.

Concorso per 1 ingegnere (puglia) PUGLIA SVILUPPO S.P.A.

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 56 del 31-07-2013
Sintesi: PUGLIA SVILUPPO S.P.A. Concorso (Scad. 2 settembre 2013) Avviso pubblico per il conferimento di un incarico di consulenza specialistica nell’ambito della esecuzione del monitoraggio direzionale degli investimenti della ...
Ente: PUGLIA SVILUPPO S.P.A.
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: MODUGNO
Data di pubblicazione 02-08-2013
Data Scadenza bando 02-09-2013
Condividi

PUGLIA SVILUPPO S.P.A.

Concorso (Scad. 2 settembre 2013)

Avviso pubblico per il conferimento di un incarico di consulenza specialistica nell’ambito della esecuzione del monitoraggio direzionale degli investimenti della programmazione unitaria 2007-2013 della Regione Puglia.


Premesso che:
- Puglia Sviluppo, società in house delle Regione Puglia, ha per oggetto sociale la realizzazione di attività di interesse generale in favore della Regione Puglia quali ad esempio:
- la promozione, nel territorio della Regione Puglia, della nascita di nuove imprese e dello sviluppo delle imprese esistenti;
- lo sviluppo della domanda di innovazione e dei sistemi locali di impresa;
- la progettualità dello sviluppo;
- dare attuazione alle iniziative che prevedano interventi per lo sviluppo delle imprese nel territorio regionale.
- nell’ambito della programmazione unitaria 2007-2013 della Regione Puglia la Società svolge funzioni di organismo intermedio per l’attuazione di alcuni regimi di aiuto a valere su risorse Nazionali e Comunitarie;
- Puglia Sviluppo fornisce, inoltre, il supporto tecnico nella definizione, attuazione e monitoraggio di linee di intervento e/o azioni del PO FESR 2007-2013 alla Autorità di Gestione;
- le suindicate funzioni sono descritte nell’atto convenzionale, approvato con D.G.R. n. 1454 del 17/07/2012 e sottoscritto tra Regione Puglia e Puglia Sviluppo S.p.A.;
- Puglia Sviluppo esegue i compiti e le funzioni di organismo intermedio per l’attuazione di regimi di aiuto conformemente a specifiche procedure operative approvate dalla Regione Puglia;
- nell’atto convenzionale e nelle procedure operative è previsto che, ai fini dello svolgimento di verifiche e attività che comportino elevate competenze tecniche e professionali, la Società possa avvalersi di risorse tecniche con esperienza comprovata.
Considerato che nello svolgimento dell’attività specificata nell’oggetto del presente avviso si rileva la necessità di integrare la struttura interna mediante una figura professionale dotata di esperienza specifica nell’attuazione dei Programmi Comunitari;
Visti:
- l’art. 2222 del Codice Civile;
- il d.lgs. n. 276/2003;
- la l. n. 92/2012;
- la Legge Regionale della Puglia n. 15/2008;
- il Regolamento Regionale n. 11/2009;
tanto premesso, considerato e visto, l’Amministratore Unico rende noto:
Art. 1
FINALITA’ DELL’AVVISO - PRESTAZIONI RICHIESTE - DURATA E CORRISPETTIVO
E’ indetto un Avviso Pubblico, ai sensi dell’art. 5 del Regolamento Regionale n. 11 del 30 giugno 2009, finalizzato alla selezione di una risorsa professionale mediante procedura comparativa per titoli e colloquio. L’incarico, sarà conferito con la forma della collaborazione coordinata e continuativa ai sensi ai sensi della l. n. 92/2012 e dell’art. 2222 c.c., e avrà una durata correlata al termine delle attività di cui alla convenzione sottoscritta tra Puglia Sviluppo e la Regione Puglia, la cui scadenza è prevista al 31 dicembre 2015.
Le attività oggetto dell’incarico sono specificamente riconducibili alla programmazione delle risorse rivenienti dal Fondo di sviluppo e coesione 2007/2013, alla definizione del sistema di aiuti del ciclo di programmazione 2014/2020, alla preparazione del PO FESR 2014/2020 nonché al supporto all’azione del Responsabile dell’Intesa Istituzionale di programma e ai responsabili dei singoli Accordi di Programma Quadro (A.P.Q.).
Tali attività sono finalizzate alla definizione del Piano Regionale previsto nell’ambito del Piano per il Sud e alla preparazione dei nuovi Accordi di Programma Quadro, alla predispozione delle azioni e degli strumenti attuativi del P.O. FESR 2014/2020 e a favorire la corretta attuazione dell’intesa istituzionale di programma e del POR Puglia 2000/2006 dal punto di vista procedurale e temporale.
Le attività si svolgeranno prevalentemente presso la sede della Società, ovvero presso la sede della Regione Puglia con il coordinamento del Responsabile della Commessa e consisteranno, in particolare, in:
- monitorare lo stato di attuazione degli Accordi di Programma Quadro Rafforzati, previsti nell’ambito del Piano di sviluppo e coesione;
- contribuire ad identificare eventuali criticità in merito all’avanzamento procedurale, fisico e finanziario degli interventi ammessi a finanziamento;
- contribuire a definire gli interventi nell’ambito della Programmazione Unitaria della Regione Puglia, coerenti con la Disciplina Comunitaria 2014/2020.
- elaborare soluzioni tecnico-ingegneristiche per la risoluzione delle criticità individuate;
- interagire con le controparti istituzionali per assicurare il regolare svolgimento delle procedure previste dalla normativa comunitaria, nazionale e regionale vigente in materia;
- supportare il Responsabile di Commessa e il Dirigente Responsabile dell’Area Operativa Sviluppo e Programmazione Regionale per le problematiche connesse ad aspetti tecnico-ingegnerisitci;
- seguire le attività e le riunioni con i referenti istituzionali della Regione Puglia e/o di altri Organismi di riferimento;
- elaborare un rapporto trimestrale sulle attività svolte;
A fronte dell’attività richiesta, sarà riconosciuto un compenso di € 28.800,00 (ventottomilaottocento)/annui al lordo delle ritenute fiscali e previdenziali dovute dal percipiente da corrispondersi con cadenza mensile posticipata. Il rimborso di ogni altra eventuale spesa sarà disciplinato in conformità alla policy vigente per i dipendenti della Società.
Art. 2
SOGGETTI AMMISSIBILI
Requisiti tecnico-professionali:
- Laurea in Ingegneria
- Conoscenza approfondita della vigente normativa italiana e Comunitaria in materia di appalti pubblici, con comprovata esperienza acquisita con ruoli di responsabilità (ruoli dirigenziali presso Pubbliche Amministrazioni, come definite nel D.Lgs. 165/2001, responsabile unico del procedimento, ecc.);
- Esperienza minima di cinque anni nel settore dei programmi comunitari, maturata con mansioni di responsabilità presso pubbliche amministrazioni centrali e/o regionali e/o enti locali;
- Comprovata esperienza in ambito di monitoraggio e di verifica degli investimenti pubblici;
- Conoscenza del pacchetto Office o di applicazioni equivalenti in ambienti open source.
Requisiti di carattere generale:
- cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri della U.E.;
- godimento dei diritti civili e politici;
- non aver riportato condanne e non essere destinatario di misure di prevenzione o sicurezza, ovvero di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
- di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
- non essere incorso nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da impiego presso una Pubblica Amministrazione;
- immediata disponibilità ad assumere l’incarico.
Art. 3
INVIO DELLE CANDIDATURE
I candidati dovranno compilare il modulo di domanda conforme al facsimile pubblicato sul sito della Società: www.pugliasviluppo.eu;
Al modulo di cui innanzi, debitamente compilato e sottoscritto, dovranno essere allegati:
- Curriculum Vitae, compilato secondo il modello europeo, dal quale dovranno chiaramente evincersi le esperienze professionali effettuate e le relative competenze professionali maturate in linea con le attività di interesse di cui al presente avviso. Nel Curriculum Vitae occorrerà anche dettagliare le prestazioni rese, indicandone il periodo, la durata, e il committente. Il Curriculum e dovrà recare l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi della vigente normativa.
- Copia firmata di un documento di identità in corso di validità del soggetto che sottoscrive la domanda.
Art. 4
PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di ammissione e i rispettivi allegati dovranno pervenire a mezzo raccomandata del servizio postale, o mediante agenzia dì recapito autorizzata ovvero a mani del concorrente, entro le ore 12,00 del giorno 2 settembre 2013 al seguente indirizzo:
PUGLIA SVILUPPO S.P.A.
Via delle Dalie - Zona Industriale
70026 Modugno (BA)
Le domande di partecipazione potranno essere presentate nei giorni non festivi, escluso il sabato, dalle ore 09.00 alle ore 16.00.
Art. 5
ESAME DELLE CANDIDATURE
Le candidature pervenute nei termini saranno valutate da una Commissione, nominata da Puglia Sviluppo, cui verrà affidato il compito di valutare le domande di partecipazione e svolgere i successivi colloqui in conformità alle seguenti procedure.
La Commissione procederà alla valutazione comparativa dei curriculum prodotti dai candidati, cui saranno assegnati i punteggi sulla base dei seguenti elementi:
1. Voto di laurea:
a. da 66/110 a 80/110: punti 10
b. da 81/110 a 90/110: punti 15
c. da 91/110 a 100/110: punti 20
d. da 101/110 a 110/110: punti 30
2. Esperienze professionali pertinenti con l’oggetto del presente avviso:
esperienza minima di cinque anni nel settore dei programmi comunitari, maturata con mansioni di responsabilità presso pubbliche amministrazioni centrali e/o regionali e/o enti locali:
a. periodo professionale documentato da 5 a 6 anni: punti 10
b. periodo professionale documentato da 6 a 7 anni: punti 15
c. periodo professionale documentato da 7 a 8 anni: punti 20 d. periodo professionale documentato da 8 a 9 anni: punti 25 e. periodo professionale documentato > di 9 anni: punti 30
3. Colloquio finalizzato ad verificare il grado e la qualità del possesso dei requisiti di carattere tecnico-professionale richiesti all’art. 2. Punti 40.
Al colloquio saranno ammessi i 5 (cinque) candidati, che, all’esito delle valutazioni di cui ai precedenti punti 1 e 2, abbiano riportato la miglior valutazione, conseguendo comunque il punteggio minimo di 54/60. In caso di più candidati risultati a pari punteggio e in posizione utile ai fini dell’ammissibilità al colloquio, il numero dei condidati da sottoporre al colloquio sarà conseguentemente incrementato.
I Colloqui saranno svolti secondo un calendario che verrà comunicato ai candidati all’indirizzo e.mail comunicato nella domanda di ammissione, con un anticipo di almeno 5 giorni rispetto alla data fissata. La mancata presentazione del candidato sarà considerata come rinuncia.
Le date dei colloqui, fissate in giornate feriali non coincidenti con festività religiose cattoliche, valdesi, ebraiche o isalmiche. Il caldendario dei colloqui verrà altresì pubblicato sul sito internet dalla Puglia Sviluppo e sul sito www.concorsi.regione.puglia.it/avvisi della Regione Puglia, unitamente all’elenco dei punteggi attribuiti alla valutazione delle esperienze formative e professionali pertinenti di cui ai precedenti punti 1. e 2. I colloqui verteranno sulla conoscenza della normativa italiana e Comunitaria in materia di appalti pubblici, sulle procedure di monitoraggio e di verifica degli investimenti pubblici e sulla conoscenza delle modalità di rendicontazione e controllo finanziario di progetti finanziati con fondi strutturali.
All’esito di ciascun colloquio, la Commissione procederà ad attribuire, collegialmente, al singolo candidato un punteggio compreso tra 0 e 40.
La graduatoria finale, per gli ammessi al colloquio, verrà formata sommando il punteggio conseguito nella fase valutativa con quello attribuito a seguito del colloquio. Il punteggio massimo conseguibile sarà pertanto di 100 punti.
Sulla base della predetta graduatoria sarà selezionato il candidato che ha conseguito il punteggio più elevato. In caso di parità di punteggio, la selezione sarà effettuata mediante sorteggio.
La graduatoria e la conseguente aggiudicazione saranno approvate con determina del Direttore Generale.
Prima della conclusione del contratto di collaborazione, Puglia Sviluppo procederà alla verifica del possesso dei requisiti dichiarati dal concorrente aggiudicatario e, ove questi non sia in grado di dimostrarli, l’incarico sarà conferito mediante scorrimento della graduatoria.
L’esito della procedura sarà pubblicizzato mediante pubblicazione sul portale www.pugliasviluppo.eu nonché sul sito www.concorsi.regione.puglia.it/avvisi 
Tutti i candidati saranno tempestivamente informati sugli esiti della procedura.
Lo svolgimento della procedura di cui al presente Avviso non obbliga Puglia Sviluppo alla stipulazione del relativo contratto.
Art. 8
AFFIDAMENTO INCARICO
L’incarico di collaborazione coordinata sarà conferito per iscritto, previa verifica dei requisiti, con apposita lettera di conferimento dell’incarico che fisserà le condizioni tecniche e normative per l’esecuzione dello stesso.
Si rende noto che:
- L’incarico conferito sarà pubblicato sul sito internet di Puglia Sviluppo ai sensi della Legge Regionale n. 15 del 20/06/2008 e delle norme sulla trasparenza amministrativa;
- Il collaboratore, nell’esecuzione dell’incarico e per tutta la sua durata, dovrà conformarsi al codice etico di Puglia Sviluppo S.p.A., pubblicato sul sito internet della Società;
- tutti i dati personali trasmessi dai candidati saranno trattati, ai sensi del D.Lgs. 196/2003, per le finalità di gestione della procedura e degli eventuali procedimenti di affidamento di incarico;
- l’incarico si esaurirà alla sua scadenza naturale senza dar luogo a proroghe né rinnovi di alcuna natura.
L’incarico non costituisce, in nessun caso, un rapporto di impiego pubblico, né da luogo a diritti in ordine all’instaurazione di un rapporto di lavoro dipendente con Puglia Sviluppo S.p.A.
- ferma restando la libertà del collaboratore di organizzare l’attività nelle forme da lui ritenute più opportune per assicurare il buon esito delle attività affidate, esso dovrà assicurare il costante contatto con i referenti di Puglia Sviluppo, presso la quale dovrà garantire un’adeguata presenza per le attività di coordinamento e per la partecipazione a riunioni e attività coordinate con personale interno e con personale della Regione Puglia o di altri soggetti istituzionali e non.
Art. 9
RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
Responsabile del Procedimento è il dott. Roberto Venneri, Dirigente Responsabile dell’Area Amministrazione, Bilancio e Controlli di Puglia Sviluppo SpA.
Art. 10
INFORMAZIONI
Il presente avviso è pubblicato integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, sul sito www.concorsi.regione.puglia.it/avvisi e sul sito www.pugliasviluppo.eu.
Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti al seguente indirizzo di posta elettronica:
adigirolamo@pugliasviluppo.it.
Antonio De Vito
Direttore Generale