.

Concorso per 2 personale laureato con esperienza (puglia) ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Borsa di studio
Posti 2
Fonte: DIR N. 56 del 31-07-2013
Sintesi: ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE Concorso (Scad. 16 agosto 2013) Concorso pubblico per n. 2 Borse di Studio (Direzione amministrativa e Oncologia Medica). L’Ente ...
Ente: ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE
Regione: PUGLIA
Provincia: BARI
Comune: CASTELLANA GROTTE
Data di pubblicazione 02-08-2013
Data Scadenza bando 16-08-2013
Condividi

ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO 'SAVERIO DE BELLIS' DI CASTELLANA GROTTE

Concorso (Scad. 16 agosto 2013)

Concorso pubblico per n. 2 Borse di Studio (Direzione amministrativa e Oncologia Medica).


L’Ente Ospedaliero Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico “Saverio de Bellis” di Castellana Grotte, nell’ambito e per il raggiungimento dei propri fini istituzionali di ricerca, bandisce pubblico concorso, per titoli ed esame, per l’assegnazione di n.2 Borse di Studio e Ricerca (BSR) come di seguito si riporta:
SETTORE DI RICERCA:
DIREZIONE AMMINISTRATIVA
Direttore Amministrativo:
Dott. Tommaso Stallone
N. 1 Borsa di Studio per laureato in materie economiche
Decorrenza: Dalla data di inizio per la durata di12 mesi.
Tema specifico: Definizione di un sistema contabile di gestione per commessa dei fondi della ricerca.
Responsabile scientifico: Dott. Tommaso Stallone.
Titolo di studio richiesto: Laurea magistrale in materie economiche.
Requisiti utili per la valutazione di merito: Esperienza documentata nel campo della gestione dei fondi della ricerca con particolare riguardo alla competenza nella rilevazione delle procedure amministrativo-contabili.
Compenso: euro 18.000,00 annuo lordo
COMMISSIONE ESAMINATRICE:
Prof. Antonio Francavilla - Direttore Scientifico IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte
Presidente
Dott. Tommaso Stallone - Direttore Amministrativo IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte
Componente
Dott. Giuseppe Savino - Collaboratore amm.vo IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte - Esperto della materia Componente
D.ssa Liliana Pastorelli - Collaboratore amm.vo IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte
Segretario
SETTORE DI RICERCA:
U.O. ONCOLOGIA MEDICA
Responsabile: Dott. Ivan Lolli
N. 1 Borsa di Studio per laureato in Medicina e Chirurgia e specializzazione in Oncologia
Decorrenza: Dalla data di inizio per la durata di12 mesi
Tema specifico: Raccolta dati clinici in trials su malati oncologici
Responsabile scientifico: Dott. Ivan Lolli
Titolo di studio richiesto: Laurea in Medicina e Chirurgia e specializzazione in Oncologia
Requisiti utili per la valutazione di merito: Capacità documentata di assoluta autonomia nel follow up di terapie innovative di tipo oncologico.
Compenso: euro 18.000,00 annuo lordo
COMMISSIONE ESAMINATRICE:
Prof. Antonio Francavilla - Direttore Scientifico IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte
Presidente
Dott. Ivan Lolli - Responsabile U.O. Oncologia Medica IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte
Componente
Dott.ssa Caterina Messa - Laboratorio di Biologia Cellulare e Molecolare IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte - Esperto della materia
Componente
D.ssa Liliana Pastorelli - Collaboratore amm.vo IRCCS “De Bellis” Castellana Grotte
Segretario
Art. 1
Sono ammessi alle selezioni solo i candidati che abbiano maturato i requisiti richiesti al momento della scadenza del bando. Anche i requisiti utili per la valutazione devono essere posseduti al momento della scadenza del bando. E’ consentito partecipare per un solo tema di ricerca a concorso, pena la non ammissione.
Art. 2
I candidati devono presentare la domanda di partecipazione alla selezione, in carta semplice, debitamente datata e firmata, esclusivamente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento e inderogabilmente, pena la non ammissione, entro le ore 12,00 del quindicesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente bando di concorso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Il termine stabilito per la presentazione delle domande, documenti e titoli, è perentorio; in nessun caso si terrà conto delle domande, documenti e titoli che comunque e per qualsiasi motivo pervenissero all’Amministrazione dell’IRCCS “Saverio de Bellis”- Segreteria Direzione Scientifica, dopo la scadenza del termine stesso. Ove tale termine dovesse coincidere con un giorno festivo, lo stesso si intende prorogato al giorno immediatamente successivo non festivo.
L’Amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato e da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa. In nessun caso si terrà conto delle domande, documenti e titoli che comunque e per qualsiasi motivo pervenissero all’Amministrazione dell’IRCCS “Saverio de Bellis”- Segreteria Direzione Scientifica, dopo la scadenza del termine stesso.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di richiedere agli aspiranti, nei termini e modi che essa riterrà di fissare, quelle eventuali integrazioni, rettifiche o regolarizzazioni di documenti che fossero ritenute legittimamente attuabili e necessarie a giudizio dell’Amministrazione stessa.
La domanda di partecipazione deve essere indirizzata all’Amministrazione dell’IRCCS “Saverio de Bellis”- Segreteria Direzione Scientifica - Via Turi n.27 - 70013 CASTELLANA GROTTE (BA). specificando sulla busta che la contiene che trattasi di “domanda di partecipazione al concorso pubblico per il conferimento di borsa di studio”.
Non saranno accettate domande e documentazioni trasmesse a mezzo telefax o via e-mail.
Il candidato dovrà redigere la domanda di partecipazione alla selezione possibilmente dattiloscritta secondo lo schema esemplificativo di cui all’ allegato 1, e a corredo della stessa, allegare i seguenti documenti nella stessa progressione di seguito riportata:
- Certificato attestante il titolo di studio richiesto, in originale o autocertificato;
- Curriculum formativo e professionale, datato e firmato;
- Tutti quei documenti e titoli scientifici e di carriera che il candidato ritenga utili ai fini del concorso, in originale o autocertificati;
- Elenco delle pubblicazioni;
- Elenco dei documenti e titoli presentati.
Tutti i documenti e titoli presentati, esclusi soltanto il predetto curriculum degli studi ed elenco dei documenti e titoli, devono essere prodotti in originale od in copia autenticata o autocertificata ai sensi di legge (artt.46 e 47 D.P.R. 445/2000); i documenti di carriera o di servizio o simili devono essere firmati dall’Organo competente a rilasciarli; le eventuali pubblicazioni devono essere edite a stampa ed essere attinenti o affini alla materia del concorso. Possono tuttavia essere presentate in fotocopia ed autenticate dal candidato, ai sensi dell’art. 19 del citato D.P.R. n.445/2000, purché il medesimo attesti, mediante la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, che le copie dei lavori specificamente richiamati nell’autocertificazione sono conformi all’originale. E’ possibile per il candidato autenticare nello stesso modo la copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una Pubblica Amministrazione ovvero la copia di titoli di studio o di servizio.
L’Amministrazione, infine, è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute e, oltre alla decadenza dell’interessato dai benefici eventualmente conseguiti sulla base di dichiarazione non veritiera, sono applicabili le sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.
Art. 3
La Borsa di studio ha la durata di 1 anno dall’inizio dell’assunzione.
La Borsa di Studio non è cumulabile con altre BSR o assegni di studio o contratti a tempo determinato (art. 11 comma 2 D.Lgs 288/03); inoltre, è incompatibile con rapporti di lavoro con Istituzioni pubbliche o private e con Privati il cui orario si sovrapponga a quello concordato per la frequenza della Struttura Operativa presso cui è in atto la BSR.
Inoltre, è incompatibile con contemporanea iscrizione a corsi di laurea che richiedano frequenza obbligatoria.
Il sopravvenire di una delle situazioni di incompatibilità di cui ai precedenti capoversi e/o la chiamata ad ottemperare agli obblighi di leva, comporta l’automatica ed immediata decadenza dal godimento della borsa di studio a decorrere dall’ultimo giorno del mese precedente a quello da cui ha effetto la rinuncia.
Pertanto il borsista è tenuto a comunicare al Responsabile del Settore cui la borsa afferisce, ed alla Direzione Scientifica, con immediatezza, tale sopravvenuta incompatibilità.
Art. 4
La Borsa di studio ha inizio, di norma, il primo giorno del mese. Al vincitore verrà inviata comunicazione scritta, indirizzata al recapito indicato nella domanda, nella quale verranno specificati la data di inizio di frequenza e il termine entro il quale il candidato dovrà far pervenire la conferma per iscritto dell’accettazione della Borsa alle condizioni del regolamento vigente.
Entro e non oltre 5 giorni lavorativi dalla comunicazione di conferimento, l’assegnatario dovrà far pervenire alla Segreteria della Direzione Scientifica, pena la decadenza, una dichiarazione scritta di accettazione senza riserve (anche via fax) della BSR alle condizioni del regolamento vigente ed in particolare del presente articolo.
Inoltre, nella dichiarazione di accettazione, l’assegnatario dovrà dichiarare di essere a conoscenza che il godimento della BSR non dà luogo a rapporto di impiego; non dà diritto ad alcun trattamento previdenziale, né a valutazione ai fini economici e giuridici di carriera, salvo quanto previsto ai fini concorsuali dalla normativa applicata in base all’Atto Aziendale dell’Istituto e che, qualora la sua attività dia luogo anche incidentalmente ad invenzioni o scoperte, i diritti a detta scoperta /invenzione appartengono all’IRCCS “ Saverio de Bellis” di Castellana Grotte, salvo il diritto dell’inventore ad esserne riconosciuto autore.
L’ammontare della BSR, indicato nel bando di selezione, verrà erogato all’assegnatario in rate mensili posticipate di uguale importo, al netto delle ritenute erariali, dopo aver acquisito il benestare da parte del responsabile scientifico della ricerca. Il Borsista si impegna a comunicare al Ricercatore Responsabile e alla Direzione Scientifica almeno con 3 settimane di anticipo l’eventuale cessazione volontaria della Borsa di studio o altre condizioni che possano pregiudicare il regolare svolgimento delle attività formative previste dalla Borsa di studio.
In caso di rinuncia alla titolarità della borsa o decadenza della stessa prima del suo completamento, la decadenza dell’assegno decorrerà dall’ultimo giorno del mese precedente a quello da cui ha effetto la rinuncia.
Art. 5
Il Borsista è tenuto a frequentare, secondo le modalità stabilite dal responsabile (o dal tutor), la Struttura Operativa alla quale è assegnato per l’espletamento dell’attività di formazione/ricerca nell’ambito del progetto relativo alla Borsa di studio. L’ assegnatario della Borsa di studio è tenuto a:
a. iniziare la propria attività presso l’Istituto alla data indicata nella lettera di assegnazione;
b. frequentare con impegno e diligenza e contribuire materialmente ed intellettualmente al conseguimento degli obiettivi del progetto di ricerca oggetto della Borsa di studio e alle attività della Struttura Operativa, secondo le indicazioni e sotto la responsabilità del proprio Responsabile;
c. partecipare attivamente alle attività di sperimentazione animale, qualora previste;
d. partecipare a seminari e/o corsi formativi specificamente indicati dalla Direzione Scientifica;
e. osservare le nonne interne della Struttura Operativa e dell’Istituto ed adottare un abbigliamento e comportamento discreto e rispettoso delle norme igieniche e di sicurezza nonché della peculiarità dell’ambiente in cui opera;
f. relazionare regolarmente al Responsabile della Ricerca sui progressi relativamente al progetto di ricerca cui prende parte;
g. presentare, un mese prima della data di scadenza della Borsa di studio, alla Direzione Scientifica una relazione sull’attività svolta nel periodo di formazione, controfirmata dal Responsabile Scientifico della Ricerca. In caso di mancata presentazione della relazione finale, non verrà corrisposta l’ultima rata della Borsa di studio il borsista sarà escluso da successive assegnazioni di BSR presso l’Istituto;
h. presentare, una volta l’anno, i risultati della propria attività clinico-scientifica durante le “Giornate di Formazione clinico-scientifica” che verranno organizzate con cadenza semestrale dalla Direzione Scientifica; la partecipazione attiva a questi eventi è requisito necessario per l’eventuale rinnovo della Borsa di studio.
Il borsista si impegna, inoltre, a:
- mantenere nella più assoluta e completa riservatezza e a trattare come confidenziali tutti i dati e le notizie apprese durante il periodo di Borsa di studio e a farne uso esclusivamente nei limiti di tale rapporto.
- accettare che tutti i dati, i risultati e le invenzioni, siano esse brevettabili o meno, effettuati od ottenuti in esecuzione della Borsa di studio, saranno di proprietà esclusiva dell’ Istituto. Resta fermo il diritto del Borsista ad essere ricompensato come coautore in sede di deposito di domanda di brevetto e/o di pubblicazione scientifica qualora egli abbia contribuito intellettualmente in maniera significativa al raggiungimento dei risultati scientifici.
- non svolgere attività professionale in concorrenza a quella dell’Istituto.
Il Borsista può assentarsi per brevi periodi per esigenze personali, previa comunicazione al Responsabile Scientifico della Ricerca e al Direttore Scientifico. Le assenze non dovranno essere di durata tale da pregiudicare la sua formazione e comunque non dovranno ordinariamente protrarsi per un periodo complessivo superiore a 30 giorni nell’arco dell’anno, pena la revoca della Borsa. Eventuali deroghe a questa norma verranno consentite dalla Direzione Scientifica, solo a seguito di richiesta scritta e motivata da parte del Responsabile Scientifica della Ricerca. Il Direttore Scientifico, fatte le adeguate valutazioni di opportunità, disporrà in merito.
In caso di assegnazione a concorrente di sesso femminile, alla stessa potrà essere consentita l’assenza per gravidanza per un periodo non superiore a 5 mesi, in analogia a quanto stabilito dalla Legge 1204 del 30.12.1971 e s.m.i., purché ciò sia compatibile con la durata del progetto di ricerca relativo alla BSR. Durante questo periodo di assenza vi sarà la sospensione del compenso previsto.
Il borsista dovrà contrarre adeguata copertura assicurativa per i danni che potessero derivare da infortuni o malattie occorsi o contratte durante o a causa dell’espletamento dell’attività affidatagli.
Art. 6
Il Responsabile della Ricerca ha il dovere di predisporre e verificare il permanere delle condizioni atte alla completa formazione del borsista, assicurando adeguato supporto nel percorso formativo dello stesso.
Decadono automaticamente dal godimento della BSR i borsisti che non assolvono agli obblighi connessi alla Borsa di studio e cioè quando:
1. non si presentino, salvo giustificato motivo, presso la Struttura Operativa di riferimento, il giorno stabilito per iniziare la propria attività;
2. sia accertata una causa di incompatibilità;
3. si assentino dalla S.O. per varie ragioni per un periodo superiore a 3 settimane consecutive salvo particolari accordi con il Responsabile Scientifico della ricerca e della Struttura operativa;
4. si assentino per un periodo complessivo superiore ai 30 giorni l’anno (salvo deroghe);
5. per qualsiasi ragione, venga meno l’idoneità del candidato all’espletamento delle attività previste nel bando.
La Borsa di studio verrà revocata, su richiesta congiunta del responsabile di progetto e del Responsabile della S.O. cui afferisce, nei seguenti casi:
a. per ripetute violazioni degli obblighi di cui al precedente art.6;
b. per insufficiente impegno;
c. per contegno scorretto nei confronti di colleghi, dipendenti ed utenti. Nei casi in cui si verifichino le condizioni di decadenza o revoca di una BSR, il Responsabile Scientifico della Ricerca ed il Responsabile della S.O. comunicheranno tempestivamente tale evenienza alla Direzione Scientifica che provvederà di conseguenza.
Le BSR che risulteranno disponibili per rinuncia o decadenza/revoca dei vincitori potranno essere assegnate intere o per il periodo residuo ai candidati risultati idonei secondo l’ordine di ciascuna graduatoria.
Art. 7
La rispondenza ai requisiti di ammissione al concorso è verificata dalla Commissione Esaminatrice coadiuvata dalla segreteria della Direzione Scientifica.
La Commissione Esaminatrice, formalmente nominata dall’Amministrazione contestualmente all’emanazione del bando di concorso, è preposta alla valutazione dei titoli, alla prova di esame ed alla formazione della graduatoria, ed è composta dal Direttore Scientifico o suo delegato con funzioni di Presidente, dal Responsabile del progetto di ricerca in questione o suo delegato con funzioni di Componente, da un esperto della materia oggetto del concorso con funzioni di Componente, dal responsabile del procedimento amministrativo con funzioni di Segretario.
Art. 8
La prova d’esame consisterà in una prova scritta e verterà sul tema oggetto di concorso al fine di accertare il livello di preparazione in relazione alla attività di ricerca prevista dal bando.
La data della prova d’esame verrà comunicata a ciascun aspirante, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, non meno di 15 giorni prima della data di svolgimento.
Per sostenere la prova i candidati dovranno essere muniti di idoneo documento legale di identificazione. La valutazione dei titoli sarà effettuata prima della prova d’esame.
Per la valutazione dei titoli e della prova di esame, la Commissione Esaminatrice applicherà quanto previsto nella deliberazione n.621 del 19.11.2010 avente ad oggetto “ Regolamento per la Disciplina di conferimento delle Borse di Studio e di Ricerca(BSR)” che disciplina l’istituto delle borse di studio presso questo IRCCS. Pertanto, ogni Commissione Giudicatrice dispone di 100 punti così ripartiti:
Punti 70 per la prova di esame;
Punti 30 per i titoli.
Per il superamento della prova scritta il punteggio non deve essere inferiore a 42/70.
Il candidato risulterà idoneo se raggiunge un punteggio complessivo di 70/100.
TITOLI: 30 PUNTI, COSI’ DISTRIBUITI NELLA TABELLA
A) ACCADEMICI E DI STUDIO: PUNTI 10 (i titoli accademici richiesti nel bando per la partecipazione, non sono valutabili
- Altre lauree magistrali oltre quella in possesso per accedere al concorso punti 3,000
- Dottorato punti 3,000
- Specializzazioni punti 1,500
B) CURRICULUM: PUNTI 10
- corsi di aggiornamento nazionali punti 0,020
- esteri punti 0,200
- Stage nazionale punti 0,500 per anno
- Stage internazionale punti 1,000 per anno
- corso perfezionamento
o Master punti 0,500 per anno
- patente europea punti 0,500
- competenza nella conoscenza delle lingue punti 0,500
- borsa di studio in Italia punti 0,500
- borsa di studio all’estero punti 1,000
- contratti c/o strutture pubbliche nella disciplina a concorso
(co.co.co.) punti 1,000 per anno
- contratti o attività c/o strutture private nella disciplina a concorso calcolate il 25% punti 0,250 per anno
- attività c/o strutture pubbliche a part-time calcolate il 50% punti 0,500 per anno
- attività c/o strutture private a part-time calcolate il 50% del part-time pubblico punti 0,125 per anno
- collaborazione a progetto calcolata in ore punti 0,300 per anno #
- volontariato punti 0,200 per anno
- attività didattica punti 0,500 per anno
A) servizi di ruolo prestati presso aziende ospedaliere del S.s.n.e servizi equipollenti ai sensi degli artt.22 e 23 del D.P.R. n.483 del 10.12.1997:
- servizio nel livello dirigenziale a concorso o livello superiore, nella disciplina punti 1,000 per anno;
- servizio in altra posizione funzionale nella disciplina a concorso, punti 0,500 per anno;
- servizio nella disciplina affine ovvero in altra disciplina da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti rispettivamente del 25 e del 50 per cento;
B) servizio di ruolo presso pubbliche amministrazioni nelle varie qualifiche secondo i rispettivi ordinamenti punti 0,500 per anno
I servizi di ruolo o a titolo di incarico prestati presso gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico sono aumentati del 20%. In caso di servizi contemporanei è valutato quello più favorevole al candidato.
- Casi in cui la collaborazione è stata di breve durata o di poche ore al giorno per periodi limitati.
C) PUBBLICAZIONI: PUNTI 10
- Lavori in Italia senza I.F. complessivi punti 1,000
- Lavori su riviste con I.F.
da 1 fino a 10 punti 1,500
da 10 fino a 20 punti 2,500
da 20 fino a 30 punti 3,500
da 30 ed oltre punti 10,000
abstracts, nazionali ed esteri punti 0,010
Casi in cui la collaborazione è stata di breve durata o di poche ore al giorno per periodi limitati.
Art. 9
L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare e riaprire i termini, revocare, sospendere e modificare il presente bando di concorso, qualora a suo insindacabile giudizio ne rilevasse la necessità o l’opportunità, dandone tempestiva comunicazione agli interessati, senza che gli stessi, per questo, possano vantare diritti o pretese di sorta.
Responsabile del procedimento amministrativo è la Dott.ssa Liliana Pastorelli, collaboratore amministrativo dell’unità operativa: SEGRETERIA DIREZIONE SCIENTIFICA. Per eventuali chiarimenti, gli interessati potranno rivolgersi presso la SEGRETERIA della DIREZIONE SCIENTIFICA dell’IRCCS “Saverio de Bellis”, Via Turi n.27, 70013 CASTELLANA GROTTE (BA), tel.080-4994181.
Per acquisire copia del bando avviso pubblico i candidati potranno collegarsi al sito Internet dell’Istituto al seguente indirizzo: www.irccsdebellis.it
Il Legale Rappresentante
Dott. Nicola Pansini
Il Direttore Amministrativo Il Direttore Scientifico
Dott. Tommaso Stallone Prof.Dott.Antonio Francavilla