contenuta l'indicazione della convenzione o accreditamento con il S.S.N.; in assenza di tale indicazione il servizio non sarà considerato nei titoli di carriera ma nel curriculum formativo e professionale. 
Le dichiarazioni sostitutive rese in modo generico o incomplete non saranno valutate.
I candidati, trascorsi novanta giorni dalla data di approvazione della graduatoria, potranno ritirare la documentazione prodotta. Trascorsi ulteriori sei mesi, salvo eventuale contenzioso in atto, l’Azienda disporrà del materiale secondo le proprie necessità senza alcuna responsabilità.
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali, o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Art. 4 - MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda e la documentazione ad essa allegata devono essere inoltrate, specificando gli estremi
del titolo del presente avviso e della relativa pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania, esclusivamente a mezzo del servizio pubblico postale - Raccomandata AR - al seguente indirizzo: Al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 3 Sud - Via Marconi n. 66 ex Presidio Bottazzi - 80059 Torre del Greco.
Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso scade il quindicesimo giorno, decorrente dal giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al  primo giorno successivo non festivo. La data di spedizione è comprovata dal timbro e data dell’ufficio postale accettante. Il termine fissato per la presentazione delle domande è perentorio. La eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetti. Non saranno esaminate le domande inviate prima della pubblicazione del bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali  o, comunque, imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Art. 5 AMMISSIONE ED ESCLUSIONE DEI CANDIDATI
L’Amministrazione provvederà con apposito atto deliberativo all’ammissione dei candidati all’avviso, previa verifica del possesso dei requisiti richiesti nel presente bando.
L’esclusione dall’avviso sarà disposta con provvedimento motivato del Commissario Straordinario e l’elenco dei candidati ammessi ed esclusi verrà pubblicato, sul sito internet www.aslnapoli 3sud.it  nell’apposito link concorsi nell’apposito link concorsi, che avrà valore di notifica ad ogni effetto di legge ai candidati interessati.
Art. 6 COMMISSIONE ESAMINATRICE
La Commissione Esaminatrice sarà nominata con apposito atto deliberativo dal Direttore Generale.
Art. 7 VALUTAZIONE TITOLI
I titoli esibiti dai concorrenti verranno valutati secondo i criteri dettati dal DPR 483/97.
La Commissione esaminatrice disporrà, ai sensi del DPR 483/97 art. 27, complessivamente, di 20 punti così ripartiti:
Titoli di carriera …………………………. punti 10
Titoli accademici e di studio …..….....… punti 3
Pubblicazioni e titoli scientifici ...….…… punti 3
Curriculum formativo e professionale … punti 4.
Art. 8 APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA
Al termine delle operazioni, la Commissione Esaminatrice formulerà la graduatoria di merito sulla base della valutazione dei titoli di carriera, accademici, pubblicazioni e del curriculum professionale.  La graduatoria di merito sarà approvata dal Direttore Generale della A.S.L.
Art. 9 CONFERIMENTO INCARICO
L’attribuzione dell’incarico è effettuata dal Direttore Generale dell’Azienda sulla base della graduatoria formulata della Commissione. I vincitori dell’avviso sarà invitato a presentare - entro 10 giorni dalla data di comunicazione e a pena di decadenza nei diritti conseguiti con la partecipazione all’avviso stesso - i documenti di rito prescritti per l'assunzione ai fini della formale stipulazione del contratto individuale di lavoro. Il contratto individuale di lavoro sarà stipulato sulla base dello schema approvato dall'Azienda. Scaduto inutilmente il termine fissato dall'Azienda non si dà luogo alla stipulazione del contratto individuale di lavoro. Entro il termine previsto dall'Azienda il vincitore - ai fini della esclusività del rapporto di lavoro – deve dichiarare, sotto la Sua responsabilità, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall'articolo 53 del D. L.vo 165/2001, dal D.L.vo 502/92 e successive modificazioni ed integrazioni, dalla Legge 662/96, dall'art. 72 della Legge 448/98, anche agli effetti di quanto previsto dal vigente CCNL in materia di corresponsione della indennità di esclusività del rapporto di lavoro. Il trattamento giuridico e economico è quello previsto dal citato CCNL. Ai fini giuridici ed economici la nomina decorre dalla data dell’effettiva immissione in servizio.
Art. 10 ACCESSO AGLI ATTI DELL’AVVISO PUBBLICO
L’accesso alla documentazione attinente ai lavori della Commissione valutatrice è possibile a conclusione dell’Avviso pubblico.
Art. 11 TUTELA DEI DATI PERSONALI-INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Ai sensi del D.lgs. 196/2003 i dati personali forniti dai candidati saranno tratti per le finalità di gestione dell’avviso e per la gestione del rapporto stesso.
Art. 12 MODIFICA, SOSPENSIONE E REVOCA DELL’AVVISO
Il Direttore Generale si riserva la facoltà, per ragioni di pubblico interesse, di prorogare, sospendere o revocare a sua insindacabile giudizio il presente avviso, senza che gli aspiranti possano sollevare o vantare diritti di sorta.
Art. 13 NORME FINALI
Per quanto non espressamente previsto dal presente bando si fa espresso rinvio alla normativa vigente in materia ed in particolare al DPR 761/79, al DPR 487/94, al DPR 483/97 e al D.Lgs. n.165/2001.
Con la partecipazione all’avviso pubblico implica da parte del concorrente l’accettazione senza riserve di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente avviso nonché di tutte le disposizioni di leggi vigenti in materia. 
Per tutto quanto ciò non espressamente previsto e menzionato nei precedenti paragrafi, valgono le disposizioni di legge che disciplinano la materia concorsuale.
Il presente bando sarà pubblicato integralmente sul sito aziendale www.aslnapoli3sud.it, Albo pretorio - link concorsi, dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.    Per eventuali informazioni e chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Procedure Concorsuali, Via Marconi n. 66, 80059 Torre del Greco – dal lunedì al venerdì dalle ore 09,30 alle ore 12,30, al seguente numero 081/8490669 oppure 081/8490666.
Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, si fa riferimento alle disposizioni legislative che disciplinano la materia
Il Commissario Straordinario F.to Dott.ssa Antonietta Costantini