Concorso per 1 centralinista telefonico non vedente (emilia romagna) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichč č scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana N. 16 del 26-02-2016
Sintesi: MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Avviso Avviso relativo all'assunzione di un minorato della vista abilitato alle mansioni di centralinista telefonico mediante richiesta di avviamento all'amministrazione ...
Ente: MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Regione: LAZIO
Provincia: ROMA
Comune: ROMA
Data di pubblicazione 26-02-2016
Data Scadenza bando 29-03-2016
Condividi

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Avviso

Avviso relativo all'assunzione di un minorato della vista abilitato alle mansioni di centralinista telefonico mediante richiesta di avviamento all'amministrazione provinciale - servizio collocamento obbligatorio, presso la Sezione Coordinata di Ravenna dell'Ufficio Motorizzazione Civile di Bologna.

 
    Si da'  avviso  che  il  Ministero  delle  infrastrutture  e  dei
trasporti procedera' all'assunzione, ai sensi della  legge  29  marzo
1985 n. 113, di  un'unita'  di  personale  minorato  della  vista  da
adibire  al  centralino  telefonico  installato  presso  la   sezione
coordinata di Ravenna dell'ufficio Motorizzazione civile  di Bologna,
sita in via Trieste, 184 - Ravenna. 
    Il reclutamento della  suddetta  unita'  avverra'  esclusivamente
mediante apposita richiesta di questo  Ministero  all'amministrazione
provinciale competente per la sede  presso  la  quale  il  lavoratore
dovra' prestare servizio. 
    Pertanto non saranno prese in  considerazione  eventuali  istanze
trasmesse   direttamente   dai   candidati   al    Ministero    delle
infrastrutture e dei trasporti.