.

Concorso per 1 dirigente ingegnere (campania) AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Assunzione
Posti 1
Fonte: DIR N. 13 del 22-02-2016
Sintesi: AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO Concorso (Scad. 8 marzo 2016) Avviso pubblico per la copertura temporanea (mesi 8) di n. 1 posto di Dirigente Ingegnere Clinico e n. 1 posto di Dirigente Ingegnere ...
Ente: AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO
Regione: CAMPANIA
Provincia: BENEVENTO
Comune: BENEVENTO
Data di pubblicazione 22-02-2016
Data Scadenza bando 08-03-2016
Condividi

AZIENDA OSPEDALIERA 'G. RUMMO' DI BENEVENTO

Concorso (Scad. 8 marzo 2016)

Avviso pubblico per la copertura temporanea (mesi 8) di n. 1 posto di Dirigente Ingegnere Clinico e n. 1 posto di Dirigente Ingegnere Gestionale;


In esecuzione della delibera n. 218 del 3/02/2016 e' indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico a tempo determinato, della durata di mesi otto, e comunque non oltre l’espletamento del concorso in itinere, per la copertura di:
-n.1 posto di Dirigente Ingegnere Clinico;
-n.1 posto di Dirigente ingegnere Gestionale;
Per la partecipazione alla presente procedura è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE
a)-Titolo di studio:
a.1) Per Dirigente Ingegnere Clinico:-laurea in Ingegneria Biomedica specialistica/magistrale (classe LS/26 e LM/21) e lauree equiparate ovvero laurea Vecchio Ordinamento in ingegneria Elettronica ad indirizzo Biomedico o in ingegneria Meccanica ad indirizzo Biomedico;
a.2) Per Dirigente Ingegnere Gestionale:
-laurea magistrale/specialistica (classe LS/34 e LM/31) in ingegneria gestionale e lauree equiparate;
Per entrambi i profili:
b) abilitazione all’esercizio professionale.
c) cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità prestato in enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni.
Ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. 30.3.2001, n.165, l’ammissione è altresì consentita ai candidati in possesso di esperienze lavorative con rapporto di lavoro libero-professionale o di attività coordinata e continuativa presso enti o pubbliche amministrazioni, ovvero di attività documentate presso studi > professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello della qualifica dirigenziale messa a concorso.
d) iscrizione all’Ordine degli ingegneri attestata da certificato non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando ovvero, ai sensi della normativa vigente, da dichiarazione sostitutiva di certificazione. L'iscrizione al corrispondente Albo professionale in uno dei Paesi dell'Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'Albo in Italia prima dell'assunzione in servizio.
REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE
a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione Europea;
b) idoneità fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego, con la osservanza delle norme in tema di categorie protette e' effettuata, a cura dell'A.O. “G. Rummo” prima dell'immissione in servizio.
c) assenza di cause di impedimento al godimento dei diritti civili e politici;
d) posizione nei confronti degli obblighi di leva;
e) assenza di validi ed efficaci atti risolutivi di precedenti rapporti d’impiego eventualmente costituiti con pubbliche amministrazioni a causa d’insufficiente rendimento o per produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
f) assenza di cause ostative all’accesso eventualmente prescritte ai sensi di legge per la costituzione del rapporto di lavoro.
La partecipazione all’avviso non è soggetta a limiti di età (fatto salvo il limite previsto per il collocamento a riposo d’ufficio) ai sensi dei commi 6 e 7 dell’art. 3 della Legge 15.05.1997, n 127, e successive modifiche ed integrazioni.
Tutti i requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione alla procedura concorsuale, a pena di esclusione dalla partecipazione alla procedura.
Il possesso dei requisiti di cui sopra deve essere documentato nei modi e nei termini stabiliti dalla normativa vigente mediante autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000, a pena di esclusione dalla procedura.
DOMANDA DI AMMISSIONE
Nella domanda, redatta in carta semplice, il candidato, sotto la personale responsabilità e consapevole delle sanzioni richiamate dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, deve dichiarare:
-il cognome e il nome;
-la data, il luogo di nascita e la residenza;
-il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
-il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
-le eventuali condanne penali riportate e/o procedimenti penali pendenti;
-la posizione nei riguardi degli obblighi di leva;
-il possesso dei requisiti specifici per l'ammissione all'avviso;
-i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni, indicando per ciascuno di essi la posizione o la qualifica ricoperta e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
-di non aver cause ostative al rapporto di pubblico impiego;
-i titoli che conferiscono il diritto di preferenza o precedenza nella nomina previsti dall'art. 5 del D.P.R. 487/94 e successive modifiche ed integrazioni;
-l’accettazione, in caso di nomina, di tutte le disposizioni che regolano lo stato giuridico ed economico dei dipendenti del S.S.N.;
-l’autorizzazione, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/03, al trattamento dei dati personali;
-il domicilio presso il quale deve essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata.
La domanda deve essere accompagnata da valido documento di identita’ personale, a pena l’esclusione dalla procedura.
La firma in calce alla domanda non deve essere autenticata, ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 28/12/2000 N. 445.
Non è sanabile e comporta l’esclusione dall’avviso l’omissione:
-della firma del concorrente, a sottoscrizione della domanda stessa;
-della fotocopia del documento di riconoscimento.
Le dichiarazioni rese in modo generico o incomplete non saranno valutate.
La presentazione della domanda di partecipazione comporta l’accettazione, senza riserva, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando e di tutte le norme in esso richiamate.
DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda di partecipazione all'avviso gli aspiranti devono allegare:
-autocertificazione attestante il possesso dei requisiti specifici di ammissione all'avviso;
-tutte le autocertificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno presentare nel proprio interesse agli effetti della valutazione di merito;
-un curriculum formativo e professionale datato e firmato dal quale si evinca la capacità professionale posseduta, che non può comunque avere valore di autocertificazione;
-un elenco datato e firmato dei documenti presentati;
-le pubblicazioni, che devono essere edite a stampa, devono essere presentate in originale o in fotocopia autocertificate;
-copia fotostatica, fronte e retro, di un documento di identità in corso di validità, ai fini della validità dell’istanza di partecipazione.
DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE
Ai sensi dell’art. 15 della legge 12.11.2011 n. 183 le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione riguardante stati, qualità personali e fatti sono sostituite dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 D.P.R. 445/2000.
Le pubblicazioni devono essere prodotte in originale o in copia autenticata ai sensi di legge o in copia dichiarata conforme all'originale mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. 445/2000, e s.m.i., corredato di fotocopia di un valido documento di identità.
Il candidato dovra’ produrre in luogo del titolo una dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi
dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i.,relative, ad esempio, a: titoli di studio, appartenenza ad ordini professionali, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione e di aggiornamento e comunque tutti gli altri stati, fatti e qualita’ personali previsti dallo stesso art. 46, corredato di fotocopia di un valido documento di identita’;
-dichiarazione sostitutiva di atto di notorieta’ ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., da utilizzare, in particolare, per autocertificare i servizi prestati presso strutture pubbliche e/o private, nonche’ attivita’ didattica, stage, prestazioni occasionali, etc.; corredato di fotocopia di un valido documento di identita’;
Nelle autocertificazioni relative ai servizi devono essere indicate l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio e’ stato prestato, le qualifiche rivestite, le discipline nelle quali i servizi sono stati prestati, il tipo di rapporto di lavoro ( tempo pieno, tempo definito, part-time), le date di inizio e finale dei relativi periodi di attivita’, nonche’ le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare etc.) e quanto altro necessario per valutare il servizio stesso. Nei rapporti non a tempo pieno va altresì specificato l’orario settimanale.
Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attivita’ svolta in qualita’ di borsista, di incarichi libero professionali ecc. occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione.
Le dichiarazioni sostitutive (ivi comprese le autocertificazioni relative ai requisiti specifici) devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie previste dalla certificazione che sostituiscono; per poter effettuare una corretta valutazione dei titoli, in carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verra’ tenuto conto delle dichiarazioni rese.
Si precisa che, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000, l’Amministrazione procederà ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive eventualmente rese. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decadrà dal rapporto di impiego conseguito sulla base della documentazione suddetta.
MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda di partecipazione all'avviso, redatta in carta semplice, alla quale va acclusa la documentazione, dovrà essere inviata al Commissario Straordinario dell’A.O. “G. Rummo”. Via dell’Angelo, 1 -82100, Benevento, tramite servizio pubblico postale, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, oppure presentata direttamente, in plico chiuso, all’Ufficio Protocollo Generale dell’A.O. G. Rummo, aperto tutti i giorni feriali, escluso il sabato: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle 13,30 e dal lunedì al giovedì dalle ore 15,30-17,30.
Le domande inviate a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzo PEC dell’Azienda protocollo@pec.ao-rummo.it, avendo cura di allegare tutta la documentazione in formato pdf (in una cartella compressa formato zip) nominandola con “cognome.nome.zip” debitamente sottoscritta con le seguenti modalità: firma estesa e leggibile apposta in originale sui documenti da scansionare oppure firma digitale. Si ricorda che la validità di tale invio , così come stabilito dalla normativa vigente, è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una propria casella di posta certificata; non sarà considerato valido l’ invio da casella di posta semplice/ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo PEC aziendale sopra indicato o ad altra diversa PEC Aziendale. Il candidato dovrà comunque allegare copia di un documento valido d’idendità. Nell’oggetto della PEC dovranno essere indicati: cognome e nome del candidato e l’avviso al quale si richiede di partecipare.
Il termine di presentazione delle domande scade il 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Qualora detto giorno sia festivo il termine e' prorogato al giorno successivo non festivo.
Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale, la data di spedizione è comprovata dal timbro e data dell’Ufficio postale accettante. In quest’ultimo caso si considereranno comunque pervenute fuori termine, qualunque ne sia la causa, le domande presentate al servizio postale in tempo utile e recapitate a questa Azienda Ospedaliera oltre dieci giorni dal termine di scadenza.
Sul plico, obbligatoriamente, deve essere indicato il cognome, il nome, il domicilio, l'avviso al quale il candidato partecipa.
Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio, pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del termine per l’invio delle domande ed è priva di effetto la riserva di presentazione successiva eventualmente espressa dal candidato.
COMMISSIONE ESAMINATRICE
La valutazione dei titoli e del colloquio verrà effettuato da una apposita commissione esaminatrice, nominata dal Commissario Straordinario dell’Azienda.
La commissione provvederà a determinare i criteri di valutazione dei titoli presentati , alla formulazione di una graduatoria sulla base del colloquio e della valutazione positiva e comparata da effettuarsi in base ai titoli di carriera, al curriculum formativo/professionale ecc.
La commissione disporrà complessivamente di 50 punti, così ripartiti:
a. 20 punti per i titoli
b. 30 punti per il colloquio
I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
1) titoli di carriera massimo PUNTI 10
2) titoli accademici e di studio massimo PUNTI 3
3) pubblicazioni e titoli scientifici PUNTI 3
4) curriculum formativo e professionale massimo PUNTI 4.
Le categorie dei titoli ed i punteggi attribuibili sono quelli di cui al D.P.R. 483/1997.
Per la valutazione delle pubblicazioni, dei titoli scientifici, dei curricula la Commissione deve attenersi ai principi e ai criteri indicati, per il Dirigente Ingegnere dall’art. dall’art. 11 e dall’art. 65 D.P.R. 483/97.
La data, sede ed ora del calendario della prova colloquio sarà pubblicato sul sito Aziendale, nella sezione bandi di Concorso http://www.ao-rummo.it, non meno di sette giorni prima del suo inizio.
I candidati dovranno presentarsi al colloquio di esame con un documento di identità o di riconoscimento in corso di validità.
L’assenza del candidato al colloquio, quale ne sia la causa, sarà considerata rinuncia alla partecipazione e comporterà l’automatica esclusione dall’avviso.
Il colloquio avrà ad oggetto le materie caratterizzanti il profilo professionale oggetto dell’Avviso nonchè le competenze ed esperienze maturate, dichiarate nel curriculum, in relazione all’incarico da conferire.
Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno di 21/30.
La Commissione procederà alla formulazione della graduatoria di merito sulla base della valutazione dei titoli di carriera, del curriculum, dei titoli professionali e del colloquio
I candidati potranno essere inseriti in graduatoria solo previo superamento del colloquio.
La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito internet aziendale http://www.ao-rummo.it, nel settore concorsi, e varrà quale notifica agli interessati dell’esito dell’avviso.
DISPOSIZIONI VARIE
L’Amministrazione non assume fin da ora ogni responsabilità per il mancato recapito di domande, comunicazioni e documenti dipendenti da eventuali disguidi postali, da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, nonché da altri fatti non imputabili a colpa dell’amministrazione.
Le domande devono essere complete della documentazione richiesta.
Non e' ammesso alcun riferimento a documentazione esibita per la partecipazione a precedenti avvisi o concorsi o comunque esistente agli atti di questa Amministrazione Ospedaliera.
Il mancato rispetto dei termini sopra descritti determina l’esclusione dalla procedura concorsuale.
ESCLUSIONE DALLA PROCEDURA
L’Azienda provvederà a verificare la sussistenza dei requisiti richiesti dall’avviso, nonché la regolarità della domanda di partecipazione. L'esclusione dalla procedura è disposta con deliberazione del Commissario Straordinario dell’A.O.. Tale provvedimento verrà comunicato all’interessato mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
CONFERIMENTO DELL’INCARICO
L’attribuzione dell’incarico è effettuata dal Commissario Straordinario dell’Azienda sulla base della graduatoria formulata dalla Commissione. L’assunzione dei vincitori decorre, agli effetti economici dalla data di effettiva immissione in servizio;
Il vincitore o la vincitrice, ai fini della stipulazione del contratto individuale di lavoro, sarà invitato, con lettera raccomandata A.R., a presentare entro trenta giorni dalla data di ricevimento dell’invito, a pena di decadenza, i documenti che l'Amministrazione stessa indicherà, con specifica richiesta.
Ai fini giuridici ed economici la nomina decorre dalla data dell'effettiva immissione in servizio.
Al vincitore o alla vincitrice sarà attribuito il trattamento economico fondamentale ed accessorio, previsto dal CCNL dell’area della Dirigenza SPTA del Servizio Sanitario Nazionale, all’atto dell’assunzione.
TUTELA DEI DATI PERSONALI – INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Ai sensi del D.lgs. 196/2003 i dati personali forniti dai candidati saranno trattati per le finalità di gestione dell’avviso e per l’eventuale assunzione in servizio ovvero per la gestione del rapporto stesso.
MODIFICA, SOSPENSIONE E REVOCA DELL’AVVISO
L'Azienda si riserva la facoltà, per legittimi motivi, di modificare, sospendere o revocare, in tutto o in parte il presente avviso o riaprire e/o prorogare i termini di presentazione delle domande, a suo insindacabile giudizio ed in qualsiasi momento, senza che gli aspiranti e/o i graduati possano sollevare eccezioni, diritti o pretese e senza l’obbligo della comunicazione, ai singoli concorrenti, del relativo provvedimento.
NORME FINALI
Si precisa che si procederà al reclutamento di uno dei due Dirigenti Ingegneri solo dopo l'approvazione del nuovo atto Aziendale e relativa dotazione organica
E’ garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, così come previsto dalla L. 125/91 e dall’art. 35 e 57 del D.Lgs. 165/2001.
Le istanze già pervenute o che perverranno prima della pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania non saranno prese in considerazione e saranno archiviate senza alcuna comunicazione agli interessati, in quanto il presente avviso costituisce a tutti gli effetti notifica nei confronti degli interessati anche dell’esito di dette domande.
Il presente bando sarà integralmente pubblicato all’Albo pretorio dell’Azienda, nonché sul sito internet aziendale all’indirizzo http://www.ao-rummo.it, nell’area concorsi, dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’ufficio concorsi Area Risorse Umane dell'A.O. “G. Rummo“, Via dell'Angelo, 1, c.a.p. 82100 Benevento.
lunedì al venerdì dalle ore 11,30 alle ore 13,00, al seguente numero 0824/57556.
Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, si fa riferimento alle disposizioni legislative che disciplinano la materia.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO.
F.to Dott. Giampiero Maria Berruti