.

Concorso per 1 ingegnere (emilia romagna) ARPA - AGENZIA REGIONALE PREVENZIONE E AMBIENTE DELL'EMILIA-ROMAGNA

I testi riportati sono gratuiti e non hanno carattere di ufficialità: ai sensi di legge l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa.

Concorso

Attenzione, il bando selezionato non è attivo, poichè è scaduto il termine per la presentazione della domanda


Tipologia Concorso
Tipologia Contratto Incarico
Posti 1
Fonte: DIR N. 54 del 24-07-2013
Sintesi: ARPA - AGENZIA REGIONALE PREVENZIONE E AMBIENTE DELL'EMILIA-ROMAGNA Concorso (Scad. 7 agosto 2013) Avviso pubblico finalizzato al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale ...
Ente: ARPA - AGENZIA REGIONALE PREVENZIONE E AMBIENTE DELL'EMILIA-ROMAGNA
Regione: EMILIA ROMAGNA
Provincia: BOLOGNA
Comune: BOLOGNA
Data di pubblicazione 24-07-2013
Data Scadenza bando 07-08-2013
Condividi

ARPA - AGENZIA REGIONALE PREVENZIONE E AMBIENTE DELL'EMILIA-ROMAGNA

Concorso (Scad. 7 agosto 2013)

Avviso pubblico finalizzato al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale nell’ambito del Progetto “Supporto per la predisposizione delle informazioni utili all’evasione dei flussi informativi in materia di agglomerati, impianti di depurazione e fanghi - 2013” - Prot. n. PGDG/2013/3416 del 2/7/2013


Art. 1: Indizione dell’avviso
L’ARPA - Direzione Tecnica, indice un avviso pubblico per il conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale finalizzato allo svolgimento di attività connesse al progetto di cui al successivo art. 3, in applicazione di quanto previsto nella “Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale, con contratti di lavoro autonomo presso ARPA E.R.”, approvata con deliberazione del Direttore generale 71/12, e visibile sul sito web istituzionale di ARPA E.R..
Art. 2: Requisiti d’ammissione
Possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
1. possesso di una delle seguenti lauree:
laurea secondo il vecchio ordinamento universitario in ingegneria industriale ovvero classe delle lauree specialistiche 36/S in ingegneria meccanica (riclassificata LM-33 ingegneria meccanica);
laurea vecchio ordinamento in ingegneria civile - sezione idraulica; ovvero classe delle lauree specialistiche 28/S in ingegneria civile (riclassificata LM-23 ingegneria civile). Sono fatte salve le equipollenze stabilite dalle norme di legge in materia di titoli universitari;
2. iscrizione all’Albo degli Ingegneri;
3. esperienza lavorativa pluriennale (almeno 5 anni) a supporto delle pianificazioni attuate dagli enti locali, nei settori della normativa regionale/provinciale e della programmazione territoriale, con particolare riferimento a:
- sistema di collettamento e depurazione delle acque reflue urbane;
- analisi impiantistica e/o progettazione dei sistemi di trattamento delle acque reflue urbane;
- tutela delle acque da inquinamento da fonti puntuali e diffuse.
I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.
Art. 3: Obiettivo/programma/progetto oggetto dell’incarico
L’incarico di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale viene conferito nell’ambito del seguente progetto "Supporto per la predisposizione delle informazioni utili all’evasione dei flussi informativi in materia di agglomerati, impianti di depurazione e fanghi 2013".
La prestazione oggetto dell’incarico consiste nel supporto ai tecnici Arpa per le seguenti attività:
- individuazione del carico antropico che grava sul sistema fognario – depurativo del territorio regionale;
- supporto nell’aggiornamento delle informazioni relative agli agglomerati e agli impianti di depurazione presenti nel territorio regionale;
- descrizione e analisi del sistema fognario - depurativo regionale;
- analisi degli interventi necessari, a livello comunale, per l’adeguamento del sistema fognario-depurativo alla Direttiva 91/271/CEE;
- valutazione dell’efficienza del sistema depurativo, con particolare riferimento ai nutrienti (abbattimento di azoto e fosforo);
- analisi critica della metodologia contenuta nell’articolo:
“Estimations of municipal point source pollution in the context of river basin management”, M. Zessner and S. Lindtner;
- analisi e verifica delle informazioni contenute nel registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti (E-PRTR) per gli impianti di depurazione con capacità maggiore o uguale a 100.000 AE;
- supporto tecnico - scientifico nella stesura della relazione conclusiva.
Le attività svolte dovranno portare alla stesura di una idonea documentazione tecnica, che nella versione ultima sia ritenuta soddisfacente per ARPA.
Le modalità specifiche per la realizzazione delle attività previste saranno concordate tra le parti.
Art. 4: Durata e compenso dell’incarico
L’incarico dovrà essere espletato entro il 31/3/2014.
Il compenso da corrispondersi all’incaricato è pari ad Euro 24.000,00, IVA e contributi previdenziali esclusi.
Il compenso sarà fatturato dal professionista in due soluzioni:
- la prima al 30 novembre 2013 per un importo pari a E uro 12.000,00 IVA e contributi esclusi, alla consegna di una relazione e degli elaborati che attestino lo svolgimento di almeno il 50% delle attività oggetto di incarico;
- la seconda di Euro 12.000,00 IVA e contributi esclusi, al termine dell’incarico previsto per il 31 marzo 2014, dopo la consegna definitiva delle attività e valutazione del lavoro svolto da parte dei referenti del progetto.
ARPA provvederà ai pagamenti entro 30 giorni dal “termine per l’accertamento della conformità delle prestazioni” o - se successiva - dalla data di ricevimento della fattura.
Art. 5: Modalità di presentazione delle domande e dei
curricula I soggetti interessati possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura, corredata con il relativo curriculum, tramite le seguenti modalità:
- invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: ARPA Direzione Tecnica – Largo Caduti del Lavoro, 6 – 40122 Bologna.
Fa fede esclusivamente la data di avvenuta ricezione della domanda da parte di ARPA.
- consegna a mano presso ARPA Direzione Tecnica - Largo Caduti del Lavoro n. 6 - Bologna - 6° piano - URP, durante i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.
Fa fede esclusivamente la data di avvenuta ricezione della domanda da parte di ARPA.
- invio tramite la propria casella di posta elettronica certificata al seguente indirizzo mail dirgen@cert.arpa.emr.it Fa fede esclusivamente la data di avvenuta ricezione della domanda da parte di ARPA. Non sarà ritenuto valido - con  conseguente esclusione del candidato dalla procedura comparativa in oggetto - l’invio da casella di posta elettronica semplice/ ordinaria, anche se effettuato all’indirizzo di posta elettronica certificata sopra indicato.
La domanda, da redigersi sulla base dell’apposito modello A) reperibile sul sito web di ARPA, deve contenere specifico riferimento al presente avviso pubblico (PGDG/2013/3416 del 2/7/2013).
Per essere ammesso alla valutazione comparativa il candidato deve, inoltre, dichiarare, sotto la propria responsabilità, anche penale, di:
a) essere in possesso del titolo di studio indicato all’art. 2 del presente avviso(i titoli di studio conseguiti presso Istituti esteri devono essere corredati dal provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsto dal nostro ordinamento);
b) godere dei diritti civili e politici;
c) non aver riportato/aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
d) di non essere/essere sottoposto a procedimenti penali, per quanto a sua conoscenza;
e) se cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea, di essere in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano.
Le domande ed i curricula devono pervenire entro e non oltre il giorno 7/8/2013, quale data di scadenza del presente avviso.
Le domande presentate oltre il termine di scadenza dell’avviso sono considerate irricevibili.
Art. 6: Valutazione comparativa delle candidature e dei
curricula, espletamento colloquio predisposizione dell’elenco di esperti ed individuazione del soggetto cui conferire l’incarico di collaborazione
Successivamente alla scadenza del presente avviso, al fine di individuare il soggetto da incaricare, il Dirigente competente procederà in via preventiva alla valutazione delle candidature e dei curricula pervenuti e successivamente all’espletamento di un colloquio con coloro che si siano collocati, al termine della comparazione delle candidature e dei curricula medesimi, nei primi dieci posti utili, compresi gli ex aequo.
I curricula ricevuti saranno valutati sulla base dei seguenti criteri: qualificazione culturale e professionale, esperienze già maturate nel settore di attività di riferimento, grado di conoscenza del settore, pubblicazioni e articoli in materie attinenti l’incarico.
Il punteggio sarà attribuito con le modalità indicate nella seguente tabella:
Criteri per valutazione delle candidature e dei curricula - esperienze maturate nei settori di riferimento, a supporto delle pianificazioni attuate dagli enti locali, nei settori della normativa nazionale/regionale/provinciale e della programmazione territoriale, con particolare riferimento al sistema di collettamento e alla depurazione delle acque reflue urbane, alla tutela delle acque da fonti puntuali e diffuse e all’analisi impiantistica e/o progettazione dei sistemi di trattamento delle acque reflue urbane - max punti 45 - titoli culturali e vari; ulteriori elementi legati alla specificità dell’incarico - max punti 10 - pubblicazioni e articoli in materie attinenti l’incarico - max 5 punti Totale max punti 60 I candidati che otterranno un punteggio totale pari o superiore a 50/60, saranno dichiarati “idonei”.
I soli candidati che, al termine della comparazione delle candidature e dei curricula, si siano collocati nei primi dieci posti utili, compresi gli ex aequo, saranno convocati, mediante lettera raccomandata a.r. o indirizzo PEC se comunicato dal candidato, a sostenere un colloquio con il Dirigente competente, al fine di completare la procedura comparativa per l’individuazione del soggetto da incaricare.
Il colloquio sarà valutato sulla base dei seguenti criteri: chiarezza espositiva e qualità della metodologia di lavoro/modalità di organizzazione del lavoro oggetto del presente avviso.
Il punteggio sarà attribuito con le modalità indicate nella seguente tabella:
Criteri per valutazione colloquio - Conoscenze teoriche, metodologiche e normative relative al settore fognario-depurativo, con particolare riferimento all’analisi impiantistica e alla verifica dell’efficienza delle infrastrutture depurative - max 35 punti - chiarezza espositiva - max 5 punti totale max 40 punti.
Il punteggio conseguito in sede di colloquio verrà sommato a quello riportato in sede di valutazione dei curricula, e sarà formulata la graduatoria finale dei soggetti risultati “idonei”.
La graduatoria sarà pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia.
Al candidato che riporterà il punteggio più alto verrà conferito l’incarico in oggetto.
La stipulazione del contratto di prestazione d'opera intellettuale è subordinata alla verifica dell’effettivo possesso dei requisiti prescritti e all’effettiva possibilità di impiego da parte dell’Agenzia in riferimento alle disposizioni di legge e alle disponibilità finanziarie.
In caso di cessazione anticipata dall’incarico sarà possibile utilizzare la graduatoria per il conferimento di un nuovo incarico.
La graduatoria potrà, altresì, essere utilizzata, mediante scorrimento, entro un anno dalla data di protocollo del verbale di formulazione della graduatoria stessa, per il conferimento di ulteriori incarichi che abbiano a riferimento identica professionalità da parte di tutta l’Agenzia, nel rispetto di quanto previsto nella Disciplina di cui all’art. 1 del presente avviso.
L’inclusione nella graduatoria non attribuisce alcun diritto al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale.
Art. 7: Responsabile del procedimento
Il Responsabile del procedimento, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 4, 5 e 6 della Legge n. 241/90 e della L. R. 32/93, è la Dott.ssa Donatella Ferri.
Art. 8: Termine di conclusione del procedimento
La procedura di conferimento di incarico di prestazione d’opera intellettuale in oggetto si concluderà nel termine di tre mesi decorrenti dal giorno di pubblicazione del presente Avviso sul BUR.
Art. 9: Tutela della privacy
I dati personali di cui ARPA E.R. verrà a conoscenza in applicazione delle procedure oggetto della “Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale,  con contratti di lavoro autonomo presso ARPA E.R.” approvata con deliberazione del Direttore generale 71/12, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al DLgs 196/03.
L’ Informativa per il trattamento dei dati personali costituisce allegato B) reperibile sul sito di ARPA.
Il Direttore tecnico
Franco Zinoni